Home » VW service

VW SERVICE

Assicurazioni
Grazie in anticipo per la risposta...
Ho quasi concluso l' aquisto di un transporter del 1974 1.6 finestrato omologato "AUTOCARRO"...
oggi mi hanno reso noto che il mio transporter non puo godere della assicurazione per mezzi storici...
perche' è omologato autocarro e 28 anni di vita mentre in questo caso bisogna averne 30!!!!!!!!
e' vero? in tal caso come posso comportarmi? Alessio



risponde il registro italiano vw. 


il problema non è la vetustà del mezzo ma bensì la destinazione d'uso dello stesso "autocarro" in quanto la maggior parte delle compagnie non sono disposte alla stipula di polizze rca agevolate per veicoli commerciali. siamo a conoscenza di una sola compagnia che assicura i veicoli commerciali ed è necessario essere tesserati ad un club federato a.s.i. ed inserire nella polizza un altro mezzo d'interesse storico collezionistico.

Vorrei sapere se le assicurazioni rilasciate dopo l'iscrizione al Riv ed all'Asi hanno limitazioni nella circolazione



NESSUNA LIMITAZIONE.



Ho un Maggiolino del 1969 e voglio iscriverlo al Registro Italiano Wolkswagen per ottenere le agevolazioni inerenti l'assicurazione... Il Maggiolino è intestato a mio padre che però è deceduto.. Io chiedo se è possibile per ora fare la iscrizione al RIV in suo nome e poi - quando avrò ultimato il "passaggio dell'auto sotto il mio nome" (verso novembre..) - trasferirlo a nome mio..
E' possibile fare ciò?
E' possibile iscrivere al RIV il mio Maggiolino, a nome di mio padre, e dopo l'iscrizione può "passare" a nome mio - magari allegando quanche documento attestante l'avvenuto "trasferimento del mezzo" - ?? Spero di essere stato abbastanza chiaro.
In attesa di una risposta..colgo l'occasione per mandare i più sinceri saluti. Ciao



Risponde: REGISTRO ITALIANO VOLKSWAGEN
ROSANNA RE FERRARI

L'ISCRIZIONE AL REGISTRO ITALIANO VOLKSWAGEN ED ALL'A.S.I. È NOMINALE E QUESTO SIGNIFICA CHE IL NOMINATIVO DEL PROPRIETARIO, PERSONA FISICA, DATO RISULTANTE DAL LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE E FOGLIO COMPLEMENTARE VIENE INVIATO ALL'A.S.I. IL TESSERATO PUÒ FARE RICHIESTA DELLA DOCUMENTAZIONE PER USUFRUIRE DEI BENEFICI FISCALI ED ASSICURATIVI.
PER QUANTO SONO A CONOSCENZA NON MI RISULTA VI SIA UNA COMPAGNIA CHE EMETTA UN CONTRATTO RCA A NOME DI UNA PERSONA DECEDUTA, PERTANTO NON RESPONSABILE, FIGURIAMOCI POI PER UNA POLIZZA RCA AGEVOLATA CON LA QUALE SI CORRE IL RISCHIO, NEL CASO D'ISCRIZIONE FASULLA, DI PAGARE L'EVENTUALE DANNO CAUSATO.
PER IL PASSAGGIO DI PROPRIETÀ PUÒ USUFRUIRE DEI BENEFICI PREVISTI DALLA LEGGE 342/2000, INERENTI LA RIDUZIONE DELLA TASSA PROVINCIALE DI TRASCRIZIONE FISSATA IN L. 100.000, VISTO CHE LA SUA VOLKSWAGEN HA OLTRE TRENT'ANNI.
ALLO STATO ATTUALE DELLA PROPRIETÀ SCONSIGLIO VIVAMENTE L'ISCRIZIONE AL R.I.VW. ED EVENTUALMENTE PUÒ ISCRIVERSI A DICEMBRE PER L'ANNO 2002 CONSIDERANDO CHE IL TESSERAMENTO SCADE IL 31/12 DI OGNI ANNO. CON I MIGLIORI SALUTI.



Salve mi chiamo Maurizio e dgt da Cagliari ! come tutti Voi sono un appassionato di VW raffreddati ad aria e come tale appassionato posseggo un Bus Type 2 del 1979 non riesco a trovare una compagnia di assicurazioni che mi stipuli una assicurazione "onesta" per il mio vecchietto VW mi potete aiutare ?



LE CONSIGLIAMO CONTATTARE IL RIVW registro_italiano_vw@libero.it PER ISCRIVERE ALL' ASI IL SUO VEICOLO E OTTENERE COSI' L'ASSICURAZIONE AGEVOLATA, IL REGISTRO STESSO PUO' INDICARE ANCHE IL NOME DELL'ASSICURAZIONE.



Si puo' sapere qualcosa sulla nuova legge, che riguarda i veicoli storici, espressa nell'ultima finanziaria?



ARTICOLO 63
TASSE AUTOMOBILISTICHE PER I VEICOLI D'EPOCA.
1). SONO ESENTATI DAL PAGAMENTO DELLE TASSE AUTOMOBILISTICHE I VEICOLI E I MOTOVEICOLI, ESCLUSI QUELLI ADIBITI AD USO PROFESSIONALE, A DECORRERE DALL'ANNO IN CUI SI COMPIE IL TRENTESIMO ANNO DALLA LORO COSTRUZIONE. SALVO PROVA CONTRARIA, I VEICOLI DI CUI AL PRIMO PERIODO SI CONSIDERANO COSTRUITI NELL'ANNO DI PRIMA IMMATRICOLAZIONE IN ITALIA O IN ALTRO STATO. A TAL FINE VIENE PREDISPOSTO, PER GLI AUTOVEICOLI DALL'AUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO (A.S.I.) PER I MOTOVEICOLI ANCHE DALLA FEDEREZIONE MOTOCICLISTICA ITALIANA (FMI) UN APPOSITO ELENCO INDICANTE I PERIODI DI PRODUZIONE DEI VEICOLI.

2). L'ESENZIONE DI CUI AL COMMA 1 È ALTRESÌ ESTESA AGLI AUTOVEICOLI E MOTOVEICOLI DI PARTICOLARE INTERESSE STORICO E COLLEZIONISTICO PER I QUALI IL TERMINE È RIDOTTO A VENTI ANNI. SI CONSIDERANO VEICOLI DI PARTICOLARE INTERESSE STORICO COLLEZIONISTICO:
A I VEICOLI COSTRUITI SPECIFICAMENTE PER LE COMPETIZIONI;
B I VEICOLI COSTRUITI A SCOPO DI RICERCA TECNICA O ESTETICA, ANCHE IN VISTA DI PARTECIPAZIONE A ESPOSIZIONI O MOSTRE;
C I VEICOLI I QUALI, PUR NON APPARTENENDO ALLE CATEGORIE DI CUI ALLE LETTERE A) E B), RIVESTONO UN PARTICOLARE INTERESSE STORICO O COLLEZIONISTICO IN RAGIONE DEL LORO RILIEVO INDUSTRIALE, SPORTIVO, ESTETICO O DI COSTUME.


3). I VEICOLI INDICATI AL COMMA 2 SONO INDIVIDUATI, CON PROPRIA DETERMINAZIONE DALL'A.S.I. E, PER I MOTOVEICOLI ANCHE DALLA FMI. TALE DETERMINAZIONE È AGGIORNATA ANNUALMENTE.

4). I VEICOLI DI CUI AI COMMI 1) E 2) SONO ASSOGGETTATI, IN CASO DI UTILIZZAZIONE SULLA PUBBLICA STRADA, A UNA TASSA DI CIRCOLAZIONE FORFETTARIA ANNUA DI L. 50.000 PER GLI AUTOVEICOLI E DI L. 20.000 PER I MOTOVEICOLI. PER LA LIQUIDAZIONE, LA RISCOSSIONE E L'ACCERTAMENTO DELLA PREDETTA TASSA, SI APPLICANO, IN QUANTO COMPATIBILI, LE DISPOSIZIONI CHE DISCIPLINANO LA TASSA AUTOMOBILISTICA DI CUI AL TESTO UNICO DELLE LEGGI SULLE TASSE AUTOMOBILISTICHE, APPROVATO CON DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 5 FEBBRAIO 1953 N° 39. PER I PREDETTI VEICOLI L'IMPOSTA PROVINCIALE DI TRASCRIZIONE È FISSATA IN L. 100.000 PER GLI AUTOVEICOLI E IN L. 50.000 PER I MOTOVEICOLI.

DI CERTO È STATO APPROVATO IL TESTO DI LEGGE, SOPRA TRASCRITTO, MA DA PARTE DEL GOVERNO DEVE ESSERE ANCORA EMANATO IL REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE, PERTANTO, OGNI ILLAZIONE È ALEATORIA ED OGNI SCRITTO DEVE ESSERE INTERPRETATO AL CONDIZIONALE. ALLA RIUNIONE DEI PRESIDENTI DEI CLUB FEDERATI, TENUTASI A PADOVA IL 26 NOVEMBRE U.S., È STATO APPROFONDITO IL DISCORSO RIGUARDO LE ESENZIONI PER I VEICOLI STORICI. L'ART.63 DELLA NUOVA FINANZIARIA PREVEDE L'ESENZIONE AUTOMATICA DALLA TASSA DI PROPRIETÀ, CHE SI TRASFORMERÀ IN TASSA DI CIRCOLAZIONE IN CASO DI UTILIZZO SULLA PUBBLICA STRADA, CON DECORRENZA AL COMPIMENTO DEL TRENTESIMO ANNO, DALLA DATA DI COSTRUZIONE DI OGNI MEZZO. TALE TASSA AMMONTERÀ A L. 50.000 PER GLI AUTOVEICOLI E L. 20.000 PER I MOTOVEICOLI. NON POTRANNO AVERE QUESTO BENEFICIO I VEICOLI ADIBITI AD USO PROFESSIONALE. IL MEDESIMO BENEFICIO DI CUI SOPRA SARÀ AMPLIATO ANCHE PER I VEICOLI CON ETÀ COMPRESA TRA I 20 E 30 ANNI RICONOSCIUTI DALL'A.S.I. MA NON ESSENDO ANCORA NOTE LE NORME DI ATTUAZIONE DI QUESTA NUOVA LEGGE SI CONSIGLIA, CHI AVESSE IL BOLLO IN SCADENZA IL 31/12, DI RINNOVARLO PER IL 2001 ONDE EVITARE SANZIONI. DAL DIBATTITO, INOLTRE, È EMERSO CHE IL LEGISLATORE, CON L'ART. 63 DELLA NUOVA FINANZIARIA, NON HA ABROGATO LA LEGGE N° 53 DEL 1983, PERTANTO, SI CONTINUERÀ AD OTTENERE ED AVERE L'ESENZIONE TOTALE DAL PAGAMENTO DELLA TASSA DI PROPRIETÀ PER I VEICOLI CON TRENT'ANNI ISCRITTI ALL'A.S.I.. PER QUANTO CONCERNE I PASSAGGI DI PROPRIETÀ L'IMPOSTA PROVINCIALE DI TRASCRIZIONE, FISSATA IN L. 100.000 PER GLI AUTOVEICOLI E L. 50.000 PER I MOTOVEICOLI, NON VIENE DETERMINATO SE IL MOTOVEICOLO O L'AUTOVEICOLO, OGGETTO DI TALE ATTO, PER L'APPLICAZIONE DI TALE TASSA DEBBA ESSERE ISCRITTO A.S.I. O SEMPLICEMENTE SIA SUFFICIENTE LA DATA DI COSTRUZIONE DAL TRENTESIMO ANNO.



Veicoli storici assicurazione e tassa di proprieta'



TUTTI GLI AUTOMEZZI CHE HANNO PIU' DI VENT'ANNI APPARTENGONO ALLA CATEGORIA : VEICOLI STORICI.
IL PROPRIETARIO CHE E' ISCRITTO AD UN CLUB FEDERATO ASI (COME IL REGISTRO ITALIANO VW, TEL 0521-681300) E CHE HA PROVVEDUTO AD ISCRIVERE ALL'ASI IL SUO MEZZO OTTIENE L'ATTESTAZIONE A.S.I. DEL SUO VEICOLO. HA DIRITTO QUINDI ALL' ASSICURAZIONE AGEVOLATA CHE A SECONDO DELLE COMPAGNIE PUO' COSTARE DAI 70.00 EURO AI 100.00 MAX 200.00 EURO ALL' ANNO SENZA ALCUN TIPO DI RESTRIZIONE SULL'ETA' DEL CONDUCENTE E CON MASSIMALI BEN CONSONI ALLE ESIGENZE ATTUALI.
NEL CASO CHE INVECE SI PROCEDA AD OMOLOGAZIONE A.S.I. CON ISPEZIONE DEI PERITI ED EMISSIONE DELLA TARGA DI RICONOSCIMENTO SI HA DIRITTO ANCHE ALL'ESENZIONE DAL PAGAMENTO DELLA TASSA DI PROPRIETA'.



salve a tutti. prima di tutto complimenti per il sito.
ecco la mia risposta: sto' valutando l'acquisto di un type2 9 posti il cui n° di telaio e' 2242088299 ma non riesco a trovarlo nelle vostre tabelle alla voce "che macchina ho? ". dal libretto risulta che e' stato prima demolito e poi re-immatricolato con targhe nuove, sullo stesso e' specificato che si tratta di vettura con interesse storico quindi dovrebbe avere bollo ed assicurazione agevolate pero' il propietario attuale ha montato un impianto di alimentazione a metano che non e' stato ancora immatricolato. ci potrebbero essere problemi per la storicita' della vettura? saluti



Risponde: REGISTRO ITALIANO VOLKSWAGEN
IN DIVERSE CITTÀ, PER POTER CIRCOLARE, SI RICORRE ALL'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI A GAS, ATTUALMENTE L'INSTALLAZIONE DI QUESTI IMPIANTI NON PRECLUDE LA STORICITÀ DEL VEICOLO, MA, OCCORRERÀ TROVARE UNA MOTORIZZAZIONE CHE COLLAUDI L'IMPIANTO A METANO IN UN MEZZO RAFFREDDATO AD ARIA. CON I MIGLIORI SALUTI.


ho un furgone che mi è stato regalato. il problema è:
1 - devo fargli fare la revisione;
2 - è targato tedesco. come faccio per targarlo italiano? Quanto mi costerà? se mi è stato regalato, come funziona con il passaggio di proprieta?
grazie



Risponde: REGISTRO ITALIANO VOLKSWAGEN
IL PASSAGGIO DI PROPRIETÀ DI UN VEICOLO, ANCHE SE È STATO REGALATO, DEVE AVVENIRE TRAMITE ATTO DI VENDITA O DICHIARAZIONE DI VENDITA.
PER IMMATRICOLARE IN ITALIA UN VEICOLO PROVENIENTE DA PAESE COMUNITARIO OCCORRE QUANTO SOPRA SPECIFICATO E LA RICHIESTA ALLA MOTORIZZAZIONE DI NUOVE TARGHE E COLLAUDO.
SUGGERISCO, COMUNQUE, DI CONTATTARE LA MOTORIZZAZIONE LOCALE PER MAGGIORI RAGGUAGLI SULLA PROCEDURA DA SEGUIRE.
IL COSTO DELL'OPERAZIONE SI AGGIRA SUI 300.00/400.00 EURO ESPLETANDO LA PRATICA PRIVATAMENTE.
CORDIALI SALUTI.


posso assicurare la mia cabrio 1303? Se é si quanto mi costerebbe?



SI È POSSIBILE. COSTA A SECONDO DELLE COMPAGNIE E DELLE
CONDIZIONI DI POLIZZA  DAI 150 AI  200 EURO 
ED OCCORRE ESSERE ISCRITTO AD UN CLUB RICONOSCIUTO (VEDI QUI LA LISTA DEI CLUB). L'AUTO COME
NEL SUO CASO DEVE AVER COMPIUTO I 30 ANNI.



LE COMPAGNIE ASSICURATIVE CHE OPERANO NEL SETTORE STORICO
SONO DIVERSE, CONSIGLIAMO:



CENTRO ASSICURATIVO PAVESE S.R.L.



VIA MARCHESI, 33 - 27100 PAVIA (PV)



TEL. 0382.22052 R.A. 
TEL: 366 6953568 R.A.  EL: 331
6824559 R.A.  FAX 0382.21277



MAIL INFO@CENTROASSPAVESE.IT 
PEC MAESTRI@PEC.CENTROASSPAVESE.IT  SINISTRISINISTRI@CENTROASSPAVESE.IT



ORARI DI APERTURA: LUN-VEN 9.30-12.30 14.30 -17.00    



E' POSSIBILE ASSICURARE ALTRI VEICOLI D'EPOCA CON MENO DI
TRENT'ANNI DI ETÀ E NON PIÙ GIOVANI DI VENTI. NON DEVONO ESSERE RIPORTATI NELLA
LISTA DEI VEICOLI NON ASSICURABILI E DEVONO APPARTENERE ALLA STESSA COLLEZIONE
DOVE SIA GIÀ PRESENTE UN VEICOLO "TRENTENNALE".


Carrozzeria
Salve,sono da poco possessore di un maggiolone cabrio del 78.smontandolo ho notato che il pianale dell auto e' ricoperto di vetroresina.vorrei sapere se qusta e` presente originalmente o se e stata applicata in un secondo momento forse con l intento di proteggere maggiormente la.vettura. in questo caso consigliate di toglierla completamente e risanare a modo il fondo visto che c` e' presenza di ruggine?

La presenza di vetroresina non ha niente a che vedere con la procedura di costruzione originale VW. Trattasi di puerile e fraudolento tentativo di sopperire a delle magagne del fondo della carrozzeria coprendo con la vetro resina i pianali arrugginiti.  Gli stessi vanno sostituiti. Ai links successivi troverà i ricambi necessari.



Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buongiorno, sono il proprietario di un Maggiolone Cabrio 1303 del '75. Ho già ordinato i pianali da sostituire, volevo sapere quale è la procedura esatta per cambiarli?

Per togliere i pannelli porte esistenti si procede  svitando le viti dei braccioli. Togliere  i perni bloccaggio delle leve apriporta e alza vetro nonché le rondelle. Nelle versioni più recenti togliere la plastica copri maniglia alza vetro  e svitare la vite centrale per togliere la maniglia e rondella. Togliere il para unghie , facendo leva con cacciavite a taglio, della leva apriporta e svitare la vite che tiene cornice della leva stessa.


Partendo da un angolo del pannello tirare con decisione più o meno intensa a secondo se si vogliono salvare i pannelli  per un successivo rimontaggio per far sbloccare le varie clips che tengono i pannelli sulla carrozzeria. Fare attenzione alle molle che sono sotto le maniglie alza vetro. Per i pannelli posteriori rimuovere la seduta e procedere come sopra saltando la procedura rimozione viti. Per il rimontaggio consigliamo seguire la procedura all’ incontrario avendo in precedenza controlla lo stato e la presenza di tutte le clips pannelli nonché dei relativi gommini di fissaggio che si inseriscono nella carrozzeria.


 



Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, poichè vorrei rinfrescare un pò la carrozzerai del mio maggiolino, anche perchè uno che non sapeva guidare mi ha urtato in manovra, ammaccando il parafango posteriore, vorrei sapere quale è il codice della vernice originale di un maggiolino mexico bianco, immatricolato nel 1984, ma sicuramente di costruzione 1983. grazie per i preziosi consigli saluti marcello

Dovrebbe essere 90E.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve!! Ho aquistato da circa un mese un vw del '72, credevo fosse un T2, ma in realtà dall'anno di immatricolazione sembra di no! Potete darmi qualche delucidazione al riguardo? La seconda domanda, ho trovato delle maniglie alzacristalli, e appunto con l'indicazione è T1 '70-'74...posso montarle sul mio? Diciamo che è il furgone della pubblicità della Tim... Grazie

il Tipo 2 o T2 identifica tutti i furgoni o Bus della VW.
Il Tipo 1 invece e' il maggiolino.

Poi all'interno del Tipo2 si sono identificate le serie:
1a fino al 1967
2a dal 1968 al 1979
3a dal 1980 al 1990
4a dal 1991 etc....


Se poi erroneamente chiamiamo Tipo1 la prima serie del bus questo
appunto e' sbagliato.
Quindi il suo modello e' un Bus Type2 del 1972.
Le maniglie alzavetro sono uguali a quelle del maggiolino appunto Tipo1
dal 1970-1974.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buonasera, ho appena acquistato un maggiolino cabrio vetro piatto del 1970, avrei bisogno di conferme in merito ad alcune finiture quali: il cofano posteriore ha le griglie per raffreddamento (4)?, essendo di carrozzzeria nera, capotte beige, pannelli beige, alette parasole beige anche i sedili devono essere dello stesso colore?,

Grazie per averci contattato.
Nel 1969 a 1970 le griglie del cofano posteriore erano 2.
Il colore della selleria e' uguale a quella dei pannelli con la differenza
che la seduta e lo schienale sono intrecciati tipo cesta (basketwave).

Restiamo a disposizione.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Non riesco + a sganciare dal portaoggetti il meccanismo che blocca il cofano anteriore: come posso fare? Altrimenti non posso più aprirlo....

due persone una che tiene molto bene la levetta nel portaoggetti abbassata e
l' altro che apre il cofano.
una volta aperto il cofano si consigli di registrare la serratura e controllare che
il cavo di apertura sia bene in tensione.
se in 2 persone non ci riuscite, occorre tagliare la maniglia del cofano nei due bulloncini
per aprire il cofano lasciando il meccanismo sottostante agganciato.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve,sto ristrutturando ilmio maggiolino vorrei sapere la sigla della vernice originale,al momento il colore e beige però non sono sicuro perchè e stato riverniciato, serve anche sapere come vanno verniciati i fondi,e le guarnizioni dei parafanghi sono neri?vorrei fare una ristrutturazione originale il telaio della vettura 119034931 anno di prima immatricolazione 29/x/1968 volkswagen 11 F 1 ringrazio anticipatamente per la vostra gentilezza

Dovrebbe esserci un adesivo grigio nel vano portaruota di scorta.
Guarda bene nei vani dove il colore e' sicuramente rimasto originale.
Se e' beige e' il codice L620 Savanna beige che qualunque colorificio puo' riprodurre.

I fondi vanno verniciati di nero e la guarnizione dei parafanghi e' nera.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buona sera, Possiedo un vw transporter del 1981, volevo chiedere dove si trova il numero di telaio, o meglio quello stampato sul telaio, non l'etichetta rivetata vicino alla portiera dx. Ringrazio anticipatamente per la risposta

Sotto al pianale zona porta scorrevole dx sul traversone inferiore.
salve! il mio maggiolone del 1973 risulta purtroppo essere in pessime condizioni dovute a lavori approssimativi dell'ex proprietario.Sul lato passeggiero,davanti,vicino ai piedi, la carrezzeria dovrebbe presentare un foro per l'usita di acua piovana?come avrete capito è completamente sforacchiata dalla ruggine e da alcune saldature sul tunnel dell'aria calda...o quello che ne resta,quindi eventuale acqua piovana che riesce a penetrare nel cofano o da sotto...entra nell'abitacolo baganado la moquette.

Dalle pochissime indicazioni ricevute possiamo assicurare che non esiste alcun foro per lo scarico dell' acqua piovana dal pavimento che deve al contrario essere impermeabile. Evidentemete come dice Lei le condizione dell' auto sono pessime ed occorre rifare tutto il pianale con i ricambi necessari nelle parti corrispondenti

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Sto restaurndo il mio pulmino nei colori bianco e verde. Vorrei sapere di che colore verniciare i passaruota e il fondo. Vorrei inoltre sapere in quali colori debbono essere verniciati gli assali e comunque tutta la meccanica al di sotto della scocca. Ringraziando anticipatamente per la risposta, porgo i miei migliori saluti

I passaruota vanno verniciati nella stessa tinta della parte bassa del pulmino, mentre i fondi vanno verniciati in tinta grigia che è la medesima dell’interno dell’abitacolo (parte posteriore).

L’avantreno e le atre parti meccaniche devono essere verniciate nere.
salve possiedo un maggiolone cabrio con il vetro anteriore piatto e da sempre mi sono posto la domanda per il quale tutti gli altri maggioloni che ho visto ce l'anno curvo gentilmente mi potete dire se questo con il vetro piatto e una serie speciale

una delle caratteristiche principali che distingue un maggiolino ( sospensione anteriore traversone unico) ed un maggiolone progetto numero 1303 (sosp ant indipendente mcperson) e' il parabrezza piatto rispetto al parabrezza curvo del maggiolone.
unica eccezione negli anni 1971 e 1972 e' stata di una produzione del maggiolone vetro piatto progetto numero 1302.

pertanto se la sua auto e' del 1978 ed e' un cabriolet e' per forza un 1303.
se invece ha il parabrezza piatto e' un 1302 e pertanto come costruzione ( non e' detto che sia lo stesso anno di
immatricolazione) deve essere del 1971 o 1972. il numero di telaio chiarisce quasi tutti i dubbi.

ho comprato un joker dell' 81 con tetto a soffietto.dopo il primo viaggio in francia, a contatto con la pioggia e l'umidità, ho constatato che il tetto presentava fortissime infiltrazioni d'acqua lungo tutta la superficie. come posso rimediare?cambiare il pezzo, operare un rinforzo, e se si di che tipo? vetroresina?!? saluti Anna

Occorre l' intervento di un carrozziere che controllando chiarisca esattamente da dove si infiltra l 'acqua.
Poi si decidera' se intervenire con la riparazione del tetto in vetro resina o la sostituzione delle guarnizioni
Buongiorno e complimenti per il sito.Ho appena comperato un maggiolone massicano del 79 e volevo apportargli qualche modifica come abbassare i paraurti, mettere dei battitacco cromati, rifoderare sedili e interni ricolorarlo e installare dei fari fendinebbia piccoli affianco agli originali.Posso effettuare queste modifiche?Come mi devo comportare per non far perdere di valore alla vettura al compimento dul suo trentesimo anno quando vorrei iscriverla all ASI?Anticipatamente grazie e cordiali saluti.

tutte le modifiche che riporta eccetuato forse il fendinebbia, sono deviazioni dall' originalita' che per i criteri asi inficiano il valore e l' originalita' dell' auto. tuttavia, il maggiolino e' sempre stata un auto elaborata anche nel passato e parlare di asi per queste auto lascia un po il tempo che trova.
le consiglio di documentarsi sulle riviste del settore (disponibili anche dal nostro amico cantone enrico) dove potra' ispirarsi per fare un tuning di gusto sulla sua auto.
possiedo un cabrio del '78 che mi è stato regalato da una anziana signora,purtroppo era stato abbandonato in un campo e la ruggine ha invaso tutto. ho staccato la carrozzeria dal telaio e risanato i fondi, sverniciato tutto lo sverniciabile ma adesso il carrozziere mi dice che la ruggine, specie quella tra le lemiere doppie della parte posteriore, non raggiungibile fisicamente, si ripresenterà a breve, scoraggiandomi molto. Esiste qualche prodotto o ciclo di trattamenti che possa risolvere il problema, o devo rassegnarmi? grazie, saluti.

SUGLI SCATOLATI POSSONO ESSERE TAGLIATE DELLE FINESTRE IN MODO DA POTER TRATTARE LE LAMIERE SOTTOSTANTI. IN SEGUITO RICHIUSI MEDIANTE SALDATURA. LE LAMIERE ACCOPPIATA POSSONO ESSERE SEPARATE, CON LA RIMOZIONE DELLA SALDATURA A PUNTI, SABBIATE, TRATTATE E RISALDATE. TUTTO CIO' RAPPRESENTA L' ARTE DEL RESTAURO. MOLTI CARROZZIERI OGGI SANNO SOLO STUCCARE E VERNICIARE, MENTRE QUESTE ARTI ANTICHE SI STANNO PERDENDO.
SE SI PREFERISCE NON INTERVENIRE IN QUESTO MODO COSI DRASTICO, SI POSSONO PRATICARE DEI FORI IN PUNTI NON A VISTA E SPRUZZARE INTERNAMENTE ANTIRUGGINE FOSFATANTE E POI CERA PER SCATOLATI. IN QUESTO MODO SI AVRA' UNA BUONA PROTEZIONE. SE SI VUOLE SI POTRANNO RENDERE ACCESSIBILI IN SEGUITO QUESTI FORI PER ULTERIORI TRATTAMENTI SUCCESSIVI SE SI CHIUDERANNO CON GOMMINI.
il maggiolone cabrio del '73 che guido dall'82 ha sempre avuto il fastidioso problema della leva del cambio che superati i 100Km/h inizia a vibrare rendendo insopportabile il viaggio. il mio meccanico di fiducia non ha mai risolto il problema riferendolo a "cause naturali".
vorrei il vostro aiuto per capire se la cosa è risolvibile
grazie



IN TUTTI I MAGGIOLINI E MAGGIOLONI C'E' UNA BOCCOLA DI PLASTICA TRASPARENTE CHE VA MESSA SOTTO IL TUNNEL FRA LA TIRANTERIA LONGITUDINALE E IL SUO ALLOGGIO. QUASTA BOCCOLA ELIMINA LE VIBRAZIONI. IN COMMERCIO PRESSO I RICAMBISTI SPECIALIZZATI A € 2,18 CODICE 111798259A



Salve, sono quasi pronto a riverniciare completamente il mio maggiolino. Prima era di colore Beige adesso è pronto per essere interamente riverniciato. Vorrei cambiare il colore, desidero riverniciarlo di colore nero. Consigliate una cosa del genere?
A cosa devo fare attenzione ( colore degli interni, moquette, ecc. ) per evitare di avere brutte sorprese?
I maggiolini del 1970 colore nero che colore avevano gli interni ed il cuscotto?
Desidero anche sapere qual e' il codice della vernice originale nero. Grazie.



CONSIGLIAMO VISITARE IL SITO
http://www.wolfsburgwest.com/colors/bug70.htm
DELLA WOLSBURG WEST DELLA QUALE SIAMO IMPORTATORI ESCLUSIVI PER L'ITALIA.
TROVEREMO I CODICI ORIGINALI DELL' EPOCA. PER GLI ABBINAMENTI CON GLI INTERNI STIAMO INVIANDO ALL' INDIRIZZO PERSONALE EMAIL LE PAGINE DEL VOLUME "L'AUTO DEL SECOLO " (IN INGLESE) DOVE VENGONO RIPORTATI TUTTI GLI ABBINAMENTI.



Salve. Sto restaurando il mio maggiolino del 1970 n. di telaio 1102926144. Il colore originale è avorio devo riverniciarlo complatamente ma non conosco il codice della vernice. Qualcuno mi può aiutare? Grazie.



IL COLORE BEIGE HA IL CODICE L620
IL BIANCO PASTELLO HA IL CODICE L90D
CONSIGLIAMO DI FARSI MOSTRARE DAL CARROZZIERE I DUE CAMPIONI.



Salve a tutti. possiedo un furgone del 73 mi hanno rotto la serratura del portello scorrevole laterale, volevo sapere se posso sostituirla con quella della porta anteriore dx o va beneanche una serratura qualsiasi anche di un maggiolino o maggiolone.



IL BLOCCHETTO SERRATURA DELLA PORTA SCORREVOLE DI UN FURGONE NON E' UGUALE ALLE ALTRE DELLE PORTE NE TANTO MENO QUELLE DI UN MAGGIOLINO O MAGGIOLONE. SI CONSIGLIA LA RICERCA PRESSO UN RIVENDITORE DI RICAMBI.



Ciao, vorrei conoscere il codice della vernice "verde berillio(?)" l'ho dimenticata e non ricordo il sito dove reperirla. Vorrei inoltre sapere se il volante era dello stesso colore della carrozzeria, come peraltro sono la leva del freno a mano e quella del cambio. Grazie.



IL CODICE DEL VERDE BERILLIO E' L478. IL COLORE DEL VOLANTE E' 036 VERDE NEPAL MENTRE LA LEVA DEL FRENO A MANO E DEL CAMBIO E' 039 ANTRACITE.



Vorrei sottoporre due quesiti che non sono riuscito a risolvere da solo:
a)la mia vettura aveva un adesivo particolare dietro lo sportellino della benzina, che purtroppo è andato distrutto durante la verniciatura. Sicuramente non era né quello della pressione gomme - collocato nel cassettino - né quello con il numero ottani; ricordo che era un adesivo quadrato abbastanza grande - 4-5 cm di lato - ma purtroppo la mia memoria ha "rimosso" il resto.Potreste aiutarmi?
b)Premetto che il colore originale era il "Diamond Blu\" (L50B); orbene,una precedente verniciatura aveva colorato anche le guarnizioni tra scocca e parafanghi, peraltro mai sostituite finora (circostanza di cui sono certo perché l'auto è sempre rimasta in famiglia). Alla prova diluente, tuttavia, il colore originale della guarnizione si è rivelato essere avorio, e così ho montato nuove guarnizioni avorio. Ora in parecchi sostengono che il colore originale sarebbe dovuto essere nero, ma ciò contrasta con le evidenze che ho avuto personalmente. Come è possibile?



dietro allo sportellino da cui si accede al tappo del serbatoio del maggiolino in origine venivano poste due targhette adesive; in una vi era indicata la pressione di gonfiaggio dei pneumatici nell'altra vi era indicato di non utilizzare benzina con un numero di ottani inferiore ad 87 o 91 a seconda della cilindrata del motore.
dal modello/anno 1961 al '74, compresi, su tutti i maggiolini e maggioloni vennero montati gli ornamenti (guarnizioni) tra parafango e carrozzeria della medesima tinta dell'auto.
dal modello/anno 1946 al '60 e successivamente dal 1976 a tutt'oggi con ornamenti neri.
solo nel modello/anno1975 vennero montati in tinta sui maggioloni e neri sui maggiolini senza nessuna distinzione tra i cabrio e le berlina.




E' possibile montare i parafanghi di un 1302 su un 1303? Ho trovato due parafanghi nuovi di 1302 e vorrei montarli sul mio 1303 del 74 ma il mio ha i fori delle staffe grandi.
Saluti e Grazie



SI POSSONO MONTARE, PROVVEDENDO AL CAMBIO DELLE GUARNIZIONI DEI FORI PASSAGGIO STAFFA PARAURTI.


Devo restaurare un maggiolino del 1961 e vorrei levare la "carrozzeria" per lasciare lo "chassis" ("scessi") per fare un lavoro più a regola d'arte implica molto lavoro ho notato che ci sono poche viti, e rimontarlo viene semplice? Cosa mi consigliate



SUL MAGGIOLINO COME IL TUO E' MOLTO PIU' SEMPLICE CHE NON SUL MAGGIOLONE. IN QUESTA MANIERA IL LAVORO DI RESTAURO DELLA CARROZZERIA E DELLA MECCANICA AVVIENE CON PIU' PRECISIONE.
NON E' UN LAVORO DIFFICILE PER CHI HA UN PO' DI DIMESTICHEZZA CON MECCANICA E CARROZZERIA.
OCCORRE L'ATTREZZATURA GIUSTA PER SOLLEVARE LA CARROZZERIA DOPO AVER ALLENTATO E SVITATO COMPLETAMENTE TUTTI I BULLONI (DELLA CARROZZERIA E DEL PIANTONE STERZO). E' SICURAMENTE LA MANIERA MIGLIORE PER ESEGUIRE IL RESTAURO DI UN MAGGIOLINO. TRA L'ALTRO IL RIMONTAGGIO RISULTA ESSERE PIU' FACILE SEGUENDO L'OPERAZIONE DI MONTAGGIO ALLA ROVESCIA. CONSIGLIAMO SOSTITUIRE LA GUARNIZIONE DI TAMPONI FRA TELAIO E CARROZZERIA.



Volendo in futuro restaurare completamente il mio cabriolet del '73 vorrei gentilmente sapere se è consigliabile cambiare tutti i lamierati e magari zincarli per evitare ogni attacco di ruggine e quale potrebbe essere la spesa da preventivare per un lavoro a opera d'arte, considerando che dovrei inoltre sostituire anche il cielo interno, guarnizioni e telo esterno.
Mi occorre un ordine di grandezza comprensivo della mano d'opera di un bravo artigiano
grazie



RISPOSTA:UN RESTAURO COMPLETO DI UN CABRIOLET E' L'INTERVENTO PIU' COMPLESSO TRA QUELLI PER I NOSTRI MAGGIOLINI O MAGGIOLONI. UN LAVORO COMPLETO COINVOLGE LA CARROZZERIA, IL PIANALE, IL TELAIO CAPOTE , LA CAPOTE ED GLI INTERNI. DA QUESTO TRALASCIAMO LA MECCANICA, LE SOSPENSIONI E L'IMPIANTO FRENANTE.

CARRROZZERIA - PIANALE.
NON ZINCARE LE PARTI PERCHE' IN FUTURE RIPARAZIONI ACCADRANNO INCONVENIENTI. LE MODERNE VERNICI E PREPARATI DANNO GLI STESSI RISULTATI. SOSTITUIRE I PIANALI DEL TELAIO, LE PARTI ARRUGINITE CON PARTI GIA PRESAGOMATE CHE SONO NORMALMENTE IN VENDITA PRESSO LA NS ORGANIZZAZIONE. LA SABBIATURA PUO' ESSERE CONSIGLIATA SE ESEGUITA A LIVELLO PROFESSIONALE SPECIFICO PER AUTO E NON INDUSTRIALMENTE, PER FERRO IN GENERALE. ALTRIMENTI SI CONSIGLIA DI SVERNICIARE L'AUTO A MANO.COSTO OPERAZIONE EURO 3.000/4.000 (ESCLUSO RICAMBI)

TELAIO CAPOTE - CAPOTE.
SI CONSIGLIA LA SABBIATURA E RIVERNICIATURA DEL TELAIO. CONSIGLIAMO SEMPRE SOSTITUIRE TUTTI I COMPONENTI (TELO ESTERNO, IMBOTTITURA, CIELO INTERNO, TIRANTI ACCIAIO E GUARNIZIONI) MAI UNO SOLO ALLA VOLTA, PERCHE' L'UNO SVOLGE MEGLIO IL SUO COMPITO IN FUNZIONE DELLA USURA O VALIDITA' DELL'ALTRO. SI EVITA COSI' IL RISCHIO DI TORNARE SUL LAVORO DOPO POCO TEMPO. INOLTRE BISOGNA CONSIDERARE LO STATO DEI LEGNI DELLA CAPOTE COSTO OPERAZIONE CON RICAMBI EURO.1.800/2500 NON SONO STATI INCLUSI NEL TOTALE I COSTI DEI RICAMBI CARROZZERIA (LAMIERATI E GUARNIZIONI) IN QUANTO VANNO STABILITI IN OGNI SINGOLO CASO.



Sono in possesso di un Maggiolone 1200 Economy Berlina Vetro piatto del 1971. E' possibile effettuare una modifica e renderlo Cabrio?



UNA TRASFORMAZIONE DEL GENERE IMPLICA UNA SERIE DI OPERAZIONI CHE RICHIEDONO L'INTERVENTO DI PROFESSIONISTI DEL SETTORE. TALE MODIFICA DEVE AVVENIRE SEGUENDO DELLE NORMATIVE CHE ESISTONO SOLO A LIVELLI GENERALI E NON SPECIFICHE MODELLO PER MODELLO. AFFINCHE IL TUTTO SIA COMPLETATO OCCORRONO UN PROGETTO DI UN INGEGNERE DA PRESENTARE ALLA MOTORIZZAZIONE, UNA OMOLOGAZIONE EMESSA DAL MINISTERO DEI TRASPORTI.
AMMESSO CHE VENGA OTTENUTA UN OMOLOGAZIONE, IL VEICOLO MODIFICATO DOVRA' ESSERE IDENTICO AL PROGETTO E ANCORA NON SIAMO SICURI CHE LA MOTORIZZAZIONE REGISTRI IL VEICOLO.
IL COSTO DI UNA TALE OPERAZIONE SI PUO' QUANTIFICARE IN CIRCA 20.000/25.000 EURO SENZA CHE SI SIA SICURI DEL RISULTATO.
E' PERTANTO CONSIGLIABILE E PIU' ECONOMICO ACQUISTARE UN CABRIOLET ORIGINALE.



Sapendo il colore della vettura (sseblau L360) è possibile sapere se si può riverniciare in bicolore la vettura. Ciao



dalla documentazione in possesso e' possibile avere la carrozzeria bicolore fino al 1953 compreso , non piu' negli anni successivi.



Dove si può acquistare la targhetta adesiva con il codice colore della carrozzeria?



DISPONIBILE PRESSO LA NOSTRA RETE A € 2,75 + IVA. RICORDARSI IN FASE D'ORDINE SPECIFICARE IL CODICE VERNICE.



CIAO A TUTTI!!!!io sono in possesso di un maggiolone 1303 del 1973!il vecchio proprietario ha pensato bene di lasciarlo li a morire e a lottare con la ruggine finchè nn sono arrivato io con il mio amore a salvarlo dalla triste sorte!!!!bene io vorrei sapere quanto mi costerà ora farlo riverniciare per riportarlo a nuovo splendore!!!!
VI RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE!!!!
Ale



RIVERNICIARE UN ' AUTO NON SEMPRE E' UN INTERVENTO SEMPLICEMENTE RISTRETTO ALLA PARTE DANNEGGIATA O ARRUGINITA. TUTTO DIPENDE DALLO STATO DELLA VERNICIATURA ESISTENTE CHE UNA VOLTA LUCIDATA RIPRENDE IL COLORE MEDESIMO DELLA PARTE RIVERNICIATA. TANTE VOLTE I PUNTI DI RUGGINE SONO TALMENTE ESTESI OPPURE SPARSI PER TUTTA LA CARROZZERIA CHE SI RITIENE NECESSARIO LA RIVERNICIATURA COMPLETA DELL'AUTO.
ALLORA VENGONO PRESE IN CONSIDERAZIONE ANCHE LA SOSTITUZIONE DEI LAMIERATI ARRUGINITI E NON LA SEMPLICE "RISTUCCATURA" IN QUANTO LA RUGGINE SI RIPRESENTERA' DI SICURO A BREVE.
UN INTERVENTO RADICALE SVOLTO DA UN BUON CARROZZIERE PREVEDE UNA SPESA DI € 3.000-3.500 ESCLUSO I RICAMBI NECESSARI (LAMIERATI E GUARNIZIONI)



Ciao. Ho un T2b arredato originale Westfalia del 1976. C'e' un problema che non riesco a risolvere: quando faccio benzina e riempio il serbatoio per piu' di 3/4 (circa 40 Euro), l'interno e' invaso da una forte puzza di benzina, specialmente dopo le curve a sinistra. Il tappo della benzina e' nuovo, con meno benzina non c'e' nessun odore. L'indicatore del serbatoio funziona correttamente.



IL PROBLEMA POTREBBE ESSERE DATO DALLA GUARNIZIONE DEL GALLEGGIANTE INDICATORE BENZINA DANNEGGIATA, DAI TUBI DI SFIATO VAPORI O DAL TUBO RIEMPIMENTO FESSURATO.
PER ACCEDERE AL SERBATOIO E AL GALLEGGIANTE BISOGNA RIMUOVERE IL MOTORE E SMONTARE LA PARATIA DIETRO LA VENTOLA.
PER ACCEDERE AL GALLEGGIANTE BASTA RIMUOVERE IL FILTRO ARIA ED ESTRARRE IL COPERCHIO ROTONDO IN ALTO A DESTRA.
SALUTI


Ciao ECANTONE, il mio dubbio è che ho scoperto sotto i tappetini in plastica del sedile posteriore i due piani notevolmente arrugginiti, cosa vuol dire, come è successo e cosa e come devo fare per ripristinarli? Tra l'altro solo quelli posteriori, i piani anteriori sono perfetti. Ciao e grazie



LA RUGGINE PRESENTE NEI PIANALI E' DOVUTA ALLE INFILTRAZIONI DI ACQUA ED ALLA CONTEMPORANEA AZIONE DEGLI ACIDI DELLA BATTERIA. ANCHE SE LA PARTE ANTERIORE NON PRESENTA RUGGINE EVIDENTE SI CONSIGLIA LA SOSTITUZIONE DEI DUE PIANALI DESTRO E SINISTRO IN QUANTO IL COSTO DELLA SOSTITUZIONE DEI PIANALI O SEMIPIANALI E' IDENTICA SIA PER MANO D'OPERA CHE PER RICAMBI.



Ciao possiedo un maggiolino del 74 (n°1142..)colore arancio luminoso (E1) che sto cercando a fatica di reimmatricolare.. sapete se questo tipo di colore è stato fatto solo su alcune serie speciali (tipo modello jeans) o anche su berline normali..grazie.. sto cercando di iscrivermi all'ASI per il certificato delle caratteristiche tecniche..




tinta arancio luce è siglata l 20 b, codice vendita (e1), fa parte della gamma colori per i veicoli costruiti dall'agosto 1973 al luglio 1974 senza che questi fossero serie speciali.
con i migliori saluti.



Buongiorno, sul mio cabrio 1303 del 6.73 ho:
Il finestrino posteriore quando è alzato non è parallelo al finestrino anteriore.(in alto passa aria)
Per contro non penso sia solo da regolare la porta anteriore in quanto dove ci sono le cerniere è parallela al montante.
Cosa può essere successo? quale rimedio?
Ringrazio anticipatamente e vi faccio i complimenti per la preziosa rubrica.



I PROBLEMI POSSONO ESSERE DUE . LA GUIDA INFERIORE E' CONSUMATA E PERTANTO VA SOSTITUITA , SE INVECE E' SANA, OCCORRE REGOLARE LE DISTANZE AGENDO SUI BULLONI ACCESSIBILI DAI FORI LATERALI SUL MONTANTE CARROZZERIA.



Ciao a tutti. Possiedo un maggiolino messico 1200 modello Giubileo. Ho due domande da farvi:
I° Come si smontano le pedane? Premetto che ho già smontato i 4 parafanghi e, sotto alle pedane non riesco a trovare altre viti (forse sono nascoste dall'antirombo? Quante sono?).
II° Con le ruote sterzate tutte a destra, ho notato che in prossimità del mozzo/avantreno dietro alla ruota anteriore sinistra (lato guida)si vede un cavetto a tre conduttori che termina con due connettori a tre contatti. Un connettore è collegato e, sopra al connettore parte un tubicino che va ai frani; l'altro connettore non è collegato. E' corretto? a cosa servono?



LE PEDANE SONO SOSTENUTE DA 4 BULLONCINI M6 CON CHIAVE DA 10MM SUL FIANCO DELLA MACCHINA E DA 2 BULLONI/DADI M8 CON CHIAVE DA 13 SUO PARAFANGHI. FACILE CHE I DADINI M6 SONO COPERTI DI SPORCIZIA O ANTIROMBO E NON SI VEDONO. SONO POSIZIONATI CIRCA OGNI 40CM DALL'INIZIO DELLA PEDANA NEL LATO INFERIORE. NON E' CHIARO, COSA VEDE DIETRO LA RUOTA SX, (CI VORREBBE UNA FOTO) RITENIAMO SIA IL COLLEGAMENTO ELETTRICO AL BULBO DELL' OLIO COLLEGATO ALLA POMPA DEI FRENI.


ciao e complimenti per il servizio, ho da poco acquistato, usato ma in ottimo stato, il riscaldamento aggiuntivo a benzina che montavano i westfalia T2, dove posso rivolgermi per trovare il manuale d'uso e gli schemi elettrici per il montaggio del modello hefzgerat typ bn4? grazie mille!!!!



QUI C'E' IL MANUALE HTTP://WWW.VINTAGEBUS.COM/EBER.ZIP.
PER SCHEMI ELETTRICI NON VI POSSO AIUTARE MA FORSE DAL MANUALE SI RIESCE A TIRARE FUORI QUALCOSA.


Buongiorno, Vi chiedo cortesemente dove è localizzato sulla carrozzeria il numero di telaio di un furgone VW T2 del 1977, di cui ho necessità per alcune pratiche urgenti.
Sul libretto di circolazione il mezzo è indicato come \'Volkswagen 21 AS\', cod. tecnico 'KM14573' e telaio '2182035930'
Vi ringrazio anticipatamente per la preziosa collaborazione



TROVERA' IL NUMERO DI TELAIO APRENDO IL PORTELLO VANO MOTORE E GUARDANDO IN BASSO SULLA SUA SINISTRA. E' STAMPIGLIATO IN POSIZIONE VERTICALE SULLA LAMIERA CHE FA DA PROFILO ALLA GUARNIZIONE GIRO MOTORE.


salve, e complimenti per questo servizio così efficiente, il mio problema riguarda il conta km del mio maggiolone 1303, non funziona l\'indicazione dei km percorsi (non scorrono i numerini per intenderci), mentre l\'indicazione della velocità (km/h) funziona benissimo. Cosa devo fare? Ho cercato di toglierlo, ma non sono riuscito a capire come è fissato al cruscotto.
distinti saluti Giovanni.




IL CONTAKM DELMAGGIOLONE 1303 E'FISSATO A PRESSIONE MEDIANTE UN GOMMINO.
PER ESTRARLO BISOGNA FARE LEVA E FARLO USCIRE.
IL GUASTO DEL CONTAKM E'COMUNE E SI RIPARA SOSTITUENDO O RIPARANDO UN INGRANAGGIO INTERNO. QUESTO PERO' RICHIEDE COMPETANZA SPECIFICA E QUINDI UNA VOLTA SMONTATO DAL CRUSCOTTO CONVIENE PORTARLO AD UNA OFFICINA
SERVIZIO TACHIMETRI E TACHIGRAFI.



Volevo sapere se è dispendioso fare ricromare alcune parti (come la parte superiore delle frecce, la cornice dei fari ant., specchietto....) oppure conviene sostituirle ?



SI E' DISPENDIOSO E TALVOLTA NON SI OTTIENE L' EFFETTO DESIDERATO IN QUANTO LA CROMATURA NON NASCONDE EVENTUALI AMMACCATURE.
PERTANTO SI CONSIGLIA LA SOSTITUZIONE CON DELLE NUOVE PARTI DISPONIBILI SUL MERCATO E SI CONSIGLIA VIVAMENTE LA LORO MANUTENZIONE PERIODICA CON APPLICAZIONE DI ZINCANTE SULLE PARTI INTERNE , PULITURA CONTINUA CON CREMA LUCIDANTE E CONSERVAZIONE CON OLIO DI VASELLINA O PRODOTTI SPECIFICI DI CUI DISPONIAMO.



ciao sono il socio 4125 del mkc, ho acquistato da poco un maggiolone cabrio e pultroppo ha il fondo da rifare in parte. volevo sapere se c\'è un manuale che illustri come restaurare le auto storiche, premettendo che il lavoro mi picerebbe farlo da me in concomitanta con un mio amico carrozziere senza però esperienza di restauro. grazie



NON ESISTE UN MANUALE SPECIFICO CHE ILLUSTRI LE PROCEDURE PER LA SOSTITUZIONE DEI PIANALI-FONDI DI UN MAGGIOLINO-ONE.
ALCUNI CARROZZIERI ESPERTI DEL SETTORE SOSTITUISCONO I PIANALI ADDIRITTURA SENZA "SCOCCARE" L'AUTO , CIOE' TOGLIERE LA CARROZZERIA DAL PIANALE MA LA PRASSI NORMALE E' QUELLE DI SOLLEVARE LA CARROZZERIA DAL PIANALE


Possiedo un maggiolone cabrio 1600cc. del 1974, in ottime condizioni; purtroppo recentemente, sulla capote, si sono formati due tagli superficiali di 5 e 10 cm. di lunghezza, a circa 7 cm. dall\'angolo in basso a sinistra del lunotto posteriore, forse a causa di vibrazioni della struttura sottostante, credo di legno, che circonda il lunotto posteriore.
La capote originale, di colore nero, è per il resto in ottime condizioni, per evitare che si indurisca e si secchi, la spruzzo con un prodotto per la plastica, del tipo usato per i cruscotti o i sedili e tengo il veicolo in garage climatizzato.
Cosa posso usare per riparare i tagli, senza che la riparazione si noti troppo?
I tappezzieri finora interpellati mi hanno consigliato solo del silicone nero.
Grazie,cordiali saluti



PURTROPPO L' USO DEL SILICONE NERO E' L SOLA POSSIBILE OPERAZIONE DI "TAMPONAMENTO".
UN ALTRO PRODOTTO CHE PUO' TENERE LA CAPOTE IN VINILE PIU' "MORBIDA" E' IL SILICONE SPRAY.
BISOGNA INOLTRE DIRE CHE NONOSTANTE LEI TENGA IL VEICOLO IN UN GARAGE E LA CAPOTE PORTI QUESTI "SEGNI" DI CEDIMENTO DIMOSTRA CHE LA CAPOTE VA SOSTITUITA.
L'INTERVENTO CHE CONSIGLIAMO E' QUELLO DI SOSTITUIRE TUTTI I COMPONENTI DELLA STESSA.


Vorrei sapere se un Maggiolino model year '66 deve portare la scritta "1200" sul cofano motore.
Grazie



RIPRENDIAMO DA "THE CAR OF THE CENTURY 1961- 1980.
IL 1966 E' L' ANNO NEL QUALE LA VOLKSWAGEN SENTE LA NECESSITA' DI MIGLIORARE LE PRESTAZIONI PER SOSTENERE LA CONCORRENZA.
VIENE UTILIZZATO IL NUOVO MOTORE 1300CC E MODIFICATO IL MOTORE 1200CC DA 36HP AL NUOVO MOTORE 1200A CON 40 HP.
SI RENDE PERTANTO NECESSARIA L' APPLICAZIONE DELLE SCRITTE SUL COFANO POSTERIORE PER DISTINGUERE LE CILINDRATE.


vorrei sapere dove posso trovare gli interni del mio maggiolino .. che sn rossi ma nn di sky ma di tessuto .. il colore esterno e\' l 90 c toga white
e vorrei sapere che differenze ci sono tra il maggiolino 1200 e il 1200L
vorrei anche sapere quali erano gli optional che si potevano mettere sul mio magiolino e se posso mettere il faro della retromarcia rinngraziandovi giulio



RISPONDE IL REGISTRO ITALIANO VW
IL TESSUTO ROSSO PER UN MAGGIOLINO DEL '69 È INTROVABILE. VIENE SOSTITUITO CON IL VINILE (# 07 A PAG HTTP://WWW.ECANTONE.COM/SELLERIA.HTML)
IL MAGGIOLINO 1200 SI DIFFERENZIA DAL 1200L PER IL TIPO DI FINITURE, IL 1200 ERA LA VERSIONE BASE O STANDARD SENZA MODANATURE CON PARAURTI E CORNICI FARO NERE CON IMPIANTO ELETTRICO 6 V E CIELO PARZIALMENTE RIVESTITO, MENTRE, LA VERSIONE 1200L, O DE LUXE, ERA PIÙ RIFINITA CON MODANATURE, PARAURTI E CORNICI FARO CROMATI, IMPIANTO ELETTRICO 12 V CIELO COMPLETAMENTE RIVESTITO.
IL FARO DELLA RETROMARCIA ERA PREVISTO NELLA LISTA DEGLI ACCESSORI, PERTANTO, È POSSIBILE L'INSTALLAZIONE.



Devo rivernciare il mio maggiolino Jeans del 1974 di colore giallo. Potete indicarmi il codice della vernice.
Ho visitato gia il sito www.wolfsburgwest.com alla voce beetle 73/74 senza buon esito.
Spero possiate aiutarmi.
distinti saluti



la sigla del colore per un "maggiolino" jeans è l 16m tunis yellow.
ci scusiamo per il ritardo, ma, la ricerca non è stata facile come può sembrare.



Ho da poco acquistato un Maggiolone cabrio del 79 colore nero con interni e capotta beige .
Portandola dal carrozziere che tra le altre cose è un mio parente appena smontata la vettura lui mi ha fatto notare come la ruggine fosse presente in maniera oramai a detta sua IRREVERSIBILE nei punti non raggiungibili dell'automobile , ovvero all'interno degli sportelli nella parte posteriore ( sempre all'interno ).
Mi è stato garantito comunque un buon risultato anche se non duraturo nel tempo si parla quindi di circa 2 anni prima che riaffiori il problema ruggine. Quello che mi chiedo è se davvero non esista nulla che possa risolvere questo problema in maniera definitiva o comunque frenarlo il piu possibile , qualcosa che ovviamente vada oltre alle normali procedure che si adottano adesso per la verniciatura di un\'auto .
Mi sembra impossibile che l\'unica soluzione sia quella di sostituire praticamente tutti i lamierati , con costi assolutamente proibitivi .
Fatemi sapere al piu presto . Cordialmente



ABBIAMO AMPIAMENTE TRATTATO QUESTO ARGOMENTO NELLA NOSTRA RUBRICA. SIAMO D'ACCORDO CON IL CARROZZIERE QUANDO DICE CHE C'E' SOLO UNA MANIERA RISOLUTIVA, LA SOSTITUZIONE DEI LAMIERATI ATTACCATI DALLA RUGGINE.
SI AFFRONTERANNO SPESE CONSISTENTI MA NON PROIBITIVE, CON ATTENZIONE NON SI SPENDERA' PIU' DEL VALORE FINALE DI UN AUTO CHE PUO' RAGGIUNGERE GLI 8-10.000 EURO.
ESISTONO IN COMMERCIO DELLE LAMIERE DI RIPARAZIONE PER OGNI TIPO DI ESIGENZA E COME SEMPRE SIAMO PRONTI A METTERE A VOSTRA DISPOSIZIONE LA NOSTRA ASSISTENZA TECNICA E COMMERCIALE.



Ciao,mi chiamo Massimo e sono proprietario di un maggiolino made in Mexico del 1981.
Ultimamente mi è venuta l'idea di trasformare il mio mezzo in un dune-buggy e vorrei sapere quanto può costare una simile modifica e quali pratiche dovrei affrontare per omologare un mezzo del genere.
Grazie.



QUESTA OPERAZIONE E' PRATICAMENTE IMPOSSIBILE, NON TANTO DAL PUNTO DI VISTA DELLA REALIZAZZIONE MATERIALE QUANTO PER QUELL'ASPETTO BUROCRATICO PER IL QUALE POI SARA' RICHIESTA L'OMOLOGAZIONE AL MINISTERO DEI TRASPORTI.
INFATTI OCCORRE OMOLOGARE IL MEZZO COME NUOVO ESEMPLARE E LE SPESE NON SONO INFERIORI AI 20.000 - 25.000 EURO.
NON GIUSTIFICABILI DAL VALORE FINALE DELL' AUTO A MENO CHE NON SI DECIDA DI COSTRUIRLO IN SERIE.



Gentili amici, ho trovato un Maggiolino Jeans del 1975 e volevo chiedervi alcune informazioni: il motore ha la sigla B382790, il telaio è 1152123369, il colore (c'è una targhetta nel cofano anteriore) è L 20 B, ha gli interni non originali. E' facile rifare gli interni? Il colore è quello giusto? Il motore? Grazie



il "maggiolino" con telaio n° 1152123369 è stato costruito nel 1974, modello/anno 1975, la tinta l 20 b brilliant orange non è prevista per l'anno 1975, quest'anno fu adottata la tinta l 28 n orange.
il motore con sigla b non è corretto per quel tipo di veicolo in quanto dovrebbe essere equipaggiato da un motore da 1192 cc. tipo d mentre il b è un 1584 cc. ad aspirazione semplice.
prima di effettuare degli interventi, magari costosi, ritengo opportuno che il veicolo sia visionato da un esperto in quanto potrebbe essere un modello "standard" e non un "jeans".
con i migliori saluti.



Vorrei sapere di che colore devono essere le staffe paraurti del 6 volt del 1964 modello america
grazie



IL COLORE E' GRIGIO L91



Volevo chiedervi se le cromature possono essere restaurate, in quanto il mio maggiolino ha diversi particolari da rivedere e se ne vale la pena, in quanto magari la sostituzione del pezzo è più conveniente ?
Il restauro delle parti cromate presuppone attrezzature particolri di tipo professionale o esistono attrezzature economiche per il fai da te ?
Insomma ci si può aggiustare in casa con pocchi soldi proprio come si fa per qualche punto di ruggine e altre più o meno innocenti operazioni ?
grazie mille delle preziose informazioni che mi date sempre con grande disponibilità



E' DISPENDIOSO RICROMARE LE PARTI CROMATE E TALVOLTA NON SI OTTIENE L' EFFETTO DESIDERATO IN QUANTO LA CROMATURA NON NASCONDE EVENTUALI AMMACCATURE.
LA RICROMATURA VIENE ESEGUITA DA DITTE SPECIALIZZATE CHE USANO UN PROCEDIMENTO PERICOLOSO PER L' AMBIENTE E PERTANTO DEVONO RISPONDERE AI REQUISITI IMPOSTI DALLA LEGGE .
PERTANTO SI CONSIGLIA LA SOSTITUZIONE CON DELLE NUOVE PARTI DISPONIBILI SUL MERCATO E SI CONSIGLIA VIVAMENTE LA LORO MANUTENZIONE PERIODICA CON APPLICAZIONE DI ZINCANTE SULLE PARTI INTERNE , PULITURA CONTINUA CON CREMA LUCIDANTE E CONSERVAZIONE CON OLIO DI VASELLINA O PRODOTTI SPECIFICI DI CUI DISPONIAMO.



volendo restaurare il mio maggiolino '69 color bianco "sporco" vorrei sapere se è più corretta una verniciatura acrilica al forno oppure , come qualcuno sostiene, una nitro acrilica con successiva spianatura della vernice e lucidatura.



SE IL SUO MAGGIOLINO È EFFETTIVAMENTE UN MODELLO ANNO 1969 CON NUMERO DI TELAIO 119..... IL COLORE DA UTILIZZARE È IL BIANCO TOGA L 95 E LA VERNICE DA UTILIZZARE È QUELLA ACRILICA CATALIZZATA A FORNO. CORDIALI SALUTI.
REGISTRO ITALIANO VOLKSWAGEN
LUCIANO FERRARI



Buon giorno!!! Vorrei cambiare le modanature cromate del mio 1303. Basta semplicemente tirarle via e rimpiazzarle con le nuove o nell'operazione troverei delle difficoltà? Grazie mille!!!



BASTA TIRARE VIA I LISTELLI E LE CLIPS IN PLASTICA BIANCA CHE DOVESSERO RIMANERE NELLA CARROZZERIA.
POSSIAMO FORNIRE I LISTELLI A CIRCA EURO 40 IL SET E LE CLIPS A EURO 0.17 L'UNA ( NE OCCORRONO 40)
SALUTI



Ciao sono Stefano dalla provincia di vicenza inanzitutto complimenti per il vostro sito e per l'opportunitaà che offrite. Volevo chiedervi alcune cose ,possiedo un maggiolino immatricolato 3/1/63 ma il modello è del 62 ma non esiste lo stemma di wolsburg nel cofano anteriore come mai? questo e il numero di telaio 5145295 mi potete dire il codice esatto del colore della carrozzeria e della tapezzeria? vi ringrazio ancora e complimenti.



DAL NUMERO DI TELAIO SI EVINCE CHE E' UN MODELLO 1963.
CIRCA L'EMBLEMA COFANO ABBIAMO IN POSSESSO I SEGUENTI DATI :
ANNO 1963 AL TELAIO 5010447
QUESTO FU L'ULTIMO MODELLO A MONTARE L' EMBLEMA NEL COFANO ANTERIORE

ANNO 1963 DAL TELAIO 5010448
APPARE IL LOGO VW CODICE 113853601B SULLA PARTE CENTRALE DEL COFANO SOTTO IL PARABREZZA

PERTANTO IL SUO MODELLO NON DEVE AVERE L' EMBLEMA WOLSBURG.

PER QUANTO RIGUARDA IL COLORE IN BASE AL NUMERO TELAIO LA INVITIAMO A RIVOLGERSI A :
Museo di Wolsfurg :
STIFTUNG AUTOMUSEUN VOLKSWAGEN
DIESEL STRASSE, 35
38436 WOLFSBURG (D)
FAX 0049/536152010
AL QUALE VANNO INVIATI CIRCA 10 EURO PER LA RISPOSTA.

MENTRE SU INTERNET ALLA PAGINA
http://www.wolfsburgwest.com/colors/bug62.htm DI UNO DEI NOSTRI FORNITORI PUO' TROVARE LA LISTA DEI CODICI ED ABBINAMENTI DELL' ANNO 1963.



Posseggo un maggiolo 1200 modello mexico del 79 e vorrei tentare in qualche modo di allargare di 2/4 cm i passaruota posteriori x montare dei cerchioni da 7 pollici..... mi era stato proposto di inclinare le due ruote posteriori ma non sono d'accordo e tra l'altro sono riuscito (non so come) a procurarmi una immagine che rende meglio l'idea....come posso fare a recuperare i 2 passaruota? e quanto mi costera' questa operazione? ci sono altre soluzioni(aggiungiendo un profilo particolare x es.)? grazie x la risposta



ALLARGARE I PARAFANGHI E' UN 'OPERAZIONE CHE RICHIEDE L'INTERVENTO DEL CARROZZIERE. POSSONO ESSERE FORNITI DEI PARAFANGHI IN VETRORESINA CHE VANNO VERNICIAITI E MONTATI. IL COSTO DEI PARAFANGHI IN VETRO RESINA AMMONTA A CIRCA 1 MILIONE.
STIAMO APPRONTANDO LA PREPARAZIONE DI PARAFANGHI IN LAMIERA CHE COMUNQUE COSTERANNO SULLA STESSA CIFRA. NON CONSIGLIAMO L'UTILIZZO DI CODOLINI, COME LEI SUGGERISCE NELL 'IMMAGINE IN QUANTO NON RAPPRESENTA UNA "MODIFICA" EVENTUALMENTE ESEGUITA DALLA CASA COSTRUTTRICE.



Salve possiedo un maggiolino del 64 vorrei sapere il colore dei cerchioni la vettura è di clore seeblau L360



PARTE INTERNA DEL CERCHIO L41 NERO
PARTE ESTERNA DEL CERCHIO L289 BLU CHIARO



Il mio Maggiolone è di colore beige, dato che dovrei fare alcuni ritocchi, potreste indicarmi il codice esatto della vernice? Grazie e a presto.
Gran bel servizio il Vostro!
Ciao marco



I COLORI DELL'EPOCA SONO RIPORTATI ALLA PAGINA http://www.wolfsburgwest.com/colors/75super.htm
RESTO A DISPOSIZIONE PER ALTRE INFORMAZIONI.



Salve a tutti e complimenti per questo spazio dedicato alle domande,ma passo subito al dunque:
Quando lavo il mio Maggiolino le guarnizioni macchiano di nero lasciando inevitabilmente delle macchie sulla vernice bianca. Come posso fare per ovviare a questo senza cambiare tutte le guarnizioni? (tra l'altro lavoro molto costoso)
Esiste magari un prodotto specifico?
Vi prego, rispondetemi il prima possibile



LE GUARNIZIONI VECCHIE CHE LASCIANO UNA "SCIA" NERA QUANDO SI LAVANO DIMOSTRANO LA LORO ETA' VETUSTA. NON VANNO OBBLIGATORIAMENTE SOSTITUITE MA TRATTATE AD OGNI LAVAGGIO CON DEL SILICONE CHE LE LUBRIFICA E LE "NUTRE" . QUESTO PRODOTTO SPRAY E' IN VENDITA PRESSO LA NS ORGANIZZAZIONE.



Possediamo un maggiolone cabrio vetro piatto del 71 e vorremmo sostituire il telaietto della capotta quanto costa?



IIL TELAIO DELLA CAPOTE E' COSTITUITO DA MOLTE PARTI. DI SOLITO LO SI SOSTITUISCE QUANDO IN SEGUITO AD UN INCIDENTE SI DEFORMA. ALTRIMENTI LO SI SABBIA E LO SI RIVERNICIA.
PREGO SPECIFICARE SE TRATTASI DI ALTRI PARTICOLARI, COMUNQUE ELENCHIAMO QUI DI SEGUITO I PARTICOLARI :
TELAIO CAPOTE BUONO USATO € 955 (POSSIAMO RIPRISTINARE L'ORIGINALE, MA IL PREVENTIVO VA FATTO DOPO VISIONE )
TRAVERSA IN LEGNO ANT IN LEGNO € 242.73
ARCO IN LEGNO SOPRA LUNOTTO € 103.29
INSERTO IN LEGNO TELAIO LUNOTTO € 144.61
TELAIO LUN IN FERRO BUONO USATO € 142.02
I PREZZI SONO ESCLUSI IVA E TRASPORTO.




Ciao, volevo sapere come si deve procedere per montare lo specchietto destro originale. Il mio carrozziere dice che è molto complicato perchè bisogna bucare la portiera anche dall'interno con un buco sufficientemente grosso a far passare sia il bullone che la chiave per stringerlo.
E' veramente così complicato o c'è qualche altro sistema?



MOLTI CARROZZIERI SONO RESTII A FARE LAVORI UN PO' PIU' COMPLICATI. NON ESISTONO PIU' VERI CARROZZIERI OGGI ABBIAMO SOLO VERNICIATORI E RIMPIAZZATORI DI PARTI LAMIERATI IMBULLONATE.
IL MONTAGGIO DI UNO SPECCHIETTO PREVEDE LA FORATURA DELLO SPORTELLO NELLA STESSA OPPOSTA POSIZIONE DELL'ALTRO SPECCHIETTO.
UNA VOLTA ASPORTATO IL PANNELLO INTERNO SI APPLICA UN BULLONE PREDISPOSTO INTERNO CHE AVVITA E BLOCCA LO SPECCHIETTO.



Ho un problema... La scorsa estate, dopo aver lavato la vettura, ero solito mettergli la cera, che ridava alla carrozzeria una bella lucentezza, dato che la vernice del mio maggiolino è originale. Da allora, tutte le volte che piove, non appena si asciugano le gocce, la carrozzeria si riempie di aloni "bianchi", che mi fanno sudare per elimimarli. E' come se rispalmassi la cera ogni volta... Come faccio a toglierla del tutto? Grazie



CONSIGLIEREI UN DECERANTE DI QUELLI CHE SI USANO NELLE CARROZZERIE. SU UNA VERNICE PARTICOLARMENTE VECCHIA IO DIREI DI PASSARE UN BUON POLISH, NON LA CERA.
L'EFFETTO DELLA CERA DA UN BUON EFFETTO PER POCO TEMPO, MENTRE IL POLISH ABRASIVO RIMUOVE LA PARTE ESTERNA OSSIDATA DELLA VERNICE E CREA UN EFFETTO PIU'DURATURO.



In sede di omologazione ASI l'eventuale cambiamento del colore originale con un altro altrettanto originale pregiudica qualcosa?



se la tinta è prevista per il modello/anno non pregiudica la certificazione a.s.i. del veicolo, ovviamente, la varizione di tinta deve essere eseguita anche all'interno dell'abitacolo e dei cofani anteriori e posteriori.



Club
stò per acquistare un maggiolino 1963 già iscrito al R.I.VW. L'attuale proprietario mi ha detto che devo stipulare un\'assicurazione prima di acquistarlo perchè la sua è nominativa e dunque non potrei guidarlo.
Mi ha inoltre detto che devo comunicare il passaggio di proprieta anche al R.I.VW. Come mi devo muovere? Devo farlo prima di acquistarlo?
grazie




DIREI CHE IL VENDITORE HA RAGIONE.
L' AUTO COMUNQUE E' GIA' REGISTRATA A.S.I. E PERTANTO NON DOVRA' RIPAGARE L' ISCRIZIONE DELL' AUTO.
MENTRE LA QUOTA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO E' PER LEI PROPRIETARIO ED E' NOMINATIVA.
Ciao a tutti voi del VW Service! Sono un ragazzo di Piacenza,vorrei sapere se siete a conoscenza dell'esistenza di un CLUB MAGGIOLINO nalla mia città o nelle citta limitrofe, in quanto vorrei tanto farvi parte ma non riesco a trovare nessun dato. In caso di risposta negativa, potreste fornirmi qualche delucidazione per costituirne uno? GRAZIE mille!



IL PIU' VICINO SI TROVA IN PROVINCIA DI PARMA, ED E' IL REGISTRO ITALIANO VW registro_italiano_vw@libero.it OPPURE A LISSONE IN PROVINCIA DI MILANO C'E IL KAFER CLUB WWW.MAGGIOLINO.IT.
NON E' ESCLUSO CHE A PIACENZA ESISTA GIA' UN GRUPPO OPPURE SE NE PUO' CREARE UNO...PER POI FARE CAPO AD UNO DEI CLUB GIA' ESISTENTI.




Sono felice possessore di un camper Westfalia del 90. Pensate sia possibile avere un elenco dei possessori di camper Westfalia? Non per formare un club vero e proprio (anche se sarebbe interessante) ma almeno per scambiarci impressioni ed esperienze.
Grazie



PUBBLICHIAMO LA SUA PROPOSTA SUL SITO E SE LE RICHIESTE SONO NUMEROSE POTREMO CREARE UN FORUM.



Il numero di telaio del mio amatissimo maggiolino è 1142275459. Non sono riuscito a capire esattamente l'anno di fabbricazione, nè dove sia stato costruito.Siccome sono interessato alle possibilità offerte dall'iscrizione al reg.italiano vw vi sarei enormemente grato se poteste darmi queste informazioni. Distinti saluti.



LA VOLKWAGEN HA USATO IL NUMERO DI TELAIO PER INDICARE OLTRE AL SEQUENZA DI COSTRUZIONE ANCHE IL MODELLO DELL'AUTO E L'ANNO DI APPARTENENZA. I PRIMI DUE NUMERI INDICANO IL MODELLO : 11= MAGGIOLINO BERLINA,
13 = MAGGIOLONE BERLINA ,
14 = KARMANN GHIA ,
15 = MAGGIOLINO E MAGGIOLONE CABRIO .... LA TERZA CIFRA INDICA L'ULTIMO ANNO DELLA DATA DI APPARTENENZA. PERTANTO UN'AUTO CHE HA UN NUMERO DI TELAIO 1142...... E' UN MAGGIOLINO BERLINA DEL 1974 COSTRUITO IN GERMANIA




Vorrei sapere se il mio Maggiolone anche se del 1977 quindi con soli 24 anni potrebbe rientrare nelle auto con "particolare interesse storico" per essere iscritta al club A.S.I. ringrazio ancipatamente.
P.S. Vorrei anche essere informato del club A.S.I. più vicino e delle caratteristiche che la mia auto deve possedere per poterne fare parte.



COME GIA' DETTO NELLE VARIE RUBRICHE DEL VW SERVICE, I MEZZI CHE HANNO PIU' DI VENT'ANNI E MENO DI 30 SONO DA CONSIDERARSI VEICOLI STORICI E GODONO DEGLI STESSI PRIVILEGI DI QUELLE CON PIU' DI 30. OCCORRE IN QUESTO CASO CHE IL PROPRIETARIO SI ISCRIVA AD UN CLUB FEDERATO ASI (registro_italiano_vw@libero.it) E CHE OTTENGA LA ISCRIZIONE DELL'AUTO ALL 'ASI INVIANDO LE FOTO RICHIESTE E VERSANDO LA QUOTA NECESSARIA. LA CARATTERISTICA CHE L'AUTO DEVE AVERE E' QUELLA DI UNA ORIGINALITA' NON COMPLETAMENTE SCONVOLTA.



Come faccio ad iscrivermi al Registro Italiano?



COMUNICHIAMO I VANTAGGI E LE MODALITÀ D ISCRIZIONE, AL REGISTRO ITALIANO
VOLKSWAGEN FEDERATO A.S.I..

SONO OMOLOGABILI A.S.I. TUTTI GLI AUTOMEZZI VOLKSWAGEN COSTRUITI E/O IMMATRICOLATI DA ALMENO VENT'ANNI, PERTANTO I NOSTRI ASSOCIATI, PROPRIETARI DI TALI VEICOLI, HANNO L'OPPORTUNITÀ DI OTTENERE UN RICONOSCIMENTO STORICO DEI PROPRI MEZZI, L'ESENZIONE DALLA TASSA DI PROPRIETÀ CHE DIVENTA TASSA DI CIRCOLAZIONE PER I VEICOLI DAI 20 AI 30 ANNI ED USUFRUIRE DI POLIZZE R.C.A., STIPULABILI PRESSO LE AGENZIE LOCALI DI DIVERSE COMPAGNIE ASSICURATRICI, CHE STIPULANO QUESTO TIPO DI CONTRATTO PER AUTOVEICOLI D INTERESSE STORICO COLLEZIONISTICO, CON PREMIO ANNUO AGEVOLATO DA UN COSTO MINIMO DI EURO 86.24 AD UN MASSIMO DI EURO 230.00 IN BASE ALLE ESIGENZE PERSONALI ED ALLA COMPAGNIA SCELTA.

LE VARIE INFORMAZIONI LEGISLATIVE, NOZIONI TECNICHE ED INIZIATIVE QUALI RADUNI, INCONTRI, PROMOZIONI E SCONTI PER PARTI DI RICAMBIO, LIBRI, MODELLISMO, PNEUMATICI ECC., RISERVATE AI SOCI DEL REGISTRO ITALIANO VOLKSWAGEN VENGONO PUBBLICATE SU "L'INFORMASOCHI" OPUSCOLO TRIMESTRALE D'INFORMAZIONE INVIATO GRATUITAMENTE.

LA QUOTA ASSOCIATIVA PER L'ANNO IN CORSO, CON SCADENZA DELLA TESSERA IL 31 DICEMBRE È DI EURO 100.00 ED È COMPRENSIVA DI EURO 25.00 QUALE QUOTA D'INGRESSO, NON PIÙ DOVUTA NEI SUCCESSIVI RINNOVI, DELL'ISCRIZIONE NOMINALE ALL A.S.I. CHE INVIERÀ MENSILMENTE "LA MANOVELLA" ORGANO D'INFORMAZIONE UFFICIALE DELL'ENTE FEDERALE.

IL VERSAMENTO DELLA QUOTA ASSOCIATIVA POTRÀ ESSERE EFFETTUATO TRAMITE C/C POSTALE N°14198436 INTESTATO A REGISTRO ITALIANO VOLKSWAGEN C/O FERRARI L. VIA TRAVERSETOLO, 33 43030 BASILICANOVA (PR) TRASMETTENDO TRAMITE FAX LA RICEVUTA DELL'AVVENUTO PAGAMENTO, SPECIFICANDO DATI ANAGRAFICI DEL PROPRIETARIO, DATA DI NASCITA, CODICE FISCALE, INDIRIZZO, C.A.P. E RELATIVO NUMERO DI TELEFONO.


Pagina del R.I.V.

Dal sito ufficiale R.I.V.



Colori
salve, scusate il disturbo ma vi volevo chiedere se era possibile tramite vostro aiuto avere 1 tabella colori con indicato verniciature, tipi di teppezzeria, cappotte per il maggiolino cabrio serie prodotta dal 8/67 al 7/70...volendo se avete dei depliance per questo modello costruto per circa 3 anni vi pago anche se è necessario..su internet o tovato dei tabulati sui colori e gli interni ma non ce scritto nula sulle tipologie di cappotte ho notato che anche se per tre anni la macchine e rimasta tale e quale spesso alcuni codici colore cambiano...aspetto info, tante grazie in tanto


buon giorno


indicare tutta la varietà dei colori e abbinamenti sugli anni 1968-69 e 70 è un po’ dispersivo…


lei ha il telaio della vettura?


su quello il museo di wolfsburg può darle delle indicazioni precise.


oppure la domanda che ci pone ha altri motivi?




 


come contattare il museo:


 


compilare il modulo (tedesco) al link:


http://automuseum.volkswagen.de/urkunden.html


pagare  € 35 con carta di credito e attendere il certificato.


 


 


stiftung automuseum volkswagen
dieselstraße 35
38446 wolfsburg

Salve, sono possessore di un maggiolino cabrio immatr. 01/01/1970 telaio 150257..... Dato che vorrei cambiare colore della carrozzeria vorrei sapere quale codice identifica il bianco avorio. Mi hanno detto che in quell'anno per il cabrio esisteva l' L80e ed l'L90d è corretto? Vi prego aiutatemi! Grazie in anticipo per la collaborazione.

il colore bianco all'epoca e' : L90D

Prodotti in vendita correlati all'argomento
la macchina è in ottimo stato. E' stata venduta dalla concessionaria di Monaco MAHAG. Il colore originale è un grigio/bronzo metallizzato ma non conosco il codice. Il numero di telaio è 2018647 mentre il motore 30 cv n°2459012. l'auto era ferma da circa 41 anni. Cordiali saluti Claudio Midolo

il codice colore e': l 243 diamond grey



Prodotti in vendita correlati all'argomento
Complimenti per il servizio che offrite ha una grande utilità, vi scrivo perchè avrei intenzione di restaurare il mio 6 volts del 63 n. di telaio 5760547(agosto-dicembre 1963) ma ho difficoltà a risalire al colore originale, una decina di anni fà è stato rifatto di carrozzeria con un verde che tende al celeste, ma a mio avviso non hanno utilizzato il colore originale, perchè l'interno del cofano anteriore è di un altro colore un verde bottiglia, essendo andata distrutta la targhetta che riportava il codice colore originale ,come faccio a risalire al colore con il quale è uscito dalla fabbrica. Grazie

Il suo Maggiolino e' una versione 1964.
Pertanto il colore originale e' un verde JAVA codice L518.
Elaborazioni
Salve, vorrei installare un kit pistoni e cilindri 1380 della Mhale. Oltre al kit vorrei acquistare una marmitta CSP . Secondo voi che benefici potro' ottenere ? E' eventualmente consigliabile abbinare un carburatore progressivo 32/36 o quale pensiate che possa andare bene? vi ringrazio Saluti

Salve
il kit 1385 con i cilindri da 83mm è un applicazione nata molti anni fa che offre un discreto aumento delle prestazioni e della fruibilità dei vecchi motori 34cv. Si possono trovare anche ' i kits per modifica 1200 diversi con cilindrate 1470-1600 e oltre.
Il più equilibrato tra affidabilità semplicità di esecuzione e costo è il 1470 però potrebbe venire a costare un poco di più perché richiede alesatura di testate e basamento e modifica delle bielle. In taluni casi può risultare più economico l' uso del solo kit 1380. Intendiamo di quei casi dove il motore è in stato particolarmente buono e non necessita di alcuno dei succitati lavori. Se lo richiede, il lavoro di ripristino equivale al lavoro di allargamento/modifica, quindi perché' fermarsi alla cilindrata più bassa?
Consigliamo pertanto di valutare lo stato del motore e poi scegliere la strada più redditizia.
Riguardo la sua applicazione consigliamo un look originale del motore, quindi consigliamo di lasciare il suo bel collettore originale per Solex dove eventualmente potrà applicare un Solex 30 oppure 31. Dovrà se il caso controllare il giusto abbinamento con lo spinterogeno perché ve ne sono di diversi modelli.
Come scarico avrà difficoltà ad usare lo scarico CSP perché nasce per il motore più "lungo" 1300-1500-1600 e sul suo dovrà fare diverse modifiche e adattare il sistema di preriscaldamento del collettore, in quanto il sistema di scarico CSP nasce per doppio carburatore.
Come scarico andrà benissimo uno dei soliti 4 in 1 per 1200 che  potrà trovare nel ns catalogo.
Se vorrà applicare un sistema di alimentazione diverso, il carburatore progressivo necessiterà anche lui di adattamento del collettore (anche lui nasce per il motore lungo), consiglieremo di cercare eventualmente un kit doppio carburatore d' epoca, cosi che avrà un motore molto vintage e con stile.




Prodotti in vendita correlati all'argomento
ciao.. volevo sapere se sul1302 cabrio è possibile montare una scocca di un maggiolino sempre cabrio... o ci sono troppe difficoltà per la differenza dell'avantreno anteriore...

sono appunto le grosse differenze sulla sospensione anteriore del maggiolino rispetto al maggiolone che ne determinano l’ impossibilità.


 


 

Save sono possessore di un bellissimo maggiolino 1200 standard del 68 6 volt ho fatto montare un 1600 vw mantenendo tutto l'impianto a 6 volt, ma ha problemi a erogare potenza il motore tende a "sedersi" mi ha detto il meccanico che è per via dell'impianto elettrico che dovrei portarlo a 12 volt, potrebbe essere questo il problema? ha detto che risolvo forse qualcosa mettendo un trasformatore a 12 solo sulla parte elettrica del motore, potrebbe funzionare?

salve,


vw ha montato impianti 6v anche sui 1500 e qualche 1600 senza "aggiornare" a 12v. anche molte porsche 356 con motore 1600 avevano l' impianto 6v, quindi non ci sono controindicazioni particolari. forse i problemi sono causati dal cattivo stato dell' impianto o da scarsa messa a punto del motore stesso.


probabilmente una conversione 12v risolve parte dei problemi di usura del vecchio impianto e tende a funzionare meglio, ma sarebbe da fare una indagine per vedere la vera causa. se il suo meccanico ha un po di tempo in piu da perdere per capire meglio puo' evitare di fare il lavoro, preservando una delle caratteristiche del particolare mezzo che lei ha. in bocca al lupo e ci faccia sapere. controli comunque che il carburatore stesso sia stato convertito o modificato per poter lavorare a 6v. sui carburatori vw ci sono valvole a comando magnetico e starter automatici che devono essere alimentati alla giusta tensione per poter funzionare correttamente.



Prodotti in vendita correlati all'argomento
buona sera volevo sapere se era possibile montare una leva cambio (quelle chiamate "trigger" con l'anello vicino al pomello per inserire la retromarcia per capirsi) di un furgone t1ot2 sul mio maggiolino messico con cambio swing ,e se era possibile in italia omologare un motore 1600 al posto del 1200 originale se si in che modo? grazie mille a tutti buona sera andrea

buon giorno andrea,

ricordiamo che questo servizio è riservato ai nostri clienti.
abbiamo già risposto 8 sue richieste di informazioni ma non abbiamo ancora ricevuto alcun suo ordine.

rispondiamo ancora con la certezza di poter annoverare anche lei fra i tanti nostri clienti.
pertanto le inviamo in allegato il preventivo per la leva.

non è possibile in italia omologare un motore differente dall’ originale almeno che non si dimostri che non
sia più disp.le in commercio e che la potenza del nuovo motore non risulti superiore al 10% in più dell’ originale.

e’ consigliabile, sostenendone i costi non indifferenti, per ottenere lo scopo, reimmatricolare l’ auto all’ estero e successivamente
reimmatricolarla in italia con le nuove caratteristiche tecniche.

restiamo in attesa di sue istruzioni.

grazie


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, sto accerazzando l'idea di modificare la meccanica ed il motore della mia vw per renderla più performante e sicura. La mia attenzione in questo momento è rivolta allo scarico completo tipo QUIET-PACK, ma la posizione troppo vicina alla carrozzeria non crea troppo calore ?(addirittura dubito che possa creare incendi....)Che ne pensate? Se ho ragione, come ovviare con un montaggio più sicuro? Quale altro tipo andrebbe bene per un 1800 cc.? Grazie, Antonio

Salve,
la quite pack ha dei problemi di riscaldamento ma sono minimi,
per ottenere le migliori prestazioni da un motore la migliore marmitta e' la
MARMITTA SUPER COMPETIZIONE NO RISCALDAMENTO CSP DISPONIBILE ANCHE INOX cod. 251001038S Non ce ne sono altre!
Se si tratta di questioni di prezzo allora occorre andare su un compromesso
fra quelle indicate. Esiste amche la possibilita' di applicare un natro termoisolante da marmitta.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
il mio maggiolone è un 1300, causa rottura pistone e testa , volevo sostituirli con un kit 1600. Volevo sapere se devo rettificare i carter oppure non è necessario, e se questa modifica poteva dare problemi all'albero motore. grazie per l'attenzione

Teste e cilindri 1600 sono compatibili con il banco 1300, senza modifiche. Tuttavia deve considerare che lei ha rotto un pistone, ora non ci accenna la causa precisa ma se trattasi di una rottura valvola, dovra' controllare albero e biella relativa per eventuali deformazioni.
Dovra' comunque accertarsi che il banco sia in buone condizioni. La cilindrata 1600, intesa come aumento di potenza, se installata su un banco usurato portera' inevitabilmente a stress aumentati e alla probabile rottura del motore in pochi km. Pertanto se sta spendendo dei soldi, si accerti che il suo investimento sia il piu sicuro possibile e faccia il lavoro nel migliore dei modi.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve,vorrei sapere quali modifiche devo fare per montare un motore 1600 singola aspirazione su di un maggiolino 1200 6 volts del 1964. grazie!

Tecnicamente e' possibile ma andrebbero visti altri aspetti della conversione.
Il motore 1600 singola aspirazione (codice motore in genere B) differisce per il fatto di essere 12 volts e in genere in allestimento furgone.

In genere sostituendo motori piu’ potenti sulle vecchie 6 volts, si aggiorna l' impianto a 12 volts. Non e’ tuttavia necessario. Le operazioni che riferisco in seguito riguardano il lavoro lasciando l' impianto elettrico originale a 6 volts.Per montare il motore dovra' confrontare i pezzi sui motori e probabilmente dovra' recuperare dal motore vecchio 6 volts: dinamo e supporto 6 volts, scambiatori di calore con comando apertura/chiusura vettura,
accessori elettrici carburatore 6 volts (starter e getto benzina) oppure carburatore completo
bobina di accensione, lamierato motore anteriore (verso il cambio). (nota per enrico-ricambi correlati modello senza radiatore) Marmitta versione vettura (il furgone ha lo scarico a singola uscita). Quest' ultima la dovra' necessariamente sostituire perche' non adatta come misura quella 1200. Volano motore e relativa frizione.Riguardo a quest' ultimo essendo la frizione del 1200 da 180mm mentre quella del 1600 da 200mm ci si ritrova con una frizione piu debole del previsto.Esiterebbe un volano originale 200mm adatto ai 6 volts, ma e' tuttavia un ricambio da trovare usato molto raro.In genere funziona bene la frizione 180mm sul 1600 purche’ si abbia l' accortezza di metterla nuova o almeno accertarsi che non sia usurata.


Salve sarò presto possessore di un maggiolino 6v che vorrei trasformare in modo radicale, vorrei tagliare la capotta e farlo tipo la hebmuller. Non sarei di certo il primo a fare una cosa del genere ma il problema è l\'omologazione. come si fa? in internet ho trovato chi vende maggiolini trasformati in modo drastico totalmente omologati! allora è possibile! come bisogna fare? e quanto potrebbe costare? forse meglio avere un amico alla motorizzazione?
spero possiate aiutarmi
grazie



ABBIAMO AMPIAMENTE TRATTATO QUESTO ARGOMENTO NELLA NS RUBRICA.
NON VOGLIAMO TOGLIERE L'ENTUSIASMO A CHI SI VUOLE LANCIARE IN QUESTA AVVENTURA, MA IN ITALIA, SONO MOLTO DI PIU' I PROBLEMI CHE LE SODDISFAZIONI FINALI.
OCCORRE INNANZITUTTO PRENDERE IN CONSIDERAZIONI I COSTI. SAPPIAMO DI POSSIBILI OMOLOGAZIONI COME ESEMPLARI UNICI, MA NON SAPPIAMO QUALE E' IL COSTO FINALE. LO POSSIAMO COMUNQUE IMMAGINARE BEN OLTRE I 20.000-25.000 EURO,SENZA CONSIDERARE IL TEMPO IMPEGNATO. CREDETECI NON STIAMO ESAGERANDO. A QUESTO PUNTO PERCHE' NON COMPRARLO GIA' OMOLOGATO?
IN QUESTO CASO CI VEDIAMO COSTRETTI A NON GODERE DELL SODDISFAZIONE DI ESSERCELO FATTI DA SOLI.....
MA, COME SI DICE, CI GUADAGNAMO IN SALUTE!
RESTIAMO SEMPRE A DISPOSIZIONE PER TUTTI I CONSIGLI TECNICI CHE AVRETE IN FUTURO BISOGNO OLTRE ALLA FORNITURA DI TUTTI I RICAMBI, MA NON CI SENTIAMO DI APPOGGIARE DELLE OPERAZIONI DELLE QUALI SAPPIAMO ESSERE QUASI IMPOSSIBILI A COSTI ACCETTABILI. PER QUESTO PENSIAMO CI DOVRETE DARE ATTO DELLA NOSTRA SINCERITA'.


Buon giorno, scusate per la domanda apparentemente ingenua, ma per me importante: Più volte ho letto di " marmitta più aperta". Cosa si intende precisamente? Qualche esempio?
Inoltre, volevo sapere se è idoneo per un 1303 cc.1300 doppia ammissione un carburatore centrale dell'orto drla 36?
Grazie e saluti da Antonio



RISPONDE PEPPE VISCONTI
SI TRATTA DI SCARICHI ORIGINALI MODIFICATI INTERNAMENTE IN MODO ARTIGIANALE. SI TAGLIANO LE PARETI ESTERNE E SI INTERVIENE MAGGIORANDO INTERMANENTE ALCUNE STROZZATURE IN MODO DA RENDERE PIU' FLUENTE LO SCARICO A SCAPITO DI UNA LEGGERA PERDITA DELLA FUNZIONE SILENZIANTE. LE MODALITA' DI INTERVENTO VARIANO DA SCARICO A SCARICO, PERCHE' NON SONO TUTTE UGUALI. IN LINEA DI MASSIMA COMUNQUE L' OTTICA E' SEMPRE LA STESSA, MAGGIORARE I PASSAGGI DELLE STROZZATURE O ELIMINARE LE PARATIE DIVISORIE.
IL CARBURATORE CENTRALE DA 36MM FUNZIONA MA PUO' RENDERE DIFFICOLTOSA LA MESSA A PUNTO SE CHI LO INSTALLA NON E' UN MECCANICO PRATICO DI QUESTO TIPO DI ALLESTIMENTO.
MOLTO PIU' FACILE METTERE A PUNTO I CARBURATORI LATERALI ANCHE SE LA SPESA PER I RICAMBI NECESSARI E' MAGGIORE.
POTREBBE ANCHE INSTALLARE UN CENTRALE PROGRESSIVO WEBER 32/36, IN GENERE FUNZIONA MEGLIO.


Buonasera amici, sono possessore di un 1303 cc.1300 del 1973 in buono stato (ultimamemte ho sostituito cilindri, pistoni e testate,che sono a doppia ammissione). Un amico mi ha regalato due carburatori weber idf40 e relativi collettori. mi consigliate di montarli? Di cosa hanno bisogno per far funzionare al meglio il mio maggiolone?
Grazie da Antonio da Chieti



RISPONDE PEPPE VISCONTI
IL KIT DOPPI CARBURATORI AUMENTA LA POTENZA DI CIRCA IL 25%, COSI COME I CONSUMI SE SI SFRUTTA TOTALMENTE LA POTENZA AGGIUNTA.
SE SI TRATTA DI UN KIT "SVELTO" ORIGINALE AUTOGERMA DELL'EPOCA, CON I FILTRI ARIA A RETE, PUO' ESSERE MONTATO SENZA MODIFICHE, IN QUANTO GIA COSTRUITO PER FUNZIONARE SUL MAGGIOLINO.
SE SI TRATTA DI CARBURATORI DI PROVENIENZA ALFA ROMEO, SFORTUNATAMENTE BISOGNA INTERVENIRE INTERNAMENTE SUI PASSAGGI MISCELA E GETTI PER ADATTARE LA CARBURAZIONE AL MOTORE DEL MAGGIOLINO. IN TAL CASO PER L'OPERAZIONE LE CONSIGLIAMO DI RIVOLGERSI A QUALCHE BRAVO CARBURATORISTA.
COLLETTORI DI ASPIRAZIONE, FILTRI ARIA , TUBI MISCELA F11 E LEVERAGGI DI COMANDO POSSONO ESSERE REPERITI DAL NOSTRO AMICO ENRICO CANTONE.


Volevo sapere se era possibile modificare un motore 1600 su un Maggiolone con il cambio automatico ed eventualmente quali modifiche si devono fare sia al motore che al cambio o alla frizione.



LA MODIFICA E' FATTIBILE, MA E' NECESSARIO RIUTILIZZARE LA POMPA OLIO DI ORIGINE (REVISIONANDOLA) E IL VOLANO (RETTIFICANDOLO). LA POMPA OLIO E' SPECIFICA PER IL CAMBIO AUTOMATICO (E' DOPPIA E UNA PARTE FA FUNZIONARE IL CAMBIO) SI POTREBBE USARE QUELLA ORIGINALE PRESENTE GIA' SULL'AUTO. LA FRIZIONE REGGE FINO A UNA 80INA DI CAVALLI SE SI FA UNA PICCOLA MODIFICA AL PRECARICO. E' COMUNQUE UN LAVORO TOTALE MOLTO DIFFICILE. VA COMUNQUE REALIZZATO UN MOTORE GENEROSO DI COPPIA (CON CAMMES ORIGINALE O CON POCA FASATURA). NON ANDREI OLTRE 1776CC. MODIFICHEREI ANCHE IL CARBURATORE ORIGINALE SENZA ESAGERARE, POICHE' LA DEPRESSIONE NEL COLLETTORE E'UTILIZZATA DAL MECCANISMO DELLE FRIZIONE AUTOMATICA. PER IL LAVORO TOTALE, CONSIDERATA LA COMPLESSITA' DIREI CHE IL COSTO DELL'OPERAZIONE MANODOPERA COSTEREBBE UN POCO DI PIU' DI UN INTERVENTO SU UN MOTORE NORMALE. BISOGNA INOLTRE CONSIDERARE IL MOTORE. PER AVERE UN RISULTATO GLOBALE GARANTITO SI CONSIGLIA L'ACQUISTO DI UN MOTORE RIGENERATO CON GARANZIA 12 MESI O 20 KM AL PREZZO DI LIT.3.245.000 DA SCONTARE DEL 20% ED AGGIUNGERE L'IVA. NON OCCORRE DARE INDIETRO IL MOTORE DELLA STESSA CILINDRATA



Volevo sapere come posso fare per aumentare la velocità del mio maggiolino tipo mexico senza fare interventi radicali, dato che non supera i 110km/h.



NON ESISTE LA POSSIBILITA' DI AUMENTARE LA VELOCITA' DI UN MAGGIOLINO SE NON VENGONO PRESI IN CONSIDERAZIONE INTERVENTI CHE COMUNQUE SONO RADICALI. LA VELOCITA' DI 110 KM E' DI PER SE' OTTIMA PER UN MAGGIOLINO 1200CC. UN PICCOLO MIGLIORAMENTO LO POSSIAMO AVERE CON UNA PERIODICA MANUTENZIONE E TAGLIANDO CHE COMPRENDE IL CONTROLLO DELLA CARBURAZIONE, SI OTTIENE COMUNQUE COSI' ANCHE' UN VITA PIU' LUNGA DEL MOTORE. PER AUMENTARE ULTERIORMENTE LA VELOCITA' POSSIAMO MIGLIORARE L'ALIMENTAZIONE SOSTITUENDO IL SISTEMA DI CARBURAZIONE ORIGINALE CON QUELLI MODIFICATI TIPO PROGRESSIVO O DOPPI CARBURATORI.
E' QUESTO GIA' UN INTERVENTO RADICALE CHE COMUNQUE RICHIEDE ANCHE UN ADATTAMENTO DEL SISTEMA DI FRENATA ALLE NUOVE VELOCITA' CON LA SOSTITUZIONE DEI FRENI ANTERIORI A TAMBURI CON QUELLA DEI FRENI A DISCO. TALI MODIFICHE VENGONO EFFETTUATE CON L'UTILIZZO DI MATERIALI CHE SONO STATI SPERIMENTATI DURANTE DELLE GARE SPORTIVE E PERTANTO GARANTISCONO UNA RIUSCITA TECNICA OTTIMALE ED IN TUTTA SICUREZZA.
SI RICORDA COMUNQUE CHE LA LEGGE NON CONSENTE TALI MODIFICHE E CHI LE ATTUA NE ASSUME TUTTE LE RESPONSABILITA'.



Salve, ho letto di una modifica al motore che comporta il montaggio di un 1600 cc con montaggio di 2 carburatori doppio da 36 in luogo di un 1300 su di un maggiolino del 1965 e vorrei sapere se è possibile e soprattutto legale e a quanto ammonterebbe la spesa visto che avrei intenzione di fare questa modifica. Grazie.



ALL'EPOCA LA VW FORNIVA UN KIT DI DOPPI CARBURATORI DA 36 PER IL 1300 DOPPIA ASPIRAZIONE CHE DA 40 PER IL 1600 DOPPIA ASPIRAZIONE. NON SI HA NOTIZIA SE ERA NECESSARIA LA NUOVA OMOLOGAZIONE E SE VENIVA AGGIORNATA LA CARTA DI CIRCOLAZIONE.
LA MODIFICA DEL MOTORE ORIGINALE SE NON OMOLOGATA NON E' LEGALE. MA NON IMPOSSIBILE.
ESISTONO MODIFICHE PER MOTORI 1300 DOPPIA ASPIRAZIONE CHE PER 1600.



Il criterio della originalita' del veicolo e' la condictio sine qua non l'A.S.I. non procede alla omologazione ed al riconoscimento della targa di autenticita' dell'auto,requisito peraltro non necessario ai fini del riconoscimento della storicita' dell'auto ma senz'altro fiore all'occhiello di chi possiede un auto storica a mero gaudio del proprietario stesso.Ma "e' possibile apportare piccoli accorgimenti a guisa di avvalorarne la bellezza dell'auto ma che non ne mutino l'aspetto originario" (da:LA MANOVELLA)
Esattamente ed in parole masticabili quali modifiche posso apportare alla mia auto senza perderne il valore di auto storica e magari di auto meritevole di tutela , e magari senza dover ogni volta interpellare quegli scortesi tecnici ASI ,i quali sine pecunia, responsa non danno?????? Felice della gratuita' del vostro sapere, rimango in attesa di vostre nuove............distinti saluti



RISPONDE LUCIANO FERRARI DEL R.I.VW.
LE MODIFICHE O ABBELLIMENTI CHE SI POSSONO APPORTARE AD UN VEICOLO DA SOTTOPORRE A VERIFICA TECNICA A.S.I. SONO: L'EVENTUALE MONTAGGIO DI ACCESSORI PREVISTI NEI LISTINI DELL'EPOCA ANCHE SE IL MEZZO È USCITO DALLA CONCESSIONARIA DISADORNO DI OPTIONAL ED ACCESSORI.



Sono il proprietario di un bus t21600 a gpl del 1973, visto che tutto sommato il motore gira ancora bene, vorrei 'spremerlo' un po installando una marmitta ed eventualmente un carburatore più performanti. Tenete presente che tra non molto dovrò comunque sostituire marmitta e il raccordo col riscaldamento originali perché arruginiti.
Me lo consigliate o no?
Sono compatibili o no con l'impianto GPL?
Se si, ne ho visto diversi su vari cataloghi quali mi consigliate?
Saluti e grazie



SI DA PER SCONTATO CHE IL MOTORE SIA UN 1600 A DOPPIA ASPIRAZIONE MODELLO AD OPPURE AS.
VISTO IL TIPO DI ALIMENTAZIONE, SUGGERIREI L'INSTALLAZIONE DI UN 4 IN 1 CON SILENZIATORE "SINGLE QUIET PACK", DELLA BUGPACK, E UN KIT CARBURATORE CENTRALE "PROGRESSIVO".
TENENDO PRESENTE CHE COMUNQUE IL SISTEMA DI RISCALDAMENTO DEL GAS, SE FUNZIONANTE CON LA MARMITTA, DOVRA' ESSERE RICOLLEGATO ALLA NUOVA, E ANCHE IL CARBURATORE DOVRA' ESSERE EQUIPAGGIATO CON UN IDONEO MISCELATORE PER IL IL GPL.
QUEST'ULTIMO NON DOVREBBE ESSERE UN PROBLEMA, PERCHE' BASTA ADATTARE UN QUALSIASI MISCELATORE DI UNA MACCHINA CHE MONTA UN CARBURATORE DOPPIO CORPO DI SIMILE FUNZIONAMENTO (ALFA FIAT ECC.ECC.)



ciao, volevo sapere se è possibile e quanto mi costerebbe far fare un hard top per un maggiolone speedster.
grazie mille



ABBIAMO DOVUTO INVIARE ALCUNE RICHIESTE IN GERMANIA. TUTTE CI HANNO INDICATO LA IMPOSSIBILTA' DARE RISPOSTE PRECISE SE NON SI CONOSCE IL PRODUTTORE ED IL MODELLO ESATTO. SI PUO' RICOSTRUIRE ARTIGIANALMENTE MA OCCORRE IL VEICOLO PRESENTE, E DOVENDO COSTRUIRE LO STAMPO PIU' L'ESEMPLARE RITENIAMO CHE CHE CI SIANO SPESE DA SOSTENERE SUPERIORE AI 1200-1400 EURO PER UN SINGOLO PEZZO.


salve,possiedo un trike con motore volkswagen 1600cc,dove ho montato un'impianto 2 carburatori weber doppio corpo k 0.1. questo impianto comporta il montaggio di candele bosch 225t7, che addirittura la bosch dice di non conoscere.
Quindi confidando nella vostra gentilezza e passione vi chiedo maggiori informazioni sulle suddette candele e sul kit weber,per ottenere una buona resa. grazie.



RISPONDE PEPPE VISCONTI
LE CANDELE A CUI FA RIFERIMENTO NON ESISTONO APPUNTO PERCHE' SONO LE BOSCH 225 T1, NON 225 T7.
PROBABILMENTE LEI HA LETTO QUESTO TIPO DI CANDELA SULLE ISTRUZIONI DEL KIT DOPPI CARBURATORI, MAGARI STAMPATE MALE.
LA GRADAZIONE DELLE CANDELE E' LA VECCHIA SCALA BOSCH, CHE OGGIGIORNO CORRISPONDE ALLA CANDELA W5AC, FACILMENTE REPERIBILE IN COMMERCIO. IL MOTORE, SECONDO MIE PROVE PERSONALI, FUNZIONERA' MEGLIO CON CANDELE DEL TIPO W6BC OPPURE W7BC, COMUNQUE.
IL KIT WEBER, SE IN BUONE CONDIZIONI ASSICURA UNA BUONA POTENZA IN PIU' , SI PARLA DI 10-15 CV. SI RICORDA CHE SE IL MEZZO E' EQUIPAGGIATO CON SCARICO NON ORIGINALE TIPO VETTURA (ES. DOPPI SCARICHI CROMATI), SI DOVRANNO RITOCCARE I GETTI DEI CARBURATORI PER ADEGUARE LA CARBURAZIONE.
SE I CARBURATORI NON SONO PROVVISTI DI CONNESSIONE CON LO SPINTEROGENO ORIGINALE, SI DOVRA' MODIFICARLI OPPURE INSTALLARE UNO SPINTEROGENO TIPO BOSCH 009.



posssiedo un 1303 con motore originale, devo sostituire il carburatore solex e nella circostanza desidererei sapere se vale la pena acquistarne uno analogo o montarne uno con resa maggiore, alcuni mi hanno detto che non ne vale la pena, in quanto non avrei guadagni ma solo consumi maggiori e meno durata.
Che consiglio mi date? e che ulteriori modifiche potrei apportare senza modificare il gruppo termico? grazie



CONSIGLIAMO LA SOSTITUZIONE DEL CARBURATORE CON UNO ORIGINALE SE NON PRENDEREMO IN CONSIDERAZIONE, LA SOSTITUZIONE DI ALTRI PARTICOLARI DEL MOTORE. UNA CARBURATORE "MAGGIORATO" DA UNA BUONA PRESTAZIONE SE, ALLA PRESENZA DI UN MOTORE IN ORDINE, VIENE ASSOCIATO ANCHE UN SCARICO PIU' "APERTO".
Ho un 1302 al quale ho dato una carrozzeria perfetta. penso proprio che sia il momento di dargli qualche cavallino in più! cosa mi consgliate di intervenire? grazie



GLI INTERVENTI SONO MOLTEPLICI...POSSONO ESSERE GRADUALI O IMMEDIATI, NON CI DICE CHE CILINDRATA E' IL MOTORE. POSSIAMO FORNIRE DIVERSE TIPOLOGIE DI ELABORAZIONI, A PARTIRE DA UN MOTORE COMPLETO 1200CC MODIFICATO IN 1600 CC LASCIANDOLO IL PIU' ORIGINALE POSSIBILE FINO A VERIE E PROPRIE "BESTIE" .
MA QUI SI MODIFICANO RADICALMENTE LE NORME ORIGINALI ED OCCORRE AGGIORNARE ANCHE LA CARTA DI CIRCOLAZIONE ALZANDO ULTERIORMENTE I COSTI TOTALI.
OCCORRE QUINDI STABILIRE IL TIPO DI ELABORAZIONE E LA CIFRA DA INVESTIRE DA SUBITO FINO A MEDIO TERMINE.
CORDIALI SALUTI



Gomme e cerchi
Buongiorno, ho una dune Buggy Giannini del 1971 ( il motore però è del 1963 quindi, suppongo, che anche il resto della meccanioca sia riferito a quel' anno ). Attualmente monto cerchi da 15, ma sulla fiche dell' omologazione venogono riportate gonne 205R14 davanti e 245R14 dietro. il PCD è 5x205. I cerchi da 14 sono difficili da trovare e anche le gomme corrispondenti. Ma poi, dato il caso che trovi i cerchi, che gonmme attualmente in commercio posso mettere ?

salve,
si tratta di un telaio riferito alla versione precedente al 1964.
si possono ancora trovare dei cerchi in lamiera 5x205r14 per le gomme si possono montare quelle risultanti dalle tabelle norme cuna corrispondenti alle misure da lei indicate. alcuni ns clienti sono riusciti ad omologare i cerchi da 15” avendo supportato la loro domanda di aggiornamento carta di circolazione con delle dichiarazione tecniche firmate da professionisti del settore.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
ciao ho un maggiolone 1303 del 75' è tutto originale, vorrei montare dei cerchi da 15x6" con et 24 o 10. Sapete se può essere una cosa fattibile? Grazie Diego

E’ fattibile, consigliamo anche l’ omologazione delle gomme consentite (195/60R15) sul libretto.
Consigliamo di montare i cerchi di cui troverete il link sottostante
Rimaniamo a disposizione.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buona sera. Mi hanno da poco regalato dei cerchi Mangels Majouk (5"x15et5) che ho installato sulle gomme originali della mia vettura (165/80). La vettura è stata abbassata davanti con un avantreno reg. Mod PUMA di circa 4/5 CM e così pure il retrotreno. Purtroppo una volta montati cerchi e gomme mi sono accorto dell'impossibilità di circolare, a causa dell'et che allarga molto la carreggiata, la macchina mi tocca vistosamente dietro e davanti. Volevo sapere se montando gomme 155 classiche all'anteriore e rialzando il post. possa circolare in sicurezza senza dover acquistare un nuovo avantreno più stretto. Mi hanno omologato le 195/60 che vorrei montare al retrotreno ma prima di procedere vorrei avere qualche informazione. Grazie mille per la cortesia

Lo possiamo dire, e’ stato un “regalo” a dir poco azzardato ……….
Premesso che nonostante il codice della strada lo vieti ci sono alcuni che comunque
montano misure e specifiche non omologate o in parte omologate.
Ci sentiamo di dare consigli che comunque devono rispettare il codice della strada e le
norme tecniche del costruttore.
Quindi non e’ possibile montare delle misure di pneumatici diverse fra l’anteriore ed il posteriore
sui ns maggiolini o maggioloni.
E’ consigliabile utilizzare dei cerchi con l’ET appropriato.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
ciao sto facendo richiesta per il nullaosta per pneumatici maggiorati ho dei cerchi da 15 con canale da 5,5 anteriore e 8" posteriore che probleme potrei avere montando quei cerchi montando gomme come da nullaosta 195/60/15 se mi fermano cosa succede guardano anche il cercho?grazie andrea

Il nulla osta parla chiaro, i pneumatici 195/60R15 ddevono essere montati
su cerchi da 5.5".
Il trasgressore puo' essere punibile con multa, ritiro della carta di circolazione e reinvio alla revisione del mezzo presso MTMC prima del rilascio della stessa.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Alla revisione mi hanno contestato le gomme per la misura non conforme al libretto.. Auto 165 Libretto 155,il libretto è stato sostituito nel 1998 per il furto/smarrimento ... di quello orig. e riporta la misura 155SR15, io ho montato nel 1994 4 gomme nuove continental mai contestate in precedenza ?

Con le norme cuna NC-053-05 del marzo 1996 vengono omologate dal MTMC le misure gomme obsolete dell'epoca 155R15 e 165R15 alle 165/80R15. Si possono inoltre omologare le gomme 195/60R15 previa presentazione del nulla ost atecnico del costruttore sui modelli dal 1968 in poi.
ciao, devo sostituire i pneumatici 6.00x15, qual'è la misura alternativa corrente, per essere in regola per un'eventuale collaudo?

Secondo le norme Cuna NC 053-05 richiamate da una circolare della MTMC Prot. n 716/4187/(0)
del 12/03/1996 le misure alternative senza l' obbligo di riportarle sulla carta di circolazione sono :

165/80R15
165R15

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buongiorno, ho un maggiolone del 1975 quindi quello con la meccanica piu larga davanti e volevo chiedere, montando dei cerchi in lega con canale da 6,5" oppure da 7" quale e il valore giusto di ET da indicare al momento dell'acquisto? Grazie.

Non ci sono in commercio cerchi DA 7" (6,5 NON VENGONO PRODOTTI) per il 1303 del 1975 con ET che consentono l' uso dei parafanghi originali. Dovra' gioco forza montare parafanghi allargati.
possiedo un passat variant 1.9 TDI della poetenza di 110 cv del 1998. Volevo sapere se posso montare cerchioni in lega leggera da "17" pollici e gomme 225/45-17 originali Vw. Se positivo il costo e i documenti da persentare per apportare l'aggiornamento alla carta di circolazione. Anticipatamente ringrazio

Premetto che siamo specializzati solo in VW con il motore "dietro". Nel Suo caso pero' possiamo dire che se la misura da Lei indicata, molto probabilmente, non e' riportata sulla fische di omologazione presentata dalla Autogerma per conto VW, la stessa non puo' inviare il nulla osta tecnico da presentare alla motorizzazione.
salve possiedo un 1302 del 1972... devo effettuare il cambio gomme e sul cerchio originale (dove ora monto delle 155 60 R15) vorrei montare delle 185 60 R15... non so come comportarmi per l\'omologazione e per tutta la burocrazia, sapreste darmi dei consigli ed eventualmente se possedete indirizzi e vari moduli inviarmeli?
grazie mille aspetto voste notizie



ABBIAMO GIA' RISPOSTO A QUESTO TIPO DI DOMANDA SUL NOSTRO SITO, LA MISURA DA LEI RICHIESTA NON E' CONSENTITA. RIPRENDIAMO QUANTO GIA' RIPORTATO...

LE SPECIFICHE TECNICHE ORIGINALI RIPORTATE DALLA MOTORIZZAZIONE NON PARLANO DEL CANALE DEI CERCHI MA SPECIFICANO CHE LA MISURA DEI PNEUMATICI DEBBA ESSERE 155 O 165 R 15 , QUINDI SI PARLA DI SOLO DELLA MISURA DEL DIAMETRO CERCHIO IN 15".
COMUNQUE LA VW MONTAVA CERCHI CON CANALE DA 5.5"
E' POSSIBILE MONTARE ALTRO TIPO DI PNEUMATICI CHIEDENDO IL NULLA OSTA TECNICO DELL'AUTOGERMA E PRESENTANDOLO ALLA MOTORIZZAZIONE PER L'AGGIORNAMENTO DELLA CARTA DI CIRCOLAZIONE.
LE MISURE SONO :
175/70R15
185/70R15
195/60R15
ED IN AGGIUNTA SOLO PER IL MAGGIOLONE DAL 1974 IN POI ANCHE :
185/70R14


Vorrei montare su un maggiolino del 1970 tel. n°1112246580, 4 cerchi di generose dimensioni mod modular, con pneumatici più larghi dietro che davanti e inoltre vorrei che dietro rimanesse un po' più alta. Cosa devo fare? Quali devono essere le misure dei cerchi e dei pneumatici. Grazie



PER IL SUO MODELLO IMMATRICOLATO NELLA SECONDA META' DEL 1970 E PERTANTO GIA' UN MODELLO 1971 COME PER TUTTI I NOSTRI MODELLI NON E' ASSOLUTAMENTE CONSENTITO MONTARE PNEUMATICI DIVERSI DA QUELLI PREVISTI DAL COSTRUTTORE NE TANTO MENO IN MISURE DIFFERENTI FRA LORO.
POI RESTA COMUNQUE A DISCREZIONE DEL PROPRIETARIO SEGUIRE QUESTE DISPOSIZIONI.
E' POSSIBILE INSTALLARE SULL'ANTERIORE UNA REGOLAZIONE DELL'ASSETTO CHE PERMETTA IL RIBASSAMENTO DEL MUSO DELL'AUTO



Volevo sapere se su un maggiolino del 1963 berlina si possono montare regolarmente delle ruote 155-15, o è obbligatoria la misura originale 145-15?



LA TABELLA CUNA NC053-05 INVIATA DAL MINISTERO DEI TRASPORTI A CUI FA RIFERIMENTO LA MOTORIZZAZIONE DEFINISCONO LE MISURE CORRISPONDENTI ALLE 5-60 X 15 (OBSOLETE ) NELLE MISURE 155R15 E 164 R15 CHE CORRISPONDO RISPETTIVAMENTE ALLE 155/80R15 E 165/80R15.
COPIA DI TALE TABELLA E' A DISPOSIZIONE DI CHIUNQUE NE FACCIA RICHIESTA.



Vorrei trovare una soluzione alla verniciatura dei cerchi bicolore del Maggiolino. Mi spiego: ogni vota che devo verniciarli, mi si pone il problema per quanto riguarda lo schermaggio del cerchio interno, cioè non riesco mai a fare un bel lavoro; ho provato con vari tipi di nastro da carrozziere, più o meno "elastico", con metodi empirici per provare ad ottenere un risultato migliore, ma niente da fare. Avreste un consiglio da darmi? Ve ne sarei grato. Un saluto.



ABBIAMO VISTO IN DIVERSE CARROZZERIE DELLE "MASCHERE " CHE VENGONO APPOGGIATE SUL CERCHIO RUOTA. SONO DI DIVERSE MISURE E PENSIAMO CHE I FORNITORI DI UTENSILI PROFESSIONALI NE ABBIANO DELLE MISURE NECESSARIE PER VERNICIARE I CERCHI BICOLORI DEI PRE 1967.



Ho un maggiolino rosso anno 1975.
Mi piacerebbe montare le gomme con la fascia bianca, ma penso che siano del tutto fuori annata. Erano montate solo sulle vetture piu vecchie, fino a che anno?



RISPONDE IL R.I.VW.
NON ESISTE UN TERMINE DOPO IL QUALE NON SI POSSANO PIÙ MONTARE PNEUMATICI CON LA FASCIA BIANCA.
LA FASCIA BIANCA È PREVISTA NEI PNEUMATICI DA 5-60-15; SE NEL LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE È ANNOTATA QUESTA O NESSUNA MISURA SI POTRANNO TRANQUILLAMENTE MONTARE I PNEUMATICI CON FASCIA BIANCA A SFAVORE, PERÒ, DELLA GUIDABILITÀ E DELL'ESTETICA PER UN AUTO DEL 1975.



Vorrei a mio rischio e pericolo installare su un tipo 2 dei cerchi di dimensioni più generose.
Lo farei più che altro per motivi estetici e vorrei sapere come influirebbero su tenuta e prestazioni in generale del veicolo.
Vorrei inolre sapere se è possibile insatallare dei cerchi 10" 15" o ancora più grossi senza fare troppe modifiche?



NEL CASO DEL TIPO 2 SIAMO AIUTATI DAL FATTO CHE L'ATTACCO A 5 BULLONI DEL TAMBURO O DEL DISCO E' ESATTAMENTE UGUALE ALL'ATTACCO MERCEDES. POSSIAMO PERTANTO TROVARE DEI CERCHI IN LEGA USATI O NUOVI IN MISURE CHE VANNO DAI 14" O 15" X 6" AI 14" O 15" X 7" . OLTRE DIVENTA MOLTO PIU' COMPLICATO.
I CERCHI DA 6" POTREBBERO ESSERE MONTATI SENZA TROPPE DIFFICOLTA' MA TUTTO DIPENDE DAI PNEUMATICI, PERCHE' SE SI ARRIVA A MISURE 205 O 215 CORRIAMO IL PERICOLO DI TOCCARE NEI PARAFANGHI.
LA SOLUZIONE POTREBBERE ESSERE : DUE CERCHI DA 6" ANTERIORI E DUE DA 7" POSTERIORI CON RELATIVE GOMME RAPPORTATE. IL TUTTO DOVRA' ESSERE ADEGUATO A PARAFANGHI ALLARGATI POSTERIORMENTE E ALL'UTILIZZO DI AMMORTIZZATORI RINFORZATI A GAS . SI PERDE NEL CONFORT MA SI GUADAGNA NELLA TENUTA DI STRADA. SI PUO' OTTENERE COMUNQUE GIA' UN BUON RISULTATO MONTANDO 4 CERCHI IN LEGA SPECIFICI PER TIPO2 CON DELLE GOMME 195 O 200....
COME GIA' DETTO NELLA DOMANDA QUESTO GENERE DI MODIFICHE VENGONO EFFETTUATE SOTTO LA PIENA RESPONSABILITA' DEL PROPRIETARIO DEL VEICOLO.



Possiamo montare ruote maggiorate?



LA POLIZIA CON IL SISTEMA INFORMATIVO ATTUALE COLLOCATO SU TUTTE LE NUOVE AUTO DELLA STRADALE, PUÒ AVERE QUALSIASI TIPO DI INFORMAZIONE IN TEMPO REALE DALLA MOTORIZZAZIONE. IN GENERE NON DICONO NULLA MA SI RISCHIANO 606MILA DI MULTA PIÙ LE SPESE E IL RITIRO DEL LIBRETTO CON OBBLIGO DI REVISIONE. L'ASSICURAZIONE NON COPRE IN CASO DI INCIDENTE. L'OMOLOGAZIONE COME ESEMPLARE UNICO È POSSIBILE SE SI HA UN INGEGNERE COMPIACENTE CHE PREPARA UN PROGETTO CON I CALCOLI NECESSARI. E' POSSIBILE FARE ANCHE L'OMOLOGAZIONE IN GERMANIA, MA IN ENTRAMBI I CASI SI PERDONO TUTTI I VANTAGGI ASSICURATIVI E FISCALI COME AUTO D'EPOCA. IN QUESTI CASI CONVIENE COMPERARE UNA MACCHINA IN GERMANIA USATA GIÀ OMOLOGATA. COMUNQUE I CERCHIONI PORSCHE DA 17 IN APPLICAZIONI SIMILI A QUESTA RICHIEDONO LA MODIFICA DEL DIAMETRO DELLE MOLLE ANTERIORI E L'INSTALLAZIONE DI SPESSORI RUOTA DI GENEROSE DIMENSIONI.



Vorrei sapere i giusti valori di pressione delle gomme anteriori e posteriori del mio Maggiolino 1200 del 1977, poi è normale che ci sia un certo "gioco" al movimento del volante?



LA VW CINSIGLIAVA ALL'EPOCA LE SEGUENTI PRESSIONI PNEUMATICI FREDDI ANTERIORI 1.3 ATM , POSTERIORI 1.9 ATM
CONSIGLIAMO 1.8 ATM ANTERIORMENTE E 1.9 ATM POSTERIORI



Ciao, ho da poco acquistato un dune buggy modello helvetia momo del 73, sul libretto è riportata l'unica misura dei pneumatici " 175R" senza specificare la misura dei cerchi. Volendo mettere delle gomme piu grandi di 175R cosa posso fare per essere in regola con il codice della strada? E sulla misura dei cerchi come mi devo regolare?



IL VEICOLO E' STATO OMOLOGATO IN MOTORIZZAZIONE. PERTANTO SULLA CARTA DI CIRCOLAZIONE E' RIPORTATO IL NUMERO DELL 'OMOLOGAZIONE. RINTRACCIATA LA FISCHE DI OMOLOGAZIONE VI SONO RIPORTATE TUTTE LE MISURE CONSENTITE PER PNEUMATICI E CERCHI.



Ciao sono propietario di un maggiolino blu mexico e vorrei sapere se esiste un catalogp di soli cerchi per la mia macchina. Se si, come posso fare per averlo? Grazie



PREGO VEDERE IL NOSTRO SITO ALLA PAGINA WWW.ECANTONE.COM/CERCHI.HTML.
I CERCHI SARANNO DISPONIBILI SU ORDINAZIONE IN 15 GG.
ATTUALMENTE ABBIAMO IN MAGAZZINO GLI ORIGINALI PERO' NELLA VERSIONE CROMATA.



buongiorno, devo eseguire un collaudo al mio pulmino tipo 2 del 1968. Sulla scheda tecnica ASI la misura dei pneumatici dovrebbe corrispondere al 185R14 oppure 185RS14 reinforced opure 7.00-14 8 PR. Sul mio mezzo sono montati 4 pneumatici goodyear P195 75R14 92S. Sarei quindi in gradi di passare il collaudo?? saluti



POSSONO ESSERE MONTATE LE 185/80R14 O LE 185/75R14C E "NON SI PRESENTA LA NECESSITA' DI AGGIORNARE LA CARTA DI CIRCOLAZIONE ". MA CONSIGLIAMO ALLEGARE ALLA CARTA DI CIRCOLAZIONE UNA COPIA DELLE NORME CUNA O UNA DICHIARAZIONE DELL' UFFICIO OMOLOGAZIONE DELLA AUTOGERMA. PERTANTO LE 195/75R14 NON SONO REGOLARI. E' MOLTO PROBABILE CHE IN FASE DI "REVISIONE" PRESSO UN PUNTO CONVENZIONATO NON VENGA RILEVATA L'ANOMALIA. MENTRE E' PROBABILE CHE IN FASE DI CONTROLLO SU STRADA DELLA POLIZIA POSSA ESSERE RILEVATA E RIMANDATO IL MEZZO ALLA MOTORIZZAZIONE.



Salve, avrei intenzione di montare i cerchi in commercio simili a quelli della Porsche 356 ma mi hanno sconsigliato di montarli in quanto rovinerebbero i mozzi delle ruote dopo pochi km e comunque a detta loro darebbero delle noie col passare del tempo. Datemi un consiglio. Grazie



NON CI RISULTA CHE I CERCHI DEL 356 NELLA MISURA 4,5 X 15" OPPURE 5,5" X 15" ROVININO I MOZZI.
UNA MISURA DI GOMME PIU' LARGA SUGLI STESSI CERCHI POTREBBERO ACCELLERARE I PROBLEMI PREESISTENTI ALLE TESTINE DI STERZO CHE COMUNQUE UNA VOLTA RIPRISTINATE NON RISENTONO PIU' DEL FATTORE CERCHI-GOMME.



ciao, ho un maggiolone cabrio del 1978, vorrei montare delle gomme 195 su cerchi di 5 1/2 x 15.
Premetto che ho ricevuto nulla-osta dall'AUTOGERMA in cui vengono riportate le misure consentite per gomme e cerchi, e la misura massima indicata è:
gomme 195/.. R15
cerchi 5 1/2 x 15
Vorrei sapere se una volta montate sarò in regola per circolare ( ovviamente dopo aver fatto il collaudo ), o quali sono i rischi?



IL NULLA OSTA TECNICO DELL'AUTOGERMA PARLA DI MISURE ESATTE, E CIOE' 195/60R15. BISOGNA ACCERTARSI CHE LE GOMME NON FUORIESCANO DALLA SAGOMA DEI PARAFANGHI, UNA VOLTA OTTENUTA L'AGGIORNAMENTO DELLA CARTA DI CIRCOLAZIONE NON CI SARANNO PIU' NESSUN PROBLEMA.



Ho appena letto del nulla osta dell'Autogerma.. Come posso ottenerlo? Il mio Maggiolone cabrio del 73 monta dei cerchi in lega Melber 14' con gomme 185/70. Inoltre volevo chiedervi se e' possibile eliminare una leggera vibrazione che la macchina ha dai 58 ai 62 Km/h da quando ho montato i cerchi; Tali cerchi possono rovinare qualcosa? Grazie.



L'AUTOGERMA NON RILASCIA IL NULLA OSTA PER I CERCHI DA 14" A MENO CHE IL MAGGIOLONE NON ABBIA LA SCATOLA STERZO A CREMAGLIERA E CIOE' SIA UN MAGGIOLONE FABBRICATO DAL 1975 IN POI. PERTANTO SI CONSIGLIA RIMONTARE I CERCHI DA 15". LE VIBRAZIONI CHE APPAIONO, SUL VOLANTE, AD UNA CERTA VELOCITA' SONO DOVUTE ALLA ERRATA EQUILIBATURA DELLE RUOTE ANTERIORI.



Ma dopo tutte le domande estetiche, diamo qualche accenno alla guidabilità del maggio quando si gomma più largo?Ovvero:
1. tiene meglio su asciutto e/o bagnato?
2. lo sterzo è più duro? e di quanto?
3. le reazioni sullo sterzo sullo sconnesso sono diverse (vibrazioni)?
4. la frenata?
5. Altre considerazioni accessorie a vostro piacere.
Grazie
ciao a tutti



RISPONDE GIUSEPPE "PEPPE" VISCONTI.
L' INSTALLAZIONE DI GOMME E CERCHI MAGGIORATI SUL MAGGIOLONE AIUTA NELLA TENUTA DI STRADA IN TUTTE LE CONDIZIONI DI MARCIA. FRENATA COMPRESA.
LA MISURA DELLE GOMME DEVE ESSERE STATA OMOLOGATA A SUO TEMPO DALLA AUTOGERMA E VA RIPORTATA SULLA CARTA DI CIRCOLAZIONE PRESENTANDO IL NULLAOSTA ALLA MOTORIZZAZIONE CIVILE.
SI DEVE CONSIDERARE CHE LE GOMME PIU' LARGHE, SUL MAGGIOLONE O SU TUTTE LE ALTRE AUTO IN GENERALE AUMENTA LA PROPABILITA' DI TROVARSI IN DIFFICOLTA' IN CONDIZIONI DI FORTE PIOGGIA CON POZZANGHERE DI ACQUA (ACQUAPLANING)
PERTANTO SI CONSIGLIA DI AVERE MAGGIORE PERIZIA NELLA GUIDA.
LO STERZO SARA' LEGGERMENTE PIU' DURO SPECIE ALLE BASSE VELOCITA' E IN PARTICOLARE DA FERMO, MA NULLA DI CUI PREOCCUPARSI.
SI CONSIGLIA DI CONTROLLARE LA PERFETTA EFFICIENZA DI AMMORTIZZATORI E SNODI/SILENTBLOC DELLA SOSPENSIONE PERCHE' A SEGUITO DEL MONTAGGIO SARANNO PIU' SOLLECITATI E CHE SI POTRANNO EVIDENZIARE DIFETTI CHE PRIMA
CON LE GOMME STRETTE NON SI POTEVANO VERIFICARE.
IL MAGGIOLONE DI PER SE E' GIA SOGGETTO A MOSTRARE VIBRAZIONI. LE GOMME E I CERCHI LARGHI POSSONO AUMENTARE QUESTA TENDENZA. SE I CERCHI E LE GOMME SONO DI QUALITA', DRITTE E CORRETTAMENTE EQUILIBRATE NON DARANNO
NESSUN PROBLEMA. ATTENZIONE QUINDI A CERCHI E GOMME USATE DI OCCASIONE.
FARLE QUINDI VERIFICARE PRIMA DELL' ACQUISTO DA UN GOMMISTA CON L'ATTREZZATURA IDONEA.



Vw a tutti.Sul libretto del mio T2 i pneumatici misurano 700/14 6 PR.
A cosa corrispondono oggi?Grazie



TRATTE DALLE NORME CUNA NC053-05 INVIATE DAL MINISTERO DEI TRASPORTI ( PROT. 716/4187/(0) ) IN DATA 12/03/1996.
7.00-14 CORRISPONDONO A : 185/80R14 OPPURE 185R14



Volevo chiedere ,siccome ho montato sul mio maggiolino mexico del 79 dei cerchi porsche ( mod. 911 anni 60-70) con degli adattatori per via delle differenza di bulloni, se è pericoloso viaggiare con tali adattatori ed infatti ho riscontrato una certa instabilita' nell'andatura; inoltre fuoriescono di molto dai fianchi e questo mi preclude il collaudo. Che consigli mi date?



RIMANE DIFFICLE DA STABILIRE DOVE E' IL PROBLEMA CHE CAUSA LE VIBRAZIONI.... SE GLI ADATTATORI SONO ARTIGINALI PUO' DARSI CHE PRESENTINO DELLE ANOMALIE MA CERTAMENTE SULLE VIBRAZIONI E NON SULLA STABILITA' . PUO' DARSI ANCHE CHE DIPENDA DALL'UTILIZZO DI BULLONI NON IDONEI O NON SUFFICIENTEMENTE LUNGHI. RICORDIAMO INOLTRE CHE NON E' CONSENTITO DAL CODICE DELLA STRADA L'UTILIZZO DI PNEUMATICI PIU' LARGHI DELLE CARREGGIATA. PERTANTO SI CONSIGLIA MODIFICARE I PARAFANGHI .



Ciao posso montare su un 1303 cabrio del 1973 i dischi anteriori di una golf del 1989. E' laborioso?



CREDO SI TRATTI DI FRENI A DISCO E NON CERCHI RUOTA. NON E' POSSIBILE MONTARE QUELLI DELLA GOLF ANCHE PER CAMBIA LA POSIZIONE DEI 4 BULLONI PORTA RUOTA.
RICORDIAMO CHE LE MODIFICHE NON OMOLOGATE DALLA CASA COSTRUTTRICE NON POSSONO ESSERE APPLICATE.
ESISTE LA MODIFICA DA APPLICARE CON PIASTRE PORTA PINZE CHE IL TIPO ORIIGINALE (CON I MOZZI RUOTA PORTA PINZE FRENI ORIGINALI VW) . I COSTI POSSONO VARIARE DAI 400 AGLI 800 EURO.



Dal libretto del mio furgone tipo2 1500 del '67 non riesco a capire quali sono le misure corrette dei pneumatici.



POTREMMO ESSERE PIU' PRECISI SE AVESSIMO IL NUMERO DI OMOLOGAZIONE DELLA SUA VETTURA .
DOVREBBERO ESSERE LE 6.00R14 AGGIORNATE IN 155/80R14 155R14



possiedo un maggiolone 1303 berlina del '73 su cui ho intenzione di montare un cerchio con canale da 6"; qual è la corretta misura di ET da rispettare affinchè il cerchio risulti a filo del passaruota e non sporga? Grazie e cordiali saluti.



CON "ET" SI MISURA LA DISTANZA TRA IL PROFILO ESTERNO DEL CERCHIO E LA BATTUTA FRA IL CERCHIO STESSO ED IL MOZZO RUOTA.
SI CONSIGLIA UN ET 10 ANTERIORE E ET24 POSTERIORE.



sul libretto del mio maggiolino è riportata la misura dei pneumatici con questo dicitura: PNE op.6.00x15L PR4 posso sapere a che misura corrisponde! anticipatamente ringrazio.



LA TABELLA CUNA NC053-05 INVIATA DAL MINISTERO DEI TRASPORTI A CUI FA RIFERIMENTO LA MOTORIZZAZIONE DEFINISCONO LE MISURE CORRISPONDENTI ALLE 6.00-15L X 15 (OBSOLETE ) NELLE MISURE 165 R15 CHE CORRISPONDO ALLE 165/80R15.
COPIA DI TALE TABELLA E' A DISPOSIZIONE DI CHIUNQUE NE FACCIA RICHIESTA.



Un maggiolino del '69 è possibile che in origine abbia avuto montati dei cerchi verniciati di bianco, borchia cromata a parte. Premetto che l'auto è anch'essa bianca, anche se non conosco il codice del colore. Se il colore sei cerchi non è originale qual'è quello giusto ?
Ringrazio Anticipatamente.



RITENIAMO CHE I CERCHI SIANO STATI COLORATI IN SEGUITO SENZA SEGURE ALCUNA ORIGINALITA' DEGLI ABBINAMENTI.
IL COLORE ORIGINALE E' GRIGIO CODICE : "L43"

Ho acquistato un vw maggiolino del 1976 di produzione tedesca, vorrei gentilmente sapere le misure delle gomme il diametro e il canale dei cerchioni che posso montare.
Saluti



LE SPECIFICHE TECNICHE ORIGINALI RIPORTATE DALLA MOTORIZZAZIONE NON PARLANO DEL CANALE DEI CERCHI MA SPECIFICANO CHE LA MISURA DEI PNEUMATICI DEBBA ESSERE 155 O 165 R 15 , QUINDI SI PARLA DI SOLO DELLA MISURA DEL DIAMETRO CERCHIO IN 15".
COMUNQUE LA VW MONTAVA CERCHI CON CANALE DA 5.5"
E' POSSIBILE MONTARE ALTRO TIPO DI PNEUMATICI CHIEDENDO IL NULLA OSTA TECNICO DELL'AUTOGERMA E PRESENTANDOLO ALLA MOTORIZZAZIONE PER L'AGGIORNAMENTO DELLA CARTA DI CIRCOLAZIONE.
LE MISURE SONO :
175/70R15
185/70R15
195/60R15

ED IN AGGIUNTA SOLO PER IL MAGGIOLONE DAL 1974 IN POI ANCHE :
185/70R14

CORDIALI SALUTI



Impianto elettrico
Ciao a tutti. Possiedo un T2 1600 c.c. e ho sostituito l'alternatore con uno nuovo. Prima la spia dell'alternatore rimaneva sempre acccesa perchè , ora con il novo alternatore appena metto in moto la spia è accesa e si spegne appena si raggiungono i 3000 giri circa, rimanendo poi spenta fino al nuovo riavvio del motore... da cosa può dipendere? Grazie per la risposta.

Salve!
non mi allarmerei piu di tanto. Capitano spesso degli alternatori un po "duretti" di cervice, che hanno bisogno un po di giri per iniziare a caricare, ma cio non rappresenta nella maggior parte dei casi un problema, perche di solito funzionano bene e non creano altri problemi.
Io comunque per scrupolo farei fare un controllo all' elettrauto. Certo 3000 giri sembrano un po tanti ma lasci la parola all' elettrauto, che magari potra' verificare se il problema e' magari una cinta un po troppo lenta, la spia magari non della giusta potenza, il cablaggio e i faston un po laschi, ecc. Il problema potrebbe essere causato, in extremis, anche da un difetto del ponte a diodi, che pero' e' una cosa un po difficile da diagnosticare. Per quello le consiglio di lasciare l' ultima parola all' elettrauto.
Per un po' di tempo la spia rossa si accendeva fievolmente e le luci si attenuavano, a volte andava tutto bene, poi dalla scorsa estate non carica più la batteria. Devo sostituire dinamo e/o regolatore? Posso montare l'alternatore ed eliminare dinamo e regolatore sulla mia pescaccia 1600 del 1979? Grazie

Dalla sua descrizione  sembrerebbe un problema di regolatore di tensione. Potrebbe essere usurata anche la dinamo. Si consiglia di far effettuare un controllo ad un elettrauto che le darà una risposta certa.


Sostituire l’impianto dinamo con un alternatore (che comunque utilizza un regolatore) è sicuramente una  maniera per risolvere il problema in quanto avrà un sistema nuovo  e più moderno, nei link ai prodotti correlati alla risposta troverà alcune indicazioni sui ricambi trattati in questo argomento.



Prodotti in vendita correlati all'argomento
salve sto ristrutturanto il mio maggiolino ma propio adesso che lo dovevo portare dal carroziere mi accende una luce rossa nel cruscotto, l'eletrauto mi ha detto che e' regolatore di corrente , lo smontato il codice e' 0190350068,va14v30a ,w 1139038031 bosh , voi lo possedete come ricambio originale o compatibili. quanto mi viene a costare completo di spedizione scusate di nuovo lo posso montare da solo non devo fare nessuna accortenza,o controlli ,mi hanno detto che si regolano grazie mille e' urgente

GENTILE Signor Petrone,


ricordiamo che il VW service è riservato ai nostri clienti e speriamo di averla presto


come uno dei nostri, appunto.


 


Potrebbe essere il regolatore di corrente come pure l’alternatore o dinamo ( carboncini etc)


Se l’ elettrauto ha eseguito i suoi controlli è quindi da dargli ragione.


Inviamo in allegato il preventivo richiesto.


Consigliamo farlo montare a persona esperta.


 


Restiamo a disposizione.


 


 

Bungiorno, con l'auto in moto e luci spente, mi rimangono gli stop accesi senza toccare il pedale del freno, cosa può essere? Grazie Claudio

salve,
probabilmente ha un guasto al bulbo sulla pompa freno (veda links collegati all'argomento), oppure ha un qualche rientro di corrente dal circuito retromarcia per qualche cortocircuito o cattivo collegamento sui fanali posteriori.



Prodotti in vendita correlati all'argomento
ho un problemino che vorrei capire. ho sostituito il depressore dello spinterogeno in quanto quello montato se gli creavo un depressione aspirando con la bocca nel tubicino pasava l'aria e non si muoveva l'astina che ruota il piattello delle puntine, così ho pensato che la membrana fosse bucata. Ora con quello nuovo se aspiro nel tubicino si muoveo l'astina. Però nello spinterogeno c'è una molla che fa ritornare in posizione il piattello puntine una volta che non c'è depressione , e a sentimento la molla montata non è l'originale , in quanto è molto dura. Ovvero se la collego e aspiro nel tubicino del depressore il piattello puntine non si muove. Tale situazione a mio avvisio spiega il fatto che collegando il depressore al carburatore quando accellero non si spostarsi la tacca della puleggia monitorata con pistola stroboscopica. Vi chiedo: In uno spinterogeno a posto, aspirando con la bocca nel tubicino del depressore si muovoe il piattello delle pntine,conmolla collegata? Dovrei sostituire la molla dello spinterogeno con una più morbida? E si trova tale molla secondo voi? E' vero che se il tutto funzionasse a dovere, una volta collegato il depressore al carburatore tramite il suo tubicino e monitorando la tacca della puleggia con la pistola stroboscopia, dovrei vederela spostarsi quando aumento il numero di giri con l'acceleratore? Questo significherebbe che il depressore fa il suo lavoro. Premetto che il mio spinterogeno non ha le massette centrifughe , ma l'anticipo è solo controllato dal depressore Vi ringrazio e mi scuso se vi disturbo ,a mi piacerebbe capiere bene come funziona questo sistema sopratutto per cultura personale. Saluti Marcello

Salve,
il suo 1303 ha molto probabilmente uno spinterogeno errato, perche nel 1303 gia si montava il modello di spinterogeno con meccanismo centrifugo (massette) e pneumatico per la regolazione dell' anticipo. Se il suo motore ha il tipo di spinterogeno piu antico, dovra' avere a rigor di logica anche il giusto carburatore abbinato (ve ne sono molti tipi).
Il funzionamento corretto e' come riporta lei, ovvero che osservando con stroboscopica al variare dei giri e della posizione farfalla l' anticipo varia.
Se ora non si muove piu e' stato probabilmente installato un tipo di polmoncino non adatto.
La molla di norma non si sostituisce e non si trova come ricambio.
Il suo problema e' piuttosto comune, e la causa e' spesso la sostituzione in passato di carburatore o spinterogeno, se non tutto il motore, con pezzi casuali rimediati usati.
Per risolvere sara'bene che faccia vedere la sua macchina a qualcuno pratico di questo tipo di problemi e che mediante la giusta conoscenza dei ricambi sia in grado di fare una messa a punto. Capita anche che i pezzi usurati, seppur giusti di modello, diano anticipo errato.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
il mio clacso avvolte suona e altre volte non fuziona come posso fare

occorre controllare bene i contatti sotto al bottone volante (indicatore direzione), fra il volante e la base, nonché la connessione alla massa in fondo al piantone sterzo. nel caso vanno sostituiti i ricambi che vengono elencati.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve. Mio cognato, in Inghilterra, possiede un Maggiolino cabrio del 1966 che presenta un fastidioso inconveniente: percorsi un certo numero di chilometri, se spegne il motore e prova a riavviarlo ancora caldo, il motorino d'avviamento non gira proprio ed occorre attendere che il motore si raffreddi per poter ripartire. I vari meccanici interpellati non sono riusciti a venire a capo del problema. C'è qualcuno che sa darmi un suggerimento? Grazie.

a primo impatto potrebbe essere l' indotto del motorino d'avviamento, ma
potrebbe anche essere il cavo di alimentazione che parte dal quadro
d' avviamento.
suggeriamo l' installazione del ns prodotto:
111998611-kit avviamento con relay 6v


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, possiedo un maggiolino berlina del 70 ,ho un problema per quanto riguarda la spia del generatore, nel senso che la macchina va' perfettamente..ma ultimamente mentre son in marcfia dopo un po' si accende lievemente la luca rossa del generatore, dico lievemente perche si nota solo la sera al buoio, ora io avevo pensato che fosse lo stereo acceso, ma avendo provato anche cn stereo spento la luce si accende uguale, e delle volte si spenge mentre sono in marcia, oppure quando prendo buche grosse!! una volta mi si e' spenta anche chiudendo lo sportello con forza!!!se provo a riaccenderla riparte ma si spenge subito, devo attendere qualche minuto e poi riparte di nuovo e posso marciare tranquillamente, Vorrei sapere secondo voi da cosa dipende , in quanto la macchina si accende alla priam e va bene, solo ogni tanto mi da' questo problema..vi ringrazio a presto ciao..

Contollare la carica che fornisce la dinamo.
Prego controllare che la cinghia sia in tensione.
Poi passare ai carbonicini dinamo infine sostituire il regolatore.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
salve, ho un problema con la lancetta della benzina, ne ho gia cambiata una ma si brucia subito, volevo capire se il problema è l'indicatore, lo stabilizzatore o il galleggiante.... come faccio a testare i pezzi per capire cosa devo cambiare?? grazie mille Luca

Senza il tester non e' possibile avere una indicazione esatta. Si puo' vedere solo se il galleggiante e lo strumento funzionino bene mettendo a massa il filo che va al galleggiante.
Consigliamo l' intervento di un elettrauto esperto di queste vetture.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, ho un maggiolone del '72, volevo chiedere se sapete indicarmi a cosa corrispondono i fili della chiave di accensione, in particolare quale di essi va alla bobina +B. (nel mio caso ho : rosso, rosso-nero, giallo-nero, nero). grazie.

Il filo che dal bloccheto va alla Bobina e' quello Nero.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
salve ho da poco acquistato un maggiolino 1200 purtroppo ho trovato i cavi delle candele staccati dallo spinterogeno quindi non sono in grado di stabilire la giusta collocazione delle pipette potete aiutarmi ? anticipatamente ringrazio.

Guardando il motore dall' alto nel senso di marcia e partendo dal primo cilindro in alto a dx in senso orario abbiamo 1-2-4-3.

Guardando lo spinterogeno dall' alto nel senso di marcia partendo dal primo cavo in alto a dx in senso orario abbiamo 2-1-4-3.

collegare i fili secono i numeri corrispondenti 2-2 1-1 4-4 3-3



Prodotti in vendita correlati all'argomento
buonasera, volevo sapere quali colori di cavo elettrico vanno nel + e nel - della bobina. I vari cavi a cosa corrispondono? grazie .

Al positivo della bobina va collegato il filo nero del positivo sotto quadro.
Dal positivo parte un altro filo, sempre nero, che si collega rispettivamente all' elettrovalvola del carburatore e poi allo starter automatico.
un altro filo nero e' collegato sempre qui, e attraverso un fusibile volente, sempre nero, si collega all' impianto luci retromarcia.
Al negativo va collegato il filo verde delle puntine, e va verso lo spinterogeno.
Al negativo si collega ancora un altro filo bianco e verdino (se ricordo bene) e serve per la presa diagnosi. Non e' indispensabile e puo' essere isolato, tanto ormai la presa diagnosi non si usa piu.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Da un paio di mattine, sarà il freddo, i fari non mi restano accesi: o meglio, per tenerli accesi devo tener tirata la leva abbaglianti/anabbaglianti. In pratica è come se li avessi accesi su "luci di posizione". I fusibili mi sembrano ok. Suggerimenti ? A proposito, come si smontano i fari anteriori ? Ho tolto le viti ma non mi esce la cornice:( Grazie.

Con ogni probabilita' si tratta dell' interruttore che si e' usurato.
Comunque provi a controllare lo stato dei capiterminali elettrici sull' interruttore
e dei contatti interni, magari spruzzando un po di liquido per circuiti.
Altrimenti va sostituito.
La parabola di un fanale con cerchio a tre viti (regolazione esterna)
va smontato togliendo le clips che si vedono dalla parte
interna proprio sotto il cerchio faro.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buongiorno, sono il felice proprietario di un fantastico T2 del 75 camperizzato westfalia con tetto a soffietto. Dopo 3 settimane di attesa dall'accordo con l venditore ho potuto finalmente ritirarlo e l'ho portato a casa. Durante il tragitto (420 km percorsi in 8 ore e mzza) ho effettuato una sosta a metà strada. Quando ho avviato il mezzo si è subito accesa la spia della batteria, che se non erro significa che l'alternatore non funziona. Ho proseguito il viaggio perchè non avevo altra possibilità però ho dovuto fermarmi nuovamente a 70 km da casa in quanto mi sono accorto che le luci posteriori non funzionavano più (immagino per il fatto che andavo avanti con le luci accese e quindi non c'era più corrente) e viaggiare in quelle condizioni in autostrada di notte era veramente rischioso. Dopo essermi fermato ho provato (sono assolutamente alle prime armi con questo mezzo) ad attivare la batteria di servizio che mi ha permesso di proseguire il viaggio con le luci posteriori funzionanti (ipotizzo che sia stato quello anche se ho un minimo dubbio rispetto l pulsante delle luci che sia un pò difettoso). A 10 km da casa però il furgone si è evidentemente arrabbiato e ha cominciato a singhiozzare paurosamente... per fortuna ero a 500 mt di distanza da un autogrill e sono riuscito ad arrivarci. A quel punto, dopo 8 ore di viaggio, ho deciso di acquistare una nuova batteria (quella presente normale, non di servizio, è nuova anche) e sono riuscito ad arrivare fino a casa. Durante questo viaggio ho riscontrato inoltre che il ventilatore per l'aria all'interno della cabina che funzionava quando sono partito non dava più segni di vita, l'autoradio si accendeva ma non riceveva più alcuna stazione. Immagino che anche queste siano causa del crollo della potenza della batteria. Adesso il mezzo è fermo in attesa di trovare qualcuno che possa visitarlo mentre io sto cercando di raccogliere più informazioni possibili, non solo su questi problemi, ma su tutto ciò che concerne il mio furgone. Oltre a questo problema elettrico molto importante, ce n'è un altro che rende il furgone altrettanto inutilizzabile. Sia a motore freddo, che a motore caldo stenta moltissimo a prendere giri e se schiccio sull'acceleratore rischia quasi di spegnersi (penso di avere un tempo sull'accelerazione da 0 a 40 kmh che si attesta sui 3 minuti circa...). Questo problema viaggiando in autostrada ovviamente era relativo (avevo difficoltà solo ai caselli ed ai pit stop) però arrivato in città si tramuta in una tragedia. Per fortuna che era ormai notte quando sono arrivato. Potrebbe essere anche questo un porblema collegato all'impianto elettrico oppure è un problema di carburatore ? Ho letto che per aumentare un pò le prestazione si possono apportare delle modifiche (senza aumentare la cilindrata) che ne dite su un mezzo di questo tipo ? Grazie e scusate per la lunghezza.

Salve!

Osservando foto che lei ha postato anche su un altro sito internet, si poteva desumere che il suo motore era stato sostituito con un altro usato di un bus piu vecchio, pertanto equipaggiato con dinamo e regolatore esterno. La capacita’ di questo tipo di dinamo e’ purtroppo inferiore all’ alternatore che dovrebbe montare il suo mezzo. Non e’ molto adatto inoltre perche’ il suo mezzo ha anche una seconda batteria per i servizi e con solo la dinamo la ricarica non e’ mai ottimale.

Le consigliamo di controllare il regolatore di tensione (un qualsiasi elettrauto potra’ eseguire tale controllo) e in caso che il guasto fosse dovuto alla dinamo bruciata, le consigliamo di installare un kit alternatore di quelli nuovi. Con questo potra’ ripristinare l’ impianto originale e migliorare la ricarica delle batterie.



Per il buco in accelerazione le consigliamo di controllare prima di tutto il buon funzionamento del carburatore e dello spinterogeno. Il buon funzionamento di questi le daranno anche tutta la potenza che il motore puo’ esprimere. Se il carburatore fosse in buone condizioni, allora il problema e’ da ricercare nel malfunzionamento del preriscaldatore del collettore di aspirazione. Con gli anni il collettore si intasa e il collettore rimane freddo peggiorando la carburazione. Per ripristinare perfettamente questa cosa la soluzione migliore e’ sostituire il collettore di aspirazione con uno nuovo.

Modifiche al motore sono perfettamente possibili, esempio un kit di doppi carburatori empi 40 oppure weber 34ICT, ma le consigliamo di fare prima una buona messa a punto. Probabilmente la potenza scarsa e’ dovuta a carenze di messa a punto.





Prodotti in vendita correlati all'argomento
salve a tutti,stò per montare un motore con alternatore al posto di uno con dinamo,cosa devo sostituire di elettrico?quanto deve essere il gioco dell'albero motore a freddo(1600cc doppia aspirazione)?ringrazio molto e complimenti per il servizio che offrite.Daniele

L’ impianto elettrico con dinamo prevede il regolatore di tensione della stessa sotto il sedile posteriore. Questo, se viene installato un alternatore deve essere rimosso e i fili bypassati connettendo direttamente il filo di alimentazione principale all’ ex cavo D+ e il filo della spia all’ ex cavo DF, ricavando cosi i fili che servono all’ alternatore

senza doverli ripassare ex novo nel vano motore. Le consigliamo tuttavia di far controllare o meglio far eseguire il lavoro da un elettrauto, in quanto i fili che si devono modificare sono di grossa sezione e privi di fusibili. Se dovessero esserci errori o cortocircuiti si rischia l’ incendio della macchina o danni gravi alla batteria o all’ alternatore o ad altre parti dell’ impianto elettrico.

Riguardo il gioco assiale consentito massimo del motore 1600 e’ di 0.15mm. Tuttavia i motori funzionano discretamente bene anche se tale gioco raggiunge i 0.3-0.4mm.









Prodotti in vendita correlati all'argomento
Vorrei sapere l'ordine di scoppio dei cilindri. con riferimento al lato da dove si guarda. quando ho tirato giu' il motore non ho segnato niente riguardo alla messa in fase. inoltre vorrei sapere se l'ordine di scoppio con lo spinterogeno dell'alfa 33 e' adattabile e con qualei modifiche? GRAZIE

E’ sufficiente posizionare il motore con il cilindro numero 1 in fase di scoppio (valvole chiuse, pistone in compressione e puleggia motore con tacca sulla mezzeria) e posizionare il cavo del cilindro numero 1 nel contatto della calotta nel quale l’ alberino interno (spazzola) sta posto in direzione.

Con lo spinterogeno alfa la procedura e’ la medesima solo che potrebbero esserci i fili spostati sulla calotta per via della differente angolazione dello spinterogeno.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buongiorno, ho una golf 1 cabrio che restando sotto i 2000 giri procede regolarmente ma superandoli si spegne e dopo un'attesa di un minuto o meno riesco a riaccendere e fare altri 500 mt, poi si rispegne come se si staccasse l'alimentazione il filtro benzina è pulito, il carburatore è a posto, la batteria è nuova i meccanici che l'hanno vista finora non hanno capito di che male si tratti..

Si tratta molto probabilmente di un problema di spinterogeno.

Sopra i 2000 giri lo spinterogeno aumenta la fasatura di anticipo e probabilmente in quel momento “scarica” e la scintilla non avviene piu’. Forse un problema di usura o danneggiamento del pickup magnetico.

Puo’ provare a sostituirlo o revisionarlo.



Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, al mio maggiolino non arriva più corrente alle candele e quando giro la chiave(accensione quadro) non sento più quel clik tipico proveniente dal motore .per il resto funziona tutto compreso il motorino di avviamento.Cosa può essere successo? GRAZIE

Il problema probabilmente avra bisogno di un elettrauto per essere risolto.

Le daremo delle indicazioni per poter fare una diagnosi.

Controlli per primo se i fili sotto la bovina siano tutti connessi e che i faston non siano rotti.

Se i collegamenti sono perfetti dovra’ controllare i fili dietro il cruscotto.

Controlli quindi se sulla fusibiliera tutti i faston risultano alimentati (accenda anche i fari). Le servira’ un tester oppure una lampadina 12 volts con due fili saldati.

Se non sono alimentati controlli i faston uno ad uno (qualcuno potrebbe essere rotto o fare falso contatto).

Se ancora non si trova la causa potrebbe essere rotto il blocchetto di accensione. Dovra’ in tal caso controllare che esca effettivamente la corrente che poi alimenta il quadro.

Buon lavoro


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Vorrei montare il pulsantino per la luce della retromarcia sul mio Maggiolino che ne è privo. Potreste indicarmi la procedura per il montaggio? Vi ringrazio, Giulio

per permettere il funzionamento delle luci retromarcia, dovra' prendere il trasparente delle luci posteriori con la parte inferiore bianca. poi dovra' installare il portalampade nella basetta interna al fanale. potra' in alternativa usare una luce retromarcia si quelle tipo hella cromate accessorio d' epoca applicabili sul paraurti.
il contatto elettrico richiedera' l' installazione del bulbo di comando sul cambio. in origine il cambio (quasi tutti) sono predisposti per il bulbo retromarcia con un tappo filettato sul coperchio anteriore del cambio, appena sopra il supporto. dovra' poi procedere all' applicazione dei cavi elettrici prelevando corrente da un positivo sotto quadro, munito di fusibile. potra collegarsi al positivo della bobina.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
quando sono in movimento sento un ticchettio proveniente dalla mia sinistra, in basso, circa all altezza del sedile postreiore, non sono in grado di stabilire cosa sia perchè a vettura ferma il ticchettio non si manifesta. è sicuramente provocato da qualche valvolina che si apre e chiude non dal movimento dell'auto

e' il regolatore di tensione del circuito elettrico.
controlli che la dinamo o alternatore forniscano una giusta corrente all' impianto.
altrimenti va sostituito.
Ciao, ho un T2 bus del 1973. Tempo fa mi si è accesa la spia della batteria e, per risolvere il prob ho sostituito le spazzole della dinamo e l'ho fatta revisionare da un elettrauto della zona. Visto che il quasto è rimasto ho sostituito anche il regolatore di tensione ma non c'è stato niente da fare. Volevo chiedervi cosa altro può essere visto che il circuito è così semplice e soprattutto che tensioni devo avere sulla dinamo e sul regolatore... grazie mille e complimenti per il servizio




RISPONDE GIUSEPPE "PEPPE" VISCONTI
DINAMO E REGOLATORE E I FILI ELETTRICI DI COLLEGAMENTO CON L'IMPIANTO SONO GLI UNICI RESPONSABILI.
CONSIGLIO DI CONTROLLARE DI NUOVO LE PARTI. LA TENSIONE A RIPOSO DEVE ESSERE 12.5 E DURANTE LA CARICA (DA 1500 GIRI IN SU) 14 VOLTS.



Sul mio MAGGIOLONE CABRIO del 1973, succede una cosa strana: attivando i tergi in concomitanza con gli anabbaglianti, dopo un pò questi ultimi si spengono e il tergi si blocca.Dopo alcuni minuti riparte il tergi ma non sempre gli anabbaglianti, i quali poi funzionano solo attivando la leva degli abbaglianti....!!
Non ci capisco niente! A cosa può essere dovuto?



L'INCONVENIENTE E' DOVUTO A QUALCHE FALSO CONTATTO O ASSORBIMENTO DI TENSIONE NON REGOLARE. DOVREBBE CONTROLLARE SOTTO IL VOLANTE DOVE CI SONO I COMANDI A LEVA CHE ESSENDO MOLTO VICINI POSSONO AVERE DEI CONTATTI NON REGOLARI, CONTROLLEREI ANCHE I CABLAGGI.
UN'OCCHIATA AL PORTAFUSIBILI NON FAREBBE MALE... ANCHE SE, SECONDO LA TABELLA, NON CI SONO FUSIBILI IN COMUNE FRA I DUE CIRCUITI.
POSIZ. CIRCUITO


1 LUCI POSIZ ANT DX POST DX E LUCE TARGA 8 AMP
2 LUCI POSIZ POST SX E ANT SX 8 AMP
3 ANAB DX ANABB SX 8 AMP
4 ANABB SX 8 AMP
5 ABB DX 8 AMP
6 ABB SX, SPIA LUMINOSA ABBAGL 8 AMP
7 AVVIS A LAMPEGGIO, PLAF 8 AMP
8 IMPIANTO LAMPEGGIO EMERG NON AMMESSO IN ITALIA 8 AMP
9 NON COLLEGATO 16 AMP
10 AVVISATORE ACUSTICO, LUCI ARRESTO 8 AMP
11 MOTORINO TERGI 16 AMP
12 IND DIREZ, INDIC LIVELL CARB, SPIA LUMINOSA IMPIANTO FRENI ( FORNITO A RICHIESTA ), LUNOTTO TERMICO, CAMBIO AUTOMATICO 8 AMP



Salve, volevo sapere se era possibile modificare l'impianto elettrico del mio maggiolino cioè invece che a 6v portarlo a 12v. Ringrazio anticipatamente augurandovi buone feste.



E' POSSIBILE MODIFICARE L'IMPIANTO SOSTITUENDO TUTTI GLI APPARATI ELETTRICI A 6 V QUALI, BATTERIA, MOTORINO AVVIAMENTO, DISPOSITIVO ARIA SUL CARBURATORE, DINAMO, BOBINA, MOTORINO TERGI, CLACKSON E TUTTE LE LAMPADINE E RELAYS. RISULTA QUINDI ESSERE UN INTERVENTO RADICALE E DISPENDIOSO. SE QUESTO INTERVENTO INVECE E' NECESSARIO PER MIGLIORARE IL FUNZIONAMNETO DI SOLO ALCUNI APPARATI , ALLORA SI PUO' INTERVENIRE SU QUEST'ULTIMI.
AVVIAMENTO : SI CONSIGLIA IL MONTAGGIO DI UN KIT DI AVVIAMENTO COMPOSTO DA UN RELAY E UNA SERIE NUOVI DI CAVI.
LUCI FANALI : UNA VOLTA APPURATO IL BUONO STATO DELLE PARABOLE SI CONSIGLIA IL MONTAGGIO DI UN RELAY PER OGNI FANALE CON LA SOSTITUZIONE DEI CAVI ELETTRICI. SI POSSONO MONTARE ANCHE DELLE LAMPADINE A 6 VOLT ALOGENE.
RICARICA BATTERIA : (RIPORTIAMO IL SUGGERIMENTO DI GIUSEPPE VISCONTI)
COME FARE PER AUMENTARE LE PRESTAZIONI ELETTRICHE DI UN MAGGIOLINO 6 VOLTS? IERI POMERIGGIO STAVO GIOCHERELLANDO CON UN MAGGIOLINO CHE UN MIO AMICO HA PRESO RECENTEMENTE, CERCANDO DI CAPIRE PERCHE' LA BATTERIA SI SCARICAVA SEMPRE NONOSTANTE LA SPIA DI RICARICA RIFERISSE CHE TUTTO ERA OK. ARMATO DI TESTER ELETTRONICO E DI SANTA PAZIENZA E DOPO AVER RISTRETTO E RICONTROLLATO TUTTE LE CONNESSIONI ELETTRICHE (PIAGA DEL MAGGIOLINO 6 VOLTS) LEGGEVO LA TENSIONE SULLA BATTERIA DURANTE LA RICARICA: 6.3 VOLTS. ACCIDENTI! HO PENSATO DI ACCENDERE I FARI E DI RICONTROLLARE NUOVAMENTE: 5.9 VOLTS. MI SA CHE NON CARICA GRACHE' QUESTA DINAMO, HO PENSATO. HO PROVATO UN REGOLATORE NUOVO. 6.9 VOLTS E 6.2 CON I FARI. QUI POTEVO DIRE: OK GLI FACCIO PRENDERE UN REGOLATORE NUOVO E TUTTO SI RISOLVE. MI E'BALENATA L'IDEA DI "MODIFICARE" IL MECCANISMO ORIGINARIO, TANTO DOVEVA ESSERE SOSTITUITO. L'HO APERTO, RIMUOVENDO IL SIGILLO CHE 35 ANNI FA QUALCHE OPERAIO DELLA BOSCH AVEVA APPOSTO, E CON FARE "CARDIOCHIRURGICO" MI SONO ACCINTO A VERIFICARE IL FUNZIONAMENTO INTERNO, CHE E'REALMENTE BELLO E AVVINCENTE. LEVETTE, LEVETTINE, CONTATTI FULCRI E BOBINE CHE SI MUOVONO COME IN UN PIANOFORTE BEN ACCORDATO. HO SUBITO PULITO I CONTATTI CON LA TELA ABRASIVA FINA, CERCANDO DI FARE IL PIU'DELICATAMENTE POSSIBILE. HO POI VERIFICATO LA FUNZIONALITA' E LA TENSIONE DI USCITA, BENCHE'MIGLIORE, ANCORA NON MI SODDISFACEVA. HO QUINDI INDIVIDUATO LA BOBINA DEL REGOLATORE (QUELLA A SPIRE FINI, L'ALTRA E'DELL'INTERRUTTORE DI MINIMA) E HO PROVVEDUTO A MODIFICARE IL PRECARICO DELLA MOLLA, IN MODO DA FAR INTERVENIRE IL REGOLATORE AD UNA TENSIONE SUPERIORE. HO VISTO CHE ERA POSSIBILE AUMENTARE FINO A 9-9.5 VOLTS, MA MI SEMBRAVA ECCESSIVO, ANCHE PER RISPETTO DELLA BATTERIA, E MI SONO FERMATO A 7.4 VOLTS. NON VI CONSIGLIO DI ANDARE OLTRE, POICHE' QUANDO SI VIAGGIA PER MOLTO TEMPO LA BATTERIA VIENE RICARICATA ECCESSIVAMENTE, INIZIA A BOLLIRE E SI FRIGGE. HO VISTO CHE I FARI SONO MOLTO PIU'LUMINOSI, E TUTTO VA MEGLIO, DAL CLACSON ALLE FRECCE. IL PUNTO DI TENSIONE DIPENDE DAL'USO DELLA MACCHINA. SE E' UNA MACCHINA CHE VIENE USATA DI RADO E CON I FARI ACCESI SI PUO'ANCHE SALIRE COME TENSIONE, MENTRE SE E'UNA MACCHINA CHE VIENE USATA SPESSO, MAGARI IN ESTATE, E'MEGLIO NON ESAGERARE, PERCHE' LA BATTERIA SI DETERIORA PRESTO. IL VALORE NOMINALE DEL REGOLATORE E' 7 VOLTS.



Il lunotto termico del mio Maggiolino 1200 mod. MEXICO '84 non funziona. Utilizzando un teser ho scoperto che tra le due piastrine metalliche poste ai lati del vetro, non c'é tensione. Tutti i fusibili sono in ordine. Premendo l'apposito interruttore la spia di segnalazione si accende. Non essendo in possesso dello schema elettrico, chiedo a voi come posso risolvere il mio problema. CIAO



IL CONTROLLO DELL'IMPIANTO VA EFFETTUATO DALLA "SORGENTE " DEL PROBLEMA FINO AL LUNOTTO. PERTANTO OCCORRE STABILIRE QUALE E' IL FUSIBILE INTERESSATO E VEDERE SE ARRIVA LA CORRENTE AI DUE CAPI, QUALCHE VOLTA IL FUSIBILE SI PRESENTA SENZA ROTTURE MA DI FATTO NON CONDUCE LA CORRENTE. QUINDI VA SOSTITUITO. SI ARRIVA QUINDI AL CONTROLLO DELLA CONNESSIONE AL LUNOTTO TERMICO CHE DEVE SEMPRE CONDURRE CORRENTE. SE I CAVI SONO INTERROTTI , DEVONO ESSERE SOSTITUITI CON DEI NUOVI. UNA VOLTA CONTROLLATO TUTTI QUESTI PASSAGGI SI ARRIVA ALLA VERIFICA DEL CIRCUITO DEL LUNOTTO. NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI IL PROBLEMA E' NEL CIRCUITO APPLICATO AL VETRO CHE A CAUSA DI UNA PICCOLA AMMACCATURA O SGRAFFIO PUO' ESSERE INTERROTTO. FINO A POCO TEMPO FA LO SI POTEVA RICOSTRUIRE UTILIZZANDO UN PRODOTTO LIQUIDO CHE VENIVA VENDUTO NEI NEGOZI SPECIALIZZATI DI ELETTRONICA O DI AUTO ACCESSORI.



Impianto elettrico - amperaggio fusibili



PARLIAMO DI UN PORTAFUSIBILI A 12 PEZZI. PARTENDO DA SINISTRA A DESTRA SONO:


1 LUCI POSIZ ANT DX POST DX E LUCE TARGA 8 AMP
2 LUCI POSIZ POST SX E ANT SX 8 AMP
3 ANAB DX ANABB SX 8 AMP
4 ANABB SX 8 AMP
5 ABB DX 8 AMP
6 ABB SX, SPIA LUMINOSA ABBAGL 8 AMP
7 AVVIS A LAMPEGGIO, PLAF 8 AMP
8 IMPIANTO LAMPEGGIO EMERG NON AMMESSO IN ITALIA 8 AMP
9 NON COLLEGATO 16 AMP
10 AVVISATORE ACUSTICO, LUCI ARRESTO 8 AMP
11 MOTORINO TERGI 16 AMP
12 IND DIREZ, INDIC LIVELL CARB, SPIA LUMINOSA IMPIANTO FRENI ( FORNITO A RICHIESTA ), LUNOTTO TERMICO, CAMBIO AUTOMATICO 8 AMP



Buongiorno!possiedo una volkswagen 1303 cabrio del 1979.essendosi rotto il contachilometri, l\'ho smontato ed ho segnato la posizione dei fili sullo strumento con un pennarello.purtroppo durante la riparazione ,si sono cancellati i dati da me segnati relativi all\'esatta posizione dei fili e ai colori degli stessi, e quindi non riesco a rimontare lo strumento. potrebbe darmi un aiuto?
La ringrazio molto e la saluto



RISPONDE GIUSEPPE "PEPPE" VISCONTI

LA POSIZIONE DEI FILI SULLO STRUMENTO CONTACHILOMETRI

BIANCO-BLU ABBAGLIANTI
NERO ALIMENTAZIONE SPIE INFERIORI
GRIGIO ROSSO ILLUMINAZIONE NOTTURNA
BIANCO ROSSO INDICATORI DI DIREZIONE
BLU SPIA GENERATORE
BLU VERDE SPIA OLIO
BIANCO MARRONE "G" STRUMENTO BENZINA
NERO ALIMENTAZIONE SCATOLINO REGOLATORE STRUMENTO


Salve. Possiedo una volkswagen 1303 cabrio del 1973, e non funziona più l\'orologio. Di cosa si puo\' trattare? C\'è qualche fusibile collegato ad esso?
La ringrazio di cuore per la risposta e mi complimento per il sito e per il servizio che offrite.




CONSIGLIO DI SFILARE L'OROLOGIO E CONTROLLARNE IL FUNZIONAMENTO ALIMENTANDOLO DIRETTAMENTE, QUALORA FUNZIONI BENE VA CONTROLLATO L'IMPIANTO ELETTRICO NELLA ZONA OROLOGIO E IN PARTICOLARE LE MASSE E IL COLLEGAMENTO DEL FILO DI ALIMENTAZIONE VERSO LA FUSIBILIERA.
SE FOSSE UN FUSIBILE NON FUNZIONEREBBERO ALTRE COMPONENTI DELL'IMPIANTO ELETTRICO, PERTANTO SE E' SOLO L'OROLOGIO CHE NON VA ESCLUDEREI.



salve! il quadro della mia passat variant 1995 è andato.non funzionano più le lancette ed invece le spie sembra che vadano-quella dell'acqua spero anche- mi hanno detto che non è possibile ripararlo perchè l'integrato che si sarebbe rotto non si trova. beh, si può riparare? o l'unica soluzione è darlo alla vw? grazie




NON ABBIAMO ANCORA UN VW SERVICE PER LE AUTO PIU' MODERNE. ABBIAMO CONTATTATO L' AUTOGERMA ALLA QUALE AVEVO CHIESTO SE AVEVANO UN SERVIZIO VIA INTERNET TIPO IL NS VW SERVICE.
NON HANNO PENSATO ANCORA A QUESTO TIPO DI SERVIZIO MA MI HANNO DETTO DI RIFERIRLE DI SCRIVERE A:
UFFICIO RELAZIONI CON LA CLIENTELA
AUTOGERMA
VIALE G.R. GUMPERT, 1
37137 VERONA
INSERENDO NELLA LETTERA PIU' SUPPORTI CARTACEI POSSIBILE A COMPLETAMENTO DELLA SUA RICHIESTA ASSISTENZA



salve!!il mio maggiolino ha un problema al riscaldamento:esce aria solo dal lato sinistro!!gli scambiatori sono apposto cosa puo\' essere,poi lo sbrinatore del vetro posteriore non funziona perche\' cosa devo controllare per entrambi i problemi??



per l'aria calda bisogna controllare che la corda sdoppiata che apre gli scambiatori di calore sia in ordine ed effettivamente apra le portelle sugli stessi. se non dovesse aprirle sostituire la corda e il meccanismo di rinvio sugli scambiatori (i salsicciotti ai lati del motore sotto le testate). controllar poi l'integrita'di tutti i tubi che condicono l'aria, ovvero tra convogliatoree dinamo e scarico, scarico e scambiatori, motore e pianale, pianale e longheroni (sotto il sedile posteriore).
per lo sbrinatore controlli prima di tutto interruttore sul cruscotto, fusibile e rele' posizionati sotto il sedile posteriore. se la tensione arriva al lunotto, e lo stesso non e'efficace acquistare un nuovo vetro con le resistenze funzionanti.



Salve sono Matteo,possiedo un maggiolone di 30'anni. Mi si è accesa una spia G cosa significa? Ciao Grazie




INDICA IL MALFUNZIONAMENTO DEL SISTEMA "RICARICA" DELLA BATTERIA.
POTREBBE ESSERE IL GRUPPO (DINAMO O ALTERNATORE) O IL REGOLATORE DI TENSIONE.



Finalmente sto per montare l'alternatore a regolazione interna da Voi acquistato tempo fà! C'è una cosa però che volevo chiederVi: il gioco assiale dell'albero puleggia-ventola come và registrato? Lo devo annullare del tutto oppure deve rimanere? Grazie per l'attenzione, cordiali saluti.



SI REGISTRA INTERNAMENTE DURANTE LA REVISIONE DELL'ALTERNATORE/DINAMO. SE L'ALTERNATORE E' NUOVO NON NECESSITA DI NESSUNA REGOLAZIONE.
UNA VOLTA MONTATO STARA' A POSTO. DOVRA'SOLAMENTE REGOLARE LA DISTANZA TRA PIATTO DI FISSAGGIO E VENTOLA MEDIANTE GLI APPOSITI SPESSORI POSTI SOTTO LA VENTOLA.



Buongiorno che tipo di batteria va montata su un maggiolone cabriolet del 1975, esiste una marca e un modello consigliato?
Grazie della risposta



DIPENDE ANCHE DALLA CILINDRATA. PER IL SUO MODELLO VA BENISSIMO UNA BATTERIA DA 12 VOLTS CON POLO + A DX CON 48 AH DI SPUNTO. CI SONO TANTA MARCHE E TANTI PREZZI NON POSSIAMO DIRE CHE UNA VALE L' ALTRA MA SCEGLIENDO FRA LE VARIE CATEGORIE DI PREZZO POSSONO ESSERCI LE BOSCH, FIAMM, MARELLI E TANTE ALTRE....



Ho un Maggiolone del '72 (parabrezza curvo). Un paio di mesi fa ho dovuto far cambiare la bobina, bruciata dall'antifurto med, che ho fatto disinstallare. Ultimamente, la spia del generatore si accende durante la marcia, con intensità moderata, e si sente un "grrrrrr" dal posteriore. Ho notato che, schiacciando la frizione o mettendo in folle, la spia si spegne e il rumore scompare. Poi dopo un po' il tutto si ripete e così via. La cinghia ovviamente non e' rotta; forse slitta? O e' un problema di batteria ? O e' proprio il generatore? Non faccio mai lunghi tragitti (max 25 km) e uso il maggiolone 2-3 volte a settimana. Se il viaggio presenta interruzioni (code etc.) la spia tende a non spegnersi o riaccendersi immediatamente; pertanto per adesso sto attentamente evitando di usarlo in condizioni di traffico (non vorrei fondere!!!). Grazie



il rumore "grrr" proviene con buona probabilita'dal cambio, siccome non si evidenzia quando la trasmissione e'distaccata.
anche una dinamo con i cuscinetti rotti fa "grrr", ma normalmente non sparisce questo rumore spingendo la frizione, per questo mi viene di pensare al cambio. per questo, se il rumore persiste dopo aver ripristinato il livello/sostituito l'olio, si suggerisce una revisione/sostituzione.
per l'accensione della spia della dinamo suggerirei di controllare se avviene la corretta ricarica della batteria mediante un voltmetro, e poi controllerei la dinamo, in particolare l'usura dei carboncini, e il corretto funzionamento del regolatore di tensione.



salve, possiedo un camper vw modello trasporter joker benzina del 1981 -1584 c.c. cv.50 cavalli fiscali 17. modello esatto indicato nella carta di circolazione è il seguente vw 253 609 ct. La mia domanda è relativa al passo delle candele, passo lungo o passo corto? Mi consigliate l'esatta sigla da montare. Attualmente monta il passo lungo, e non da' problemi, ma i rivenditori consigliano il passo corto.
Help me!!!! Grazie in anticipo!!




IL MOTORE 1.6 MONTA:
PER TEMPERATURE MEDIE SOTTO I 25° CANDELE CHAMPION N7 O EQUIVALENTI
PER TEMPERATURE MEDIE SOPRA I 25° CANDELE BOSH W174T2 O EQUIVALENTI


DISTANZA ELETTRODI DA 0.6 A 0.7 MM



Per un maggiolino 6v (come da vostra risposta) risulta dispensioso modificare tutto l'impianto.E' possibile allora avre solo un'impianto parziale.Tipo batteria ed mot, avviamento, bobinae dinamo a 12 volt e tramite un trasformatore dare tensione a 6 volts sull'esistente impianto. Esistono gia' modifiche del tipo? Oppuere se non si vuole modificare l'imoianto orig. a 6v, e' possibile disporre di una uscita a 12v (non so' se esistano trimmer del genere) tipo per alimentare un'autoradio del nuove millennio?



LA MODIFICA A 12 VOLTS DI UN IMPIANTO 6V RICHIEDE UN INTERVENTO RADICALE. SI CONSIGLIA L'INTERVENTO SUI SOLI APPARATI CHE DEVONO FUNZIONARE CON PIU' POTENZA. SE ABBIAMO UN PROBLEMA DI LUCI O DI AVVIAMENTO CONSIGLIAMO IL MONTAGGIO DI RELE' PER IL POTENZIAMENTO. SE INVECE DOBBIAMO UTILIZZARE UNA RADIO A 6 VOLT E' POSSIBILE INSTALLARE UN RADDRIZZATORE DI CORRENTE DA 6 A 12 VOLTS.



Gentili amici, possiedo un VW Karmann 1300 anno 1973 e ho avuto un problema all'impianto elettrico. Pare che la dinamo non carichi la batteria e per gli elettrauto della mia città (Reggio Emilia)sembra essere un affare di stato, per dire una cosa impossibile da ripararsi. Cosa mi consigliate?



PURTROPPO NON ESISTONO PIU' I VERI PROFESSIONISTI. QUELLI CHE RISOLVONO UN PROBLEMA. ESISTONO SOLO DEGLI OPERATORI CHE SOSTITUISCONO PARTI DANNEGGIATE O NON FUNZIONANTI ( QUANDO LE RIESCONO A SCOPRIRE ).
E' DIFFICILE PARLARE CIRCA IL SUO PROBLEMA SE NON ABBIAMO DELLE NOTIZIE PIU' DETTAGLIATE. MI SEMBRA STRANO CHE NON CI SIA UN ELETTRAUTO NELLA SUA CITTA' CAPACE DISTABILIRE SE' E' LA DINAMO CHE NON CARICA, CHE NON SIANO PIU' EFFICIENTI I RELATIVI CARBONCINI OPPURE SE IL REGOLATORE DELLA TENSIONE NON FUNZIONI A DOVERE ?
SE NON TROVA ALCUNO OCCORRE ANDARE PER TENATTIVI SOSTITUENDO PRIMA I CARBONCINI E POI L REGOLATORE, SPERANDO CHE NON DIPENDA DALLA DINAMO STESSA PERCHE' ALLORA OCCORRE SOSTITUIRLA.
CORDIALI SALUTI



Salve, sono proprietario di un Maggiolino 1200 a 6V (ho gia' ordinato dei ricambi presso di Voi).
Il Maggiolino e' appena stato revisionato e sembra funzionare bene.
Unico problema (e' un 6V), non ne vuole sapere di partire a freddo (e con queste temperature rigide). Il mio meccanico mi consiglia di cercare un indotto diverso per il motorino di avviamento, in modo tale da farlo girare piu\' velocemente. Infatti a freddo gira troppo piano e non parte.
Voi avete qualche consiglio? La dinamo carica bene, e' stata gia' rivista. Penso che passero' l'inverno portandomi in casa la batteria da ricaricare (anche se e' nuova)... Grazie,
Cordiali saluti



L'EFFETTO PRESENTATO FA PENSARE AD UNA BATTERIA POCO CARICA, INVECE SI TRATTA DI UN PROBLEMA DI CONDUZIONE DEI CAVI ORMAI VECCHI. SI CONSIGLIA IL MONTAGGIO DI UN KIT DI AVVIAMENTO CHE VIENE FORNITO DI CAVI NUOVI E RELAY AVVIAMENTO.
IN VENDITA PRESSO LA NS ORGANIZZAZIONE



Al mio VW maggiolone 1.6 litri, alle volte e soprattutto dopo un viaggio medio-lungo, non gira più il motorino per l'avviamento per poi rifunzionare a freddo.
Non è una questione di batteria.
Chiedo a voi un parere.
Grazie per la consulenza.



si consiglia la revisione del motorino di avviamento oppure la sostituzione. in pratica controllo indotto e solenoide. uno dei due non conduce ad alta temperatura.



Buon giorno e complimenti per il sito!!! Vi scrivo per chiedervi come fare ad installare il pulsante di retromarcia sul mio maggiolone 1303 del '73. Sò che da qualche parte vicino alla leva del cambio c'è un bullone che dovrei sostituire con il pulsante, ma non sò come arrivarci...Help me, please!!! Grazie mille e complimenti per l'ottimo lavoro! Martin Torino



le indicazioni che hai sono esatte, va svitato un tappo posto nel naso del cambio, in prossimita' del supporto elastico anteriore (dalla parte opposta al motore) va svitato e al suo posto avvitato il bulbo.
per vedere si vede, non stato nascosto da james bond. se si usa un ponte, oppure se si solleva la macchina su cavalletti (con le accortezze del caso), e'facilmente raggiungibile. probabilmente e' un po' coperto dalla sporcizia e l'untume.



Dove posso trovare lo schema elettrico di un maggiolone 1972 di cc 1200 ? Grazie Ciao



SUI MANUALI HAYNES IN VENDITA PRESSO LA NS ORGANIZZAZIONE A EURO 35 CIRCA ICL SPESE SPED.



Salve, possiedo un maggiolino 1200 del 1966 (6 volt)a cui sono molto affezionato, che presenta il seguente inconveniente: a motore caldo (e non prima) al di sopra di un certo numero di giri comincia a perdere colpi (in pianura ed in quarta marcia il fenomeno inizia di solito intorno ai 65-70 km/h); la cosa si aggrava se accendo i fari, in particolare gli abbaglianti.
Mi risulta difficile fare salite con i fari accesi.
Quando il motore non è molto caldo invece va molto meglio.
Tenete presente che ho cambiato dinamo e regolatore, candele e relativi cavi, calotta, puntine, condensatore, batteria; ho messo relay per i fari e per il motorino di avviameto (a proposito ora va in moto che è un piacere). Come faccio a capire cosa causa il problema? Finchè non lo risolvo non posso fare un bel viaggio lungo! Grazie dei consigli!



sembrerebbe un problema di calo di tensione.
consiglio di installare un rele' per alimentare direttamente dalla batteria la bobina di accensione, in modo da fornire ad essa il massimo della tensione disponibile e quindi la migliore scintilla sulle candele.
consiglio inoltre di controllare la taratura del regolatore di tensione, il fatto che sia nuovo non e' indice di perfetta messa a punto.



Ciao,Peppe, mi dici a che fusibile collegare antifurto,accendisigari,illuminazione strumentazione pressione e temperatura olio e fendinebbia. Vorrei anche sapere se è necessario montare un relè...NON VORREI ANDARE A FUOCO!!!Ciao e grazie!!



L'IMPIANTO ELETTRICO VW RIESCE TRANQUILLAMENTE A GESTIRE QUESTI UTILIZZATORI.
PER L'ILLUMINAZIONE DELLA STRUMENTAZIONE COLLEGATI AL FUSIBILE DELLE LUCI DI POSIZIONI.
PER L'ACCENDISIGARI E I FENDINEBBIA USA UN FUSIBILE DI QUALLI GRANDI DA 16 AMPERE, AD ESEMPIO QUELLO PREVISTO DALLA VW PER I FENDINEBBIA (PROIETTORI SUPPLEMENTARI A RICHIESTA COME DICE IL LIBRETTO USO E MANUTENZIONE). SE DOVESSE ROMPERSI IL FUSIBILE (SE L'ACCENDISIGARI O I FENDINEBBIA AVESSERO UN ASSORBIMENTO VERAMENTE ELEVATO (NORMALMENTE VA BENE MA IO NON POSSO SAPERE SE MONTI UN GRUPPO FENDI RALLY DA 400W O SE HAI INTENZIONE DI ATTACCARE UN FRIGO ALL'ACCENDISIGARI) SPOSTA UNA DELLE SPINETTE SU UN ALTRO POSTO LIBERO DELLA FUSIBILIERA, AD ESEMPIO QUELLO IDENTIFICATO CON IL LAMPEGGIO D'EMERGENZA.
PER CAPIRE SE HAI FATTO BENE IL COLLEGAMENTO E SEI IN SICUREZZA, STACCANDO IL FUSIBILE INTERESSATO L'IMPIANTO RELATIVO NON DEVE FUNZIONARE.



Ciao, vorrei istallare vicino il quadro fusibili un'apparecchio acustico che funzioni in questo modo....quando spengo il motore e lascio le luci inserite..mi suoni!! facendomi ricordare di spegnerle...mi capita spesso di lasciarle accese!!! l'apparecchio in questione presenta due fili(rosso/Nero)...uno dovrebbe andare nel quadro relativo al fusibile luci e l'altro? meccanismo tergi? autoradio?(se esiste).Vorrei sapere la procedura...non sono un esperto in questo campo.Grazie



in genere questi dispositivi si collegano tra il positivo delle luci di posizione e il contatto della portiera, in modo che a fari accesi e porte aperte (il momento in cui si esce dalla macchina) il cicalino suoni.



ciao complimenti x il servizio. Io ho due problemi il primo con la luce di retro marcia che pur dopo aver controllato lampadine non funziona se potete aiutarmi ne sarei molto grato.



PER LE LUCI DI RETROMARCIA CONTROLLI OLTRE ALLE LAMPADINE ANCHE IL FUSIBILE POSIZIONATO VICINO ALLA BOBINA DI ACCENSIONE DEL MOTORE.
POI SE SERVE IL RELE' POSIZIONATO NEL VANO MOTORE VICINO ALLA CERNIERA DEL COFANO A DESTRA IN ALTO.
SE ANCORA NON SI RISOLVE, CONTROLLARE IL CABLAGGIO E IL BULBO DI COMANDO POSTO SULLA PARTE ANTERIORE DEL CAMBIO DI VELOCITA'.
PEPPE



Salve io ho questo problema mi si è bruciato il primo fusibile,cioè il n°1, e se lo sostituisco appena riaccendo le luci si brucia ancora..ho notato che non mi funzionano le luci di posizione anteriori e la luce sinistra posteriore..è possibile che si siano bruciate..l\'auto è appena uscita dal collaudo e le luci son state cambiate ..aspetto vostre notizie grazie anticipatamente..roberto:)



sicuramente c'e' qualche filo invertito o che fa cortocircuito nei due fanali che non si accendono, li controlli accuratamente uno alla volta e trovera' il guasto.
il danno piu' ricorrente e' il filo di alimentazione e massa del portalampade della luce di posizine anteriore.



Salve! Mi si è completamente tranciata a metà la fusiliera del mio pulmino. Premetto che prima di staccare i cavi ho errato nel disegnare lo schema così come era l' originale.
Mi riferisco alla parte inferiore della fusiliera la quale presenta quattro "linguette" porta fusibili doppie uno tripla ed una singola(quelle interne, dove si attaccano i fastom).
Non disegnando quella singola ora non riesco piu\' a capire come collegare con precisione i cavi.
Questo anche perchè la fusiliera che sono riuscito a trovare porta sempre 12 fusibili ma le "linguette" inferiori sono diverse: una doppia, una singola una doppia e cosi' via. Anche gli attacchi per i relé sono diversi ma quelli potrei sempre lasciarli volanti.
In questo modo per rimettere i cavi come prima dovrei fare alcuni ponti? Sapete indicarmi il giusto ordine?
Perlomeno, visto che molti cavi vanno ai relé, sapreste dirmi quali sono e quale puo' essere lo schema? Sono disperato! Grazie




ho fatto da poco l'operazione sul mio bus, che e'proprio un 69. sfortunatamente i primi bay window montano una fusibiliera separata dal gruppo rele' fissata in modo un po delicato e troppo esposta a possibili danneggiamenti da parte delle ginocchia durante la guida.
io ho realizzato la modifica sostituendo la fusibiliera con una di un maggiolino 12 volts 72, che credo simile alla sua di recupero.
ho elimitato la parte posteriore porta rele', che non serve per il 69, in quanto i rele' in origine sono fissati alla barra di rinforzo sotto il cruscotto. io ho modificato l'impianto elettrico cruscotto ricostruendone uno ex novo visto che i fili del mio erano stati tranciati, facendo un misto tra l'impianto originale del 69 e i collegamenti del 72 modificandolo con rele sui fari, lampeggio diurno ed altre amenita' moderne.
il mio suggerimento e'di fissare la fusibiliera con due staffette ad l al posto della originale, e modificarla tagliando col seghetto i ponticelli a 3 fusibili e facendola a gruppi di due saldando del filo tra i collegamenti posteriori in modo da renderla simile alla fusibileria originale. i due fusibile di avanzo possono essere utilizzati per utilizzatori supplementari sotto quadro (fendinebbia, stereo ecc.).
per lo schema elettrico originale consiglio di vedere il sito www.vintagebus.com dove lo si puo'scaricare.



buongiorno premetto che non sono molto esperto di circuiti elettrici, mi chiedevo:
per montare i fendinebbia e il retronebbia su un maggiolino 1200 1975 è sufficiente collegarli con un interruttore al portafusibili (ho già letto che vanno collegati a uno da 16 ampere), o c'è bisogno di altre cose tipo rele' o altro?
posso avere delle istruzioni per il montaggio?




LA CORRENTE PRELEVATA DAL FUSIBILE DA 16 AMPERE APPOSITO E'GIA SUFFICIENTE PER UNA COPPIA DI FENDINEBBIA DA 55W PIU'IL RETRONEBBIA POSTERIORE DA 21W CHE IN TOTALE ASSORBONO 10 AMPERE CIRCA.
LE CONSIGLIO DI UTILIZZARE UN INTERRUTTORE ORIGINALE VW O RIPRODUZIONE CHE SI COLLOCA NELLE PREDISPOSIZIONI ORIGINALI. QUESTO RISULTA GIA IDONEO A COMANDARE LA POTENZA NECESSARIA.
QUALORA I FENDINEBBIA FOSSERO PIU'POTENTI DI 55W CIASCUNO LE CONSIGLIAMO DI INSTALLARE UN RELE' SEMPRE NELA FUSIBILIERA ORIGINALE, CHE GIA DALL'ORIGINE E'PREDISPOSTA PER ALLOGGIARE DUE RELE' ACCESSORI. IN QUESTO CASO LE CONSIGLIAMO DI RIVOLGERSI AD UN ELETTRAUTO, PERCHE'PER POTER ESEGUIRE QUESTO TIPO DI LAVORO VA RIMOSSA LA FUSIBILIERA DALLA SEDE E RICHIEDE PRATICA ED ACCORTEZZE ELETTRICHE SUPERIORI.
NEL CASO PROCEDA DA SOLO SI ACCERTI A FINE LAVORO DI AVER COLLEGATO "SOTTO FUSIBILE" L'IMPIANTO FENDINEBBIA.
QUALORA ABBIA COLLEGATO IL FASTON DALLA PARTE SBAGLIATA (A MONTE) DELLA FUSIBILIERA NON AVREBBE SICUREZZA IN CASO DI GUASTO.
PER SINCERARSI DI CIO' BASTA CHE LEI RIMUOVA MOMENTANEAMENTE IL FUSIBILE AL QUALE SI E'COLLEGATO E I FENDI SI DOVRANNO SPEGNERE.
buongiorno e complimenti per il vostro fantastico servizio. Sul forum del MKC ho letto che è possibile montare lampade alogene H5 al posto dei "lumini" originari. Per fare questo dicono sia necessario montare un relè di esclusione blocchetto di avviamento. I miei dubbi sono relativi a questa ultima operazione: che tipo di relè bisogna montare? Come va installato filo per filo?
Grazie infinite.



LE LAMPADE POSSONO ESSERE INSTALLATE ANCHE SENZA ALTRE MODIFICHE ALL' IMPIANTO ELETTRICO.
L' INSTALLAZIONE DEL RELE' DI ESCLUSIONE DEL BLOCCHETTO SERVE SOLO AD AUMENTARE LA TENSIONE PRESSO LE LAMPADE, MIGLIORARE LA LUMINOSITA' E DIMINUIRE L' USURA DELL' INTERRUTTORE LUCI E DEL BLOCCHETTO DI ACCENSIONE, MA SI RIPETE, NON E' INDISPENSABILE.
SI EFFETTUA INTERCETTANDO IL FILO N. 56 DELL' IMPIANTO ELETTRICO SUL COMMUTATORE ANABBAGLIANTI/ABBAGLIANTI, CHE SI USA PER COMANDARE UN RELE' DA 30 AMPERE NORMALMENTE APERTO, CHE CONNETTE AL COMANDO UNA DERIVAZIONE DA 2.5MMQ DEL CAVO DI ARRIVO DALLA BATTERIA DA 6MMQ (BIANCO/ROSSO) CON IL CONNETTORE 56 ORIGINARIO DEL COMMUTATORE ABBAGLIANTI/ANABBAGLIANTI ALIMENTANDOLO DIRETTAMENTE SENZA PASSARE PER IL BLOCCHETTO E L' INTERRUTTORE DI COMANDO.
SE CON QUESTE INDICAZIONI NON SI E' IN GRADO DI ESEGUIRE L' OPERAZIONE, SI CONSIGLIA DI RIVOLGERSI AD UN ELETTRAUTO.
SI OPERA SU CAVI PRIVI DI FUSIBILE CHE IN CASO DI CORTO O CATTIVA INSTALLAZIONE POSSONO CAUSARE L' INCENDIO DEL MEZZO QUINDI BISOGNA ESSERE SICURI E COMPETENTI DURANTE QUESTO TIPO DI MODIFICHE ALL' IMPIANTO ELETTRICO.
PEPPE



interni
buongiorno, ho un maggiolone cabrio del 79 e i sedili hanno i fori per i poggiatesta ma sfortunatamente io non ho i poggiatesta. si riescono a trovare? e quanto costano? grazie

disponibili a catalogo vedi i link elencati nella risposta.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Ciao. Ho staccato l'intera capote dalla macchina, ora volevo scomporla per vedere quali componenti vanno sostituoiti, come legni, cavi, teli vari ecc.. Quale è la procedura per scomporre la capote? Una volta riordinati i pezzi, come va riassemblata e montata?

Andrea,


 


è consigliabile eseguire il lavoro di scomposizione e ancor di più di rimontaggio della capote con la capote montata sulla vettura.


Inoltre consigliamo di fare eseguire queste operazioni ad un professionista.


Non diciamo che non sarai capace ma il risultato sicuramente buono che otterrai lo avrai in molto meno tempo ed errori se lo eseguisse un carrozziere.


Il procedimento in generale comunque è  rimozione vetro lunotto posteriore cavo posteriore e schiodatura telo esterno, rimozione del telo esterno con possibile scollatura se eseguita sulla testata anteriore, rimozione cinghie e imbottitura, rimozione cielo interno. Il rimontaggio segue la procedura con operazione inversa, è chiaro che smontare è molto più facile di rimontare , specialmente se i pezzi nuovi vanno posizionati nel giusto “tiro”.



Prodotti in vendita correlati all'argomento
salve vorrei smontare il celo del maggiolino ma non so da dove partire ho notato che il tessuto e infilato sotto le guarnizioni dei vetri ma si sfilano facilmente il problema e togliere i ferri, la pelle e ok ma devo restaurare l' auto e volevo toglierla intera se era possibile aspetto istruzioni. ringrazio per l'aiuto che date ciao ciao andrea

Vanno tagliate o tolte attentamente le guarnizioni vetri....
scollare con attenzione il cielo.......
allargare le lamierine dentellate sulla parte superiore degli sportelli .
Riteniamo che sia difficilissimo salvare il vecchio cielo, consigliamo
la sostituzione con un nuovo.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buona sera, vorrei togliermi un dubbio. I mozzi di volanti delle varie marche(Nardi,Personal ecc.)in vendita per il 1303 ho notato sempre la distinzione fino al 1973 e dal 1974. Ma sono veramente diversi? Non sono adattabili gli uni agli altri? Grazie da Antonio

Il mille righe e' diverso, piu' stretto dal 1974 in poi.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Volevo sapere a cosa servono le due viti poste sulle leve del riscaldamento. Grazie e complimenti per il servizio

Sono le viti di regolazione (tensione) dei cavi del freno di stazionamento
o comunemente chimato freno a mano.
Quando sono troppo lunghe oppure le ganasce sono alla fine le parti finali del cavo fuori escono oltre la norma e bucano la gomma del freno a mano.
Collegandosi al link dei ricambi correlati all' argomento puo' vedere quali parti sono relative alla leva del freno a mano ed accessori.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
scusate il disturbo, ho un maggiolone cabrio del 73 e fino a qui nessun problema, fino a quando mio figlio ha preso la patente ed è alto 1,92 e non ci sta con le gambe, ho cambiato volante ma il problema è parzialmente risolto, ho visto che i sedili anteriori hanno delle slitte inferiormnete ma il sedile non arriva a fine corsa poiche anterirmente esiste un blocco che limita la corsa. Come posso mandare il sedile fino in fondo?? Immagino che guidatori oltre 1,90 col mi problema ne esistano grazie per la disponibilità

nessun disturbo.
il blocco ( semplice bulloncino da 8mm) si trova nella guida centrale e serve a
non far uscire il sedile con i piedini posteriori dalle guide.
la modifica da apportare va eseguita sia sulla guida centrale (va tolta da uno vecchio ) del sedile che sulle due guide del pianale allungandole (esistono nuove).
riteniamo che un buon carrozziere sia in grado eseguirla seguendo le disposizioni in termini di sicurezza dei passeggeri.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buongiorno, io ho un golf cabrio i serie del 1980 con i sedili interni da cambiare. avreste per caso qualche sedile sportivo d'occasione ? oppure avete qualche consiglio da darmi ? grazie e buona giornata



DI SOLITO CONSIGLIAMO NON SOSTITUIRE I SEDILI INTERAMNETE MA SOSTITUIRE LA SELLERIA CHE VINE FORNITA GIA' PRONTA DA MONTARE NEI COLORI E FORGIE DELL'EPOCA. LA SOSTITUZIONE DI SEDILI CON ALTRI PIU' SPORTIVI PUO' ESSERE COMPIUTA UTILIZZANDO I SEDILI DELLE VERSIONI USA CHE HANNO L' APPOGGIATESTA INCORPORATO E AIUTANO NEL MITIGARE L'EFFETTO VORTICE. TALI SEDILI USATI SONO DISPONIBILI PRESOO DI NOI A PREZZI CHE VARIANO DALLE 500.000 ALLE 800.000 ALLA COPPIA. OCCORRE PERO' SAPERE LA MISURA ESTATT (ESTRENO TUTTO) DEI PIDINI POSTERIORI. CORDIALI SALUTI



Salve, sono proprietario di un maggiolone cabrio vetro curvo del 1972 con telaio 1532014084. l'auto è di colore bianco, vorrei rifare gli interni nuovi e conforme agli originali (quelli che ci sono sono modificati) gradirei sapere che tipo di tessuto deve essere usato sia nei sedili che nei pannelli e i colori originali abbinati a l'auto di colore bianco. i sedili anteriori che ci sono attualmente hanno il poggiatesta inserito nel sedile (stile scirocco) erano originali per il mio modello?
Vi Chiedo anche di farmi pervenire il preventivo spesa per il tessuto sia dei sedili che dei pannelli.
in attesa Vi saluto




E' PIU' FACILE STABILIRE SE I SEDILI POSSANO ESSERE ORIGINALI (TIPO AMERICA) SE FOSSE DISPONIBILE UN FOTOGRAFIA.
NEL MODELLO 1973 (TELAIO 1532.....) ESISTEVA IL TIPO CON APPOGGIATESTA INCORPORATO PER LA VERSIONE DESTINATA AL MERCATO STATUNITENSE.
E' PIU' PROBABILE CHE IL SUO MODELLO PREVEDESSE IL TIPO SENZA APPOGGIATESTA.
IL COLORE DELLA CARROZZERIA L80E BIANCO AVORIO PREVEDEVA I SEGUENTI ABBINAMENTI IN MATERIALE COMPOSTO DA VINILE:

PANNELLI SELLERIA
NERO #11 #01
BEIGE #14 #04
BLU #18 #08
ROSSO MATTONE #17 #07

(PER I CAMPIONI PREGO RIFERIRSI ALLA NOSTRA PAGINA WEB : HTTP://WWW.ECANTONE.COM/SELLERIA.HTML )
VI INVIAMO IN ALLEGATO UN PREVENTIVO PER IL MODELLO EUROPEO NEL COLORE NERO.
IN FASE DI ORDINAZIONE POTREMO AGGIORNARE IL COLORE NONCHE' IL MODELLO SEDILI.
ATTENDO ISTRUZIONI. SALUTI



Salve! Dovrei sostituire il cassettino portaogetti in cartone del mio 1302, ma non riesco a capire bene come si smonta. Sembra fissato solo da una lunga striscia metallica, e questa sembra ripiegata ad un\'estremità per agganciarla alla carrozzeria. Come posso fare per sganciarla senza romperla? E\' il modo corretto di sostituire il cassettino?
Grazie!



C'E' UNA VITE PER STACCARE LA FASCETTA PUO' ESSERE SEMPLICEMENTE SVITATA E RIAVVITATA ALLA FINE DELL'OPERAZIONE DI SOSTITUZIONE.
PER POTER PORTARE A TERMINE L'OPERAZIONE CON SUCCESSO DOVRA' STACCARE IL MECCANISMO DELL'APERTURA COFANO ANTERIORE DAL VECCHIO CASSETTINO E RIVETTARLO SUL NUOVO.



E' possibile montare sedili con poggiatesta, presenti su alcuni modelli più recenti del maggiolone, sui modelli degli anni '70 che ne sono sprovvisti senza dover apportare modifiche consistenti? In caso di risposta affermativa dove sono ancora reperibili tali sedili?



E' POSSIBILE MONTARE SEDILI DI DIVERSE TIPI DI AUTO CAMBIANDO LE SLITTE DEI SEDILI.
NON E' POSSIBILE APPORTARE MODIFICHE SUGLI ESISTENTI.
ESISTONO SEDILI USATI ORIGINALI VOLKSWAGEN CON APPOGGIATESTA INTEGRATO. PRONTI DA MONTARE PREVIA PULIZIA O SOSTITUZIONE DELLE COPERTURE. NON ESISTONO PROBLEMI NELLA FORNITURA DELLE COPERTURE ORIGINALI NUOVE IN QUANTO ANCORA PRODOTTE NEGLI U.S.A.
L'ACQUISTO DI DUE SEDILI USATI DEL TIPO ADATTO AL SUO MAGGIOLINO COMPORTA UNA SPESA DI LIT. 700.000/800.000 LA COPPIA PIU' SPESE SPEDIZIONE DI CIRCA 120.000.



Come si toglie lo schienale dei sedili posteriori? E' sollevabile normalmente o è fisso?Lo chiedo per sapere se posso accedere al baule anche così.



LO SCHIENALE SI SGANCIA TIRANDO QUELLA STRISCIA DI PLASTICA TRASPARENTE CHE SI TROVA SULLA SINISTRA DELLO SCHIENALE STESSO. RIMANE PERTANTO RIBALTATO IN AVANTI E VI SI PUO' DEPORRE IL BAGAGLIO DI DIVERSE DIMENSIONI



Nel cofano anteriore del mio maggiolone ho a copertura della ruota di scorta un foglio di compensato e un cartone nero incollati insieme e a copertura del serbatoio un rettangolo di moquette appoggiata sopra.Come era originariamente?



NEL COFANO ANTERIORE DI TUTTI I MAGGIOLONI DAL 1971 IN POI CI SONO DUE CARTONI. L'INFERIORE SERVE DA COPERTURA DELLA RUOTA DI SCORTA ED E' RINFORZATO DA UNA BASE SOTTOSTANTE IN MASONITE.
IL SUPERIORE RIVESTE IL SERBATOIO ED SAGOMATO PER ESSERE RIPIEGATO SU DI ESSO. QUESTI CARTONI SONO TUTTORA FORNITI DAI RICAMBISTI SPECIALIZZATI.



Il precedente proprietario ha rifatto i fondi alla macchina e ha appoggiato sopra dei tappetini e basta. In origine c'era la moquette?Se sì cosa costa?
Inoltre dietro lo schienale dei sedili posteriori ho subito le molle e l'imbottitura a vista.Ci andava qualcosa sopra?il numero di telaio della mia auto è 1532911119. Magari ti può aiutare per sapere come erano in origine questi particolari. Grazie.



1) IN ORIGINE I PIANALI DELLE NOSTRE AUTO HANNO UN RIVESTIMENTO SUPERIORE TIPO PANNELLO CATRAMATO INSONORIZZZANTE (DISPONIBILE PRESSO LA RETE RICAMBISTI) SOPRA IL QUALE VENIVANO INSTALLATI I TAPPETTINI DI GOMMA .
2) IL RIVESTIMENTO IN MOQUETTE DEL PIANALE POSTERIORE ALLO SCHIENALE SEDILE PASSEGGERI RICOPRE ANCHE LA PARTE DELLO SCHIENALE STESSO NASCONDENDO IL TELAIO E LE MOLLE DEL SEDILE STESSO.



Come si procede per smontare i pannelli interni delle porte e quelli accanto al sedile posteriore di un maggiolone '73 ?
Come si asportano invece i sedili anteriori ? Grazie.



I PANNELLI LATERALI ANTERIORI SI TOLGONO DALLE PORTIERE SOLO DOPO AVER ALLENTATO LE VITI CHE TENGONO I BRACCIOLI E QUELLA SOTTO IL PARAUNGHIE DELLA APERTURA INTERNA. AGENDO POI SUI LATI DEI PANNELLI SI TIRANO VIA GENTILMENTE CONTROLLANDO CHE LE CLIPS SOTTOSTANTI VENGONO VIA SENZA LACERARE LA MASONITE. SI RIMONTANO CON IL PROCEDIMENTO INVERSO CONTROLLANDO CHE TUTTE LA CLIPS SIANO INTEGRE ED I GOMMINI PRESENTI, I PARTICOLARI MANCANTI SI POSSONO ACQUISTARE PRESSO I RICAMBISTI SPECIALIZZATI. I PANNELLI POSTERIORI VENONO SMONTATI CON LO STESSO PROCEDIMENTO SENZA PERO' TOGLIERE ALCUNA VITE. SONO SOLO MANTENUTI CON LE CLIPS.

I SEDILI ANTERIORI DI TUTTI I MAGGIOLINI E MAGGIOLONI DAL 1973 IN POI SI TOLGONO DALLE SLITTE TOGLIENDO IL BULLONE DA 10MM CHE SI TROVA ANTERIOREMENTE SULLA GUIDA CENTRALE DEL SEDILE, E FACENDO SFILARE IL SEDILE ALL'INDIETRO FINO A CHE I PIENI POSTERIORI ESCANO DALLE GUIDE LATERALI. IL RIMONTAGGIO AVVIENE CON IL PROCEDIMENTO INVERSO AVENDO CONTROLLATO PRIMA LE PLASTICHE DI SCORRIMENTO DEI SEDILI CHE EVITANO IL NOIOSISSIMO "DONDOLIO" LATERALE. LE PLASTICHE NUOVE SONO ANCORA DISPONIBILI PRESSO I RICAMBISTI SPECIALIZZATI. SI RICORDA DI RIMONTARE IL BULLONE DA 10 MM CHE SERVE DA FINE CORSA.



Vorrei sistemare il mio maggiolino del 72. Esiste l'opportunità di sostituire tutti i sedili dato che rifare gli stessi con l'imbottitura e' economicamente piuttosto oneroso?
E se si quanto costa?



NON E' ASSOLUTAMENTE CONSIGLIABILE LA SOSTITUZIONE COMPLETA DEI SEDILI. ANCHE PERCHE' ECONOMICAMENTE NON E' LA SCELTA MIGLIORE.
NON ESISTONO DEI SEDILI NUOVI, MA USATI CHE RICHIEDONO SEMPRE LA SOSTITUZIONE DELLA SELLERIA.
IL COSTO DI UNA SELLERIA COMPLETA COSTA INTORNO ALLE 400.000 A CUI VA AGGIUNTA LA MANO D'OPERA DEL TAPPEZZIERE.



Salve sono proprietario di un maggiolone 1200 del 1973. Stò restaurando la vettura ed averei bisogno di sapere con esattezza il colore dei sedili, visto che sono praticamente irriconoscibili.
N.B.: Wolkswagen 13 D1
n°telaio 1332264218
Anno imm. 1972




PER AVERE L'ESATTA COMBINAZIONE DEI COLORI DAL NUMERO DI TELAIO OCCORRE CONTATTARE IL MUSEO DI WOLFSBURG (VEDERE L'ARGOMENTO TRATTATO NEL NS VW SERVICE). SI POSSONO EVINCERE I COLORI ANCHE DA QUANTO E' POSSIBILE REPERIRE SULLA STESSA AUTO. ALLEGHIAMO LA COMBINAZIONE DEI COLORI PER QUELL' EPOCA.
HTTP://WWW.WOLFSBURGWEST.COM/COLORS/73SUPER.HTM


Salve vorrei montare un nuovo cielo per il mio maggiolone, potreste aiutarmi?
E' possibile fare tutto da soli o devo perforza rivolgermi a qualche carrozzeria specializzata?



POSSIAMO FORNIRE IL CIELO DI DUE CATEGORIE, ECONOMICO A CIRCA 190.000 O PRIMA QUALTA A CIRCA 300.000. CONSIGLIAMO IL MONTAGGIO A PERSONE ESPERTE O PROFESSIONISTI. IL RISPARMIO E' SICURO!!



Ciao complimenti per il sito volevo chiedervi se i sedili anteriori di una Polo del '88 possono andare bene sul mio maggiolino 1975 ( gli attacchi mi sembrano simili) se non ci vanno mi potrste consigliare una valida alternativa possibilmente con pezzi di recupero(tipo rottamai)



NON NE SIAMO SICURI. GLI ATTACCHI SONO GLI STESSI, SAPPIAMO CHE LE SERIE GOLF E POLO ANNI 80 HANNO I PEIDINI POSTERIORI PIU' DISTNTI FRA DI LORO DI CIRCA 5 CM IN PIU'. BASTA CONTROLLARE QUESTA MISURA. L'ATTACCO DAVANTI E' LO STESSO.



maggiolino 6 volt 1961 3804014 .vorrei sapere i colori della tappezzeria sedili della moquette della colonna sterzo leva cambio freno a mano telaio sedili interno ed esterno cerchi considerando che il colore è L478.inoltre quali sono gli accessori che potrei adottare il colore delle guarnizioni parafanghi gomma pedana e tappetini gomma per interno?su certi codici vernici il mio carrozziere ha riscontrato difficoltà perchè non sono riportate sulle mazzette come faccio?grazie



ALLA PAGINA http://www.wolfsburgwest.com/colors/61l478.html DELLA WOLSBURGWEST DELLA QUALE SIAMO GLI IMPORTATORI ESCLUSIVI PUO' TROVARE TUTTI GLI ABBINAMENTI RIGUARDANTI LA SUA AUTO.
E PERTANTO CI SARANNO SICURAMENTE LE RISPOSTE AI SUOI QUESITI.
IL SUO CARROZZIERE NON HA TUTTI I CODICI SULLE MAZZETTE, MA IL SUO FORNITORE DI VERNICI PUO' FORNIRE TUTTI I COLORI DIETRO LA PRESENTAZIONE DEL CODICE VERNICE.
SE HA DELLE DIFFICOLTA' SIAMO A DISPOSIZIONE PER QUALSIASI AIUTO CORDIALI SALUTI



Volevo chiedere come si smonta il cerchio nero attorno al tachimetro del mio 1302, si "tira" dall'abitacolo, si svita dal vano bagagli o si smonta dal vano bagagli tutto il tachimetro? Inoltre volevo sapere se un 1302 del '72 e immatric nel 72 per 5 persone con cinture anteriori, deve montare anche le tre posteriori (per legge). Grazie, cordiali saluti.



IL CERCHIO NERO DEL CONTAKM E' FISSATO DALL'INTERNO DEL CRUSOTTO E VI SI ACCEDE DAL COFANO ANTERIORE. CI SONO TRE LINGUETTE CHE PIEGANDOSI BLOCCANO IL CERCHIO AL CRUSCOTTO.
LE CINTURE DEI SEDILI POSTERIORI SONO OBBLIGATORIE PER I VEICOLI COSTRUITI DAL 1976 IN POI.
Dovendo procedere al rifacimento del telo esterno della capotte mi sono imbattuto in preventivi piuttosto difformi tra loro. Ogni volta il carrozzaio di turno prevede cifre sempre più esorbitanti. Ho visto che può dipendere dal tipo do telo scelto, ma a parità di prodotto è possibile quantificare una spesa?



IL MONDO E' BELLO PERCHE' E VARIO... MA TANTE VOLTE FINISCE CHE CI CONFONDIAMO. QUESTO SUCCEDE QUANDO NON CI FIDIAMO O NON CI SERVIAMO DI SPECIALISTI DEL SETTORE. QUANDO SI PARLA DI SPECIALISTI SI PARLA NON DI TAPPEZZIERI IN GENERE MA DI OPERATORI CHE CONOSCO IL MODELLO IN QUESTIONE BENISSIMO PERCHE' INTERVENGONO DURANTE L 'ANNO ANCHE SU 15/20 AUTOVEICOLI DELLO STESSO TIPO. TANTE VOLTE CI AFFIDIAMO A GRANDI AUTOTAPPEZZERIE CHE HANNO UNA GRANDE FAMA, CHE SONO VERAMENTE BRAVI SU ALTRI VEICOLI E APPLICANO LA STESSA TIPOLOGIA DI LAVORO FINENDO PER AVERE DEI RISULTATI COMPLETAMENTE DIFFERENTI DALL'ORIGINALITA' DEL NOSTRO MAGGIOLINO O MAGGIOLONE.
NON VOGLIO DIRE CHE NON BISOGNA AVVALERSI DEGLI AUTOTAPPEZZIERI MA OCCORRE IN CONCERTO USARE I PRODOTTI GIA' PRONTI CHE SONO ATTUALMENTE IN COMMERCIO, CHE SONO FACILISSIMI DA MONTARE E CHE PERMETTONO UN OTTIMO RISULTATO CON L'IMPEGNO MINIMO NECESSARIO.
PER QUANTO RIGUARDA LA CAPOTE ESISTONO DUE TIPOLOGIE DI VINILE ESTERNO DIVERSE, UNA PIU' RESISTENTE E L'ALTRA DI SECONDA QUALITA' , L'IMBOTTITURA INTERNA E' COMPOSTA DI TRE MATERIALI DIVERSI E OCCORRE ACCERTARSI CHE VENGONO UTILIZZATI QUELLI CONSIGLIATI DALLA CASA COSTRUTTRICE E CHE NE ABBIAMO ATTESTATO LA QUALITA' NEL CORSO DEGLI ANNI CON LA NOSTRA ESPERIENZA. IL CIELO INTERNO COME IL TELO ESTERNO VIENE FORNITO DI DUE QUALITA' DIVERSE E PER ALCUNI ANNI VA UTILIZZATO IL TIPO LISCIO E NON IL TRAFORATO. NON MENO IMPORTANTI SONO I TRE CAVI DI TENSIONE E LE 2 MOLLE CHE DEVONO ESSERE SEMPRE SOSTITUITI AD OGNI LAVORAZIONE DELLA CAPOTE. CONSIGLIAMO SEMPRE DI EFFETTUARE UN LAVORO RADICALE SOSTITUENDO TUTTI I COMPONENTI DELLA CAPOTE . CIO' ALLA FINE SI RIVELA ESSERE UN VERO E PROPRIO RISPARMIO IN QUANTO EVITIAMO DI SPENDERE 3 VOLTE LA MANO D'OPERA DEL TAPPEZZIERE PER OGNUNO DEGLI ELEMENTI CHE DECIDIAMO DI CAMBIARE DI VOLTA IN VOLTA, INFATTI E' OGNI VOLTA NECESSARIO RISMONTARE TUTTI I TRE ELEMENTI PER SOSTITUIRNE ANCHE UNO SOLO DI ESSI.
TORNANDO A PARLARE DEGLI SPECIALISTI ESSI SI AFFIDANO A PRODUZIONI "INTERNE" PER LA RICOSTRUZIONE DELLA SELLERIA E DEI PANNELLI, MA NON DISPONENDO DELL'ATTREZZATURA ADATTA NON POSSONO OFFRIRE IL PRODOTTO ORIGINALE. MI RIFERISCO AL PRODOTTO FINITO CHE NELL'ORIGINALE E' ELETTROSALDATO (SELLERIA E PANNELLI) MENTRE DI SOLITO VIENE FORNITO ERRONEAMENTE CUCITO. PER NON PARLARE POI DELL'UTILIZZO DI MATERIALE COMPLETAMENTE DIFFERENTE QUALI PRODOTTI INTRACCIATI TIPO "OPLE" SPACCIATI PER "VOLKSWAGEN." OPPURE DI EPOCHE DIFFERENTI , COME I CANESTRATI DAL 73 IN POI , GLI INTRECCI SQUADRATI PRIMA DEL 1973 O IL VINILE LISCIO NON NEGLI ANNI '60...
CON E-MAIL SEPARATA RISPONDIAMO CON IL PREVENTIVO DETTAGLIATO DEI PARTICOLARI NECESSARI.



Meccanica
Salve,il mio maggiolone 74 se viene avviato dopo che e' rimasto fermo x due tre giorni ci mette molto tempo cosa che non succede se rimane fermo per un giorno,e da qualche tempo,durante la marcia,da l'impressione come se si impuntase singiozzando,grazie.

e’ sicuramente giunto il momento di fare un buon tagliando al motore andando a sostituire l’olio, le guarnizione dello scarico ed ei coperchi delle punterie dopo aver regolato il gioco delle punterie valvole. le candele andrebbero pulite e se del caso sostituite. i cavi elettrici delle stesse controllati che non ci siano delle crepe e dopo averli puliti,  cospargerli di prodotto antiumidità. nel caso sostituire anche quelli. nel caso che il problema sussista  si consiglia la sostituzione delle puntine e del condensatore.

Buonasera Ho fatto revisionare il cambio del mio maggiolino 1200 anno 1964, sostituendo i sincronizzatori, perché quando si scalava dalla terza alla seconda marcia alle volte il cambio grattava. Dopo la revisione, il problema si ripresenta di nuovo. Grazie!

salve, sono diversi i pezzi che contribuiscono alla sincronizzazione, molto probabilmente non erano neanche usurati i sincronizzatori originali.


le conviene rismontare tutto e verificare di nuovo tutte le altre parti. magari puo' anche reinstallare i sincronizzatori originali che sicuramente sono piu corretti come modello, in quanto i suoi esatti sono fuori produzione, ricambio xxxx295c invece di xxxxx295d.


in ogni caso si spera che abbia fatto il lavoro da meccanici provvisti di idonea attrezzatura originale, in quanto comunque non e' possibile fare un lavoro di qualita' senza gli strumenti idonei.


 

chiaramente diamo per scontato che tutto il discorso frizione e leva marce sia gia stato visto

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, sono proprietario di un maggiolone cabrio 1303 del 74. Ho notato che il motore quando è in salita fa uno strano rumore, come se avesse delle cose che vibrano dentro. Un mio amico che si intende di meccanica mi ha detto che il motore "batte" un pò, e più è sottosforzo più il rumore aumenta. Premetto che io uso benzina verde e non metto l'additivo. Potrebbe essere dovuto a questo? Vi ringrazio anticipatamente

Salve,
da come lo descrive il rumore, se e' simile a monetine in un barattolo, un tintinnio, sembra essere un battito in testa. Questi motori non richiedono benzine particolari o additivi. Se si verifica il battito in testa la causa e'molto probabilmente dovuta a problemi di messa a punto (spinterogeno sbagliato o male regolato o danneggiato, carburazione troppo magra) oppure surriscaldamento dovutoi a problemi ai lamierati, termostato, ventola. Se non se ne viene a capo con la messaa punto e' da verificare l' eventuale sporcizia delle alettedi raffreddamento dei cilindri/teste radiatore olio. Sovente col tempo si riempiono di sporcizia e il raffreddamento ne risente.
Verifichi anche che sia presente e in buone condizioni la guarnizione giro motore, e' importante per il raffreddamento.

Verifichi pertanto queste cose e vedra' che risolve.




Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buongiorno, ho un problema con il mio maggiolone 1300, accellerando si ingolfa, il minimo lo tiene ma ogni volta che affordo il pedale tende a bloccarsi, si pianta. Per farlo "camminare" devo accellerare piano piano ma dopo qualche km si intasa. L'ho acquistato a novembre a udine (sono di milano) e fino a dicembre non mi ha dato problemi. Con il freddo sono cominciati i problemi. Mi è stato detto che erano i preriscaldatori, ne ho liberato uno su 2 ma niente da fare (anche perchè il problema lo fa anche a caldo in box) ho fatto la fase con la pistola ho cambiato il condensatore ho cambiato le puntine ho smontato e ripulito il carburatore. cambiato guarnizione collettori cosa può essere? grazie stefano

Consigliamo di ricontrollare il carburatore e in particolare il funzionamento della pompetta di ripresa. Sui carburatori originali piu recenti in particolare quelli PICT-4 il funzionamento e' spesso precario e possono dare quel tipo di problema.



Prodotti in vendita correlati all'argomento
Ciao a tutti, volevo sapere se metto le teste doppia aspirazione di un 1300cc su un motore 1200 cosa succede? potrebbe funzionare ovviamente cambiando il collettore?? grazie in anticipo per la risposta!! Francesco

Salve,
dovrà adattare i prigionieri superiori e i lamierati, poi aggiustare il collettore di lunghezza e raccordarlo con il tubo preriscaldatore lato scarico.
potrebbe adattare più facilmente se opterà per un collettore commerciale di quelli smontabili, oppure upgradare il sistema con un kit doppio carburatore. Chiaramente non volerà ma andrà meglio, soprattutto negli alti regimi.
Diciamo che andrà un po’ meno di un 1300AB con le stesse modifiche.
potrebbe essere proficuo il discorso se al motore avrà applicato modifiche ad esempio aumento cilindrata o sostituzione albero a camme.


ciao a tutti ho un problema con il mio vw maggiolino 1200 6v del 1963 ,si tratta del motore non vuol saperne di andare regolarmente a" quattro" . Dopo aver sostituito candele,contatti,condensatore,calotta,rottore,serie cavi candele,controllato la compressione, revisionato il carburatore,controllato l'ordine di accensione (1-4-3-2) partendo dall'anteriore dx in senso di marcia,nella bancata di sx non si riesce ad avere la resa neccessaria per il buon funzionamento,in pratica il motore va a "due"vi chiedo se vi è mai capitato un caso del genere e se gentilmente potete aiutarmi a risolvere questo enigma .Vi ringrazio anticipatamente in attesa di una vostra risposta ciao grazie....

riteniamo che ci sia un ulteriore controllo da effettuare ed è nel collettore di aspirazione lato testa. potrebbe essere crepato o potrebbero esserci dei passaggi di aria.


consigliamo sostituire il collettore o gli anelli di guarnizione come indicato ai links ricambi correlati.



Prodotti in vendita correlati all'argomento
salve complimenti , sono un vostro appasionato . sto' ristrutturanto il mio maggiolino 71 , vorrei sapere prima di farlo pitturare , si puo lavare il motore, non ci sono perdite di olio , ma ha tante sudorazione di olio, deve fare dei accorgimenti mentro lo lavo , grazie mi fate saper al piu' presto, la posso anche lavare sotto la machina. grazie

Salve,


 


si può lavare tutta l’auto (riteniamo con idro pulitrice a vapore caldo).


Nel lavaggio del motore occorre avere l’accortezza di non fare entrare l’ acqua in contatto con le parti elettriche


 quali cavi bobina e calotta , nonché candele. Lo stesso per il carburatore.


Si possono coprire  gli elementi e si consiglia di non insistere con il getto in quelle zone.


Naturalmente si consiglia di usare un getto di aria compressa poi per far andare via tutta l’acqua rimasta.


Saluti

Buongiorno, sono ancora a richiedere il Vs preziosissimo aiuto! Il mio Maggiolino presenta un gioco al volante molto accentuato (diciamo che lo sterzo prima di comimnciare a sterzare compie un quarto di giro scarso), ho cambiato la scatola dello sterzo pensando di risolvere il problema, ma niente! Da cosa può derivare tale anomalia? Grazie

salve,


occorre controllare tutto il sistema, gioco testine di direzione-ammortizzatore di sterzo.


un altro elemento da controllare è il giunto di accoppiamento fra piantone sterzo e scatola se tutto in ordine a questo punto è da supporre che la scatola dello sterzo sia difettosa.


grazie


 



Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, vorrei alzare il Maggiolino di qualche cm. Monto un avantreno regolabile, ma trovo difficoltà nell'alzarlo. Come posso fare? Inoltre la ruota ant dx con l'auto su cavalletti a ruote libere ha dei piccoli giochi mentre quella di sx no, come posso bloccare questi movimenti? Vi ringrazio

pensiamo aver capito bene il problema.


per alzare ed abbassare la sospensione regolabile occorre sollevare la parte anteriore dell’ auto con un crick appoggiandola sui cavalletti, poi con il crick stesso ci si può aiutare a sollevare l’  una o altra ruota per rendere il tutto meno faticoso.


il gioco che si nota è il mozzo? muovendo la ruota il gioco non è sulle testine sterzo o sospensione?


se si tratta del perno fuso occorre stringere il bullone di fissaggio ruota in modo che non ne blocchi il movimento.


se non si ottiene l’effetto desiderato occorre sostituire il kit dei cuscinetti.


se il gioco è sulle testine occorre sostituire quelle difettose.


 



Prodotti in vendita correlati all'argomento
ho montato unmotore 1200 cc sul mio maggiolone e tutto è andato bene fino a qualche giorno fa. infatti da un pò non mi tiene più il minimo anche se poi in marcia normale va benissimo. ho pensato che fosse un problema di carburatore e lo sostituito con un'altrosmontato da un motore 1200 cc perfettamente funzioanante ma il problema persiste. potrebbe essere una questione di regolazione delle punte? grazie.

Salve,


Può essere un problema di regolazione anticipo, valvole non registrate, oppure un problema di aspirazione d' aria sul collettore di aspirazione (crepe o montaggio errato).


Dando ovviamente per scontato che ha gia provato a pulire il carburatore con relativi getti e che lo abbia già regolato.


 



Prodotti in vendita correlati all'argomento
Ciao! ho un problema credo di messa a punto del motore... nonostante diversi tentativi del mio meccanico di fiducia, che di solito riesce sempre a risolvere tutto... Il problema è che, quando accelero, il motore tossisce, si affoga, e l'erogazione non è fluida. Puntine e candele sono nuove, il carburatore pulito, il filtro aria nuovo. Paradossalmente a motore freddo lo fa meno, e quando si scalda l'erogazione è poco fluida. L'anticipo è regolato a 5°. Aiuto! Fino a poco tempo fa andava come un orologio, e non so più come risolvere il problema! grazie mille, ciao!

Buongiorno a tutti.
io comincerei a controllare l'anticipo. 5 gradi è sicuramente sbagliato. Toccherebbe vedere bene cosa è montato nel motore, se sono stati sostituiti pezzi, se il carburatore è a posto, il collettore per il preriscaldamento (come dice giustamente Enrico di controllare) ecc.
Insomma tutta una serie di controlli su vari punti del motore che il meccanico dovrebbe fare in automatico.
Si potrebbero fare delle foto e cercare di capire meglio ma la cosa migliore sarà sempre rivolgersi a qualche meccanico che abbia un minimo di pratica sui questi mezzi e si risolveranno tutti i problemi in poco tempo e senza dispendio economico per lavori inutili.
Peppe



Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, io vi scrivo in quanto ho un problema con il mio maggiolone 1303 con motore 1200. Quando parto a freddo (non da problemi nella partenza) il motore singhiozza molto e in accelerazione si sentono dei cali di accelerazione con successiva ripresa (sembra si ingolfi). Dopo un 15 minuti in moto e qualche bella accelerata smette di singhiozzare e non dà più problemi.A cosa potrenbbe essere dovuta questa anomalia? La ringrazio in anticipo. Saluti

Sicuramente il motore ha bisogno di un sostanzioso tagliando
Dopo il controllo del gioco delle valvole consigliamo di controllare il funzionamento dello starter (aria) elettrico
Posto sul carburatore il quale deve essere ben agganciato al comando farfalla e deve essere posto sotto corrente.
Se una volta sistemato questo il problema persiste si consiglia una revisione del carburatore.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
salve e complimenti per il sito è veramente molto accurato in suo ogni particolare... io ho un gravissimo problema con la mia vw del 72 circa 2 mesi fa ho fatto montare un motore 1720cc con basamento 1600cc ma da qualche tempo la vw dopo che faccio circa una 20 di km si surriscalda e tende a spegnersi ai semafori e in piu una volta spenta nn vuole piu partire in piu si riempe anche lo scarico di benzina in piu sia da fredda che da calda fa un sacco di fumo premetto ho gia anche fatto revisionare i due carburatori da 40weber che ho montato insieme al motore....vi ringrazio e spero in vostra risposta ciao massimiliano

Salve.
le consigliamo di ricontrollare i carburatori e la pompa di benzina. evidentemente c'e' un serio problema di livello o pressione benzina o malfunzionamento degli spilli.
eventualmente valuti la possiblita' di installazione di un idoneo regolatore di pressione di benzina.

Riguardo il fumo va visto il colore. dal problema dei carburatori ipotizzerei che si tratti di fumo nero o grigiastro dovuto all' eccessiva diluizione del velo d' olio causato dalla benzina in eccesso.
pertanto sistemi i carburatori e poi faccia una valutazione del fumo. se persiste allora potrebbero esserci stati problemi di assemblaggio o rodaggio con problemi alla tenuta dei segmenti.
il motore non dovrebbe essere surriscaldato. un po piu' di calore e' normale fino a fine rodaggio ma non deve essere eccessivo. le consiglio di installare un po di strumentazione aggiuntiva per tenere d' occhio il motore. esempio, temperatura olio, pressione olio, temperatura testate.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
sono in possesso di un t2 con numero di telaio 2322077415 e sulla targhetta interna il motore è un AD ma il motore che ho su c'è scritto solo una B con due frecce in cerchio il meccanico mi ha detto che è stato cambiato e corrisponde a un motore di rotazione originale della casa può essere come dice il meccanico? io non ho in mano niente che mi spiega la possibilita di un cambio motore. per la revisione posso avere dei problemi? voi avete un documento che posso dimostrare che è un motore di rotazione? OPPURE MI SAPETE DIRE A CHI POSSO RIVOLGERMI? GRAZIE MILLE MICHEL

AD e' un motore da 37 KW 50cv 1600cc montato sul T2 dal 08/70 al 07/73 con doppia aspirazione sulle teste.
B e' un motore da 35 KW 48cv 1600cc montato sul T2 dal 08/67 al 07/70 con singola aspirazione sulle teste.
Non credo che sia stato di rotazione a meno che non ci sia una X in fondo al numero motore.
Per la revisione nopn ci dovrebbero essere problemi perche' lei sta montanto un motore montato sulla stesso
modello del suo bus in versione precedente a maggior ragione se di potenza ridotta.
Salve, intanto grazie per il prezioso cosiglio riguardo la leva del cambio, ho risolto il problema. Adesso vi pongo un altro quesito, il maggiolino che possiedo (un messico dell'83 ha 73.000Km originali va che è una meraviglia a parte il carburatore che sostituiro' con un weber fiat 127) dopo che sta ferma un po di minuti e poi rimetto in moto all'avvio fa una fumata d'olio poi tutto ok...premetto che non consuma olio e sia in tiro che in rilascio non fuma per niente ma solo dopo un po' che sta fermo ...credo il tempo che l'olio trafili da qualche parte all'interno.....tra steli valvole o fasce ... ma dato i KM dubbito....forse è normale??? grazie per l'att.ne

Trafila olio dalla valvole occorre intervenire sul motore.
salve, ho un maggiolino standard cc1200 12v, il motore è uno di rotazione risalente all'anno '63..... è da un po'di tempo, che quando parto da fermo sento un rumore metallico dal motore (tipo quando le valvole picchiano), e dallo scarico fuoriesce del fumo denso e bianco; il gioco valvole lo controllo spesso (a motore freddo) e risultano nella norma (0.15), uso un olio 20w50 e il consumo è di circa 1/2 litro ogni 1500 Km; uso spesso l'auto in città e nei lunghi tratti evito di superare i 100Km/h. Chiedo a Voi un parere sull'anomalia descritta anche perchè ribadisco, che ultimamente lo fa spesso......ringrazio anticipatamente massimiliano

Riteniamo che il motore abbia seri problemi ai pistoni e fasce.
Andrebbe sostituito.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, ho acquistato un maggiolino messico dell-83, ed ho un problema da quando ho smontato la leva del cambio per ingrassarla, in pratica non appena inserisco la seconda entra la retro e chiaramente gratta, inoltre da fermo la retro entra senza schiacciare il pomello...cosa puo- essere successo ?.intando la flangia che ho smontato con le viti da 13 non ha regolaggio..non e che percaso c'e' qualche boccola all-interno del tunnel? Vi prego di darmi qualche dritta per risolvere il problema ed eventualmente dirmi la procedura da eseguire per sostituire eventuali pezzi.... Grazie anticipatamente Davide

La leva, mediante il suo supporto e il piastrino intermedio ha un piccolo movimento di regolazione, che serve appunto per centrare la leva ed eliminare la possibilita’ di inserimento della retromarcia quando si mette la seconda. Ricordo che la retromarcia deve innestarsi solamente spingendo la leva verso il basso.

Dovra’ controllare il corretto posizionamento delle varie parti facendo un po di prove e spostando leggermente il piastrino leggermente verso destra o sinistra. Se non riesce in nessun modo, controlli se il piastrino e’ stato reinstallato in posizione sbagliata. I lati rialzati del foro rettangolare vann verso l’ esterno del tunnel.

In caso che la regolazione sia comunque cattiva, dovra’ procedere al controllo e la eventale sostituzione della boccola nel tunnel (appena sotto la leva) e del rinvio a crociera posto sotto il sedile posteriore, dietro lo sportellino di ispezione.







Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buon giorno, ho appena acquistato dal vs. catalogo tutto il necessario per rivedere l'impiato frenante. Sto appunto provvedendo alla sostituzione di tutti i pezzi ma non conosco l'esatta procedura per mettere l'olio nel circuito. Potete aiuarmi spiegandomi passo a passo? Grazie ancora, Cristiano

E' meglio essere in due persone.
Una volta rabbocato l'olio freni, si agisce sulla pompa dei freni, "pedalando"
varie volte fino a che il pedale non diventa duro. Si tiene il pedale pigiato.
Si mette in comunicazione un piccolo recipiente con la valvolina di scarico di uno dei cilindretti anteriori
tramite un tubicino tipo quelli dei tergi, in questa maniera si recupera l' olio che non va disperso.
Si allenta la vavolina di scarico aria, chi e' nell' auto sentira' il piede andare giu'. Si riavvita la valvolina
Si ripete l' operazione. La stessa procedura si applica su tutti i restanti 3 cilindretti dei freni,controllando
di volta in volta il livello dell' olio nel serbatoio olio freni.
Alla fine si ricontrolla il livello e si ripristina.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
salve ho un maggioino del 73..devo cambiare il cavo della frizione perchè dalla pedaliera si è rotto,con un crik alzandola lateralmente posso cambiare il cavo?

prima di tutto deve essere un lavoro da fare in sicurezza.
consigliamo un ponte omologato. consigliamo sempre di mettere dei cavalletti
sotto l' auto e non usare il solo circk.

il cavo e' raggiungibile dal lato sx dell' auto ed occorre smontare la
pedaliera. occorre rispettare il gioco del cavo tiraguaina di circa 1,5mm

Prodotti in vendita correlati all'argomento
salve posseggo un maggiolino 6 volt del 64 , ho due piccoli problemi: quando metto in moto dopo un minuti vedo scendere i giri sepmre piu fin quando il motore si spegne, cosa posso fare per risolvere ??? -poi come mi fermo con l' auto e spengo il motore, mi gocciola dell' olio, circa una decina di gocce , sotto il motore. Ma questo succede solo dopo che spengo ilmotore. Cosa devo sostituire per risolvere questa perdita??? grazie

la perdita di olio a motore appena spento e’ in genere sintomo del paraolio del volano che perde. le consigliamo di sostituirlo. nel momento in cui ha il motore a terra, le consigliamo anche di sostituire anche le guarnizioni del radiatore olio, che trova dentro il convogliatore aria. controlli anche le guarnizioni delle cannette. quest’ ultima operazione pero’ comporta, in caso di sostituzione, lo smontaggio delle testate.

il fatto che il motore durante la fase di riscaldamento si spenga, scendendo di giri, fa pensare che il carburatore non sia perfettamente a punto di regolazione o semplicemente sporco. lo starter automatico probabilmente tiene il motore in moto fin quando e’ attivo, poi quando da solo tende a disattivarsi lasciando il motore al suo destino, si spegne. le consigliamo di regolarlo o all’ occorrenza revisionarlo.

peppe






Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buona sera , mi servirebbe sapere la procedura per la registrazione delle valvole del maggiolone 1303 , motore tipo ab . Grazie mille Racca Pier Paolo

Il gioco valvola va regolato a 0.15mm a freddo sia per l’ aspirazione che per lo scarico.

Dopo aver rimosso i coperchi delle punterie, allentare il dado con testa da 13 sulla punteria e munirsi di un cacciavite a testa piatta per poter ruotare la vite di registrazione una volta allentato il dado di bloccaggio.

Il punto esatto di regolazione va trovato facendo ruotare la puleggia dell’ albero motore. Esistono 4 punti per i rispettivi cilindri.

Per trovare il punto giusto per ciascuno va rimossa la calotta dello spinterogeno e va osservata la spazzola interna. Va ruotata la puleggia e va visto il movimento della spazzola. Quando questa si trova in direzione di un contatto della calotta, va seguito il filo fino alla candela e questo è il cilindro che si puo’ registrare. Procedere via via per gli altri cilindri nello stesso modo. Serrare i dadi di bloccaggio delle punterie al termine regolazione. Non eccedere nel serraggio.



Prodotti in vendita correlati all'argomento
volevo sapere se avete un kit carburatore monocorpo da mettere sulmio dune buggy 1200 si chiama kit svelto??? grazie

sembra ci sia un po' di confusione......
il suo dune buggy ha gia' un singolo carburatore monocorpo.
ed e' quello che si puo' montare su questo tipo di motore 1200cc con
la singola aspirazione sulle testate.

il kit svelto e' composto da 2 carburatori doppio corpo che vanno
montati lateralmente su entrambe le testate provvisti di doppia aspirazione.
venivano e vengono montati su motori 1300cc e 1600cc. ed oltre.

sul suo attuale motore si potrebbe montare un carburatore chiamato
progressivo che viene montato su un collettore opportunamente modificato.
il costo di questa operazione arriva ad una cifra fra i 600 e 700 euro.
a questa modifica e' consigliabile accompagnare la sotituzione della marmitta
con una piu' prestante.

il tutto si rivelerebbe inutile se il suo motore e' gia' "stanco" o usurato per i tanti
km percorsi.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Avendo rifatto tutto il motore, maggiorando la cilindrata con un kit 1600 (teste con filettatura passolungo, canne e pistoni da 85,5 , albero a cammes originale, bicchieri aste bilancieri originali, kit bronzine motore originali ); alla prima accensione il motore si è avviato senza nessun problema. L'unico difetto era una questione di anticipo. Riprovando dopo un po di tempo ad avviare il motore non è più partito, pensando che la causa fosse lo spinterogeno l'ho sostituito con quello di un'Alfa 33, con rispettive modifiche:piegatura dei fine corsa masse di 1.5mm. Adesso lo spinterogeno distribuisce la corrente su tutte e quattro le candele relative alla fase di scoppio ma il motore non si avvia. Un altro problema è che smontando le candele dei cilindri 3 e 4 mi risulta che le candele sono ammassate di benzina, invece le candele dei cilindri 1 e 2 risultano senza alcuna presenza di benzina. Quale potrebbe essere la causa? Grazie per l'attenzione , attendo una Vostra risposta.

le consigliamo di effettuare una prova di compressione, una nuova registrazione del gioco valvola, e un controllo della perfetta messa in fase, sia della distribuzione che dell’ innesto spinterogeno. talvolta queste operazioni vengono sottovalutate nella costruzione del motore, ma capita che poi ad esempio un cattivo posizionamento del perno dello spinterogeno pregiudichi una corretta messa in fase del punto di accensione (che poi con lo spinterogeno alfa diventa ancora piu’ complicato). le consigliamo inoltre di verificare che il tipo di candela sia giusto (es. bosch w8cc). controlli anche che non vi siano aspirazioni d’ aria sui collettori di aspirazione. il motore dopo questi controlli dovrebbe riandare in moto. se dovesse ancora sporcare le candele, le consigliamo di controllare anche la pompa benzina (pressione) e lo stato del carburatore, che potrebbe essere in cattive condizioni o mal revisionato con componentistica non idonea

se invece il motore presentasse poca compressione le consigliamo di ricontrollare tutti i pezzi e l’ assemblaggio dello stesso.



Prodotti in vendita correlati all'argomento
buonasera, volevo sapere le coppie di serraggio delle bielle, carter, teste . grazie

le coppie di serraggio sono quasi tutte uguali e sono riportate qui di seguito. dove diverse per diverso tipo di motore viene indicato a lato.
bullone puleggia albero motore 4.5 mkg
bulloni pompa olio 2.0 mkg
bullone scarico olio 4.5 mkg
bulloni coperchio filtro olio 0.7 mkg
bulloni castelletto punterie 2.5 mkg
bulloni teste 1200cc 34 cv 3.2 mkg (vedi sequenza)
bulloni teste 1300-1600cc 3.2 mkg (vedi sequenza)
bulloni teste 1200cc 30 cv 3.6-3.8 mkg(vedi sequenza)
bullone volano 1200cc 30.0 mkg
bullone volano 1300-1600cc 35.0 mkg
bulloni carter m 8 1200cc 34cv 2.0 mkc
bulloni carter m10 1200cc 30cv 3.0 mkc
bulloni carter m12 1200cc 34cv 3.5 mkc
bulloni bielle 3.3 mkg
bulloni mont. su cambio motore 3.0 mkg

sequenza serraggio bulloni teste.

prima fase
1- bullone inferiore interno dx
2- bullone inferiore interno sx
3- bullone inferiore esterno dx
4- bullone inferiore esterno sx
5- bullone superiore interno sx
6- bullone superiore interno dx
7- bullone superiore esterno sx
8- bullone superiore esterno dx

seconda fase
1- bullone inferiore interno dx
2- bullone superiore interno sx
3- bullone inferiore interno sx
4- bullone superiore interno dx
5- bullone inferiore esterno sx
6- bullone superiore esterno dx
7- bullone inferiore esterno dx
8- bullone superiore esterno sx


Prodotti in vendita correlati all'argomento
salve,ho un maggiolone 1302 del '72,vorrei sapere due cose : 1) quanti litri d'olio servono per effettuare il cambio olio motore 2)perchè il manometro della pressione olio va a circa 2 bar a motore freddo e dopo pochi km la pressione scende a 0,quale puo essere la causa? grazie x l'utilissimo servizio.

-la capacita' olio di un motore e' di 2,5 litri.
la pressione di esercizio di un motore in temperatura, a meta' dei giri e' di circa 3 bar.
Il maggiolone non ha di serie uno strumento pressione olio. Sara' stato intallato successivament.
Se lo strumento e' attendibile la lettura e' un po bassa anche a freddo.
A caldo se davvero scende a zero allora la causa potrebbe essere una delle seguenti:
-usura eccessiva delle bronzine del motore
-gradazione olio troppo fluida (l' olio da usare e' 20W40)
-temperatura olio eccessiva.
Faccia quindi ulteriori controlli, partendo dalla veridicita' della lettura dello strumento. Potrebbe esserci una incompatibilita' tra il bulbo trasmittente e lo strumento sul cruscotto.
Tenga comunque presente che a motore caldo, la pressione olio al minimo puo' scendere anche sotto 1 bar, senza che ci siano problemi di sorta. Fa comunque fede l' accensione della spia rossa originale che si accende sotto i 0.15-0.45 bar.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
buongiorno a tutti, ho recentemente sostituito su un 1302 1300cc il collettore e il carburatore che è un 34 anziche 31 in quanto su quel tipo di collettore ,che ha gli innesti per il 1600,accade che la flangia per adattare il carburatore 31 interferisce con lo stesso.Quindi per tagliare la testa al toro ho optato per montare il 34 che si innesta direttamente.Il problema al momento è che se si accelera con un filo di gas la macchina va,come si abbasa il piede un pò in piu,si affoga e strappa.E' un problema elettrico o di carburazione?le candele sono nuove.lo spinterogeno è quello originale. giuseppe ferro

Il problema e’ sicuramente di carburazione. Adattando il carburatore/collettore del 1600 sul 1300, senza altre modifiche al motore ha peggiorato la risposta del motore ai bassi regimi e nei transitori. In sostanza ha migliorato qualcosa agli alti regimi perdendo qualcosa altrove. Puo’ provare a modificare i getti del carburatore, facendosi aiutare da un bravo carburatorista e forse qualcosa migliora ma comunque la soluzione risolutiva rimane installare il collettore e il carburatore originali del 1300. e ricordiamo che il collettore del 1300 e’ da poco tempo in vendita riprodotto. Un collettore nuovo e’ sempre la soluzione migliore perche’ e’ l’ unico sistema efficace per avere un preriscaldamento ottimo del collettore. Questo aiuta fortemente la corretta carburazione e i consumi.



Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve! mi affido a voi nella speranza che mi diate la soluzione corretta! il mio maggiolone 1303 del 73 nasce come 1300 successivamente il 1300 viene cambiato con un motore 1600. a questo punto io mi trovo con un motore 1600 con un carburatre da 31 pict e il collettore del 1300. visto che è a doppio riscaldamento abche lo scarico è di un 1300...consuma tanto forse troppo e soffre. per non cambiare tutti i pezzi c'è un modo per modificare il carburatore da 31 e renderlo più simile a un 34 pict?il fatto che consumi tanto è una mia paranoia che sia dovuto al carburatore sottodimensionato? tante grazie!

salve.
la taratura del caburatore 31 pict e' abbastanza simile a quella di un 34 pict. in molti casi la regolazione e'corretta gia usando i valori originali. si consiglia comunque di fare alcuni test sulla carburazione perche non vi e'certezza che il carburatore sia in ottime condizioni e che forse richiede una revisione per operare correttamente.
il discorso del consumo, a parte la messa a punto generale del motore ( anticipo, pulizia filtro aria ecc.) e l'eventuale ritocco (da parte di un carburatorista) del carburatore, e'dipeso anche dal fatto che probabilmente non si e' provveduto a sostituire il cambio con quello del motore 1600, che e'piu lungo come rapportatura.
il cambio lungo permette di mantenere il motore a minore regime e quindi fa riposare di piu il motore in tutte le condizioni di utilizzo.
si raccomanda inoltre di controllare lo stato di pulizia del preriscaldatore (nel suo caso doppio) del collettore di aspirazione. anche questo, se e' intasato dai depositi fuligginosi dello scarico, tende a far consumare di piu' il motore e a non permettere una corretta regolazione della carburazione.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, ho un piccolo problema di motore sul mio maggiolone cabrio del '74. Premetto che vi sono state apportate delle modifiche: aumento di cilindrata a 1600 cc, kit SVELTO di carburatori, testate maggiorate ecc... Il problema è che a partire da fermo sia in avanti che in retromarcia, il motore comincia a "saltellare" paurosamente fino al completo rilascio della frizione. Per le partenze in salita è un dramma! Cosa potrebbe essere? Grazie

il problema e' da ritenersi collegato alla frizione. potrebbe essere il completo sistema da rivedere
come pure potrebbe essere il cavo frizione che non rispetta il giusto "gioco" o "lasco" sulla stessa guaina.
con l' occassione si raccomanda di controllare che i 3 silent block del cambio siano sani.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buongiorno, posseggo un maggiolino importato dal messico con motore 1600 con iniezione elettronica digifant e catalizzatore. qualche mese fa la macchina ha iniziato a dare problemi: il motore sale e scende di giri da solo, sia a freddo che a caldo, inoltre quando il problema si verificava in movimento la macchina subiva una consistente perdita di potenza e di conseguenza il motore non saliva più di giri; questi problemi non erano però costanti, ma si presentavano una volta ogni tanto. quando mi sono rivolto ad un meccanico, questo mi ha detto che il motore ha un sistema che tira in automatico l' aria per far partire la macchina a freddo, e che si sarebbe dovuto cambiare il sensore che regolava questo sistema. Per essere sicuro mi sono rivolto ad un altro meccanico, tra l' altro officina autorizzata wv, qui mi hanno dettoche c' era da sostituire un elettrovalvola che regola il minimo, che è un cilindro nero che si trova subito sotto il filtro dell' aria, dietro il collettore di aspirazione che contiene la valvola del gas, dopo aver sostituito questo pezzo il motore ha incominciato ad andare perfettamente, anche meglio di come andava quando non si presentava il problema. Il giorno dopo, però, sono andato ad accendere la macchina ed il problema si è presentato di nuovo, più forte di prima. non riesco a capire perchè il motore si comporta in questo modo. Spero che mi possiate aiutare. Grazie

sfortunatamente le “moderne” beetle non rientrano nel nostro campo di esperienza specifico. possiamo darle solo delle indicazioni generali.

la corretta diagnosi dei problemi di queste auto moderne si deve fare con la diagnosi computerizzata. nella centralina esiste una memoria dove si memorizzano tutti i malfunzionamenti, le letture errate dei segnali, degli attuatori ecc. cosa molto importante e’ che si memorizzano anche quelli sporadici, come e’ per il suo caso specifico.

si deve partire inizialmente con una lettura dei gas di scarico e quindi andare ad interrogare la memoria della centralina con apposita strumentazione, che esiste anche commerciale, e quindi a disposizione di qualsiasi moderno elettrauto.

dalla unione di questi dati potra’ sicuramente individuare e risolvere il suo problema, senza spendere soldi inutilmente sostituendo pezzi a caso.

indaghi pertanto se il suo beetle ha gia questo sistema nella centralina e pertanto se ha la presa di diagnosi obd. in caso contrario dovra’ affidarsi solo alla lettura dei gas di scarico e all’ esame delle parti dell’ iniezione.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
SALVE, PUTROPPO MI E' SUCCESSO CHE IL MIO MAGGIOLINO 1300 DEL 1968,NEL PORTARLO IN GARAGE MI SI E DANNEGGIATO IL CUSCINETTO REGGISPINTA FRIZIONE CAMBIO ,NON POTENDOLA PORTARE IN OFFIOCINA,INQUANTO LA RAMPA E MOLTO RIPIDA E NEL RIMORCHIARLA POTREI FARE DANNI ALLA CARROZZERIA,HO DECISO CHE LA RIPARAZIONE LA EFFETUUO IN GARACE AVENDO LA COMODITA',VOLEVO SOLO SAPERE SE VI RISULTA CHE IL CAMBIO SI PUO' SMONTARE SENZA TOGLIRE IL MOTORE OPPURE SMONTARE CAMBIO E MOTORE,PRIMA DI INIZIARE VOLEVO SAPERE DA QUALCHE ESPERTO IN MECCANICA LA VIA PIU SEMPLICE PRIMA DI INIZIARE IL LAVORO. ASPETTO VOSTRE NOTIZIE IN MERITO VI SALUTO CORDIALMENTE ANGELO NISI, GRAZIE.

nel maggiolino per accedere al cambio e' necessario togliere il motore previo distacco dei cavi comando accelleratore, riscaldamento, connessioni benzina.
i forcellini o clips del cuscinetto esistono come ricambio, e la rottura e' un difetto abbastanza comune nelle auto prima del 1970. con questa stessa risposta trovera' i 'links' ai vari ricambi collegati.
le consiglio di controllare accuratamente ed eventualmente sostituire anche il cuscinetto reggispinta e lo spingidisco. in genere quando si rompe il forcellino si danneggiano.
il traino del maggiolino, per non danneggiarlo, deve venire effettuato agganciandosi alla sospensione, non al paraurti come si fa di solito.






Prodotti in vendita correlati all'argomento
salve a tutti.ho aquistato recentemente un motore 1600 sing.ammissione made in mexico di un furgone e lo vorrei montare sul mio 1303 del 73 berlina. è possibile trasformarlo in un doppia aspirazione con il cambio delle teste e del collettore?il cambio del 1200cc và bene per un 1600cc? grazie e complimenti per l'utile servizio che svolgete

Le consigliamo di controllare la compatibilita' dello spingidisco con
quello del suo veicolo, in caso di sostituirlo con un altro nuovo. Dovra'
installare una marmitta adatta alla vettura con scarico a 2 uscite.
Controlli inoltre i lamierati di contorno del motore in quanto in genere
differiscono tra furgone e vettura.
E' senz' altro possibile sostituire le testate con quelle del modello doppia
aspirazione, avedo l' accortezza di sostituire anche i lamierati e i
prigionieri di testa in zona aspirazione con quelli adatti. Sono in vendita
kits prigionieri doppia aspirazione nuovi se non ne reperisce di usati. Non
potra' usare comune barra filettata, sono di un materiale specifico.
Riguardo il cambio potra lasciare il suo, ma deve ricordare che il motore
1600 era stato installato dalla volkswagen con uno specifico cambio con
rapportatura allungata.
La macchina funzionera' lo stesso, avra' un ottima ripresa, ma la velocita'
massima sara' un po sacrificata. I cambi adatti revisionati sono normalmente
reperibili come ricambio.
Mi unisco ai ringraziamenti infiniti per il servizio offerto. Ho un t2 westfalia 2000cc del '78. L'ho comprato due anni fa e purtroppo da allora è stato messo in moto un paio di volte in attesa di restauro e disbrigo pratiche (quest'ultima un'odissea!!!) Adesso il motore va a tre, come se le candele non andassero bene, ma le ho fatte sostituire insieme alla batteria e sono ok. Pùo essere che i residui del carburante hanno otturato i tubi o il carburatore? e se fosse così, é possibile aggiungere un'additivo alla benzina per effettuare una pulizia? Ho il collaudo tra qualche giorno e non trovo nessuno che mi faccia il lavoro...nuovamente grazie....Luca

Salve
Deve accertarsi del motivo per cui quel/quei cilindri non funzionano.
Potrebbe essere un cavo della candela che scarica, oppure un carburatore
ostruito.
L'additivo tipo STP, potrebbe anche fare qualcosa, ma non e'garantito il
risultato.
Qualora carburatori e accensione fossero in ordine, la causa va
eventualmente ricercata in un cilindro che ha poca compressione, e in
tal caso dovra'effettuare una prova con apposita strumentazione.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
ho un1303 del 5/73 1200 cc del 69(non suo),ho installato uno spinterogeno bosch 009:ho notato vuoti di ripresa e,partenza un pò "affogata" e difficile regolazione del coretto anticipo.mi chiedevo se con un spint. con anticipo combinato depressore-centrifugo la situazione migliorerebbe(l'originale era "solo depressore")ringrazio anticipatamente per le delucidazioni

lo spinterogeno 009, appunto per la sua costruzione semplificata, puo' causare inefficienza di regolazione dell' anticipo dei motori con carburatore originale.
il polmoncino e' stato appunto inserito dalla volkswagen sulle nostre macchine per ottimizzare la curva di anticipo.

lo spinterogeno originale con meccanismo misto centrifugo/depressione e' il migliore per i motori originali.
quello attualmente in vendita pero' non e' adatto a funzionare con i carburatori originali vecchia serie che prevedevano lo spinterogeno vecchio tipo con meccanismo solo pneumatico.
quindi dovra'; revisionare il vecchio spinterogeno, magari con un polmoncino nuovo oppure in alternativa acquistare insieme allo spinterogeno anche un carburatore piu moderno, come a esempio i nuovi 30/31 kafer/bocar/brosol attualmente in vendita.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
buongiorno sto per acquistare un maggiolino de 69 con cambio automatico. Volevo sapere se questo tipo di cambio risulta delicato e quindi l'acquisto può rivelarsi un azzardo. grazie e complimenti

I ricambi per questo tipo di trasmissione sono abbastanza rari. Si consiglia controllare che tutto il gruppo cambio-frizione sia perfettamente funzionante altrimenti questo acquisto e' da considerarsi un "azzardo".

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve a tutt* io ho un furgoncino WOLKSVAGEN WESTFALIA 251 e ho bisogno di sostituire i tubi che portano l'acqua dal radiatore (che si trova davnti) al motore (che invece sta dietro). il meccanico dice che non riesce a trovarli..qualcuno può aiutarmi?

Avrei bisogno del numero di telaio e della sigla motore.
Dopo di che potrei inviare lo spaccato dei tubi per chiedere di evidenziare quali sono necessari.
Invierei disponibilita' e prezzi dopo di che potremmo procedere con l' ordine.
Trattandosi di un mezzo non comune e evitando di rimanre con i ricambi in magazzino dopo un eventuale annullamento dell' ordine si richiede l' invio della caparra per la succcessiva consegna dei materiali in contrassegno.
Ciao!! I miei complimenti per il sito! .. spero veramente in un vostro aiuto!! Ho un maggiolino Giubileo del 1985 (cilindrata 1200, 14 cv), l'ho acquistato 2 anni fa e restaurato un poco alla volta, meccanica e carrozzeria. Devo dire che lo uso parecchio, e mi sono accorta che consumava molto olio (che comunque ho sempre aggiunto). Improvvisamente il motore ha cominciato a fare un rumore forte, come di "qualcosa che sbatte" .. il meccanico dice che è da cambiare tutto il motore, causa usura ( già l'anno scorso mi disse che il motore era "provato"). I miei dubbi sono: possibile che sia da cambiare l'intero motore, pur continuando ad andare la macchina? Oppure si possono sostituire delle parti? Mi conviene acquistare il motore nuovo o si può - e dove - trovarlo usato in buone condizioni? Non so se fidarmi del mio meccanico, che di esperienza con maggiolini ne ha poca, oppure mi sapete consigliare qualcuno di valido a Bologna e dintorni .. ho veramente bisogno di un consiglio, anche perchè purtroppo me ne intendo POCO. Grazie 1000! fra

Grazie dei complimenti.
Purtroppo il meccanico ha ragione. Il motore che a differenza di tanti altri
di altre marche avrebbe gia' "detto addio" qualche tempo fa, sta tuttora funzionando
seppure a 3 o addirittura a 2 cilindri .....
Occorre sostituirlo con uno rigenerato che viene fornito con garanzia.
La sostituzione di solo alcune parti non garantisce il buon e duraturo rendimento.
La soluzione del motore usato e' come una lotteria,non si sa mai cosa puo' capitarci.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Ciao Enrico complimenti per il sito e per questa fantastica rubrica! Finalmente sono riuscito ad acquistare propio oggi un bel vw transporter t2 1600cc. Il propretario mi ha fatto trovare il motore tutto o.k.Per portarlo a casa ho percorso diversi chilometri e 200 Km circa il pulmino ha cominciato a singhiozzare come se il motore perdesse colpi! (preciso che ho mantenuto una velocita tra 90 e 100 km orari). Mi sono fermato un po e il il mezzo non riusciva più a tenerete il minimo! Poco dopo sono ripartito e nuovamente ricominciava a singhiozzare!Cosa è successo?Si è scarburato o ho bruciato qualche candela?Faccio presente di essere alle prime armi, vi chiedo gentilmente se potreste aiutarmi. Grazie max!

Il problema forse e’ da ricercarsi in un arrivo insufficiente di benzina, oppure un filtro benzina/tubazioni sporchi, un carburatore sporco, oppure surriscaldamento del motore con formazione di bolle di vapore nel circuito della benzina.

Faccia controllare queste cose al suo meccanico.





Prodotti in vendita correlati all'argomento
quando cammino il freno del maggiolone si blocca tutto e non va più giù e diventa durissimo e la macchina non cammina più. l'ho portato ad aggiustare 7 volte ma ogni volta che la riprendo dopo poco si riblocca il freno.

Deve controllare ed eventualmente revisionare o sostituire la pedaliera, sicuramente ha le boccole grippate.

Se la pedaliera risulta in ordine il problema e’ idraulico e dovrà controllare pompa, flessibili, cilindretti/pinze.

Si rivolga a qualche meccanico piu’ pratico e esperto di mezzi come i nostri.

Mi aggiungo alla lunga lista di coloro che si sono complimentati per questo servizio. Sono possessore di un maggiolino 11D2, cosa strana è che le fattezze sono quelle del modello 1968 (a meno delle prese aria esterne dietro i vetri laterali post.) però è stato immatricolato il 7/5/71 (non è un 1302). Io l'ho acquistato nell'ottobre 2001 e sono il 5° proprietario. L'auto, ferma da 10 anni e in condizioni più che pessime, è stata completamente smontata e restaurata (6 mesi). Per fare ciò mi sono servito anche di un modello 1969 sinistrato (fermo da 2 anni). Il motore è quello del '69 mentre la trasmissione è quella del '71. Il problema è: nelle partenze da fermo soprattutto a motore caldo se si tende a "sfrizionare" si sente una vibrazione al retrotreno e un "grrooonnn" sordo. Anche durante la marcia si sente ma meno. A freddo invece non si sente nulla. Al minimo da fermo in entrambi i casi (freddo/caldo) staccando di colpo la frizione si avverte una leggera vibrazione ma di minore entità. Durante la marcia invece se si stacca la frizione lasciando correre la vettura, non cambia nulla. Come detto prima la trasmissione è quella rimasta ferma 10 anni a cui è stato SOLO cambiato l'olio. Inoltre il cuscinetto reggispinta della frizione è stato sostituito con uno usato. Non so se è sufficiente sostituire il reggispinta o è il caso di revisionare il cambio/differenziale (avendo a disposizione quello del maggiolino del '69). Grazie e buon anno.

Forse il problema e' da ricercarsi nella selezione dei pezzi usati nel rimontaggio e dal rimontaggio senza controlli approfonditi sulle varie parti.
Intorno al 70 (non ricordo il mese preciso) e' cambiato il sistema della frizione nelle volkswagen e tanti pezzi non sono piu intercambiabili tra loro.
Va quindi controllato che tutti i pezzi siano del tipo giusto (o pre o dopo 70). Alcune volte e' il cuscinetto reggispinta che quando si consuma inizia a fare rumore durante l' innesto o il disinnesto della frizione. Per questo e' buona norma montare sempre nuove queste parti soggette a consumo, quando sene presenta la possibilita' .
Per le forti vibrazioni controllerei lo stato dei gommini di supporto del cambio. Anche qui al minimo dubbio, montare tutto nuovo.

I rumori che richiedono la revisione del cambio sono in genere indipendenti dalla frizione pertanto tenderei ad escludere questo aspetto.
Si manifestano in genere come rumorosita' in accelerazione/rilascio, marce che scappano, grattate ecc.ecc.
Peppe


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, possiedo un maggiolino del 1962 e volevo chiedervi un parere. Una settimana fa' ho portato a cambiare l'olio del motore e da quel momento la spia dell'olio funziona al contrario: quando accendo il quadro è spenta e quando metto in moto si accende (e non si spegne). Sottolineo che l'olio c'è e che la macchina gira bene e non perde. Prima di riportarla dal meccanico, volevo sapere se può dipendere da uno sbaglio commesso da chi ha cambiato l'olio, se dipendesse da un guasto del rilevatore oppure se questo può essere il primo segno di qualcosa di più grave. Naturalmente so che è difficile fare una diagnosi tramite internet, ma spero che possiate darmi comunque buoni consigli. Vi ringrazio molto. ps. Ma la vostra ditta fa anche da officina?

controllare prima che il cablaggio nel cofano posteriore sia in ordine, il filo del bulbo potrebbe essere stato staccato e collegato erroneamente alla bobina.

se i collegamenti sono ok, probabilmente il bulbo non va bene ed e’ da sostituire.

Si presso la CantoneRicambi oltre a trovare in vendita (diretta o On Line) tutti i ricambi ed accessori della sua auto puo' trovare un' officina preparata e specializzata in tutti i VW con il motore "dietro"........

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, possiedo un VW Joker turbo diesel 1600, penso che il motore mangi olio, vorrei sapere se cambiando l'olio sia possibile arginare il problema, non ho il libretto di istruzioni e non so qual'è l'olio migliore per questo modello, inoltre, vorrei sapere se ci sono dei trattamenti particolare da effettuare per evitare di dover aprire il motore. L'ultima informazione: sostituire il motore con uno revisionato, quanto mi può costare? Grazie mille Nicola

occorre conoscere la sigla del motore che si puo' evincere dal libretto di circolazione o dal motore stesso.
un consumo di olio eccessivo con anche varie perdite intorno al motore stesso sono chiari sintomi di forte usura delle componenti interne del motore. si puo' dire che il motore e' alla fase terminale del suo ciclo. il palliativo di una sostituzione dell' olio con altri con caratteristiche tali da miracolosamente far tornare
in vita il motore e' semplice utopia.
occorre sostituire il motore (con la pompa iniezione nel caso di un diesel) con un altro uguale rigenerato
dalla ditta specializzata. si potranno usare tutti gli altri accessori del motore vecchio quali scarico, aspirazione,
raffreddamento accensione etc, opportunamente revisionati o rivisti dove necessario. questa operazione unita alla garanzia prevista sul motore acquistato permetteranno ancora tanti altri anni di
utilizzo del nostro veicolo.
alla cifra necessaria per compensare l' opera dell' installatore occorre aggiungere il costo del motore che
in base alla tipologia e partendo dal base del maggiolino 1200cc per arrivare ai motori per i furgoni di cilindrata
e alimentazioni varie possono variare dai 1600 € + iva fino ai 3500€+iva.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buongiorno, la mia domanda riguarda il tubo che va dalla bocca di aspirazione del porta filtro. Potreste dirmi dove poi si innesta.? ho guardato dappertutto ma non vedo nessun innesto, vedendo altre foto noto che in alcune gira dietro la cassa d'aspirazione ed in altre è affiancato al tubo che si innesta nell preriscaldatore di Sx, vi ringrazio anticipatamente.

Nei modelli a fino al 1962-1963 con riscaldatori laterali a sezione rettangolare
viene applicato ad un attacco sulla parte anteriore del riscaldatore sx.
Nel modello del 1966 dovrebbe essere inserito in un foro laterale sinistro nellla
lamiera motore-puleggia, tale passaggio deve essere protetto da un anello in gomma.
Salve possiedo un maggiolino del 68 6 volt , l'ho trasformato 12 volt, ho sostitutio tutte le lampadine relè, il motorino tergicristallo.Volevo sapere se il motorino di avviamento può rimanere quello 6 volt, se si devo cambiare lo start del motorino da 6 a 12 volt? Per quel che riguarda la dinamo l'ho svuotata utilizzandola solo per far girare la ventola, montando a sinistra un normale alternatore(alfa 33) tramite una staffa ad L ancorata tramite i due prigionieri del collettore di scarico sinistro a sua volta puntonata tramite una staffa sino al monoblocco(vicino alla puleggia albero motore)ovviamente con il regolaggio della tensione cinghia, mi chiedevo se qualcuno avesse mai fatto una modifica simile, e se la staffa a L secondo voi riscalda troppo a causa del collettore di scarico. Un'ultima cosa l'auto l'ho comprata non marciante, ho trovato l'aria automatica del carburatore collegata al negativo della bobbina 6 volt, realmente non va collegata al positivo? Io l'ho collegata ma non da nessun impulso, è normale? anzi collegandola al posistivo il motore si spegne, forse va a massa col corpo carburatore? grazie anticipatamente

Il motorino di avviamento sarebbe meglio metterlo a 12 volts, controllando che l’ ingranaggio del volano corrisponda. Quello 6 volts funzionera' per diverso tempo ma sara' a rischio di bruciatura prima o poi, specie se il motore non e' molto rapido ad avviarsi. Il discorso dinamo sarebbe stato meglio che fosse stato fatto secondo i canoni , ovvero con una dinamo 12 volts standard, normalmente reperibile, se non addirittura un alternatore di quelli nuovi sempre disponibili. La costruzione artigianale di un supporto come il suo si porta appresso tutta una serie di problematiche di vibrazioni, difficolta' di regolazione della cinghia, trasporto di calore, sollecitazioni sui prigionieri della testata, che potevano essere evitati se il lavoro veniva fatto a regola d' arte con i pezzi giusti. Magari funziona ma e' un tipo di modifica che sicuramente non aggiunge vaore al mezzo in caso di rivendita. Modifiche del genere le ho viste fatte, su realizzazioni di 20 anni fa, quando ancora non c' erano disponibili di ricambi giusti e quando non c' era ancora la considerazione di questi mezzi come auto d' epoca.
La spiralina dello starter deve essere sostituita con una a 12 volts, cosi come il solenoide del carburatore (se presente). Entrambi andranno collegati al positivo della bobina, sotto quadro. La sua se fa cortocircuito e' sicuramente bruciata, appunto perche' se e' a 6 volts, collegandola a 12 volts si brucia perche' scalda troppo.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
salve! volevo un consiglio sul mio maggiolone del 1973 con motore 1600. il convogliatore dell'aria originale è stato cambiato con un modello cromato con riscaldamento. nella sostituzione sono stati tolti tutti i meccanesmi del termostato che ora ho in parte recuperato da un maggiolino. come andavano montati visto che il convogliatore non ha i fori che ha il convogliatore del maggiolino? distinti saluti

Sulla base della posizione dei fori sul vecchio convogliatore, potra'rifare i fori in modo da poterlo riposizionare.
Si assicuri che il meccanismo lavori senza inceppamenti. Talvolta le sagome dei lamierati cromati non sono perfette come le originali e potrebbero creare intoppi ai leveraggi del termostato.
Salve! Possiedo un t3 syncro Puch del 89...sono alla ricerca del fluido per il differenziale anteriore o, in alternetiva, del pezzo completo usato! grazie mille anticipatamente!

Ricordiamo che siamo specializzati in VW raffreddati ad aria e ci dispiace non poterla aiutare.
ciao a tutti e grazie per il sito!ho da poco rimesso in moto senza problemi il mio tipo 2 freccie basse dopo 8 anni di inattività: è partito al primo colpo, va bene ma purtroppo la frizione non si stacca nonostante il pedale venga spinto a fondo corsa, le marce entrano anche se a fatica, quindi posso avviarlo in folle, il problema è che quando inserisco la prima e provo a cambiare marcia naturalmente il motore si spegne. Ho controllato il cavo della frizione mi pare ok. possibile che l'inattività abbia "incollato " il disco della frizione? grazie mille ciao

E' molto probabile che sia successo quanto prospettato.
Occorre effettuare vari tentativi di sbloccaggio del disco frizione.
Se non si otterranno risultati occorre smontare il motore e sostituire il gruppo firizone.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
buongiorno sono in possesso di un wv bus del 1981 1970cc tipe 253 cu raffeddato ad aria e devo sostituire la marmitta , volevo sapere se si puo' montare una marmitta piu' performante pero' mantenendo il riscalamento del veicolo che passa tramite gli scambiatori dei collettori o devo per forza mettere l'originale ? inoltre se mi potete fornire i codici della marmitta o delle parti che devo acquistare per non sbagiare l'acquisto visto che ne esistono diversi tipi e nel concessionario della mia citta' non esiste piu' niente di questo modello e allora con i codici posso ordinarli dal sig. cantone. grazie

Non esiste per questo un modello "sport". Occorre riutulizzare la versione originale.
La rimandiamo al nostro sito per l' ordine del materiale necessario.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Buongiorno, io avrei bisogno di trovare dei ricambi per un volkswagen westfalia Joker 1600 benzina del 1981, potete forse aiutarmi?? Potrebbe andare bene anche un motore completo revisionato. Vista l'età del veicolo non vorrei spendere tantissimo. Grazie se potrete aiutarmi. Ciao Eva

Salve,
riteniamo che il suo motore sia un tipo "ct" e le chiediamo conferma. sono disponibili sul mercato i motori revisionati con garanzia.
Buonasera, ho da poco sostituito il motore originale del Maggiolone cabrio 1303, anno 1977, 1200 cm3 di cilindrata, con altro identico, ma completamente ricondizionato, vendutomi con tanto di garanzia di due anni e con limite di chilometraggio pari a 20.000 km. Chi lo ha fornito ed installato, mi ha avvisato che l'olio di primo riempimento da lui utilizzato è un 15W/50 sintetico. Navigando tra vari forum su internet, da più parti ho letto che su questi motori è consigliabile, invece, usare olio motore di tipo minerale, eventualmente ricorrendo al semisintetico. Dato che si sta velocemente approssimando il tempo per il primo cambio dell'olio, vi chiedo delucidazioni in merito alla scelta più appropriata da effettuare. Se dovesse essere utilizzabile tranquillamente un sintetico, sarebbe possibile anche utilizzare la gradazione 10W/60, che è più facilmente reperibile (ad esempio il Castrol RS?) Ringrazio e porgo i più cordiali saluti.

il motore vw si basa per il suo corretto raffreddamento, che ricordiamo e'ad aria e con l'aggiunta di un radiatore olio con aria forzata, su un buon scambio termico tra aria e olio (radiatore), e tra metallo (alette
di raffreddamento) e aria.
inoltre il motore vw si basa, per la sua corretta lubrificazione, sulle buone doti di detergenza dell'olio, perche'essendo sprovvisto di filtro olio la sporcizia generata dal motore deve rimanere in sospensione
nell'olio e venire espulsa, insieme all'olio, nei frequenti cambi olio che abbisogna. ricordiamo che la scadenza di sostituzione e' di 5000 km.
il raffreddamento olio e'inoltre autoregolato internamente da un sistema di pistoncini calibrati, che regolano la quantita'di olio inviata al radiatore in base alla densita' che come sappiamo e' inversamente
proporzionale alla temperatura dell'olio stesso.
ci vuole pertanto, per ottenere il massimo, un buon olio detergente, dotato di un ottimo scambio termico, e di una densita' adeguata alle specifiche degli oli contemplati nel progetto originario.
tali caratteristiche si trovano oggi in oli diversi dai sintetici normalmente in commercio. i piu'adatti sono quelli minerali o a base minerale.
dobbiamo considerare anche un altro aspetto. l'olio sintetico e' fatto per assicurare lunghi intervalli di sostituzione. alcune auto moderne fanno tranquillamente 40.000km. questo richiede altre caratteristiche
dell'olio, che alzano il costo di acquisto dell'olio stesso. questo per il vw e'solo uno spreco economico, in quanto, per la mancanza del filtro olio, siamo sempre costretti a sostituirlo ai canonici 5000km.
la gradazione a freddo 10w non e'adatta al motore vw. i dati raccomandati migliori indicano come gradazione a freddo 15w oppure ancora meglio 20w, ed e' particolarmente difficile trovare oli sintetici con queste caratteristiche.
tutto quanto detto e' valido per un motore con specifiche di costruzione originali. e'tuttavia possibile, con i moderni componenti aftermarket, costruire motori aggiornati tecnicamente che possono beneficiare delle
qualita' degli oli moderni anche sintetici, cosa che comunque non mi e' nota nei motori commerciali "rotazione" installati dalla maggior parte dei meccanici.
Sto per acquistare una Karmann-Ghia coupè del '73 con motore 1600. Per poter utilizzare benzina verde che tipo di intervento è necessario? A chi posso rivolgermi per questo tipo di lavoro e quanto mi può costare? grazie! Pietro

NON IMPORTA FARE ALCUN TIPO DI INTERVENTO RADICALE. REGOLANDO L' ANTICIPO DELLO SPINTEROGENO PUO' AGGIUNGERE UN ADDITIVO ALLA BENZINA SENZA PIOMBO NELLE DOSI CONSIGLIATRE DAL PRODUTTORE. OPPURE USARE UNA BENZINA CON UN MAGGIORE NUMERO DI OTTANI CHE VIENE FORNITA DA ALCUNE COMPAGNIE PETROLIFERE.
Salve, mi piacerebbe conoscere la carta d\'identità del 2000 cc montato sui furgoni del 79: caratteristiche tecniche, prestazioni, consumi, affidabilità. Inoltre se questo motore veniva montato anche col cambio manuale. Infine, il 2000cc è compatibile senza interventi con la benzina verde? Sarebbe possibile alimentarlo a GPL senza che possa rovinarsi? Grazie mille



IL MOTORE 2000CC TIPO 4 CON POTENZA DI 68-70 HP POTEVA AVERE INIEZIONE ELETTRONICA O CARBURATORI SOLEX A SECONDA DELLE VERSIONI. POTEVA AVERE UN CAMBIO MANUALE O AUTOMATICO. SEBBENE IN TEORIA SIA UN MOTORE MOLTO ROBUSTO, LE TESTATE MANIFESTANO SPESSO DIFETTI DI FABBRICA E IL GAS NON FA CHE ESALTARE QUESTI PROBLEMI, CHE IN GENERE VANNO DI PARI PASSO CON I SURRISCALDAMENTI SUBITI. L' ALIMENTAZIONE A GAS SU QUESTI MOTORI SPECIE SE USATI E CON GIA ALLE SPALLE VARI KM NON DA RISULTATI BUONI SUL MEDIO LUNGO TERMINE. RICHIEDONO PER L'ALIMENTAZIONE A GAS, COME I TIPO 1 1600CC DELLE MESSE A PUNTO IN SEDE DI REVISIONE MOTORE CHE RENDONO LONGEVO IL FUNZIONAMENTO A GAS.


sto cercando di far ripartire il mio furgone che ha il motorino di avviamento bloccato!!Se non è una richiesta troppo difficile potrei richiedervi uno schema del motore boxster 1600cc. Questo perchè mi hanno consigliato di metterlo in moto battendo su quel motorino, in modo da sbloccarlo.Mi si è spento in movimento e ho cercato di spingerlo in folle e poi mettere sia la seconda marcie che la retromarcia, ma le ruote sono bloccate!!Aiuto!!



SPIACENTI DOVERLE COMUNICARE CHE IL SUO NON E' UN PROBLEMA DI MOTORINO DI AVVIAMENTO, MA PURTROPPO SI E' "GRIPPATO" IL MOTORE ED OCCORRE SOSTITUIRLO CON UNA SPESA BEN MAGGIORE DEL SEMPLICE COLPO DI MARTELLO.


Ciao;vorrei sapere la diversa funzionalita\' delle levette del riscaldamento,quelle posizionate vicino al freno a mano;dato che ultimamente ho sistemato tutte e due; ma mi funziona solo il riscal.dalla parte destra alzando la levetta destra;mentre il sinistro non funziona.....e poi se e\' possibile vorrei sapere da cosa potrbbe dipendere,il fatto che la macchina tende ad andare leggermente verso sinistra dopo aver preso una buca. Vi ringrazio e mi complimento per il sito molto utile.



LA LEVA DI SINISTRA COMANDA L' APERTURA DEL RISCALDAMENTO , QUELLE DI DESTRA PERMETTE DI FAR PASSARE TUTTA L' ARIA NELLA PARTE ANTERIORE DELL' ABITACOLO OPPURE NE DEFLETTE PARTE ANCHE DIETRO GLI SCHIENALI DEI PASSEGGERI ANTERIORI.
SE FUNZIONA SOLO UN LATO OCCORRE CONTROLLARE CHE TUTTO IL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO-RISCALDAMENTO SIA A POSTO.
OCCORRE UN PONTE SOLLEVATORE PER CONTROLLARE CHE I CAVI DI APERTURA, SIANO BEN COLLEGATI AI RISCALDATORI E CHE QUESTI SIANO COLLEGATI AI TUBI CORRUGATI.


Da un po' di tempo ho montato sul mio Maggiolino del 78' 4 cerchi da 5,5' con gomme 195 solo che ho notato che lo sterzo non e\' piu\' preciso come prima, cioe' dal momento che faccio forza sul volante le ruote girano dopo qualche secondo a differenza di prima che seguivano perfettamente il volante.
L'ammortizzatore di sterzo e tutti gli snodi sono nuovo...
Come posso risolvere questo problema?
Ciao grazie





LE GOMME PIU' LARGHE FANNO SFORZARE DI PIU' LA MECCANICA E FANNO EVIDENZIARE DIFETTI CHE ALTRIMENTI CON LE GOMME ORIGINALI PASSEREBBERO INOSSERVATI.
CONSIGLIO DI CONTROLLARE TUTTI I RINVII STERZO, IL GIOCO EFFETTIVO DELLE TESTINE E DELLA SCATOLA, COMPRESE LE FLANGE DI FISSAGGIO.
SICURAMENTE L'AUTO RICHIEDE UN CONTROLLO PIU'ACCURATO DELLE PARTI GIA' CONTROLLATE.




Possiedo un cabrio del 74. Da freddo parte al primo colpo e gira benissimo fino a quando lo spengo. A caldo, cioè dieci minuti dopo averlo spento, non riparte e sembra come se il motorino d\'avviamento sforzasse (tipo batteria scarica) ... dopo circa due ore riparte al primo colpo. Grazie, Ciao.



SPESSO IL PROBLEMA E'DOVUTO AL MOTORINO DI AVVIAMENTO CHE POTREBBE AVERE LE SPAZZOLE O LE BOCCOLE CONSUMATE.
QUALORA QUESTO SIA A POSTO POTREBBE ESSERE UN PROBLEMA DI SURRISCALDAMENTO O DI INGOLFAMENTO PER LE VALVOLINE DI CHIUSURA BENZINA DEL CARBURATORE CONSUMATE. IN TAL CASO UNA BUONA REVISIONE CARBURATORE E UNA MESSA A PUNTO NON FARA'MALE.


Vorrei sapere a cosa serve il meccanismo sulla destra del carburatore, in basso, azionato, tramite una molla, dall\'acceleratore. (Non lo starter). Il fatto è che si sono allentate le viti e si è modificata la regolazione sull\'asola. Le ho restrinte, ma adesso quando accelero la macchina singhiozza o, a freddo, affoga.
Vorrei per cortesia sapere come va fatta la regolazione, se sia semplice o meno, o per lo meno su cosa ci si basa per spostare da una parte o dall\'altra il meccanismo.
Vi ringrazio anticipatamente!



SI TRATTA DEL MECCANISMO DELLA POMPETTA DI RIPRESA. LA REGOLAZIONE DI BASE DELLA STESSA E'A META'REGOLAZIONE CIOE' SULLA RIGA TRA IL SEGNO + E IL SEGNO -. UNA REGOLAZIONE VERSO I SEGNI PIU'E MENO NON FA CHE AUMENTARE O DIMINUIRE L'ARRICCHIMENTO IN ACCELERAZIONE.
SE QUESTA REGOLAZIONE NON CORREGGE IL DIFETTO CONVIENE A RIVOLGERSI AD UN CARBURATORISTA.


Salve a tutti. Ho un problema con la carburazione del mio maggiolino 1200 del 1979.Ho notato che chiudendo con la mano la farfalla di aspirazione del filtro aria(è rotto e non so come deve essere),facendo arrivare solo l\'aria calda dal motore,l\'auto entra in moto meglio e non sobbalza più nei primi chilometri.Vi chiedo che meccanismo regola tale valvola?E\'da attuare manualmente?C\'è vorse un termostato che lo regola?Ho visto li vicino un cavetto scollegato con un connettore femmina a tre poli,serve forse per tale meccanismo oppure è la predisposizione per qualche accessorio? In attesa della vostra risposta vi auguro i migliori auguri di Buon Anno e grazie di tutto.



IL SISTEMA ORIGINALE DEL 1979 CON FILTRO ARIA IN PLASTICA ATTUA LA REGOLAZIONE DELL'ARIA DI INGRESSO ESTATE INVERNO MEDIANTE REGOLAZIONE TERMOSTATICA.
VIENE PRELEVATA DAL CARBURATORE UNA DEPRESSIONE CHE COMANDA ATTRAVERSO UN TERMOSTATO SUL CORPO DEL FILTRO IL POLMONCINO SITO SOPRA LA FARFALLA SULL'ASPIRAZIONE CHE SCEGLIE QUINDI ARIA CALDA O FREDDA A SECONDA DELLA TEMPERATURA ALL'INTERNO DEL FILTRO.
IL GUASTO PIU' COMUNE E' LA FESSURAZIONE DEI TUBETTI DELL'ARIA, POTREBBE ANCHE ESSERE BLOCCATO O ROTTO IL TERMOSTATO O FORATA LE MEMBRANA DEL POLMONCINO DI COMANDO.
SI CONSIGLIA PERTANTO DI CONTROLLARE LE SINGOLE PARTI FIN QUANDO NON SI TROVA LA PARTE CHE NN VA, VISTO CHE E' UNA CATENE DOVE OGNI PARTE FUNZIONA SE LA PRECEDENTE E' OK.


Ho un joker D del 1982 ed ho un problema con il riscaldamento (non quello che riscaldo il mezzo, ma quello che sbrina i vetri per intenderci!): esce solo ed esclusivamente aria calda! Aiuto!
Grazie mille




CONTROLLI O FACCIA CONTROLLARE I CAVI CHE REGOLANO LA APERTURA DEGLI SPORTELLINI SUI RISCALDATORI (GRUPPO MARMITTE).
MOLTO PROBABILMENTE SONO ROTTI O STACCATI E QUANDO SI AGISCE SUI COMANDI SUL CRUSCOTTO NON SI CHIUDONO LE PARATIE O SPORTELLINI.



Ho controllato ed è una valvola \"grippata\" che si apre ma non torna nella posizione corretta. Devo smontare la testa e sostituirla. Si deve tirare giù il motore o basta mettere la macchina sui cavalletti? Devo smontare il castello delle valvole, togliere i bulloni della testa e basta od occorrono altre operazioni?
Il grippaggio può essere dovuto ad un uso di olio sbagliato? Io uso un 15W 40.
Grazie ancora per la disponibilità!




PRIMA DI RIMUOVERE IL MOTORE PROVARE A "SBLOCCARE" LA VALVOLA RIPORTANDOLA ALLA POSIZIONE DI CHIUSURA CON UN CACCIAVITE. IN SEGUITO LUBRIFICARE CON SVITOL O SGRIPPANTE LO STELO E PROVARE A DARE QUALCHE MARTELLATA (FRAPPONENDO UN PEZZO DI LEGNO) SULLO STELO DOPO AVER RIMOSSO IL CASTELLETTO PUNTERIE. QUALORA SI AVVERTA CHE LO SCORRIMENTO DELLA VALVOLA SIA MIGLIORATO PROVARE A RIMONTARE IL CASTELLETTO E AVVIARE IL MOTORE, DOPO AVER REGOLATO IL GIOCO DELLA VALVOLA INCRIMINATA PARECCHIO LENTO (2-3MM) IN MODO DA "MARTELLARLA" UN PO'. QUESTA OPERAZIONE IN GENERE RIPRISTINA LO SCORRIMENTO, SE MAGARI IL GRIPPAGGIO E'CAUSATO DA SPORCIZIA O MORCHIA O SE IL MOTORE E'STATO FERMO PER UN PO.
SE NON CI FOSSERO RISULTATI NON VI E'ALTRA SOLUZIONE CHE SMONTARE IL MOTORE DALLA MACCHINA, NON SI PUO'ALTRIMENTI RIMUOVERE LA TESTATA. IN TAL CASO SI CONSIGLIA DI RETTIFICARE (O SOSTITUIRE) AMBEDUE LE TESTATE, CHE COMUNQUE SONO UN PUNTO DELICATO DEL MOTORE VW.LE MORCHIE E LA SPORCIZIA POSSONO ESSERE CAUSATE DA OLIO DI SCARSA QUALITA' O NON REGOLARMENTE SOSTITUITO (5000KM).
LA GRADAZIONE DI 15W40 E'IDONEA PER IL MOTORE VW.


Salve possiedo un maggiolino del 1968 1200 cc, l'unico problema che il cambio in quarta marcia non "tiene" quindi devo trattenere la leva con la mano.Si può sistemare? Ringrazio anticipatamente.




se invece l'innesto della retromarcia e della seconda velocita'sono regolari, e il problema si verifica solamente in quarta, non c'é altra soluzione che revisionare il cambio se si ha a disposizione un meccanico competente o sostituire il cambio con uno revisionato disponibile dal nostro amico enrico cantone.



Cosa occore fare per utilizzare benzina verde ? in caso di restrizione alla circolazione nei centri urbani è possibile montare una marmitta catalitica ?



per l'uso della benzina verde non esistono grossi problemi con i maggiolini. tutti i modelli dopo il 1968, dal 1200 in su, sono idonei e non hanno controindicazioni. stiamo parlando di motori originali, con le testate originali, con meno di 100mila km e che non siano stati mai manomessi. potrei dire "revisionati", ma vista la "competenza" con cui molti meccanici affrontano interventi ed elaborazioni su questi motori preferisco il primo termine. per i motori su cui ci siano dubbi scendiamo nel dettaglio. in genere ritengo opportuno controllare alcune cose, tra cui la compressione del motore, a causa del numero di ottano leggermente minore per la benzina verde, sostituire i tubi benzina con altri approvati per benzina verde, e assicurarsi che valvole e sedi siano idonei. sedi: usare quelle al crome-moly oppure quelle piu' dure per macchine a gas (una rettifica competente potra' essere di aiuto). nell'installazione delle nuove sedi controllare la correttezza del raggio di invito per evitare di rovinare gli alloggiamenti. le sedi originali germania, di primo equipaggiamento per i motori da 1968 in poi e non quelle che si trovano sulle testate messico oppure testate revisionate, possono andar bene, anche se richiederanno una ripassatina prima del previsto. per l'inserimento delle sedi bisogna rivolgersi a una rettifica seria, che effettui il lavoro con testata calda e sedi raffreddate a gas liquido. e' importante altresi' lasciare la giusta interferenza che assicuri la stabilita' della sede nella testa. io non uso i dati originali di fabbrica disponibili presso le pubblicazioni a disposizione delle rettifiche, bisogna usare una interferenza maggiore per migliorare l'affidabilita'. bisogna fare attenzione al fatto che quando si rimuovono e installano le nuove sedi queste ultime vanno prese con maggiorazione e ripassati gli alloggiamenti. valvole: le originali vanno bene, (motori dopo il 1968) purche' non siano state sostituite con altre economiche. le valvole devono essere di acciaio stellitico e con lo stelo cromato ad elevata durezza superficiale. e' tuttavia molto difficile che una valvola vecchia di 20 anni o piu' sia riutilizzabile, magari su un motore che ha percorso gia oltre 80mila km. generalmente e' prassi consolidata sostituire le valvole (almeno quelle di scarico poiche' sono le piu' sollecitate) all'atto della revisione/elaborazione del motore. le valvole commerciali inox non vanno tutte bene. affidarsi sempre a marche conosciute. si ricorda che le guide valvola dovranno essere necessariamente quelle bronzo al silicio (circa color oro) e non quelle metalliche supereconomiche (color ferro) installate dalle rettifiche di pecioni. tengo a ribadire che e' necessario estrarle e reinserirle con testata calda. io consiglio di installare il paraolio sugli steli (quello originale) e sostituire le viti di regolazione valvola con quelle a sfera smussata, poiche' queste faranno in modo che lo stelo sottoponga a un minore stress la guida. questa vite-sfera eliminera' anche l'eccessiva usura dello stelo delle valvole inox, il quale non e' resistente come gli originali. consiglio di eseguire i primi chilometri con benzina super in quanto durante questo periodo il valvolame assorbira' una quantita' di piombo sufficiente per il rodaggio e anche oltre. in germania vendono anche una marmitta tipo retrofit catalizzata, che abbinata a una oculata regolazione del carburatore originale permettera' di inquinare molto meno e forse rientrare nei limiti di riomologazione come catalizzata. (pero' non le ho mai provate). oppure si puo' mettere l'impianto a gpl come ho fatto io... si ricorda che pero' il gas crea problemi come la benzina verde, eccetto per la compressione, che puo' essere aumentata invece che diminuita. abbiamo accertato che possiamo usare la benzina verde sul maggiolino. bene, ma ora ci chiederemo: "e l'inquinamento?". i mezzi di informazione anni addietro avevano fatto una campagna contro il benzene, che e' contenuto nella benzina verde al posto del piombo. giustamente molte persone si sono sempre astenute dall'uso della benzina verde nelle auto non catalizzate per evitare l'inquinamento da benzene. il fatto e' che la benzina in vendita da un po' di tempo a questa parte, sia la "rossa" che al "verde" hanno lo stesso contenuto di benzene!!!. infatti per legge, da un po di tempo a questa parte, e' via via diminuito il contenuto di benzene nella benzina verde, equiparandone le percentuali a quello presente nella rossa. attualmente la benzina rossa presente e' prodotta con gli scarti di lavorazione della verde, e in piu' vi e' aggiunto il piombo. oggi qualunque auto si trova ad inquinare maggiormente utilizzando la rossa piuttosto che la verde. di questa cosa i mezzi di informazione si guardano bene dal dare delucidazioni in merito, ma si sa, in tempi di rottamazione... quindi andiamo tranquilli con il maggiolino oltre il 2000! queste notizie me le ha fornite un amico che ha fatto la tesi di laurea in collaborazione con la agip.



il mio maggiolone del 75 spruzza olio da dietro la puleggia nonostante il livello sia corretto ,lo sfiato pulito il problema si e verificato con il primo freddo non so se e un caso ma quando apro il tappo olio trovo gocce di acqua. mi e stato risposto che la causa potrebbe essere il malfunzionamento del termostato ma non so dove si trova e il perche?
ciao e grazie!



SE LO SFIATO NON E'ATTAPPATO DALLA MORCHIA E IL CARTER RESPIRA BENE LA FUORIUSCITA DELL'OLIO E'DOVUTA ALLA SCARSA TENUTA DELLE FASCE CHE PERDONO COMPRESSIONE NEL CARTER .
IL PROBLEMA DELLA MORCHIA OLEOSA NELLO SFIATO E'DOVUTO ALL'USO DI OLIO DI SCARSA QUALITA' (CONSIGLIATO CASTROL GTX3) E FORSE AL TERMOSTATO ROTTO.
LO STESSO E'UN SOFFIETTO DI PICCOLE DIMENSIONI CHE SI TROVA SOTTO IL MOTORE PRECISAMENTE SOTTO LA BANCATA CILINDRI DI DESTRA.



Salve ho appena sostituito gli scambiatori marmitta e tutte le guarnizioni motore in un bus type 2 del 72. A lavoro ultimato compreso revisione carburatore il tubo dx collettore non scalda abbastanza benchè sia stato tutto pulito. Nel kit degli scambiatori ci sono delle guarnizioni del collettore con il foro più piccolo. A cosa servono? è possibile che sostituendole il collettore scaldi di più.
Grazie e complimenti per il servizio



UNO DEI DUE LATI DEL COLLETTORE E' NORMALE CHE SCALDI MENO DELL'ALTRO. SE IL RISCALDAMENTO E' INSUFFICIENTE IL PROBEMA NON E' SENZ'ALTRO IL DIAMETRO DELLE GUARNIZIONI, MA LO SCAMBIATORE DI CALORE DEL COLLETTORE ANCORA SPORCO OPPURE LO SCARICO NON PERFETTAMENTE ADATTO.


Ho un problema con il mio maggiolone. Il motore va a 2 cilindri, la bancata di destra (guardando il motore) non va, nonostante la corrente arrivi correttamante. Cosa potrà essere successo? Aiutatemi, sono disperato!
Vorrei anche sapere dove deve essere collegato il filo che arriva al carburatore sulla destra in alto con un capicorda (dove è scritto solex)nel punto dove è la molla per far salire l\'aria, perchè nel mio è tagliato e non so da dove deve provenire e a cosa serve.
Vi ringrazio in anticipo per il cortese aiuto!!




consiglio di controllare prima di tutto che i fili delle candele non siano invertiti. controllare in seguito se le candele sono del grado termico giusto (consigliate bosch w8ac). se ancora non prendono i due cilindri incriminati, controllare il gioco valvola di questi, qualcuna delle valvole potrebbe essere "puntata" e causare perdita di compressione.
se nessuna di queste cose da esito, controllare la tenuta dei gommotti sul collettore di aspirazione e il serraggio del semicollettore di alluminio di aspirazione sulla testata. se nulla risolve fare una prova di compressione. qualora questa dia bassi valori, provare a serrare la testa (dadi sotto il castelletto punterie) al valore di 3.2 kgm. se neanche questo migliora, non rimane altro che sostituire il motore.

il cavo elettrico sula spiralina va collegato al morsetto 15 della bobina (12 volts sotto quadro) serve per far funzionare il meccanismo di rilascio automatico dello starter. se e'scollegato i consumi saranno esagerati a motore riscaldato.





Motori e sigle.



L'AUTOGERMA IN QUALITA' DI RAPPRESENTANTE ED IMPORTATORE IN ITALIA DELLA VOLKSWAGEN HA COMUNICATO CHE POSSIBILE SOSTITUIRE IL MOTORE CON UNO DIFFERENTE SOLO QUANDO E' DIMOSTRATO CHE NON ESISTE PIU' IN COMMERCIO IL MOTORE ORIGINALE. E' CONSENTITO DALLA MOTORIZZAZIONE L'INCREMENTO DELLA CILINDRATA SOLO DEL 10% DI QUELLA ORIGINALE. PERTANTO TUTTE LE MODIFICHE AL MOTORE COMPORTANO UN VIOLAZIONE DELLE REGOLE DETTATE DAL CODICE DELLA STRADA. SI PUO' OVVIARE AI CONTROLLI UTILIZZANDO LO STESSO CARTER DEL MOTORE ORIGINALE LASCIANDO QUINDI PRESENTI LE STESSE SIGLE DEL MOTORE RIPORTATO SUL LIBRETTO. OPPURE MONTANDO MOTORI ELABORATI CHE ALL'APPARENZA NON MOSTRANO DIFFERENZE E CHE RIPORTANO SUL CARTER LA STESSA SIGLA MOTORE DELLA CARTA DI CIRCOLAZIONE. ALCUNI PROPRIETARI DI AUTO COME LE NOSTRE SONO INCOSCIAMENTE IN POSSESSO DI VETTURE CON MOTORI DIVERSI COME SIGLA DA QUANTO RIPORTATO SULLA CARTA DI CIRCOLAZIONE, IN QUANTO ERA D'USO IN PASSATO SOSTITUIRE UN MOTORE ROTTO CON UNO USATO COMPRATO IN DISFATTURA.



Perdo olio dell'impianto frenante dal buco posto sulla scocca inferiore del veicolo, all'altezza del sedile posteriore. Quasi tutti i tubi passano all'esterno del telaio... da dove può venire la perdita? cosa c'è all'interno della parte rialzata (dove ci sono cambio e freno a mano per intenderci) che può perdere olio dei freni?
La frenata è comunque eccellente.



CONSIDERANDO CHE COMUNQUE LA FRENATA E' OTTIMA, OCCORRE ACCERTARSI CHE SIA REALMENTE UNA PERDITA DI OLIO DEI FRENI E NON DELL'OLIO DEL CAMBIO (VISTO LA VICINANZA). ESISTE UNA CONDOTTA IN FERRO CHE CORRE LONGITUDINALMENTE ALL'INTERNO DEL TUNNEL CENTRALE DEL CAMBIO. E' PROBABILE CHE CI SIA UNA PERDITA NELLA CONDOTTA O NEI RISPETTIVI RACCORDI. SI CONSIGLIA LA SOSTITUZIONE DI TUTTI I TUBI RIGIDI PRESENTI SUL NOSTRO CATALOGO.



Il mio motore ha 18000Km. Ho visto delle perdite di olio dai cilindri, quale potrebbe essere il problema?
Non ho mai controllato il serraggio delle teste! E' vero che va cotrollato dopo 5000 Km?
Se si bisogna rimuovere il motore per controllarlo sul banco?
Grazie mille!



LE TESTATE ANDREBBERO RISERRATE ALLA FINE DEL RODAGGIO. I DADI INFERIORI SONO ACCESSIBILI SENZA SMONTARE IL MOTORE DAL VEICOLO. SPESSO E'SUFFICIENTE RISERRARE SOLO QUESTI, IN QUANTO SONO I PIU'SOLLECITATI, PER VIA DELLA DISTRIBUZIONE.
IN UN MOTORE REVISIONATO CORRETTAMENTE GENERALMENTE NON SI VERIFICANO ASSESTAMENTI E NON E' NECESSARIO RIPASSARLI. PER AVERE ACCESSO AI DADI SUPERIORI BISOGNA O SMONTARE IL MOTORE DAL VEICOLO O RIMUOVERE I LAMIERATI, MA COMUNQUE QUEST'ULTIMA E'UNA OPERAZIONE POSSIBILE MA DIFFICOLTOSA.
LE PERDITE DI OLIO DAI CILINDRI SONO IN GENERE DALLA PARTE DELL'APPOGGIO DEI CILINDRI SUL BASAMENTO, E POTREBBERO ESSERE CAUSATE O DALLA CATTIVA PLANARITA' DELLE SUPERIFICI O DALL'UTILIZZO DI GUARNIZIONI O SIGILLANTI NON IDONEI. SPESSO LE PERDITE SONO CAUSATE DALLE CANNUCCE DELLE ASTE IN CATTIVE CONDIZIONI, DA GUARNIZIONI NON IDONEE O CAUSATE DAL FATTO CHE LE CANNUCCE NON ASSICURANO IL CORRETO PRECARICO DELLE GUARNIZIONI. PER SOSTITUIRLE CON LE ORIGINALI BISOGNA RIMUOVERE IL MOTORE DAL VEICOLO E RIMUOVERE LE TESTATE. CI SONO IN COMMERCIO DEI TUBI ASTE CON MOLLA ANNESSA CHE POSSONO ESSERE INSTALLATE ANCHE CON IL MOTORE MONTATO. CI SONO ANCHE DEI TUBI ASTE IN ALLUMINIO REGOLABILE, MA BISOGNA STARE ATTENTI CHE SIANO DI BUONA QUALITA', ALCUNE PERDONO PIU'DELLE ORIGINALI IN CATTIVE CONDIZIONI.



Il motore del mio Maggiolone perdeva olio. Il meccanico ha riparato la perdita sostituendo il paraolio; nello smontare la frizione il meccanico stesso mi disse che era in ottime condizioni, praticamente nuova. Ora la perdita d\'olio non c\'è più, ma in salita a pieno carico in IV la frizione slitta. Il meccanico dice che evidentemente è colpa del gruppo molle. Cosa può essere successo? Perchè prima la frizione era sempre andata bene ed ora sotto sforzo tende a slittare? Posso sperare che, assestandosi con l\'uso, questo difetto (comunque lieve) possa sparire? Cosa mi consigliate di fare?
Grazie, aspetto il vostro prezioso consiglio.



L'ERRORE PIU'SEMPLICE CHE PUO'AVER COMMESSO E' LA NON CORRETTA REGOLAZIONE DELLA FRIZIONE.
SE QUESTA E' CORRETTA, EVIDENTEMENTE IL LAVORO NON E'STATO FATTO A REGOLA D'ARTE, I PEZZI NON CORRETTAMENTE CONTROLLATI O RIMONTATI.
IL MECCANICO ASSIEME AL PARAOLIO AVREBBE DOVUTO CONTROLLARE LA TENUTA TRA ALBERO MOTORE E VOLANO CHE E'MOLTO IMPORTANTE PER LA FRIZIONE. LA ROTTURA DELLE MOLLE E' UN EVENTO TALMENTE RARO CHE NON LO PRENDEREI NEANCHE IN CONSIDERAZIONE.



Come faccio a trovare il PMS dei cilindri (in ordine di accensione 1432)e così regolare il gioco delle relative 2 valvole che sono entrambe chiuse?



per trovare il pms basta allineare la tacca piu' scavata sulla puleggia con la mezzeria del carter dalla parte alta. appena si trova il pms questo puo' essere o il cilindro 1 o il 3, siccome la cammes ruota alla meta' dei giri dell'albero. se si vuole individuare precisamente qual e', basta vedere verso quale filo candela punta il rotore dello spinterogeno. per individuare i cilindri 2 e 4 basta ruotare esattamente di 180 gradi (allineare la tacca in basso) rispetto alle posizioni del cilindri 1 e 3. un altro sistema pratico e'quello di individuare i cilindri opposti. quando due valvole sono in incrocio (sforbiciano in gergo) le valvole del cilindro opposto sono chiuse e registrabili.



Il tachimetro è diventato rumoroso,un "grrr" continuo quando si raggiungono i 50 km/h. Il mio meccanico dice che è inevitabile,che non c'è rimedio; è vero? Grazie



RITENIAMO CHE IL RUMORE SIA DOVUTO ALL'INGRANAGGIO INTERNO IN PLASTICA CHE SI PUO' ESSERE USURATO. DI SOLITO SI PROVA A RISOLVERE IL PROBLEMA PER STADI. UNA BUONA LUBRIFICAZIONE DEL CAVO CONTAKM DOVREBBE GIA' DARE QUALCHE INDICAZIONE. ALTRIMENTI OCCORRE SMOTARE IL CONTAKM E PROVARE.



Salve, sto restaurando (non da solo ovviamente) un maggiolino del '77. Avevo pensato all'idea di installare un impianto a gpl o a metano. Mi sono rivolto ad un paio di officine del settore e mi hanno risposto che è possibile l'installazione, ma non l'omologazione perchè per legge le autovetture raffreddate ad aria non possono più essere dotate di tali impianti. Così a malincuore avevo rinunciato all'idea. Visitando questo sito si è riacceso un barlume di speranza, ho visto la pagina dedicata al "gas beetle". La mia domanda allora é questa: come stanno realmente le cose? E' possibile installare e omologare a norma di legge un impianto a gas sulle autovetture raffreddate ad aria e in particolare sul maggiolino?
Grazie per l'attenzione.



il nostro sito si riferisce ad una possibilita' che avvviene a roma dove sono perfettamente omologati e legali. esistono delle circolari che dicono che non si possono omologare gli impianti sulle auto "raffreddate ad aria", per vari motivi, ma con la componentistica che si utilizza (in particolare il preriscaldatore brc del quale e'stata riavviata la produzione dopo anni) la motorizzazione di roma ha dato l'ok. come sappiamo ogni motorizzazione ha il suo potere decisionale ed e' indipendente dalle altre. mi sembra improbabile che un giorno la direzione generale richiami tutte le macchine gia' omologate per far togliere gli impianti. non ne ha l'interesse, anche perche' l'installatore si assume ogni responsabilita'. propongo di sensibilzzare tutte le motorizzazioni italiane al problema. e' interesse anche nostro, perche' aiuta i possessori dei maggiolini a mantenere la propria passione marciante in tempi di rottamazione (e il nostro lavoro...)



Approfittando del vostro unico quanto speciale servizio, vorrei sapere che tipo di motore e numerazione dovrebbe montare il mio maggiolone cabrio che ha per sigla 15/AR11 e N° di telaio 1542668821 immatricolato il 30 Maggio del 1974. restando in attesa di un graditissimo riscontro da parte Vs, porgo i miei più cordiali saluti.



IL 1303 (MAGGIOLONE PARABREZZA CURVO) CABRIOLET CON SIGLA MOTORE "AR" MONTA UN 1300 CC DOPPIA ASPIRAZIONE E DOPPIO CANALE DI RISCALDAMENTO AL COLLETTORE ASPIRAZIONE DI 32 KW = 44 CV . LA VOLKSWAGEN HA MONTATO DAL 31.12.1973 AL 31.07.1974 LE SIGLE MOTORE DA AR0081514 A AR00121271.



Carissimi enrico e peppe, ho portato a far pulire il carburatore con relativi cambi di membrane e spilli dato che il mio motore consumava un po' troppo e aveva il minimo alto. risultato pessimo:infatti ora va male, cioe' singhiozza e non e' piu' fluido quando accelero, la macchina non risponde e nonostante sia stata messa in fase non va piu' come prima. adesso al minimo la macchina gira benissimo ma non fa piu' dei 50!!! credo proprio che sia questione di carburatore nonostante il "carburatorista " dica che e' questione di spinterogeno( ma ho fatto da un mesetto candele puntine...). inoltre vorrei sapere se incide e come si controlla lo stato della membrana del correttore di anticipo .grazie di cuore



spero che il carburatorista abbia regolato correttamente il livello della benzina nella vaschetta, e che non abbia sbagliato modello e diametro dello spillo. la membrana del depressore di anticipo puo'avere effetti sulla resa del motore agli alti giri solamente negli spinterogeni 68-72 (membrana grande), poiche'questo confida nel solo funzionamento della membrana l'anticipo stesso, non avendo le massette centrifughe.
va prima quindi individuato il modello dello spinterogeno e va quindi settato l'anticipo al valore giusto a seconda del modello. importante e' anche controllare che l'anticipo effettivamente avvenga, e che lo spinterogeno sia in ordine.
ti consiglio di riportare la macchina al "carburatorista", e se tale, dovrebbe essere in grado di risolverti il problema.
la membrana puo'essere controllata con l'apposito strumento (vacuometro tarato in mmhg), in modo da misurare anche il corretto carico della molla di contrasto, oppure piu'semplicemente aspirando con la bocca attraverso un tubetto.



Salve a tutti. possiedo un furgone tipo 2 del 73 con impianto a metano, devo cambiare il carburatore che attualmente riporta la sigla 30 PICT2 volevo sapere quali carburatori posso montare in alternativa.ne ho trovati con la sigla 30pict2, 24 pict2, 31 pict2. marchiati solex o vw vanno bene lo stesso? o quale di essi va bene? grazie



LA MISURA DEL CARBURATORE DIPENDE DALLA CILINDRATA DEL MOTORE. SE E' UN 1300CC MONTA UN 31 SE 1600CC MONTA UN 34.
TUTTI I CARBURATORI ORIGINALI SONO SOLEX ANCHE SE MARCHIATI VW.
CI SONO BUONE RIPRODUZIONI "BROCAR" IN VENDITA.



salve, ho comprato un maggiolino del 1963,il motore è inchiodato perchè da parecchi anni è fermo, mi conviene toglierlo e aprirlo o provare a mettergli il liquido apposito nei cilindri e provare se si sbocca ?? ringrazio e saluto



la soluzione migliore e' quella di rimuoverlo, aprirlo e revisionarlo.
se non si ha interesse a mantenere il pezzo originale e si decide di rischiare, puo'essere utile mettere del liquido sbloccante nei fori delle candele (nafta, svitol ecc.), e lasciarlo in "infusione" per un po' di tempo. dopo un po' si puo'provare a far girare il motore con una chiave dal bullone della puleggia con un movimento alternato, oppure spingendo la macchina e forzando il motore alla rotazione coma se si tentasse di farla partire a spinta.
si abbia l'accortezza di fare le prove con le candele svitate.
qualche volta si riesce a sbloccarli. una volta sbloccato, sostituire olio, benzina, pulire filtri e cambiare tubi della benzina e registrare il gioco valvole. va anche rimosso il liquido inserito nelle camere di scoppio prima di rimettere le candele e acceso il motore.
le cose che possono succedere da quel momento in poi sono le seguenti:
consumo olio eccessivo, perdita di compressione e potenza (cilindri/ fasce deteriorati dall'ossido), grippaggio delle bronzine per le superfici asse motore ossidate e abrasive nei confronti delle bronzine stesse. tutto dipende dal grado di ossidazione delle parti. in bocca al lupo.



Salve a tutti. Ottima questa idea del vw service!
Ho un problema con lo sterzo. Svoltando la macchina a destra risulta leggero e scorrevole, a sinistra duro e a volte a scatti. Dopo una buca a discreta velocità, la maggior parte delle volte anche se non sempre, sfarfalla fortemente. Al contrario, con la macchina sollevata anteriormente, lo sterzo sembra perfetto! Ciò mi farebbe escludere problemi alla scatola dello sterzo...Grazie anticipatamente e complimenti ancora a Cantone che col suo sito continua a stupirci.



GLI EFFETTI CHE SONO DESCRITTI FANNO PENSARE ALL'AMMORTIZZATORE DI STERZO CHE NON ASSORBE I CONTRACOLPI DELLE BUCHE. INFATTI LA SCATOLA STERZO DOVREBBE DARE PROBLEMI DI MALFUNZIONAMENTO IN TUTTE E DUE LE DIREZIONI MA NON E' DETTO. SI CONSIGLIA LA SOSTITUZIONE DELL'AMMORTIZZATORE STERZO , MENO IMPEGNATIVA ECONOMICAMENTE , CHE DARA' UN'INDICAZIONE CERTA.



La leva del cambio è rovinata e, visto che costa poco, volevo sostituirla.
E' un'operazione difficile? Lo posso fare da solo? Come si fa? Grazie



E' SEMPLICISSIMO, BASTA ALLENTARE I DUE BULLONI DA 8 CON CHIAVE DA 13MM E SFILARE LA LEVA, SOSTITUENDOLA CON LA NUOVA.
E' NECESSARIO PERO' REGOLARE LA MASCHERA DI INNESTO, POICHE' E' FACILE CHE VENGA RIMESSA FUORI SEDE E ALCUNE MARCE POTREBBERO NON INNESTARSI BENE O SCAPPARE FUORI IN ACCELERAZIONE O RILASCIO. BASTA STRINGERE APPENA E PROVARE, SE LE MARCE NON SI INNESTANO PREMENDO LA FRIZIONE SPOSTARE LA PIASTRA A DESTRA/SINISTRA O IN AVANTI/INDIETRO FINCHE NON ENTRANO CORRETTAMENTE.



Salve, sono un neo possessore di T2 Westfalia '76 2000cc con impianto a Metano.
Le scrivo per avere un suo parere in merito ad un problema che sto avendo relativamente a 2 (quelle di destra) delle valvole di scarico.
Premetto che il motore e' stato sostituito nel 2001 con un Vege. L'impianto a metano e' stato installato successivamente a questa data ma prima che ne venissi in possesso. Dopo un po' di tempo che lo utilizzavo (circa 3000 Km) ho incominciato a notare che quando il motore era caldo carburava male e in diverse occasioni mi dava la sensazione carburare male e di andare a 3 cilindri.
Di conseguenza a caldo diventava spesso problematico riavviarlo, specialmente a Metano, mentre era un po' meglio a benzina (suppongo perche' questa esploda meglio). Successivamente il problema e' peggiorato fino ad andare sempre a 3 cilindri.
Il mio Gassista di fiducia ha avuto la pazienza di analizzare la situazione con il seguente intervento temporaneamente migliorativo:
- cambio delle puntine platinate
- cambio delle candele
- eliminazione dell'impiccamento di una valvola
- registrazione del gioco valvole a 0.15
Dopo questo intervento andava da Dio e quindi felicissimo mi sono fatto un bel viaggio a Rodi... Tutto ok per circa 2000 Km. Poi durante il tragitto di ritorno ha ricominciato a dare progressivamente gli stessi problemi sopra elencati.
Appena tornato l'ho lasciato dal mio meccanico di fiducia ed abbiamo fatto insieme i seguenti controlli:
- bobina, cavi e candele, una delle quali in particolare era diventata praticamente inutilizzabile
- misurazione della compressione (che mancava completamente in uno dei cilindri)
- spiccato la valvola relativa e riregistratone il gioco
Ho eseguito un test su strada di circa un'ora e una volta scaldatosi l'ho incominciato a sentire perdere colpi. L'ha ripreso in mano il meccanico che ha rispiccato una delle valvole, e le ha registrate con un gioco leggermente piu' elevato (credo 0.30)
Adesso lo sto utilizzando ma ho l'impressione di avere una spada di Damocle sopra la testa...
Scusate se sono stato un po' prolisso ma ho voluto rendere un chiaro quadro della situazione... A questo punto sono a richiedervi, dall'alto della Vs esperienza in materia, quali tipi di interventi possano essere risolutivi di questa situazione...
- rettifica della testata ?
- sostituzione delle sedi valvola con altre di diverso materiale ?
- verifica degli elementi meccanici relativi allo scorrimento delle valvole (molle, ecc...) ?
- utilizzo di additivi particolari che impediscano alle valvole di bloccarsi in posizione aperta ?
Fatemi sapere prima possibile...
Grazie per la cortese attenzione...
Cordiali Saluti



il problema delle valvole col metano e' una cosa abbastanza ricorrente su questi motori.
vanno prima ricercate tutte le aggravanti che posso venira dal sistema di raffreddamento non perfettamente a punto (teste sporch perdite di aria, termostato, guarnizione giro motore ecc). poi va fatta una regolazione dell' impianto a gas non troppo magra e con il giusto punto di anticipo in modo da non surriscaldare. poi ci si deve accertare che le testate e in particolare sedi guide e valvole siano perfette e della migliore qualita' . sapendo che il motore doveva andare a metano sarebbe stato opportuno installare da subito componentistica certificata per l' utilizzo con carburante gassoso e rettificare le testate leggermente fuori standard per migliorare la temperatura di esercizio.
il fatto di lasciare il gioco leggermente lasco e' una cosa che per certi versi aiuta. consiglio di tenere d' occhio il gioco e se questo dovesse diminuire sempre e solo per una valvola (come sembra) di intervenire appena possibile. potrebbe anche essere una valvola "cotta" che si allunga e sta per spezzarsi.


salve, io ho un 1303 cabrio del 1976 con cambio semiautomatico.vorrei sapere se lo stesso cambio è possibile montarlo su un buggy.



E' POSSIBILE MA CON INTERVENTO ARTICOLATO E COMPLESSO. IN PRATICA E' TUTTO IL GRUPPO CAMBIO E RETROTRENO CHE DEVE ESSERE SOSTITUITO.


Buongiorno, possiedo un maggiolone 1974 e vorrei sapere se trasformarlo in catalitico è una spesa inutile oppure no.
Al momento,abitando a Milano,non si può utilizzare il maggiolone in determinate fasce orarie, quindi è praticamente inutilizzabile. Cordiali saluti



NON E' CONSIGLIABILE, PIUTTOSTO E' DA CONSIDERARSI IL MONTAGGIO DI UN IMPIANTO A GAS. ANCHE SE AL MOMENTO NON ESISTE UN IMPIANTO OMOLOGATO, MA LE DITTE SPECIALIZZATE CI STANNO STUDIANDO. CONSIDERIAMO UNA STRADA UTILE DA SEGUIRE QUELLA DI TENERE IL MEZZO IN ORDINE E CERTIFICATO COME AUTO STORICA CHE CI PERMETTERA' DI USARLO IN DEROGA ALLE AUTORIZZAZIONI COMUNALI.


Sono un neo-posessore di un maggiolino 1970 (1285 cc.) fermo in box da circa 8 anni. Ora funzionante ma, all'atto dell'iscrizione all'ASI risulta che il motore non è coeerente, cioè il motore montato è un tipo D mentre quello richiesto deve essere un tipo F Probabilmente mia zia quando è stata tamponata il meccanico lo ha sostituito (circa 15 anni fa). cosa devo fare?
Quanto costa sostituirlo?? Va cambiato tutto??
Chiedo aiuto e consiglio a Voi. Grazie



MOLTO PROBABILMENTE E' ANDATA COME DICE LEI. IL MOTORE TIPO "F" E' UN 1300CC SINGOLA ASPIRAZIONE CONTRO IL 1200CC ATTUALE (TIPO "D"). PURTROPPO NON BASTERA' CAMBIARE SOLO IL BLOCCO MOTORE MA OCCORRERRA' CAMBIARE ANCHE GLI ACCESSORI DELLA ALIMENTAZIONE E SCARICO CON TUTTI I CONVOGLIATORI DELL' ARIA-RAFFREDDAMENTO. E' DIFFICILISSIMO TROVARE UN MOTORE "F" E QUALORA LO SI TROVASSE SARA' SICURAMENTE DA REVISIONARE. RITENIAMO CHE L' OPERAZIONE POSSA COSTARE INTORNO 2700 EURO INCLUSO IVA E MONTANDO UN MOTORE REVISIONATO CON CERTIFICATO DI GARANZIA.


Affiancato al collettore di aspirazione del mio motore 1200 c'e' un tubo che immagino serva a riscaldare il collettore stesso attraverso l'utilizzo dei gas di scarico Poiche' la macchina si spegneva anche a caldo l'ho portata dal carburatorista il quale mi ha detto che il problema deriva dal fatto che questo tubo per il riscaldamento e' otturato. Ho provato a verificare con una sonda ed ho visto cadere dei piccoli sedimenti carboniosi. Non sono stato pero' in grado di liberare il tuno, che tecnica devo usare per liberare il tubo ?



SI TRATTA DEL PRERISCALDAMENTO DEL COLLETTORE DI ASPIRAZIONE.
RISCALDAMENTO CHE AVVIENE ATTRAVERSO I GAS DI SCARICO. IL TUBO PUO' ESSERE UTILIZZATO CON USANDO DEGLI ACIDI, MA DATA LA PERICOLOSITA' DEGLI STESSI E LA PROBLEMATICA RELATIVA ALLO SMALTIMENTO E PREFERIBILE AFFIDARSI A DITTE SPECIALIZZATE.
E' CONSIGLIABILE PROCURARSI IL COLLETTORE RIGENERATO OPPURE NUOVO.



gentili amici, è la seconda volta, con due motori diversi, che nel mio furgone T2 si lesiona la testa all\'altezza del filetto della candela, con conseguente sfiato prima ed espulsione della candela dopo, è un dilemma,benzina? teste vecchie? troppo calore? Vi ringrazio in anticipo se vorrete darmi un vostro qualificato parere.



avete gia intuito il possibile problema. io aggiungerei componentistica di scarsa qualita', manutenzione non corretta, messa a punto del motore scadente.
i furgoni sono mezzi pesanti e sfruttati. il motore e'chiamato spesso al massimo delle sue possibilita' durante la guida. se il raffreddamento non e'a posto, se il motore e'male regolato, se i motori vengono acquistati usati invece che nuovi, revisionati con pezzi vecchi o male rettificati pretendendo durata come da nuovi, i problemi che si verificano sono questi. controlli pertanto che il lamierini del motore siano tutti presenti, il termostato sia perfettamente funzionante, il carburatore e anticipo siano regolati perfettamente. ricordi di controllare che tutte le guarnizioni del vano motore siano in ordine.


Ho sostituito il vecchio spinterogeno del mio mexico 1200 con uno di un'alfa 33,che e' dotato di accensione elettronica senza le puntine e condensatore, ho inoltre installato la dinamo della stessa che assicura: il risultato e' una maggiore accelerazione (forse e' meglio parlare di ripresa)e circa 140 km/h di picco! credo che il risultato sia buono infatti non ho dovuto modificare nulla dato che si tratta di un bosch con diametro eguale( e' solo + lungo di circa 1/2 cm, ma sopperisce la staffa!!) la scintilla e' piu' potente e riesce a bruciare la benzina che altrimenti viene sprecata!!vorrei sapere se la fase e' sempre uguale o se l'angolo del rif. fisso non e' piu' 7.5, se devo cambiare le candele (es. le w5) etc....grazie mille marco, torino.



RISPONDE G. VISCONTI.
IO LI USO DA ANNI SULLE MIE MACCHINE E LI HO INSTALLATI SU MOLTI MOTORI ELABORATI.
PER LA DURATA DEL MOTORE E PER AVERE UN MINIMO ACCETTABILE E'CONVENIENTE MODIFICARE LA CURVA DI ANTICIPO DELLO SPINTEROGENO. OVVIAMENTE IL MOTORE DEL MAGGIOLINO NON E'UGUALE A QUELLO DELL'ALFA 33 E RICHIEDE UNA TARATURA DIVERSA. VA CONTROLLATO ANCHE IL CARICO E L'ENTITA' DI INTERVENTO DELLA MEMBRANA DI ANTICIPO PNEUMATICO, E L'ANTICIPO MASSIMO FORNITO DALL'ANTICIPO CENTRIFUGO. UNA VOLTA SISTEMATE QUESTE COSE IO LO CONSIDERO IL MIGLIORE SPINTEROGENO PER I MAGGIOLINI. PERSONALMENTE PREFERISCO IL MODELLO MARELLI, CHE SEBBENE ABBIA UNA SAGOMA DIVERSA DAL BOSCH E SIA PIU'DELICATO, SECONDO ME E' MIGLIORE DAL PUNTO DI VISTA DELLA REGOLAZIONE E DELLA FUNZIONALITA'. POSSONO ESSERE USATE CANDELE DI UN GRADO TERMICO INFERIORE DEL NECESSARIO. PER ESEMPIO BOSCH W7 ANZICHE' W8. DIMINUISCE LA POSSIILITA' DI AUTOACCENSIONE SENZA CONTROINDICAZIONI. UNA VOLTA MODIFICATO LO SPINTEROGENO SI PUO'USARE IL RIFERIMENTO VW SULLA PULEGGIA DI 7.5 GRADI BTDC. SE NON LO SI MODIFICA L'ANTICIPO VA REGOLATO AD ORECCHIO, MA E'SEMPRE UN RISCHIO. IN TEORIA LO SI DOVREBBE REGOLARE CON IL DATO DELL'ALFA DI PROVENIENZA, MA SAREBBE SEMPRE SBAGLIATO, PERCHE' SI TRATTA DI UN MOTORE RAFFREDDATO AD ACQUA, E HA TEMPERATURE DI ESERCIZIO DIVERSE



possiedo un maggiolone 1300 del 1973 e vorrei cambiare motore: dovendo scegliere è possibile montarne uno di una porsche 356? Oppure quali possibilità ho per montare qualcosa che garantisca prestazioni leggermente superiori senza essere esagerato(intendo fare un uso quotidiano della macchina)



RICORDIAMO, PRIMA DI TUTTO, CHE NON E' LEGALMENTE CONSENTITO VARIARE LA CILINDRATA DELLA PROPRIA VETTURA SENZA OTTENERNE LA OMOLOGAZIONE SUCCESSIVA. LA COSA E' ALQUANTO DIFFICILE IN ITALIA. CHI UTILIZZA LE MODIFICHE NON OMOLOGATE LO FA SOTTO LA SUA PIENA RESPONSABILITA'.
NON E' ASSOLUTAMENTE CONSIGLIABILE DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO IL MONTAGGIO DI UN MOTORE DEL 356 IL CUI COSTO SI AGGIRA FRA I 5.000 E 8.000 EURO.
E' INVECE POSSIBILE MONTARE UN MOTORE 1600CC ORIGINALE VW CHE CON UN APPROPRIATO SISTEMA DI ALIMENTAZIONE E SCARICO PUO' OFFRIRE DELLE PRESTAZIONI "DIVERTENTI".
CONSIGLIAMO COMUNQUE ESEGUIRE CONTESTUALMENTE UNA OPERAZIONE DI VERIFICA E POTENZIAMENTO DEI FRENI, UTILIZZANDO MAGARI UN IMPIANTO A DISCO.


Buon giorno a voi e complimenti per l'utilissimo servizio! Ho un maggiolino 1200 export del 04/64, in questi giorni ho dovuto sostituire sia il collettore di aspirazione che gli scambiatori di calore a causa dell'odore di gas di scarico che arrivava nell'abitacolo (il preriscaldatore era buco e gli scambiatori crepi), non ho smontato il motore dalla vettura, per le mie operazione di manutenzione ho smontato la dinamo (l'ho ripulita e sostituito le spazzole), ho smontato la cassa di ventilazione(per sostituzione guarnizioni radiatore: perdeva olio). Al rimontaggio l'acceleratore risulta essere molto "duro"(la sua corsa si è ridotta rispetto a prima dei lavori), ed in oltre circa a 50Km/h si avverte un forte stridore zona carburatore, ho accertato che il rumore è legato al n° di giri e non alla velocità. Ho seguito il manuale Haynes sia per lo smontaggio che per il rimontaggio... cosa potrei aver sbagliato? Hoi anche smontato il motorino di avviamento per una pulizia e controllo boccole.



per la durezza del comando gas, probabilmente si e' storto il tubicino guida del filo acceleratore.
si consiglia anche di controllare che il collettore di aspirazione utilizzato sia del tipo giusto, la posizione del carburatore e' differente tra i modelli 6 volts e i successivi. per questo motivo il filo acceleratore potrebbe essere posizionato male.
riguardo al rumore di sfregamento, l'assemblaggio del gruppo dinamo/ventola sul convogliatore potrebbe essere mal eseguito e la ventola probabilmente sfrega sul convogliatore. provare ad allentare e a ristringere i fissaggi.


salve sono proprietario di un mexico vorrei cambiare motore, mi hanno detto che posso mettere un motore porsche, è vero? quale modello? grazie



NON E' PROPRIO COSI'. ANTICIPANDO CHE OGNI TIPO DI MODIFICA AD OGNI VEICOLO, NON APPROVATA DALLA MOTORIZZAZIONE, E' ILLEGALE, E' VERO CHE SI PUO' MONTARE UN MOTORE DI DERIVAZIONE PORSCHE (VERSIONE T4 DEL PORSCHE-VW MODELLO 914), NON UN VERO E PROPRIO MOTORE PORSCHE A 6 CILINDRI EX MODELLO 911.
OCCORRE INOLTRE CONSIDERARE CHE LA MODIFICA EVENTUALE NON SI DEVE RISERVARE AL SOLO MOTORE MA A TUTTO IL VEICOLO NELLE SUE COMPONENTI (SOSPENSIONI, FRENI , TRASMISSIONE, TELAIO) DEVE ESSERE OPPORTUNAMENTE MODIFICATO CON COSTI CHE NON GIUSTIFICANO IL RISULTATO FINALE.
QUINDI CONSIDERANDO L'APPLICAZIONE DI UN MOTORE TIPO4 E' POSSIBILE, E CONSIDERANDO LA SPESA NECESSARIA PER LA MODIFICA DEI VARI COMPONENTI SI GIUNGE AD UN COSTO FINALE STIMATO FRA I 12.000 E I 15.000 EURO DA AGGIUNGERE AL VALORE ATTUALE DELL'AUTO.


Buongiorno! La mia domanda riguarda l'impianto di riscaldamento del mio T2 1600 del '72 D'estate sono costretta a rimuovere i raccordi posti sotto il pianale del furgone per "spegnere" il riscaldamento.
Ora che per l'inverno ho ripristinato il raccordo, nell\'abitacolo entrano anche i gas di scarico... Da cosa può dipendere?
Avete un meccanico da consigliarmi su Bologna?
Grazie, Silvia



MOLTO PROBABILMENTE NON E' PIU' "A TENUTA" LA GUARNIZIONE DI SPUGNA CHE SI TROVA INTORNO AI LAMIERATI DEL MOTORE VICINO ALLA CARROZZERIA, CONTROLLARE ANCHE I TUBI DI CARTONE NERI, ALTRIMENTI POTREBBERO ANCHE ESSERE ROTTI I DUE RISCALDATORI LATERALI DELLE MARMITTE.
CON IL BUON FUNZIONAMENTO DI TUTTO L' IMPIANTO ED DEI CAVI DI AZIONAMENTO DELL'ABITACOLO NON E' NECESSARIO STACCACRE OGNI VOLTA IL DISPOSITIVO DI RISCALDAMENTO.
UN BUON TECNICO IN ZONA BOLOGNA E' :
CARROZZERIA E OFFICINA CARTACIO DI CARTACIO EUSEBIO FELIX ANTONIO
40062 MOLINELLA (BO) - 17, VIA TURATI FILIPPO
TEL: 051 887839


Vi ringrazio in anticpo, il mio Maggiolone Cabrio 1973 dopo una mezzora che sono in moto rimane frenato, il meccanico che mi ha fatto un controllo sostiene che i freni siano a posto e il problema è nel fatto del poco utilizzo della macchina.
Personalmente von ci credo!
PS mi date un nominativo di un buon meccanico da maggiolone a Reggio Emilia o Provincia.



per risolvere il problema dei freni sicuramente dovra' rivedere tutto il sistema idraulico dei freni. probabilmente sono regolati male o le condotte idrauliche sono ostruite, bloccando i freni a caldo.
le consiglio di prendere nuovi dal nostro amico cantone un set completo di pompa, condotte, flessibili, ciindretti e all' occorrenza ganasce e tamburi se sensibilmente usurati e vedra' che risolve.
molti meccanici non sono pratici di auto vecchie e non sanno riconoscere neanche i problemi.


Salve, vorrei comprare un volkswagen westfalia t2 (1976) ma abito a Roma quindi il mezzo per poter circolare dovrebbe essere dotato di impianto GPL. Ho sentito tuttavia pareri discordanti sulla possibilità di installare questo impianto su questo tipo di veicolo. In particolare mi hanno detto che il veicolo non sarebbe omologato.
Vi sarei grato se poteste darmi qualche informazioni in proposito. Grazie, Marco.



una ditta la www.brc.it sta muovendosi per realizzare un impianto omologato.
fino a poco tempo fa avevo degli impiantisti in grado di installare ed omologare regolarmente gli impianti sui nostri mezzi. da un anno a questa parte ci sono state un po di difficolta' . consiglio comunque di sollecitare la ditta in questione, nella sede di roma (puntogas srl), in modo da smuovere questa situazione.
ricordo che la puntogas ha gia realizzato ed omologato l'impianto per la fiat 500.


Ciao, ho questo problema con il mio maggiolino 1200 del 1970: va benissimo per i primi 5-10km poi quando si scalda tende ad "affogare" quando do gas; ho provato, a motore caldo, ad inserire con la mano lo starter e il problema sembra scompaia; in sostanza fino a che rimane attaccato lo starter la macchina va bene mentre quando questo si stacca tende a peggiorare (solo quando do gas, nelle partenze e in curva).
Cosa puo' essere? Grazie 1000



consiglio di controllare la carburazione e il funzionamento della pompetta di ripresa cose per le quali puo' rivolgersi ad un carburatorista. dovra'controllare poi che il tubo preriscaldatore del collettore di aspirazione non sia otturato.
saluti, peppe


Ciao sono il proprietario di un TRIKE motorizzato vw 1600 (mexico). le ruote posteriori sono equipaggiate di freni a tamburo che presumo siano simili a quelli del maggiolino
La mie domande sono:
-le ganasce sono regolabili?
-potete dirmi la procedura \"passo a passo\" per una perfetta regolazione?
-devo alzare il mezzo?
-Un motore come il mio quanti cavalli dovrebbe avere all\'albero?
grazie infinite



-le ganasce sono regolabili?
SI
-potete dirmi la procedura \"passo a passo\" per una perfetta regolazione?
-devo alzare il mezzo?
IL MEZZO VA SOLLEVATO SUL PONTE, CI SONO SUI DISCHI PARAPOLVERE DEI FORI PROTETTI DA TAPPINI IN GOMMA. DA LI SI VEDONO LO SPESSORE DELLE GANASCE PER CONTROLLARE CHE NON SIANO ECCESSIVAMENTE USURATE E SI ACCCEDE AD UNA VITE DI REGOLAZIONE CHE VA FATTA RUOTARE CON UNA LEVA (VA BENE UN CACCIAVITE) SI PORTANO LE GANASCE A BLOCCARE LA RUOTA E SI ALLENTANO IL NECESSARIO CHE FACCIA RUOTARE NUOVAMENTE IL TAMBURO FACENDO LEGGERMENTE "SFIORARE" LA GANASCIA SUL TAMBURO.
-Un motore come il mio quanti cavalli dovrebbe avere all\'albero?
44 CV


Buongiorno a Tutti e complimenti. Ho un maggiolone 1300 del '73 e scappa la retromarcia l'unico modo per risolvere il problema è aprire il cambio? Grazie ciao



PURTOPPO SI, L' USURA DEI RISPETTIVI INGRANAGGI E RINVII E' TALE DA RICHIEDERNE LA SOSTITUZIONE.



Ho acquistato un Maggiolino cabrio di cilindrata 1493 da pochi mesi. Vorrei delle indicazioni sul modello perchè mi hanno accennato che potrebbe essere un modello del 70: il numero di telaio è 1503104787.
Inoltre vorrei sapere come mai in rilascio tende a scoppiettare.
Grazie per il servizio.



MODELLO 1970 CON MOTORE "H" 1500CC, DOVREBBE AVERE L' IMPIANTO FRENANTE ANTERIORE A DISCO. ABBASTANZA RARO COME MODELLO.
GLI SCOPPIETTI SONO DOVUTI AL SISTEMA DI SCARICO (MARMITTA O RISCALDATORI) FORATI CHE PRENDONO ARIA...


un saluto a tutti, mi preme una domanda , ho aquistato da poco un maggiolino 1600 dell'80 mi hanno detto che è normale la perdita di olio penso un paio di gocce d'olio x notte!!!
poi un'altra cosa ho dei problemi con la carburazione è possibile reperire un manuale da qualche parte per eseguire la carburazione da soli?? è una cosa tanto complicata?



lievi trafilaggi di olio su una macchina vecchia non sono un problema grave. a mio avviso quando la chiazza supera la dimensione di 5 cm di diametro e' consigliabile intervenire.
per la carburazione consiglio di reperire un manuale di quelli della haynes. ci sono tutti i dati tecnici e le modalita' di esecuzione dei lavori.
unica pecca e' che sono in inglese, ma sono veramente molto utili. puo' trovarlo dal nostro amico enrico cantone.


Salve sono Antonio, devo trasferirmi in brasile e avrei intenzione di acquistare un Maggiolone... potete darmi qualche consiglio per verificare lo stato della vettura, e magari la versione ritenuta più affidabile?
Grazie



PENSIAMO DI CAPIRE CHE LEI VOGLIA DEI CONSIGLI PER ACQUISTARE IN BRASILE UN MAGGIOLINO E NON UN MAGGIOLONE, IN QUANTO QUEST'ULTIMO, NON E' MAI STATO PRODOTTO IN MESSICO E QUINDI ESPORTATO IN BRASILE. AVENDONE LA POSSIBILITA' E' SICURAMENTE CONSIGLIABILE COMPRARE UNA DELLE ULTIME VERSIONI CON IL MOTORE 1600CC ED L' IMPIANTO DI INIEZIONE. QUINDI LA VERSIONE PIU' AFFIDABILE. IN MERITO ALLE CONDIZIONI DELL' AUTO, INVECE , SUGGERIAMO CONTROLLARE LE "SOLITE" COSE CHE SI CONTROLLANO SU UN AUTO USATA: USURA DEI FRENI E DELLA FRIZIONE, PRESTAZIONI DEL MOTORE ED EVENTUALI PERDITE ETC... ED IN QUESTI PARTICOLARI CASI CHE SIANO STATI USATI DEI RICAMBI ORIGINALI O DI CONCORRENZA MA SEMPRE UGUALI ALL' ORIGINALI , IN PRATICA NON ADATTATI DA ALTRE MARCHE E MODELLI.
CI SENTIAMO DI CONSIGLIARE VIVAMENTE CHE IL CHILOMETRAGGIO CORRISPONDA EFFETTIVAMENTE QUANTO DICHIARATO E CHE QUESTO SIA DIMOSTRATO DAI TAGLIANDI DI MANUTENZIONE. IN QUESTI PAESI SONO PORTATI A PERCORRERE TANTISSIMI CHILOMETRI .


buongiorno.da cosa può derivare il fatto che il mio maggiolino berlina 1200 1975 sia molto più brillante in salita rispetto al mio maggiolone cabrilolet stesso anno? il maggiolino poi fa circa i 12 con un litro, il cabrio gli otto. il maggiolino raggiunge i 115 Km orari, il maggiolone 105 a fatica..
premetto che i due motori sono appena stati smontati e sono state cambiate tutte le guarnizioni...



NON E' DETTO CHE DUE MOTORI COSTRUITI NELLO STESSO ANNO ABBIANO PERCORSO LO STESSO NUMERO DI CHILOMETRI.
PERTANTO E' IMPOSSIBILE CHE I MOTORI ABBIANO LA STESSA USURA DEI COMPONENTI. A PARITA' DI CONDIZIONI E DI CILINDRATA LE PRESTAZIONI POSSONO ESSERE SIMILI MA NON UGUALI IN QUANTO SI PARLA DI DUE MODELLI DI AUTO DIFFERENTI FRA LORO SIA NELLA CARROZZERIA CHE NELLA TRASMISSIONE E SOSPENSIONI.
NON E' DETTO CHE SOSTITUENDO LE SOLE GUARNIZIONI SI OVVIANO A QUI PROBLEMI DI PRESTAZIONI DEI MOTORI. UN MOTORE RISULTA ESSERE RINNOVATO QUANDO SI INTERVIENE SULLA PARTE STRUTTURALE E RELATIVE PARTI DI ATTRITO E NON SOLO SOSTITUENDO LE "SEMPLICI" GUARNIZIONI ESTERNE.


Ciao....Innanzitutto grazie per il servizio che offrite a tutti noi. Vi volevo sottoporre alcuni quesiti: sto comprando un T2 westfalia del 76 2000 cc. con tetto a soffietto. Volendo in successivo momento montare un impianto metano/gpl qual\'é il posto migliore dove posizionarlo? sotto ai due lati o sulla cabina di guida? a quanto potrebbe ammontare la spesa?
dovrei sostituire gli scambiatori di calore ma comunque in estate potrei circolare ugualmente?
e dovendo sostituire anche la marmitta che tipo mi converrebbe montare per fare un buon lavoro?



GRAZIE A LEI. IL CONSIGLIO MIGLIORE SULLA FATTIBILITA' DELL' IMPIANTO E SULLA POSIZIONE DELLE BOMBOLE GLIELA DEVE DIRE L' IMPIANTISTA, SECONDO ALCUNE NUOVE NORMATIVE RITENIAMO SIA POSSIBILE INSTALLARE LE BOMBOLE SOTTO AL PAVIMENTO.
PER LA SPESA NON POSSIAMO INDICARE UN IMPORTO PRECISO IN QUANTO DIPENDE DAL TIPO E DALLA QUANTITA' DELLE BOMBOLE INSTALLATE, RITENIAMO SI POSSA SPENDERE UNA CIFRA INTORNO AI 1000/1200 EURO.
IN ESTATE NON E' NECESSARIO IL RISCALDAMENTO NELL' ABITACOLO E PERTANTO SI PUO' OVVIARE ALL' USO DEI RISCALDATORI. CONSIGLIAMO SOSTITUIRE LA MARMITTA CON UN MODELLO CON LE STESSE CARATTERISTICHE DELL' ORIGINALE.


Gentili signori,il maggiolone vw1600 Cabrio Anno 1973 dopo essere passato in officina per collaudo ho chiesto un controllo al cambio perche era diventato duro ed una verifica ai freni perche rumorosi. Dopo il controllo il risultato e' stato il cambio morbido ma quando sono in moto la leva produce vibrazioni rumorose e i freni nelle medesime condizioni perche sostiene che diventano rumorosi con il tempo i dischi.
Vorrei sapere se esiste il sistema di regolare la leva con precisione con i due bulloni posti vicino al cambio. Ringrazio per la vostra risposta Stefano



I FRENI SE SONO IN ORDINE NON FANNO RUMORI STRANI. CONSIGLIO DI FARLI NUOVAMENTE CONTROLLARE DA PERSONE PIU' PRATICHE DI VW. IL RUMORE DELLA LEVA DEL CAMBIO E' PROBABILMENTE CAUSATO DALLA BOCCOLA SOTTO LA LEVA USURATA E DA SOSTITUIRE. LA PUO' TROVARE DAL NOSTRO AMICO ENRICO CANTONE. CONTROLLI E SOSTITUISCA SE NECESSARIO ANCHE IL RINVIO POSTERIORE.


Salve, mi potreste comunicare il dato esatto di fasatura del motore AD 1600 di una cabrio del 1972? Grazie



SE MONTA ANCORA LO SPINTEROGENO ORIGINALE CON MECCANISMO CENTRIFUGO E MEMBRANA PNEUMATICA L'ANTICIPO ESATTO E' 7.5 GRADI AL MINIMO PRIMA DEL PMS CON IL TUBO DI DEPRESSIONE STACCATO.


ciao sono possessore di un maggiolone '72 al quale ho fatto installare un'impianto a gpl...vorrei porvi alcune domande che mi sono sorte quando ho visto l'impianto finito:
1)E'regolare che il polmone sia "preriscaldato" prolungando uno dei tubi del riscaldamento direttamente sul polmone?
2)E' normale che dopo aver percorso anche solo 30 km dai tubi del riscaldamento nel vano motore fuoriesca del fumo bianco?
3)E'regolare che il bombolone sia stato installato anteriormente fra la ruota di scorta e il serbatoio?
4)E' normale che parta direttamente a gpl e a fatica e che quando passo a benzina da fermo l'auto si spenga?
Detto questo vorrei precisare che l'impianto in questione ha passato il collaudo...Stando alla mia ignoranza in materia l'installatore DOPO avermi montato l'impianto mi ha fatto presente di alcuni inconvenienti dovuti all'utilizzo del gpl sul maggiolone...es. notevole difficoltà a far partire l'auto in inverno,che per migliorarne il funzionamento avrebbe dovuto installare una specie di scambiatore di calore sul polmone...ricambi a suo dire ormai introvabili....problemi con il minimo gpl..
Scusatemi se mi sono dilungato ma lusingato da un'incentivo stanziato dalla provincia di Reggio Emilia di 300 euro che promuoveva l'installazione di impianti a gpl o metano su auto non catalitiche e dal fatto che avrei potuto girare sempre ..ho proprio il presentimento che mi abbiano fatto uno sgarro al mio tanto amato maggiolone..che a benzina e a motore appena revisionato era perfettamente funzionante...Come mi devo comportare non avendo ancora pagato l'installatore? Vi ringrazio sentitamente



1) ALCUNI LO FANNO, MA E' PREFERIBILE TECNICAMENTE UTILIZZARE LA SONDA RISCALDATRICE DA APPLICARE NELLA MARMITTA.
2) STACCANDO IL SISTEMA ORIGINALE I TERMOSCAMBIATORI SI SURRISCALDANO E SE VI E' UN VELO D'OLIO NEGLI SCAMBIATORI L'UNTUME CAUSA IL FUMO BIANCO
3) SI PREFERISCE INSTALLARLO NEL VANO SOTTO IL LUNOTTO. E'ACCETTABILE AVERLO ANCHE NEL VANO ANTERIORE, COME E'STATO OMOLOGATO PER LA FIAT 500.
4) E'STATA MAL REGOLATA, CON LE DOVUTE MODIFICHE E REGOLAZIONI SI OTTIENE UN FUNZIONAMENTO PERFETTO SIA IN ESTATE CHE IN INVERNO.
LA DIFFICOLTA' NASCE DAL FATTO CHE VANNO BLOCCATI I MECCANISMI DI STARTER AUTOMATICO E TERMOREGOLATORI ESTATE/INVERNO SUL FILTRO ARIA


Il mio maggiolone presenta dei problemi dopo aver percorso circa 10 Km. A freddo la macchina va bene e prende giri bene.
Progressivamente però, dopo appunto circa 10 Km di strada, fatica a prendere giri, soprattutto dai bassi e medi regimi.
Non riesco a capire se sia un problema elettrico (puntine troppo vicine o anticipo non corretto, a proposito, a quanto devono essere?), oppure un fatto di carburazione (pompetta di arricchimento regolata male).
Ho tentato di modificare la carburazione senza successo dato che girando la vite dell\'aria il motore non mostra grandi cambiamenti, (tranne che avvitando o svitando di molto).
Vi ringrazio anticipatamente per il cortese servizio!



SEMBREREBBE CHE IL PROBLEMA SIA IL COLLETTORE DI ASPIRAZIONE OTTURATO. QUANDO QUESTO SI INTASA DI DEPOSITI CARBONIOSI IL COLLETTORE NON PERMETTE PIU' IL PASSAGGIO DI FUMO DELLO SCARICO E NON SI RISCALDA.
LA BENZINA SI DEPOSITA SULLE PARETI INTERNE FREDDE DEL COLLETTORE INVECE DI MANTENERSI IN SOSPENSIONE E RAGGIUNGE LE CAMERE DI SCOPPIO. DA QUI I VUOTI DI CARBURAZIONE E GLI STRAPPI IN RIPRESA.
PER I PRIMI KM IN GENERE CON LO STARTER SI MANTIENE UNA CARBURAZIONE PIU'GRASSA DEL NECESSARIO E IL MOTORE VA BENE.
SI CONSIGLIA PERTANTO DI SOSTITUIRE IL COLLETTORE (SOLUZIONE MIGLIORE) O PULIRE IL VECCHIO.


Il livello della benzina si e' spostato Praticamente quando sono all'inizio della riserva sono a secco , e' il Galleggiante o il segnalatore del quadro grazie



IN QUESTO CASO SI VA PER ESCLUSIONE UTILIZZANDO UN TESTER PER CONTROLLARE LA SCALA DATA DAL GALLEGGIANTE. PER POI PASSARE ALLO STRUMENTO. NON E' POSSIBILE DARE UNA INDICAZIONE SENZA IL TESTER.


Salve, sono Filippo ed ho appena acquistato un maggiolino del 1976.
Il numero del telaio è 1162144039 e vorrei avere alcune caratteristiche tecniche (cilindrata, codice colore, tipo di ammortizzatori, ecc.
Potreste aiutarmi?
Grazie, Filippo



DAL NUMERO DI TELAIO NON SI EVINCE LA CILINDRATA, QUESTA LO SI VEDE DALLA SIGLA STAMPIGLIATA SUL CARTER DI DX DEL MOTORE ED IL SUO DOVREBBE ESSERE UN "D" 1200CC. PER IL CODICE COLORE OCCORRE RICERCARE UNA TARGHETTA ADESIVA DI COLORE ARGENTO INCOLLATA NEL VANO RUOTA DI SCORTA, PER AVERNE LA CONFERMA OCCORRE SCRIVERE AL MUSEO DI WOLSFBURG COME GIA' INDICATO IN QUESTO VWSERVICE.
GLI AMMORTIZZATORI ANTERIORI SONO DIFFERENTI DAI POSTERIORI E SONO AD OLIO, POSSONO ESSERNE MONTATI ANCHE DI MODIFICATI (A GAS, RIBASSATI ETC...)


Ho una crepa orizzontale sul collettore di aspirazione del mio motore 1300!Il mio meccanico dice che non è cosa urgenete e grave, ma in questi giorni (l\'auto la uso poco, circa 1 volta la settimana) scoppietta, sborbotta e l\'altro giorno ha fatto pure un paio di scoppiettiii....(come le harley...).
Sempre il meccanico dice che ha bisogno di un messa a punto generale (filtro, candele, punterie), ma posticipa sempre e a me rimane l\'auto così...!
Devo preoccuparmi?Posso fare da solo qualche intervento(tipo pultitura carburatore, cambio candele, filtro, etc) oppure meglio che aspetti il meccanico???Grazie



SPACCATURE NELLA CAMICIA DI ALLUMINIO DEL COLLETTORE INDICANO CHE IL METALLO SOTTOSTANTE E'OSSIDATO E DANNEGGIATO.
A SECONDA DELL'ENTITA' DEL DANNO SI POSSONO VERIFICARE FORI E INFILTRAZIONI DI FUMO NEL VANO MOTORE O NELL'ASPIRAZIONE DEL MOTORE.
CONSIGLIO PERTANTO DI SOSTITUIRE AL PIU'PRESTO IL COLLETTORE E SOLO AL SEGUITO DI CIO' PROCEDERE ALLE REGOLAZIONI E MESSE A PUNTO NECESSARIE, PERCHE' SE FATTE PRIMA POTREBBERO VENIRE FALSATE DAL DANNEGGIAMENTO DEL COLLETTORE.


Possiedo un Maggiolino del \'72 con motore 1200cc, per ottenere un piccolo aumento della potenza vorrei sostituire gli alberi a camme, Dove li potrei trovare, e la loro eventuale sostituzione aumenterà i giri?
Poi non sono sicuro del modello la sospensione anteriore non è mcpherson e la ruota del bagagliaio è obliqua.



DI ALBERO A CAMME IN UN MOTORE DEL GENERE CE N'E' UNO SOLO.
NON CI SENTIAMO DI CONSIGLIARE DELLE SPESE SU UN MOTORE 1200CC PER INCREMENTARNE LE PRESTAZIONI.
NON C'E UNA BUONA BASE DI PARTENZA COME PER UN 1300CC MAGARI A DOPPIA ASPIRAZIONE.
LA SUA AUTO E' UN MAGGIOLINO,SOSPENSIONE ANTERIORE A TRAVERSONE UNICO RUOTA QUASI IN PIEDI.


Buongiorno.Il mio maggiolino 1200 berlina anno 1975, strattona tantissimo, in tutte le marce, specialmente in terza e quarta. da cosa può derivare il problema?
Grazie



salve, al mio maggiolone (anno '72) è stata sostituita la frizione, disco, spingidisco e tutto quello che il mio meccanico (molto competene) ha ritenuto il caso di cambiare non più di quattro mesi fa. Ieri il filo della frizione si è nuovamente rotto incrinando la fiducia incondizionata di cui godeva il mio meccanico.
Come dovrei comportarmi secondo voi?
Posso sostituire la frizione da solo? quanto costerebbe il cambio della sola frizione (l'ultima volta per l'intervento e tutti quei pezzi ho speso più di €. 400)? grazie



RISPONDE GUEPPE "PEPPE" VISCONTI
LA ROTTURA DEL CAVO FRIZIONE NON E' GENERALMENTE DIRETTAMENTE LEGATA AL CONSUMO O A DIFETTI SULLA FRIZIONE/SPINGIDISCO.
LA SOSTITUZIONE DEL CAVO FRIZIONE NON IMPLICA LO SMONTAGGIO DEL MOTORE E DEL CAMBIO ED E' UNA OPERAZIONE EFFETTUABILE IN POCO TEMPO ANCHE DA SOLI SE SI E' IN GRADO DI SMONTARE LA PEDALIERA.
SI CONSIGLIA DI CONTROLLARE BENE IL PUNTO DI ROTTURA DELLA VECCHIA CORDA E DI RISALIRE ALLE CAUSE. POTREBBE ANCHE ESSERE LA GUAINA METALLICA NEL TUNNEL OSSIDATA OPPURE PIEGHE STRANE NEL FLESSIBILE ALL' ALTEZZA DEL CAMBIO.






Salve ho sostituito nel mio maggiolino 6v lo scarico e i due silenziatori ma ho notato che la vettura no fa più quel tipico rumore di fischio come posso rimediare ciao e complimenti per la professionalità



RISPONDE PEPPE VISCONTI
GLI SCARICHI RECENTI, SONO DIVERSI INTERNAMENTE COME PASSAGGI E METODO DI SILENZIAMENTO RISPETTO AGLI SCARICHI ORIGINALI DELL'EPOCA.
OGGI, CERCANO DI SILENZIARE MOLTO CON LA MARMITTA, MENTRE PRIMA IL MAGGIOR SILENZIAMENTO ERA PRODOTTO DALLA BUONA QUALITA'DELLE CANNUCCE CROMATE. LE MARMITTE DI VECCHIA GENERAZIONE INFATTI ERANO MOLTO VUOTE DENTRO. SE OGGI VUOI UNA MARMITTA CHE FISCHIA, DEVI APRIRLA E SVUOTARLA QUASI COMPLETAMENTE DENTRO, MA DEVI RICORDARTI DI USARE CANNUCCE CROMATE DI QUALITA'VOLKSWAGEN, ALTRIMENTI IN POCO TEMPO FAI IL RUMORE DI UNA MITRAGLIATRICE.NON MI SONO MAI ADDENTRATO IN QUESTO PROBLEMA TECNICO, CHE AVREBBE TUTTI I REQUISITI PER FINIRE SULLA SETTIMANA ENIGMISTICA, MA IMMAGINO CHE IL FISCHIO SIA PRODOTTO DALLA COLONNA DI FUMO CHE SI SPOSTA ALTERNATIVAMENTE DENTRO LA MARMITTA (CHE E'CILINDRICA) E CHE CREA SULLE USCITE CROMATE, PARZIALMENTE INSERITE NELLA SAGOMA CILINDRICA DELLA MARMITTA UN EFFETTO SIMILE AL FLAUTO DI PAN. CI VORREBBE UNO STUDIO INGEGNERISTICO COMUNQUE PER ESSERNE SICURI....



sono un nuovo del Maggiolino, ho comprato un maggiolone tel.1352236589 motore tipo D, 34cv,1975 cc.1192. Appena preso ho cambiato per precauzione olio, filtro aria, tubi benzina e candele, anche se andava benissimo. Adesso ho notato un problema..
Se vado tranquillo tutto ok.
Se affondo col gas, la macchina quando mi fermo si spegne. Alle volte riparte subito, altre volte dopo un po\'. Cio\' accade in tutte le marce e sia appena partito sia a motore \"rovente\".
Ciao e grazie.
ps. complimenti per l\' organizzazione Cantone, ordine on-line, 24 ore ezzo consegnato senza alcun problema GRAZIE



RISPONDE PEPPE VISCONTI
CONSIGLIEREI DI CONTROLLARE IL CARBURATORE, SEMBREREBBE UN PROBLEMA DI ARRIVO DI BENZINA IN QUANTO IL PROBLEMA SI EVIDENZIA NEI MOMENTI DI MASSIMA RICHIESTA DI POTENZA E QUINDI DI BENZINA. IN UNA MAIL PRIVATA ATTRAVERSO IL MIO SITO, MI SI RIFERIVA CHE SI ERA GIA PROVVEDUTO A CONTROLLARE E REVISIONARE LA POMPA DELLA BENZINA, QUINDI LA ESCLUDEREI, MAGARI DOPO ESSERSI ACCERTATI CHE L' ASTINA DI COMANDO NALLA BASETTA SCORRA SENZA INCEPPAMENTI.
SE IL CARBURATORE RISULTA IN ORDINE, SUGGERIREI DI CONTROLLARE LA LINEA DI ARRIVO DELLA BENZINA ED EVENTUALI FILTRI BENZINA OSTRUITI LUNGO LA STESSA. CONTROLLARE ANCHE IL RACCORDO DI USCITA DI BENZINA DAL SERBATOIO, IN QUANTO SU ALCUNI MODELLI ERA PRESENTE UN FILTRINO IN RETINA METALLICA, CHE POTREBBE ESSERE ANCH' ESSO OSTRUITO.
NELLA MAIL PRIVATA MI SI CHIEDEVA ANCHE RIGUARDO ALLA CORRETTA INSTALLAZIONE DELLA SPIRALINA DELLO STARTER AUTOMATICO. QUESTA PRESENTA UN PUNTINO O UNA TACCA, CHE DEVE ESSERE ALLINEATA CON UN RIFERIMENTO SUL CORPO DEL CARBURATORE POSTO CIRCA ALLE ORE 11 GUARDANDO LA SPIRALINA STESSA.



Ciao, ho un piccolo problema credo con la pompa della benzina del mio Maggiolino.
Nel filtro benzina si formano delle bolle d\'aria soprattutto quando il motore e\' molto caldo.
Una volta spento dopo viaggi lunghi il motore a volte non riparte se non dopo qualche minuto dopo che si e\' raffreddato un po\'.
Tutto cio\' dipende dalla pompa della benzina, magari e\' sufficiente cambiare le guarnizioni delle stessa o puo\' dipendere da qualcos\'altro? Ho poi notato che il mio motore scalda molto rispetto a quello di altri maggiolini anche tenendo un\'andatura costante di 90-100 Km/h in autostrada. Molti mi dicono che il 1500 scalda molto piu\' del 1200 ma secondo il mio modesto parere e\' vero solo in parte. E\' poi vero che con la benzina verde il motore scalda di piu\'?
Forse questo fa surriscaldare la pompa della benzina?
Pensavo di controllare radiatore dell\'olio, ventola, termostato e alette di controllo flusso verso i cilindri. Voi cosa ne pensate? Grazie in anticipo per qualsiasi consiglio.



RISPONDE PEPPE VISCONTI
LE CONSIDERAZIONI FATTE SONO GIUSTE. IL 1500 SCALDA UN PO DI PIU' DEL 1200, MA NON ESAGERATAMENTE DA CREARE PROBLEMI.
SI CONSIGLIA DI CONTROLLARE SE IL RAFFREDDAMENTO E'EFFICIENTE, E IN PARTICOLAR MODO ANCHE SE TUTTI I LAMIERATI E GUARNIZIONI RELATIVE SONO PRESENTI. SE LE TEMPERATURE DEL VANO MOTORE E DEL MOTORE SONO ECCESSIVAMENTE ELEVATE QUESTE CAUSANO SURRISCALDAMENTO DELLE LINEE BENZINA, DELLA POMPA E DEL CARBURATORE, CON RELATIVA EBOLLIZIONE DEL CARBURANTE CHE PROVOCANO I PROBLEMI ACCENNATI.
SE LA CAUSA NON E'DOVUTA ALLA TEMPERATURA SI PUO'REVISIONARE O SOSTITUIRE LA POMPA BENZINA, DOPO AVER ACCERTATO CHE LA LINEA DI ARRIVO ALLA POMPA DAL SERBATOIO SIA IN BUONE CONDIZIONI. LA BENZINA VERDE ATTUALE HA UNA COMPOSIZIONE DIVERSA CHE LA ROSSA DI 20 ANNI FA.
GLI AROMATICI PRESENTI POSSONO CAUSARE UNA TEMPERATURA DI COMBUSTIONE PIU'ELEVATA DEL NORMALE, MA DI CERTO NON E' PREOCCUPANTE.



Mi presento: mi chiamo Mario, sono di Sassari, possiedo un Maggiolone cabrio del 1978 da circa 12 anni. Adesso vengo al problema: ho consumato 4 lt. d\'olio in circa un mese. Il mio motore e\' stato fermo per circa 2 anni...sono le fasce incollate? Qual\'è il prezzo giusto per farlo aggiustare? Se sì cosa posso fare? Ho appena comprato da un demolitore un\'altro motore 1200...mi conviene di più aggiustare il primo oppure montare quello \"nuovo\"? Per quello \"nuovo\" prima di eventualmente farlo montare cosa gli dovrei far fare? Servono poi tutti gli addittivi particolare per le valvole.etc?...
Scusate per le molte domande (forse troppe?)
Grazie Ciao



DOPO UN TEMPO COSI' LUNGO DI INATTIVITA' E' POSSIBILE CHE MOLTI ORGANI DEL MOTORE NE ABBIANO RISENTITO.
E' PROBABILE CHE LE FASCE PISTONE SIANO RIMASTE INCOLLATE.
CONSIGLIAMO LA SOSTITUZIONE DEL MOTORE CON UN ALTRO RIGENERATO CON LE STESSE CARATTERISTICHE DELL'ORIGINALE E PERTANTO UGUALE A QUELLO RIPORTATO SULLA CARTA DI CIRCOLAZIONE, CHE VIENE FORNITO CON CERTIFICATO DI GARANZIA DI 12 MESI O 20000 KM IL CUI COSTO E' DI EURO 1000 + IVA + MANO D'OPERA SMONTAGGIO DEL VECCHIO E RIMONTAGGIO DEL NUOVO SULLA VETTURA.
QUESTO PERCHE' ALLA FINE RISPARMIERA' SULLA SPESA ED AVRA' UN MOTORE GARANTITO.
IL MOTORE USATO CHE HA COMPRATO POTREBBE ESSERE MESSO PEGGIO DI QUELLO CHE HA ORA. E SI RICORDI DI UTILIZZARE UN MOTORE CON LA STESSA SIGLA E PERTANTO STESSE CARATTERISTICHE DI QUELLO RIPORTATO SULLA CARTA DI CIRCOLAZIONE.
PRIMA COMUNQUE DI MONTARE IL MOTORE CHE HA LA STESSA SIGLA CONSIGLIAMO DI ESEGUIRE UN TAGLIANDO CON LA SOSTITUZIONE DI :
GUARN COPERCHI PUNTERIE, CAVI CANDELE, CANDELE E GUARN SCARICO FILTRO OLIO. SOSTITUZIONE DELL 'OLIO E REGOLAZIONE DEL GIOCO PUNTERIE. CONSIGLIAMO ANCHE LA REVISIONE DEL CARBURATORE CON LA SOSTITUZIONE DEL KIT GUARNIZIONI.



Salve! volevo chiedere se potevate fornirmi i dati per registrare il gioco valvole, l'anticipo, e gli altri fattori per mettere in fase il motore del mio 1302. E' un 1200 cc da 34 CV. Vi ringrazio, cordili saluti.



IL GIOCO VALVOLA VA REGOLATO A 0.15MM ASPIRAZIONE E SCARICO A FREDDO. L'ANTICIPO, A SECONDA DELLO SPINTEROGENO INSTALLATO, VA REGOLATO A 10 GRADI PRIMA DEL PMS PER LO SPINTEROGENO SOLO DEPRESSIONE, MENTRE PER QUELLO COMBINATO CENTRIFUGO/DEPRESSIONE VA REGOLATO A 7.5 GRADI AL MINIMO SEMPRE RISPETTO AL PMS



ciao, possiedo un maggiolino del 1963.
Problema: il motore non tiene il minimo e si spegne in continuazione appena diminuiscono i giri. Altre volte regge benissimo (come se fosse inserita l'aria). cosa devo regolare? centra qualcosa la regolazione del minimo? posso effettuarla da solo e come? grazie



IL FUNZIONAMENTO INTERMITTENTE MI FA PENSARE AD UNA CATTIVA REGOLAZIONE DELLA CARBURAZIONE UNITA AD EVENTUALE MALFUNZIONAMENTO DEL MECCANISMO DELLO STARTER AUTOMATICO.
ACCERTARSI QUINDI DEL FUNZIONAMENTO DELLO STARTER AUTOMATICO (LA CAMMA CHE ALZA IL MINIMO A MOTORE FREDDO E CHE GRADUALMENTE LO RIPORTA AL VALORE NORNALE DOPO QUALCHE MINUTO DI FUNZIONAMENTO). TALE FUNZIONAMENTO DEVE ESSERE AUTOMATICO E ORIVO DI INTOPPI O IMPUNTAMENTI.
SOLO DOPO CHE CI SI E' SINCERATI DEL BUON FUNZIONAMENTO DEL SUDDETTO MECCANISMO PROVVEDERE ALLA REGOLAZIONE DEL REGIME MINIMO, CHE PER IL CARBURATORE ORIGINALE DLE 1963 SI EFFETTUA CON LA VITE POSTA SUL LEVERAGGIO DOVE SI COLLEGA IL FILO DELL' ACCELERATORE.
QUALORA NON SIA POSSIBILE ARRIVARE AD UNO FUNZIONAMENTO REGOLARE, SI CONSIGLIA LA REVISIONE O LA SOSTITUZIONE DEL CARBURATORE E IN OGNI CASO UNA MESSA A PUNTO GENERALE DEL MOTORE (CANDELE, ANTICIPO, GIOCO VALVOLE ECC.ECC.)



Ciao sono Andrea. Il mio maggiolino del 75 presenta il seguente difetto: il minimo è totalmente irregolare e quando sgaso occorrono alcuni secondi per far perdere di giri il motore che poi spesso si spegne. Ho pulito il carburatore senza risultato. In concomitanza del fenomeno noto cali di corrente nei fari che portano ad un ulteriore sregolamento del motore. Cosa può essere? Ringrazio anticipatamente e complimenti per il sito!



SI CONSIGLIA DI FAR CONTROLLARE L' ACCENSIONE E IL SISTEMA DI RICARICA (DINAMO/ REGOLATORE O ALTERNATORE).
UNA VOLTA CHE L' ACCENSIONE E' REGOLATA PERFETTAMENTE, DOPO AVER CONTROLLATO PUNTINE, CONDENSATORE, CANDELE, E ESSERSI ACCERTATI CHE L' IMPIANTO ELETTRICO FORNISCE TUTTA LA TENSIONE NECESSARIA ALLA BOBINA DI ACCENSIONE, SI PROVVEDA A REGOLARE IL CARBURATORE.



Salve,
ho un maggiolone 1300, so che queste auto hanno l'aria automatica, ma forse nella mia non si aziona perche' quando è fredda si spegne sempre...forse c'e' un modo per azionarla? ricordo che si doveva fare qualcosa con il pedale ma non ricordo bene...
grazie



L'ARIA AUTOMATICA E' AZIONATA DAL PEDALE DELL' ACCELERATORE E DISINSERITA DA UNA RESISTENZA ELETTRICA APPLICATA AL CARBURATORE.
CON MOTORE A FREDDO PRIMA DELL' AVVIAMENTO OCCORRE PREMERE A FONDO IL PEDALE DEL GAS PER "ATTIVARE" L' ARIA.
QUESTA SI DISINSERISCE NON APPENA LA RESISTENZA, CHE RICEVE UNA CORRENTE ELETTRICA, FA RITORNARE LA FARFALLA IN POSIONE NORMALE.
SI CONSIGLIA CONTROLLARE CHE IL PEDALE DEL GAS, UNA VOLTA SPINTO A FONDO FA SCENDERE IL FERMO DELL' ARIA E CHE A CALDO RITORNI NELLA POSIZIONE ORIGINARIA.



Possiedo un maggiolino 1200 6v del 1964 ed ho il seguente problema:
Quando metto in moto l\'auto a freddo dopo che è stata ferma una settimana il motore parte a due o a volte a tre cilindri, mandando fuori uso le candele dei suddetti cilindri, una volta sostituite le candele, il motore gira regolare. Grazie



RISPONDE GIUSEPPE VISCONTI.
SEMBREREBBE UN PROBLEMA DI CANDELE CHE SI IMBRATTANO, SI CONSIGLIA CONTROLLARE IL GRADO TERMICO DELLE STESSE CHE IN GRADAZIONE ORIGINALE RISULTA EQUIVALENTE ALLE BOSCH W8AC.
SI CONSIGLIA DI CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DEL CARBURATORE, OVVERO CHE NON SIA TROPPO GRASSO, IN TAL CASO CONSIDERARE UNA REVISIONE DELLO STESSO. CONTROLLARE ED EVENTUALMENTE REVISIONARE/SOSTITUIRE ANCHE LO SPINTEROGENO, LA CALOTTA, LE PUNTINE, LA BOBINA I FILI DELLE CANDELE E LE PIPETTE.
CONTROLLARE ANCHE EVENTUALI PERDITE DI TENSIONE SULLA BOBINA DURATE E DOPO L' AVVIAMENTO.
L' IMPIANTO DI ACCENSIONE A 6 VOLTS NON DISPONE DI MOLTA "RISERVA" DI POTENZA DI ACCENSIONE E ANCHE EVENTUALI PICCOLE PERDITE SI FANNO SENTIRE. IMPORTANTE CONTROLLARE LA COMPRESSIONE DEI CILINDRI, SE QUESTA RISULTA TROPPO BASSA, L' ACCENSIONE E' DIFFICOLTOSA, SPECIE SE IL MOTORE E' FERMO DA UN PO DI TEMPO E QUINDI CON I CILINDRI PIU' "ASCIUTTI".



Salve, possiedo un maggiolino 6 volts 1200 del 1964, su cui vorrei montare le teste del 1300 singola aspirazione per poter installare il kit doppi carburatori, è tecnicamente possibile?



CI SONO DELLE PROBLEMATICHE TROPPO COMPLICATE E COSTOSE DA RISOLVERE CHE NON SONO CONVENIENTI.
E' POSSIBILE "POTENZIARE " IL MOTORE INCREMENTANDO LA CILINDRATA RISPETTANDO LE MISURE DEL CARTER E TESTATE 1200.
SI PUO' POTENZIARE IL MOTORE AGGIUNGENDO UN COMPRESSORE DELL 'EPOCA MA E' ANCORA PIU' COSTOSO.
OCCORRE SEMPRE TENERE IN CONSIDERAZIONE L' ETA' E LE CONDIZIONI DI USURA DELL' ATTUALE MOTORE.



Gentilissima organizzazione vorrei farvi alcune domande che credo molto importanti in quanto si riferiscono alla quotidianità d’uso del maggiolino e che quindi riguardano personalmente tutti !!!Sono in procinto di acquistare un 1600 di un Bus per il mio Mexico 1200. Il mio maggiolino 1200, originale in tutti i suoi elementi (carburatore, spinterogeno…messi sempre a punto da bravi meccanici) quanto dovrebbe consumare? Con 10 litri di benzina ,in città riesco a fare circa 70 km e a volte anche meno soprattutto se la accendo con frequenza. A me sinceramente sembrano pochi, anche se è da dire che mentre puntine, fase ,carburazione sono a regola d’ arte, ha pur sempre 200.000 Km e la pressione dell’olio dopo che entra in temperatura di marcia scende da 3 bar a 0.5-6(ho installato il pressimetro dell’audi 80 coupè) oltre al fatto che, anche se al minimo è un orologio, a me sembra un po’ “stanco”!!! Allora mi chiedevo se converrebbe montare un 1600 che a quanto dicono in t! anti CONSUMA COME IL 1200 perché la macchina è più leggera, è Più VELOCE E RESISTENTE. A questo punto CONSCIO DEI RISCHI “BUROCRATICI” cui andrei di sicuro incontro,, vi chiedo quanto sia vero tutto ciò, se i consumi sono simili, se il cambio del messico sopporta il 1600, i freni, i semiassi…Inoltre potrei utilizzare il volano del mio motore messicano e la frizione(che è da 200mm)?



RISPONDE GIUSEPPE "PEPPE" VISCONTI.
UN MOTORE USATO DI UN BUS VA CONTROLLATO ACCURATAMENTE, PERCHE' LE CONDIZIONI DI QUESTI SONO SPESSO DEPRECABILI.
VA CONSIDERATO CHE 50.000 KM DI UN BUS CORRISPONDONO COME USURA DEL MOTORE A 80-100.000 DI UN MAGGIOLINO BERLINA.
METTENDO DA PARTE I PROBLEMI BUROCRATICI E LEGALI, VA CONSIDERATO CHE DEVONO ESSERE SOSTITUITI ALCUNI LAMIERATI MOTORE DEL 1600-BUS, LO SCARICO E GLI SCAMBIATORI DI CALORE DEL RISCALDAMENTO PER PERMETTERNE L' INSTALLAZIONE SUL MAGGIOLINO.
VA CONTROLLATA POI LA FRIZIONE SE IL CUSCINETTO REGGISPINTA E' COMPATIBILE CON IL MODELLO RECENTE DEL MEXICO, ALTRIMENTI VA SOSTITUITO LO SPINGIDISCO. NON CI SONO PROBLEMI PER IL VOLANO DA 200MM INVECE.
PER IL RESTO IL CAMBIO E IL TELAIO DELLA MACCHINA REGGONO BENE, FRENI COMPRESI, SE SONO IN ORDINE E NON SI ABUSA DELLE PRESTAZIONI.
UNICA PECCA CHE MOLTI RIFERISCONO E' CHE IL RAPPORTO FINALE DEL CAMBIO MEXICO ORIGINALE E' DEL 13% PIU' CORTO DI QUELLO ORIGINALE DI UN 1600 VETTURA, QUINDI PUO' SEMBRARE CHE LA RAPPORTATURA IN 4 MARCIA SIA PIU' CORTA DEL NECESSARIO.
SE LEI USA L' AUTO PARTICOLARMENTE IN CITTA' QUESTO NON E' UN PARTICOLARE PROBLEMA.
PRIMA DI ACQUISTATE IL MOTORE E I RICAMBI VALUTI SE LE PUO' CONVENIRE L' INTALLAZIONE DI UN 1200 ELABORATO, CHE OLTRE A NON CREARE PROBLEMI BUROCRATICI (ELABORAZIONE NON VISIBILE) COSTA ANCHE MENO DI UNA REVISIONE DI UN 1600 BUS IN MEDIE CONDIZIONI.



Buongiorno, sono proprietario di un VW Type 2 del 1966 a 12V a cui ho recentemente deciso di sostituire per manutenzione alcune parti dell'impianto elettrico/meccanico. Ho installato la bobina "blu" Bosch 12V, ho cambiato le candele con 4 Bosch W7AC e ho montato delle puntine nuove anche se non sono marcate Bosch. A seguito dell\'intervento noto che a bassi regimi il mezzo è funzionante ma appena elevo il numero dei giri inizia a "strappare" e tende al ritorno di fiamma. Premetto che le puntine sono state settate a 0.40 mm e l'anticipo a 7.5 BDTC. Ho notato, avendo la cuffia dello spinterogeno trasparente, che all'interno dello stesso si sviluppano violente scintille tra il rotore e i terminali dei cavi delle candele, potrebbe essere un problema di condensatore? Precedentemente al mio intervento la carburazione risultava accettabile.



RISPONDE GIUSEPPE "PEPPE" VISCONTI.
LO SPINTEROGENO DEL FURGONCINO ORIGINALE DOVREBBE AVERE L' ANTICIPO A 10GRADI BTDC E NON 7.5 COME I MODELLI PIU' RECENTI.
IL PROBLEMA VA RICERCATO, COME GIUSTAMENTE CI CONSIGLIAVAMO CON ENRICO, NEGLI INTERVENTI FATTI E FORSE IN PARTICOLARE ALLA CALOTTA TRASPARENTE, CHE E' MOLTO DELICATA E SPESSO, ANCHE IN RELAZIONE AL LAVAGGIO DEL MOTORE CON AGENTI AGGRESSIVI O SCARSA CURA NEL MONTAGGIO, CREA FESSURE NELLA PLASTICA ISOLANTE CHE CAUSANO SCINTILLE FUORI FASE.
SEMPRE RIGUARDO ALLA CALOTTA TRASPARENTE, IO IN GENERE CONSIGLIO SEMPRE DI INSTALLARLA, MA A PATTO DI PORTARE APPRESSO LA CALOTTA ORIGINALE CHE E' NOTEVOLMENTE PIU' ROBUSTA E LONGEVA.



sono in procinto di rimontare un motore con una modifica di 1800 cc della mahle. le sigle dei carter sono as41 043101101a e 043101102a n. identific. a089949.vorrei sapere i valori di serraggio dinamometrico dei carter e delle testate che sono delle 041. l albero e originale ma dove e in che modo posso intervenire sulle bielle ai fini di migliorare la lubrificazione? che tipo di candele devo montare considerando che sono a passo lungo? per avere una piu chiara visiono dell opera aggiungo che questo motore verra inoltre corredato di una camme da 110 della eagle e di una coppia di doppi carburatori weber.il pulmino del 1972 che originariamente era un 1300 ha bisogno di un altro cambio? io gia posseggo un cambio di t2 1600. inoltre pensate che incontrero delle difficolta qualora volessi recarmi a roma per l installazione di un impianto a gpl? ringrazio anticipatamente lo stuff x le preziose risposte che spero arrivino presto ciao ragazzi Massimiliano UD



NON POTENDO VISIONARE LO STATO DEI PEZZI E IL TIPO DI RETTIFICHE EFFETTUATE, E NON POTENDO "PROVARE" I VARI SERRAGGI MAGGIORATI, NON MI SENTO DI CONSIGLIARE ALTRO CHE I SERRAGGI ORIGINALI VOLKSWAGEN, PERCHE' SI POTREBBERO VERIFICARE ROTTURE E GUASTI PREMATURI.
ATTENZIONE ALLA MODIFICA DEL GIOCO DI ACCOPPIAMENTO DI BIELLE E RELATIVE BRONZINE, CHE SE NON CORREDATA DELLE MODIFICHE DELLE GALLERIE OLIO, POMPA E REGOLAZIONE VALVOLE LIMITATRICI PUO'PORTARE A PERICOLOSI ABBASSAMENTI DI PRESSIONE A MOTORE CALDO.
ANCHE QUI, QUINDI, CONSIGLIO DI LASCIARE I PEZZI ORIGINALI, CON L'ECCEZIONE DELL'INSTALLAZIONE DI UNA BUONA POMPA OLIO MAGGIORATA, CHE GIA DA SE AUMENTA LA PRESSIONE MEDIA NEL CIRCUITO, SENZA CONTROINDICAZIONI, SE NON IL MANDARE SU DI GIRI IL MOTORE A FREDDO, PENA LA POSSIBILE ESPLOSIONE DEL RADIATORE OLIO. COME CANDELE, SI POSSONO USARE LE W7CC, CHE SONO LE STESSE CANDELE INDICATE NEL LIBRETTO USO E MANUTENZIONE VW CONSIGLIATE IN CASO DI IMPIEGO GRAVOSO DEL MEZZO IN VERSIONE A FILETTO LUNGO.
PER L'IMPIANTO GPL NON CI SONO PROBLEMI, OGNUNO SI PUO'RIVOLGERE ALLA MOTORIZZAZIONE CHE PIU'GLI AGGRADA, NON SUSSISTENDO L'OBBLIGO DI RIVOLGERSI A QUELLA PIU'VICINA. QUINDI ANCHE A ROMA E'POSSIBILE. GIA SONO STATI OMOLOGATI MOLTI MEZZI VW DI ALTRE REGIONI.



Il mio maggiolone 1303 del 1973, motore 1200 cc originale, ha poca pressione dell\'olio di lubrificazione. A motore freddo la pressione è a 3 bar, ma a caldo, a 2500 giri è a 1 bar, per poi arrivare al minimo a 0,25 bar. Non si sente apparentemente rumore di giochi sull'albero motore, può essere la pompa dell'olio usurata?



RISPONDE GIUSEPPE "PEPPE" VISCONTI
ASSICURARSI CHE IL PRESSOMETRO E IL BULBO SUL MOTORE SIANO COMPATIBILI E CHE FUNZIONINO CORRETTAMENTE.
PROVARE CON OLIO DI QUALITA' 20W50. SE NON CI SONO MIGLIORAMENTI VEDERE CHE IL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO FUNZIONI A DOVERE E CHE TUTTE LE GUARNIZIONI DEL VANO MOTORE SIANO INSTALLATE.
QUALORA TUTTO SIA IN ORDINE UNA PRESSIONE OLIO COSI BASSA INDICA UNA TEMPERATURA ECCESSIVA DELLO STESSO OPPURE UNA POMPA OLIO CONSUMATA OPPURE BRONZINE CONSUMATE (NON NECESSARIAMENTE DEVONO FAR RUMORE SE CONSUMATE).





avevo chiesto la procedura x il cambio dell'olio del maggiolone 1303 berlina del 1975 x poterlo effettuare da me. inoltre il tipo di olio piu' indicato.
grazie mille per il servizio utilissimo
ciao



RISPONDE GIUSEPPE VISCONTI
BASTA PORRE UNA IDONEA BACINELLA SOTTO LA COPPA, DOVE SI TROVA LA PLACCA NERA DI SCARICO OLIO. SE LA PLACCA E'MUNITA DI TAPPO BASTA SVITARE LO STESSO CON UNA CHIAVE DA 21MM E LASCIARLO DEFLUIRE. ALMENO OGNI 2 CAMBI OLIO SAREBBE IL CASO DI SMONTARE COMPLETAMENTE LA PLACCA CIRCOLARE PER PULIRE IL FILTRANTE IN RETINA METALLICA E RIMUOVERE LE SEDIMENTAZIONI SULLA PLACCA OLIO STESSA. LA PLACCA VIENE VIA RIMUOVENDO I 6 PICCOLI DADINI CIECHI PERIMETRALI. QUESTA OPERAZIONE VIENE FATTA MOLTO RARAMENTE, IN GENERE, QUANDO LA VW CONSEGLIEREBBE CHE VENGA EFFETTUATA AD OGNI CAMBIO OLIO.
ALCUNI MODELLI PIU'RECENTI NON SONO EQUIPAGGIATI DEL TAPPO DI SCARICO RAPIDO, MA HANNO SOLO LA PLACCA, CHE PER IL CAMBIO OLIO VA RIMOSSA SEMPRE. NELLA REISTALLAZIONE, E'BUONA NORMA SOSTITUIRE LE GUARNIZIONI DI RAME SOTTO I DADINI CIECHI, E LE GUARNIZIONI DI CARTA, IN PARTICOLAR MODO SE SONO VISIBILMENTE ROVINATI. L'OLIO, VA SOSTITUITO OGNI 5000KM, E VA USATO OLIO DI QUALITA' COME IL CASTROL GTX3 O SIMILARI. MINERALE O SEMISINTETICO. LA GRADAZIONE CONSIGLIATA E' 20W50. RICORDARSI DI NON DISPERDERE L'OLIO ESAUSTO. E'MOLTO INQUINANTE. LO SI PUO'CONSEGNARE A QUALSIASI STAZIONE DI SERVIZIO. SONO TUTTI OBBLIGATI PER LEGGE A RITIRARE L'OLIO, ANCHE SE L'OLIO NON LO AVETE COMPRATO DA LORO.



Salve possiedo un maggiolone cabrio del 73 15ab11 e ho un problema con il riscaldamento. Più precisamente mentre viaggio con il riscaldamento aperto, a velocità costante o accelerando, non c\'è nessunissimo problema, al contrario mentre lascio il pedale dell\'acceleratore e quando lo riaziono entra forte odore di scarico. Non solo anche se il riscaldameto è chiuso e ho un deflettore aperto, quando decellero e riaccelero avverto sempre un po\' di questo cattivo odore. Ho pensato subito agli scambiatori, ma il meccanico mi ha detto che sono ok e che nemmeno lui riesce a spiegarsi il perchè.
Grazie mille!



RISPONDE GIUSEPPE "PEPPE" VISCONTI
SUGGERIREI DI CONTROLLARE LA PERFETTA TENUTA DELLA CONNESSIONE TRA MARMITTA E SCAMBIATORI DI CALORE, SPESSO PERDE E ANCHE SE GLI SCAMBIATORI NON SONO FORATI.
RIGUARDO AL FATTO CHE QUESTI GAS DI SCARICO ENTRANO ANCHE NEL MOMENTO TRA L'ACCELERAZIONE E IL RILASCIO POTREBBE ESSERE CAUSATO DAL FATTO CHE I LEVERAGGI DEL RISCALDAMENTO SONO TROPPO TIRATI E MAGARI I SUPPORTO MOTORE CAMBIO UN PO LENTI E ALLORA IL MOVIMENTO DEL MOTORE CAUSATO DAL REPENTINO CAMBIO DI COPPIA TORCENTE SUI SUPPORTI FACCIA IN MODO DI TIRARE I FILI DI AZIONAMENTO, APRIRE LEGGERMENTE LE PARATIE DI CHIUSURA DEL RISCALDAMENTO CHE LASCEREBBERO FUORIUSCIRE LA PUZZA AGEVOLATI DALL'APERTURA DEL DEFLETTORE.
PENSEREI ANCHE AL FATTO CHE IL MOTORE, MAGARI SE IL CARBURATORE NON E'REGOLATO BENE SULLA POMPETTA DI RIPRESA POSSA CAUSARE UNA FUMATA NERA, SICURAMENTE PIU FACILEMENTE AVVERTIBILE SE C'E' QUALCHE PERDITA VERSO GLI SCAMBIATORI.
COMUNQUE PER DEFINIRE CON CERTEZZA IL TUTTO SUGGERIREI DI CONTROLLARE BENE QUELLO DI CUI SOPRA E POI FARE QUALCHE PROVA SCOLLEGANDO I CAVI DI APERTURA/CHIUSURA SCAMBIATORI, E SMONTANDO E SIGILLANDO I TUBI DEL RISCALDAMENTO TRA MOTORE E CARROZZERIA.







mi potete dare delle spiegazioni su come togliere l\'alternatore se non mi sbaglio, dovrebbe chiamarsi cosi quello attacato alla ventola.devo toglierlo per far passare il collettore di aspirazione.
grazie ciao




RICORDIAMO CHE SECONDO LE NORME VIGENTI, I LAVORI DI MECCANICA DEVONO ESSERE EFFETTUATI DA PERSONALE SPECIALIZZATO IN LOCALI ADIBITI ALLO SCOPO.
RICORDIAMO USARE SEMPRE STRUMENTI DI PROTEZIONE E DI SICUREZZA PER OPERARE SENZA INCORRERE IN RISCHI DI INFORTUNIO.

RISPONDE GIUSEPPE"PEPPE"VISCONTI
DEVE SMONTARE IL COFANO E LE STAFFE DI SOSTEGNO SULLA CARROZZERIA, SMONTARE IL SOFFIETTO DEL TERMOSTATO SOTTO IL MOTORE, TOGLIERE LA CINGHIA, SMONTARE FILTRO ARIA E CARBURATORE, TOGLIERE L'ASTA DI COLLEGAMENTO DELLE PARATIE TERMOSTATO DIETRO IL MOTORE, SFILARE IL TUBO GUIDA PER IL CAVO ACCELERATORE, SVITARE I 2-3 DADI CHE FISSANO LA SCATOLA VENTILATORE (2 AI LATI E 1 DIETRO IL CONVOGLIATORE SE 1300-1600), ALLENTARE E SMONTARE LA FASCETTA DI SOSTEGNO (COLLARE) DELL'ALTERNATORE.
A QUESTO PUNTO DOPO AVER SCOLLEGATO LA BATTERIA E I COLLEGAMENTI ELETTRICI DI BOBINA E ALTERNATORE STESSO PUO'ESSERE SMONTATA LA CASSA VENTILATORE E IL GRUPPO ALTERNATORE/VENTOLA, CHE IN SEGUITO PUO'ESSERE SCOLLEGATO E FATTI I LAVORI DEL CASO.
PER IL RIMONTAGGIO SEGUIRE LA PROCEDURA A RITROSO.




Complimentandomi per il servizio ne approfitto per chiedere un\' opinione riguardo il costante odore di benzina che percepisco all\' interno dell\' abitacolo, il mio messico è dell\' 83 potrebbe l\' età aver corroso qualche passaggio del carburante nei pressi del serbatoio, grazie e ciao da Roberto




GRAZIE PER I COMPLIMENTI.
LE CAUSE PROVENGONO TUTTE DALLA SEZIONE SERBATOIO-RIFORNIMENTO. CONSIGLIAMO INNANZITUTTO CONTROLLARE CHE IL TAPPO SERBATOIO ABBIA LA GUARNIZIONE INTEGRA PASSANDO A CONTROLLARE VIA, VIA LA GUARNIZIONE BOCCHETTONE-CARROZZERIA NON CHE' TUTTI I TUBI DI PASSAGGIO FINO AL SERBATOIO. MOLTO PROBABILMENTE POTREBBERO ESSERE USURATI O SCREPOLATI. I PARTICOLARI NON IDONEI VANNO QUINDI SOSTITUITI.
IL NS REPARTO VENDITE informazioni@ecantone.com oppure mirko@ecantone.com E' A VS. DISPOSIZIONE.
CONSIGLIAMO CONTROLLARE ANCHE I TUBI CORRUGATI DI CARTONE CHE CONVOGLIANO L' ARIA ALLE BOCCHETTE CRUSCOTTO.



Ho acquistato un maggiolone del 1972. Con l\'avvento della stagione invernale ho notato un consistente indurimento della leva del cambio con difficolta iniziali nell\'innesto delle marce. Tutto ciò è reso normale dall\'elevata viscosità dell\'olio del cambio? Mi consigliate di sostituirlo con un olio più fluido.
Grazie per la vostra cortese risposta




RISPONDE GIUSEPPE "PEPPE" VISCONTI
CONSIGLIAMO UN OLIO FIAT TUTELA 75W90 OPPURE ZC75 SINTETICO CHE E' IDONEO PER I CAMBI VW E CONSENTE INNESTI PRECISI E FLUIDI ANCHE NEI CLIMI PIU' RIGIDI



Ho un tipo 2 del '72 al quale ho appena fatto sostituire il carter motore con uno nuovo originale (1600cc). Nell'estrarre l'asta che misura l'olio all'interno del carter motore è rimasta la sede silindrica, della forma di un tubo, attaccata all'asta.
Dopo aver reinserito nuovamente la sede e l'asta al loro posto ho constatato il giorno seguente la comparsa di olio all\'interno del vano motore e sull'asfalto sottostante.
Cosa bisogna che faccia?
Grazie per la bella opportunità che date con questa rubrica.




RISPONDE GIUSEPPE "PEPPE" VISCONTI.
PROBABILMENTE DURANTE LE OPERAZIONE DI RETTIFICA IL IL TUBO IN FABBRICA NON E'STATO INSERITO CORRETTAMENTE, CAPITA QUALCHE VOLTA SU QUESTI PRODOTTI BRASILE CHE NON HANNO LA STESSA QUALITA' DELLE VECCHIE PARTI DI RICAMBIO GERMANIA.
PER RISOLVERE IL PROBLEMA SI CONSIGLIA DI SGRASSARE LA SEDE E FISSARE IL TUBO CON FRENAFILETTI O MASTICE EPOSSIDICO BICOMPONENTE.
SI ABBIA L'ACCORTEZZA DI FISSARLO ALL'ALTEZZA GIUSTA IN MODO DA NON FALSARE LA LETTURA DEL LIVELLO DELL'OLIO.



salve. ho recentemente scritto segnalando la presenzai un rumore sospetto alla ruota posteriore sx. l'ho portata da un meccanico locale (mi trovo a granada in spagna e non ho molti riferimenti in quanto a meccanici di fiducia...)il quale mi ha detto che il rumore non ha nulla a che vedere con i cuscinetti,ma secondo lui si tratta della scatola del cambio.il rumore compare a una velocita approsimativa di 50 all'ora e pare diminuire con l\'aumentare della velocita' ed aumentare in presenza di salite.la domanda a questo punto e\':dopo 3500km attraverso la spagna quanto posso sfruttare ancora il mio generoso maggiolone (del '71)?grazie.




RISPONDE GIUSEPPE "PEPPE" VISCONTI.
SI CONSIGLIA DI CONTROLLARE IL SERRAGGIO DEL DADO DI FISSAGGIO DEL TAMBURO AL MOZZO (CHIAVE DA 36MM) ED EVENTUALMENTE ANCHE CONTROLLARE LO STATO DEI GIUNTI OMOCINETICI (MAGGIOLONE CON SOSPENSIONE POSTERIORE A CARDANO) DAL LATO CHE FA RUMORE.
IN CASO DI CONTROLLI CON ESITO NEGATIVO PROVARE A SOSTITUIRE L'OLIO DEL CAMBIO, SE SI RISCONTRASSE LIMATURA O RESIDUI DI FERRO NELL'OLIO VECCHIO POTREBBE ESSERE DAVVERO UN PROBLEMA AL DIFFERENZIALE O AL CAMBIO.


possiedo un dune buggy con motore 1200 6v e volevo portarlo a 12v.per fare il passaggio pensavo di sostituire il motore 6v con il motore di un messico 1200 12v, ma il motore 12v non si attacca al cambio causa volano troppo grosso.
AAAAAAAAAAAAA:posso sostituire il volano del 12v con quello 6v(piu\' piccolo) o rovino l\'albero motore?
in alternativa posso sostituire l\'intero blocco motore con cambio del 6v e mettere quello a 12v o gli attacchi sono diversi essendo la meccanica di un messico?
se entrambe le soluzioni non fossero possibili mi sapreste dire cosa fare e se con i motori che ho riesco ad avere un\'auto che va a 12v.grazie




SOSTITUIRE IL VOLANO TRA DIVERSI MOTORI E'POSSIBILE MA VA CONTROLLATO E REGISTRATO IL GIOCO ASSIALE DELL'ALBERO MOTORE CHE RICHIEDE UNA CERTA PERIZIA.
IL MOTORE COL VOLANO DEL 12 VOLTS PUO'ESSERE USATO COL CAMBIO 6 VOLTS, ADATTANDO LA SEDE DI ALLOGGIAMENTO (CAMPANA) CON L'USO DI MOLE ABRASIVE. BASTA APPOGGIARE IL MOTORE E FAR GIRARE CON UNA CHIAVE INGLESE LA PULEGGIA PER LASCIARE I SEGNI DI DOVE IL VOLANO TOCCA. SI PUO'POI TOGLIERE IL MOTORE, OSSERVARE DOVE IL VOLANO HA TOCCATO E MOLERE LEGGERMENTE QUEI PUNTI.
SI TRATTA DI POCHISSIMI MILLIMETRI E L'OPERAZIONE SI CONCLUDE IN POCO TEMPO. UNA VOLTA ADATTATO IL VOLANO, VA SOSTITUITA LA BOCCOLA DEL MOTORINO DI AVVIAMENTO CON UNA SPECIALE (DISPONIBILE DAL NS AMICO E CANTONE) E IL MOTORINO DI AVVIAMENTO (SE NE CONSIGLIA UNO REVISIONATO).
PUO'SOSTITUIRE ANCHE INTERAMENTE IL CAMBIO E IL MOTORE, GLI ATTACCHI SONO COMPATIBILI, MA AVRA' UN INCREMENTO DI CARREGGIATA DI CIRCA 3CM PER PARTE CHE LE POTREBBE DARE ALTRI FASTIDI.


dato che il mio vw camper 72, presenta un forte gioco dello sterzo e\' possibile intervenire con una regolazione o sono costretto a cambiare la scatola e se si e\' possibile sapere a che prezzo si puo\' trovare una usata?
la mia seconda domanda riguarda la possibilita\' di abbassare l\' altezza del pulmino, per migliorare l\' assetto e anche diciamolo x un gusto estetico... e\' possibile effettuare tale modifica?
terza ed ultima, senza intervenire prepotentemente sul motore ci sono degli accorgimenti per OTTIMIZZARE PRESTAZIONI E CONSUMI?
Vi ringrazio e attendo vostre buone nuove



RISPONDE "PEPPE" VISCONTI
LA DOMANDA E' ARTICOLATA E RIGUARDA : STERZO , ASSETTO E MOTORE DI UN TIPO2.

STERZO
RIGUARDO ALLO STERZO LE COMPONENTI DA CONTROLLARE E/O SOSTITUIRE SONO MOLTEPLICI OLTRE LA SCATOLA. LA SCATOLA STERZO DEL BUS DISPONE DI 2 REGOLAZIONI INTERNE E DI UNA REGOLAZIONE ESTERNA. LE PRIME DUE SONO SOLO DA FARE IN SEDE DI REVISIONE O CONTROLLO ACCURATO DA PARTE DI PERSONALE ESPERTO.
LA TERZA, POSTA DI LATO SERVE PER ELIMINARE IL GIOCO TRA VITE E PERNO. LA SCATOLA COMUNQUE PUO'PRESENTARE ALTRI GIOCHI OLTRE A QUELLO REGISTRABILE DALLA VITE, COMUNQUE IN LINEA DI MASSIMA LA MAGGIOR PARTE DI QUELLO PIU' FASTIDIOSO PER LA GUIDA E'CORREGGIBILE CON LA VITE. LA VITE E' REGISTRABILE PONENDO LO STERZO DIRITTO, ALLENTANDO IL DADO DI BLOCCAGGIO E REGOLANDO IL GIOCO AVVITANDO FIN QUANTO VA SENZA FORZARE. RICORDARSI DI RISTRINGERE IL DADO DI BLOCCAGGIO. LA VITE E'POSTA A META; SCATOLA, LATO ESTERNO SX, ACCESSIBILE DA SOTTO ZONA CLACSON. IL GIOCO DELLO STERZO PUO'ESSERE DATO ANCHE DA UNA QUALSIASI TESTINA DI DIREZIONE, DAL PERNO DI RINVIO AL CENTRO DEL PONTE ANTERIORE, O DAL BRACCIO A "S" DI COLLEGAMENTO TRA SCATOLA E PERNO DI RINVIO. PER IL PERNO DI RINVIO ESISTE UN KIT DI RIPARAZIONE, DI FACILE INSTALLAZIONE, E PER IL BRACCIO SE NE CONSIGLIA LA SOSTITUZIONE COMPLETA.
IL PERNO DI RINVIO SI DANNEGGIA IN GENE SOLO SE SI OMETTE IL REGOLARE INGRASSAGGIO CHE VA FATTO OGNI 5000KM.
LA REPERIBILITA'DI SCATOLE STERZO USATE PER PULMINO BAY PRIMA SERIE 69-72 E'RELATIVAMENTE DIFFICILE, PERCHE' PARECCHIO DELICATE E QUINDI RICERCATE. SONO REPERIBILI INVECE REVISIONATE, AD UN COSTO NON PROPRIO BASSO.
SU UN 72 TEMPO FA HO OPTATO PER USARE UNA SCATOLA 73-80, REPERIBILE NUOVA E FACILMENTE DELLA SERIE SUCCESSIVA, CHE HO POTUTO INSTALLARE DOPO AVER MODIFICATO LA TESTA DEI TRALICCI DEL TELAIO SUGLI ATTACCHI, COMUNQUE UN LAVORO NON ADATTO AL FAI DA TE O AI MECCANICI GENERICI. NON DISPERI COMUNQUE, IN GENERE I PROBLEMI DI STERZO SONO SEMPRE CONCENTRATI SUGLI ALTRI COMPONENTI DI STERZO E LA SCATOLA ANCHE SE LIEVEMENTE CONSUMATA CON UNA REGOLAZIONE FUNZIONA SEMPRE ADEGUATAMENTE BENE.

ASSETTO
ABBASSARE L'ASSETTO DEL FURGONE NON E'PARTICOLARMENTE COMPLICATO. PER IL POSTERIORE E'SUFFICIENTE REGOLARE LE BARRE DI TORSIONE.
PER L'AVANTRENO, O USA PERNI FUSI MODIFICATI DI FABBRICAZIONE WOLFGANG, ALBATROSS O BUS BOYS, O DA QUESTI COMPRA UN PONTE REGOLABILE, O PRENDE UN KIT DI REGOLATORI DI ALTEZZA PER FARLO DA SOLI, (BUS BOYS).
L'INSTALLAZIONE DI QUESTI IN PRATICA CONSISTE NELLA SOSTITUZIONE DEI PERNI DI BLOCCAGGIO DEGLI ELEMENTI ELASTICI DELLA SOSPENSIONE CON ALTRI REGOLABILI AL FINE DI VARIARE L'ALTEZZA.
L'OPERAZIONE NON RICHIEDE MOLTO TEMPO, IL PROBLAMA MAGGIORE E'SMONTARE E RIMONTARE IL PONTE DAL MEZZO.
DOPO L'ASSETTO LE CONSIGLIO AMMORTIZZATORI A GAS O A OLIO RINFORZATI.

MOTORE E PRESTAZIONI
RIGUARDO AL MOTORE LE CONSIGLIO PRIMA DI TUTTO UNA MESSA A PUNTO BEN FATTA, POI SE VUOLE QUALCOSA DI PIU', SEMPRE CHE IL MOTORE SIA IN CONDIZIONI BUONE E CON POCHI KM, POTRA', SE NON VUOLE INTERVENIRE INTERNAMENTE, MONTARE UN KIT DOPPIO CARBURATORE (ES KADRON/EMPI) O UN KIT PROGRESSIVO. QUESTI KITS SONO GLI UNICI CHE LE GARANTISCONO AUMENTI DI PRESTAZIONI SENZA AUMENTARE SPROPOSITATAMENTE I CONSUMI. IN ABBINAMENTO LE CONSIGLIO UNA ACCENSIONE ELETTRONICA (IGNITOR/PERTRONIX) O UNA ACCENSIONE ALFA ROMEO, GIA DI PER SE ELETTRONICA.


Salve,potete aiutarmi a risolvere questo piccolo, ma per me grande problema? Siccome la frenata del mio Maggiolone era pessima, ho provveduto alla sostituzione sia delle ganasce sia dei pistoncini.Il problema è che nonostante abbia eseguito alla lettera la procedura di spurgo, il pedale del freno non si indurisce e necessita di due pompate affinche la ruota si blocchi.
Ho sostituito anche la pompa con una nuova ma il problema è rimasto!!!!
Il pedale arriva fino in fondo senza andare in pressione!!!
Quale può essere la causa, visto che la fase di spurgo è stata fatta correttamente?
Ringraziandovi anticipatamente, porgo cordiali saluti.




RISPONDE "PEPPE" VISCONTI
IN SEDE DI REVISIONE FRENI E'OPPORTUNO SOSTITUIRE O ALMENO CONTROLLARE ANCHE I FLESSIBILI FRENO IN GOMMA.
IL FATTO CHE LEI ABBIA SOSTITUITO LE GANASCE E SPURGATO BENE L'IMPIANTO NON DA CERTEZZA DI LAVORO FATTO A REGOLA D'ARTE.
SE LEI HA LASCIATO I TAMBURI VECCHI, LI DOVREBBE AVER CONTROLLATI, MISURATI O RETTIFICATI E AVER OTTENUTO IDONEE GANASCE SU MISURA DELL'USURA O DELLA QUOTA DI RETTIFICA. INFINE DOVREBBE ESSER SICURO DI AVER REGISTRATO CORRETTAMENTE IL GIOCO MEDIANTE I REGISTRI.
INOLTRE DEVE ACCERTARSI DI AVER INSTALATO I CILINDRETTI GIUSTI PER IL SUO MODELLO DI AUTO. DIAMETRI E DIMENSIONI DIFFERENTI POSSO DARE ANCH'ESSI I PROBLEMI SUCCITATI.


Gentile Cantone, il mio mexico del \'79 ha il tappo di rifornimento del carburante munito di serratura originale.
Purtroppo ho smarrito la chiave e volevo sapere se era possibile esrtarre la serratura dal tappo e se si con quale procedura. Fortunatamente il tappo è in posizione aperta e non \"di sicurezza\", altrimenti sarebbero stati guai.
Grazie




RISPONDE "PEPPE" VISCONTI
SFORTUNATAMENTE LA SERRATURA NON E'RIMUOVIBILE O SOSTITUIBILE, IL TAPPO VIENE CHIUSO MEDIANTE PRESSATURA E TENTARE DI APRIRLO LO DANNEGGEREBBE IN MODO DA IMPEDIRNE IL FUNZIONAMENTO O RENDENDOLO INESTETICO.
LA SERRATURA DI RICAMBIO TRA L'ALTRO NON ESISTE.
PUO'PROVARE A FARLO FUNZIONARE CON QUALCHE ALTRA CHIAVE DI PICCOLA SEZIONE PROVENIENTE DA QUALCHE LUCCHETTINO.
L'ALTERNATIVA E' SOSTITUIRE IL TAPPO CON UNO NUOVO, IN TAL MODO SI HA ANCHE UNA NUOVA GUARNIZIONE.CHE E'UNA DELLE CAUSE PRINCIPALI DELLA PUZZA DI BENZINA PER QUESTE MACCHINE.


Salve, sono un ragazzo della provincia di verona, è da poco che ho finalmente comprato il mio maggiolino, 1972, azzurro metallizzato, con tettuccio.il mio problema consiste nel capire come devo utilizzare il cambio:ha il cambio automatico a 2 marce + la retro. cosa devo intendere per marcia lunga e per marcia corta? quando le devo utilizzare? mi trovo meglio se parto con la lunga e poi metto la corta. se faccio il contrario, il mio maggiolino è meno sciolto. scusate se la domanda è ovvia ma un cambio automatico npon è sempre semplice, soprattutto per chi è alle prime armi. grazie.
il vostro sito è fantastico e super completo. michele da verona




IL FUNZIONAMENTO E LE MODALITA'DI USO SONO SPIEGATE ESTREMAMENTE BENE NEL LIBRETTO USO E MANUTENZIONE.
IL CAMBIO E'A 3 MARCE, LA L LA 1 E LA 2. LA L E'DA USARE SOLO PER SALITE FORTI O TRAINO.
LA MARCIA DA USARE PER LA PARTENZA NORMALE E'LA 1, E VA USATA FINO A 70-80 KMH, LA 2 DOVREBBE ESSERE INSERITA ALMENO DOPO I 60KMH. E' DA EVITARE UN FORTE SLITTAMENTO DEL CONVERTITORE CON LE MARCE ALTE. SI TENGA PRESENTE CHE LE TRE MARCE DELL'AUTOMATICA CORRISPONDONO ALLA 2, 3 E 4 DI UN CAMBIO NORMALE, E CHE IN PRATICA HANNO UN RANGE DI VELOCITA' DI L 0-50KMH, 1 0-80KMH, 2 0-125KMH.


Sono possessore di un maggiolone cabrio 1300 del 74 e fin dal giorno del suo acquisto si verifica il seguente problema:
improvvisamente si spegne, sembra che non arrivi benzina e riparte dopo averlo lasciato fermo circa una ventina di minuti. Questo indipendentemente dai km percorsi. Esempio: sono partito da casa, (Verona) ho percorso circa una quarantina di km e si è fermato. Ho aspettato e sono arrivato fino ad Ancona prima che il problema si ripresentasse. Ho girato tutti i meccanici e le conc. Wolks, sostituito di volta in volta, spinterogeno, carburatore, pompa della benzina ecc. ecc. ma il problema dopo 20 anni rimane...
Spero in un vostro consiglio,
grazie




RISPONDE GIUSEPP "PEPPE" VISCONTI
FACCIA UN CONTROLLO ACCURATO ALLA LINEA DI ARRIVO DELLA BENZINA, AL FILTRO SOTTO IL SERBATOIO E FACCIA ANCHE UNA BUONA PULIZIA AL SERBATOIO SMONTANDOLO. SE NEL SERBATOIO DOVESSE TROVARE RUGGINE, PROVVEDA ALLA SOSTITUZIONE DEL SERBATOIO O FACCIA UN TRATTAMENTO CON PRODOTTI TIPO IL TANKERITE CHE NEUTRALIZZANO LA RUGGINE E SIGILLANO L'INTERNO DEL SERBATOIO CON UNA VERNICE AL ALTA RESISTENZA CHE EVITERA' IL PROBLEMA PER ALTRI 20 ANNI.
Carissimi esperti,
possiedo un 1303 mod.75 immatricolato ottobre \'74, 1192 cc. Mi sono accorto che il carburatore riporta la sigla 31 pict 3. Ma non dovrebbe essere un 30 pict 3?
Grazie.



RISPONDE GIUSEPPE "PEPPE" VISCONTI.
MONTA UN CARBURATORE DEL 1300CC, PROBABILMENTE SOSTITUITO, NESSUN PROBLEMA, SOLO UN PAIO DI CV IN PIU' MA NESSUN PROBLEMA TECNICO. FORSE ANCHE UN LIEVE CONSUMO MAGGIORATO, QUANTIFICABILE IN UN 5%


Una domanda per la quale subirò (giustamente) attentati da parte di Il mio problema riguarda il cambio, tuttte le marce entrano bene eccetto la seconda e questo succede a volte, ma quando nel traffico dice di non entrare è un problema. Premetto che la mia cognizione di meccanica è minima e vorrei sapere come risolvere questo problema affrontando una spesa non eccessiva visto che ho finito da poco di ristrutturare il mio furgone di meccanica e sopratutto di carrozzeria il che è stato molto oneroso. Mi chiedevo se ciò dipendesse dal fatto che la scatola potrebbe essere senza olio, se così fosse cosa devo fare?
Anticipatamente Vi ringrazio per i Vostri preziosi consigli.



E' DIFFICILE STABILIRE IL PROBLEMA. ESSENDO LA SECONDA VICINO ALLA RETROMARCIA SI CONSIGLIA CONTROLLARE, OLTRE AL LIVELLO OLIO, CHE I GIOCHI SUL LEVERAGGIO NON SIANO ECCESSIVI. PERTANTO LA BOCCOLA ANTERIORE ED IL SILENT BLOCK POSTERIORE DEVONO ESSERE IN ORDINE. SE UNA VOLTA FATTO QUESTO CONTROLLO IL PROBLEMA PERSISTE , PURTROPPO DIPENDE DAGLI INGRANAGGI DEL CAMBIO, E PERTANTO VA SOSTITUITO.



Mi hanno offerto in regalo una Golf 1100 GL del 1984. La vettura è in ottimo stato nonostante i suoi 175000 km, ma non riesco a sapere se puo' andare con la benzia verde. Cioe' se appartiene a quegli automezzi indicati sotto la categoria "B" oppure "C". Potreste darmi informazioni a proposito?



IL CODICE MOTORE DELLA SUA GOLF DOVREBBE ESSERE "FA" O "GG" E QUANTO RIPORTATO DALLA TABELLA QUATTRORUOTE CHE ABBIAMO PUBBLICATO SUL NS SITO ALLA PAGINA http://www.ecantone.com/benzinaverde.html NON CI SONO PROBLEMI AD UTILIZZARE LA BENZINA VERDE. RESTA IL PROBLEMA CHE IN ASSENZA DI UNA MARMITTA CATALITICA INQUINIAMO DI PIU' POTREBBERO ESSERCI DELLE RESTRIZIONI SULLA CIRCOLAZIONE NEI CENTRI STORICI OD IN PARTICOLARI GIORNI.



Ho un problema al cambio. Quando il motore e' freddo e' molto difficile passare dalka prima alla seconda marcia e vice versa. Il cambio e molto duro e si sente un krkkk nel cambio. Dopo 10 km e tutto normale.
Se potete aiutarmi?
Grazie.. e mi scuso per la mia gramatica...
Simon, Slovenia



RISPONDE PEPPE:
SUGGERIREI DI SOSTITUIRE L'OLIO DEL CAMBIO CON UNO PIU'FLUIDO, MAGARI E'STATO SOSTITUITO CON UNO NON IDONEO. LA GRADAZIONE GIUSTA 'E 80W. VA BENE ANCHE L'80W90 OPPURE IL 75W90, CHE SAREBBE IL MIGLIORE PER RISOLVERE IL TUO PROBLEMA



Grazie, l'olio lo gia comprato e vorei sapere se o bisognio di una chiave particolare per cambiare l'olio del cambio e se e' necesario togliere il motore. Avete per caso qualce manuale (pdf o doc) ilustrato che mi mostri i bulloni da svitare (si come non sono un grande meccanico)
HO visto che avete fatto il sito anche in Sloveno, complimenti perche vi sto facendo un po di publicita( e non tutti sanno la vostra lingua)
Ciao Simon, Slovenia



RISPONDE GIUSEPPE (PEPPE) VISCONTI:
NON C'E' BISOGNO TOGLIERE IL MOTORE. BASTA UN SOLLEVATORE O LA POSSIBILITA' DI ALZARE LA VETTURA. RICORDATI DI SVOLGERE QUESTI LAVORI NELLA MASSIMA SICUREZZA .
USA ATTREZZATURA IDONEA E CAVALLETTI FISSI SU ENTRAMBI I LATI DEL VEICOLO. PER SVITARE I BULLONI DI SCARICO HAI BISOGNO DI UNA BRUGOLA (CHIAVE DA INSERIRE ESAGONALE ) DA 17MM.
IL BULLONE DI CARICO E' POSTO SUL LATO DEL CAMBIO DALLA PARTE DEL GUIDATORE. IL DADO DI SCARICO E' POSTO NELLA PARTE PIU'BASSA DEL CAMBIO, ALL'ALTEZZA DEI SEMIASSI POSTERIORI.
AMBEDUE I DADI CIECHI SONO FACILMENTE RICONOSCIBILI, SONO GLI UNICI DA 17MM. PER INSERIRE L'OLIO E'MEGLIO FARE CON UNA SIRINGA GRANDE E UN TUBETTO. PULIRE ACCURATAMENTE I TAPPI DALLA SPORCIZIA.
NON DISPERDERE QUALSIASI TIPO DI LIQUIDO, CHE NON SIA ACQUA NON INQUINATA, NELL'AMBIENTE MA SERVITI DEGLI APPOSITI DEPOSITI DOVE VERRA' RICICLATO



Che succederà con la scomparsa della benzina super?



PER FAVORE, NON ALLARMIAMOCI......
QUELLO CHE SENTIAMO DAI TELEGIORNALI O LEGGIAMO SUL GIORNALE SONO ESCLUSIVAMENTE VOCI TENDENZIOSE MESSE IN CIRCOLO AD ARTE DAI PRODUTTORI DELLE AUTOVETTURE NUOVE NONCHE' DALLE COMPAGNIE PETROLIFERE. QUEST' ULTIME PER DISTRARRE L' OPINIONE PUBBLICA DAI VERI PROLEMI ( SONO COLPEVOLI DI ESSERCI ASSOCIATI PER MANTENERE ALTO IL PREZZO DEL CARBURANTE...) E STANNO RITARDANO LA COMMERCIALIZZAZIONE DELLA BENZINA VERDE A 96 OTTANI....
NON ABBIAMO NESSUN PROBLEMA AD UTILIZZARE LA BENZINA VERDE, BASTANO ALCUNI SEMPLICI ACCORGIMENTI.
NEGLI STATI UNITI C'E' IL NUMERO PIU' ALTO DI MAGGIOLINI CIRCOLANTI AL MONDO, E LAGGIU' LA BENZINA ROSSA NON C'E' DA MOLTI ANNI....
NEL RESTO D' EUROPA, ABBIAMO ALTRETTANTI MEZZI CIRCOLANTI. LA BENZINA ROSSA NON E' PIU' IN COMMERCIO ANCHE IN QUESTI PAESI.
PERTANTO NON C'E' NESSUN MOTIVO DI ESSERE PREOCCUPATI !!!
SUGGERIAMO VOLER DIFFONDERE QUESTE VERE E GIUSTE NOTIZIE A TUTTI I POSSESSORI DI AUTOVETTURE A BENZINA ROSSA, ANCHE SE NON SONO VW.
UN ULTERIORE APPROFONDIMENTO DELLA QUESTIONE LA TROVERETE ALLA PAGINA HTTP://WWW.ECANTONE.COM/BENZINAVERDE.HTML DEL NOSTRO SITO.



Ciao, avrei bisogno di una bella schiarita....dunque, ho un vecchio furgoncino T2 Westfalia del '76 e, finalmente, per ragioni ecologiche ed economiche avrei intenzione di istallare un bell'impianto GPL o metano...ma conoscenti ed "esperti" mi hanno vivamente sconsigliato, per esempio, il METANO, perchè troppo ingombranti i bomboloni e per la notevole riduzione delle "prestazioni" del mezzo......altri mi hanno detto che con l'impianto GPL avrò sicuramente problemi alle revisioni (e qui ne so veramente poco!!) per colpa di una sonda che dovrebbe esser istallata non so bene dove ma comunque in un posto pericoloso, tipo nello scarico o giu di lì.....ecco ora avrei proprio bisogno del giudizio di un esperto!!!
Quindi grazie in anticipo e buon lavoro!!



L'ALIMENTAZIONE A GAS PREVEDE DUE TENICHE DIFFERENTI SE SI UTILIZZA IL METANO O IL GPL, QUESTO PERCHE' IL GPL RIGHIEDE IL PRERISCALDAMENTO DELLA MISCELA ARIA GAS. PERTANTO E' CONSIGLIABILE IL METANO CHE E' ANCHE PIU' ECONOMICO, A SCAPITO DELLE PRESTAZIONI CHE SONO INFERIORI.
COME PER ALTRI SETTORI ANCHE QUI ABBIAMO DIVERSE INTERPRETAZIONI DELLE STESSE REGOLE DA PARTE DEI DIVERSI UFFICI MOTORIZZAZIONE. ABBIAMO SAPUTO DELL'AVVENUTA OMOLOGAZIONE DI UN IMPIANTO GPL IN SARDEGNA ED A ROMA MA ABBIAMO ANCHE SAPUTO DI PROBLEMI IN ALTRE CITTA'.



L'uso di un additivo insieme alla benzina verde sul Maggiolino può portare qualche giovamento in termini di usura del motore? E la tanto reclamizzata benzina Shell V-Power?



ABBIAMO AMPIAMENTE PARLATO SULLA PAGINA http://www.ecantone.com/vwsmeccanica.html DEL NS SITO WWW.ECANTONE.COM CIRCA LA BENZINA VERDE.
L'USO DELLA VERDE INSIEME AL NOSTRO ADDITIVO PRESERVA DALL' USURA LE VALVOLE E LE LORO SEDI.
LA TANTO RECLAMIZZATA BENZINA SHELL V-POWER E' SOLO UNA ENORME FREGATURA CHE PERMETTE ALLA SHELL DI VENDERE I PROPRI PRODOTTI A PREZZI GONFIATI .



Trema il volante della macchina,premetto che non ha le gomme originali. Mi hanno gia' sistemato i tiranti , ma il difetto lo ha ancora. cosa potrebbe essere?



LE VIBRAZIONE DI UN VOLANTE SONO DI DIVERSO TIPO E DI NATURA DIVERSA.
SE LA VIBRAZIONE APPARE AD UNA CERTA VELOCITA' E POI SPARICE E' UN PROBLEMA DI EQUILIBRATURA AI PNEUMATICI ANTERIORI.
SE INVECE APPARE QUANDO SI INCONTRANO DELLE ASPERITA' SULL'ASFALTO OCCORRE SOSTITUIRE L'AMMORTIZZATORE DI STERZO.



Vorrei sapere se è possibile aumentare la potenza ed in caso affermativo quali le modifiche da apportare e quale la spesa necessaria.



PROPRIO IN QUESTI GIORNI ABBIAMO RICEVUTO TRAMITE IL NOSTRO ELETTRAUTO INFORMAZIONI CIRCA LA POSSIBILITA' DI OTTIMIZZARE PRESTAZIONI E CONSUMI DI TUTTE LE AUTO LA CUI ALIMENTAZIONE SIA GESTITA DA UNA CENTRALINA ELETTRONICA. PERTANTO E' POSSIBILE INTERVENIRE SULLA NEW BEETLE . SI PUO' INTERVENIRE SULL'EPRON E TALE MODIFICA PUO' COSTARE INTORNO A 1,2 /1,3 MILIONI.



Ho un grande problema e spero vivamente che voi mi possiate rispondere al piu presto.Mi sono accorto,andando a controllare il livello dell'olio con l'asticella che nel motore si infiltra della benzina (il livello infatti e' anormale ovvero altissimo).Un mio amico mi ha detto che potrebbe essere o le fasce o addirittura la testata.
A questo punto datemi voi la soluzione giusta,indicandomi piu o meno quanto costerebbe riparare il danno e,se fosse la testata,se c'e la possibilita' di trovarne usate(motore 1200cc).
Vi ringrazio ancora una volta della vostra disponibilita'. Spero di poter fare sempre affidamento sulla vostra preparazione ed esperienza nel campo.
Saluti



il problema in genere riguarda solamente la pompa della benzina che perde e lascia gocciolare il carburante nel carter.
prova a cambiarla e dovresti risolvere.
sbrigati a cambiare l'olio, l'olio si deteriora se mischiato con la benzina.



Ciao.
Qualche giorno fa sono stato al mare con il mio nuovo maggiolino,anno '72.Ho fatto parecchie discese, e da allora i freni non rispondono più bene al "primo colpo",solo alla seconda "pompata" tornano a frenare in maniera ottima!
Mi potete indicare che tipo di problema ho?
Grazie.Jacopo



LE CONTINUE DISCESE HANNO EVIDENZIATO UN PROBLEMA CHE STAVA PER ACCADERE. DALLA DESCRIZIONE DEGLI EFFETTI PENSIAMO CHE LA POMPA DEI FRENI SIA DA SOSTITUIRE.



Per prima cosa ringrazio per l'attenzione e faccio i complimenti per il servizio che servite
io ho un dune buggy del 73 ma con telaio del 65 e perciò con i semiassi in bagno d'olio. il mio problema è che ho sostituito il motore con un 1300 mexico ma ho dovuto montare la campana della frizione del vecchio motore. ora ho rovinato i denti del volano della frizione che regolano l'avviamento e mi sono accorto che i volani più recenti sono più grandi (130 denti) e non mi entrano nella canpana del cambio. c'è possibilità di fare qualche modifica o devo trovare una campana identica all'originale? e se originale fino a che anno hanno prodotto motori con volani più piccoli.
per seconda cosa, volevo controllare il gioco delle valvole, ma non ho i dati degli spessori delle punterie in aspirazione e scarico del motore 1300 mexico. se me li fate pervenire ve ne sarei molto grato.
ringrazio anticipatamente e aspetto vostre notizie.



IL SUO DUNE BUGGY HA ANCORA IL MOTORINO D'AVVIAMENTO A 6 VOLTS CHE HA UN INGRANAGGIO CON I DENTI PIU' GRANDI. QUANDO E' STATO SOSTITUITO IL MOTORE CON UN 1200 MESSICO ( NON ESISTONEO 1300 MEXICO...) AVETE SOSTITUITO ANCHE LA DINAMO ? SI CONSIGLIA LA SOSTITUZIONE DEL MOTORINO D'AVVIAMENTO UTILIZZANDO UNA BOCCOLA DI ADATTAMENTO ED UN VOLANO USATO MA IN BUONE CONDIZIONI, RITENIAMO A QUESTO PUNTO CHE LA CONVERSIONE DELL'IMP ELETTR DA 6 A 12 VOLTS SIA NECESSARIO.
RICAMBI DISPONIBILI PRESSO LA NS ORGANIZZAZIONE.
IL GIOCO DELLE VALVOLE ASP E SCAR E' UGUALE PER TUTTE E PER TUTTI I MOTORI VW RAFFR A ARIA : 0.15MM
CORDIALI SALUTI



Salve,
Avrei l'intenzione di acquistare un Maggiolino sul quale vorrei far installare un impianto a gpl: il mio installatore mi ha però avvertito del fatto che qui a Lecce non passerebbe il collaudo in sede di omologazione perchè, essendo raffredato ad aria, bisognerebbe riscaldare il GPL attraverso il passaggio dei tubi vicino alla marmitta, il che potrebbe provocare esplosioni. Quindi il problema sarebbe solo di preriscaldare il GPL in maniera sicura, fatto ciò non dovrebbero negare l'omologazione. Vorrei chiedervi allora quale impiantistica mi darebbe maggiori possibilità di passare il collaudo e dove potrei reperire tali componenti. Sul sito "Peppemotori" ho visto che si parlava di una sonda speciale costituita "da un tubo da saldare dopo aver fatto un buco sulla marmitta. La camera esterna della sonda e' connessa al resto dell'impianto attraverso dei flessibili di tipo aeronautico resistenti alla temperatura che garantiscono il massimo della sicurezza." Mi chiedevo se questa potrebbe essere usata anche dal mio installatore, se è possibile avere la descrizione del modo di realizzarla o quantomeno acquistarla da voi o da qualche altra parte, sempre comunque dopo aver valutato la possibilità di superare il collaudo magari descrivendo l'impianto dettagliatamente alla motorizzazione.Mi rendo conto che la soluzione migliore sarebbe quella di venire da voi ma purtroppo mi è impossibile data la distanza.



IL PROBLEMA DEL MONTAGGIO DELL' IMPIANTO A GAS E' COME LEI HA SPIEGATO IN PAROLE MOLTO COMPRENSIBILI.
STIAMO, IN ACCORDO CON UN INSTALLATORE DI ZONA, VALUTANDO TUTTE LE SOLUZIONI POSSIBILI AL FINE DI "BREVETTARE " O UTILIZZARE UNA SOLUZIONE CHE VENGA ADOTTATA DA TUTTE LE MOTORIZZAZIONE ITALIANE, AL MOMENTO NON ABBIAMO ANCORA LA SOLUZIONE.
LA PREGO TENERSI IN CONTATTO TRAMITE IL NS SITO.



Salve, vorrei sapere se lo spinteroggeno dell'Alfa33 puo essere anche montato sul maggiolino 6V e se non é possibile cosa si potrebbe fare per rendere piu' forte la scintilla. Candele, spinteroggeno, puntine e cavi sono nuovi. Sono influenti la bobina ed il condensatore? Le vibazioni sull'avantreno sono maggiori quando il motore é in tiro. Puo essere a causa dell'equilibratura?



RISPONDE GIUSEPPE VISCONTI
L'ACCENSIONE ALFA FUNZIONA SOLO A 12 VOLTS PER PORTARE AL 100% L'ACCENSIONE SI SUGGERISCE DI REVISIONARE L'IMPIANTO ELETTRICO ED EVENTUALMENTE INSTALLARE UN RELE' CHE BYPASSI IL BLOCCHETTO DI ACCENSIONE E ALIMENTI DIRETTAMENTE LA BOBINA DALLA BATTERIA, EVITANDO LA CADUTA DI TENSIONE DEI CAVI VECCHI E LOGORI.
PER LE VIBRAZIONI, SI SUGGERISCE DI CONTROLLARE TUTTI GLI SNODI DI SOSPENSIONE E DIREZIONE, CUSCINETTI E LA PERFETTA ROTONDITA' ED EQUILIBRATURA DI GOMME E CERCHIONI.
CONTROLLARE E REGISTRARE LA SCATOLA GUIDA, E ALL'OCCORRENZA SOSTITUIRLA, COSI'COME L'AMMORTIZZATORE DI STERZO.



Una domanda per la quale suirò (giustamente) attentati da parte di appassionati e puristi:
Avendo un Maggiolino da restaurare, sarebbe possibile montare un motore di un altro tipo di vettura? Sarebbe omologabile ed assicurabile? Verrebbe a costare uno sproposito o è qualcosa di fattibile?
Grazie in anticipo per la consulenza! ciao e complimenti



FINO A POCO TEMPO FA ERA IMPOSSIBILE OTTENERE L'OMOLGAZIONE ED IL PERMESSO A CIRCOLARE CON LE VETTURE MODIFICATE. A MAGGIOR RAGIONE SOSTITUIRE UN MOTORE CON ALTRA CILINDRATA, QUINDI ERA IMPOSSIBILE CON UN MOTORE DI UN'ALTRA MARCA.
SONO STATI MONTATI DEI MOTORI BOXER ALFA ROMEO, MA SU VETTURE CHE COMUNQUE CIRCOLAVANO SU CIRCUITI O STRADE CHIUSE.
ORA E' POSSIBILE OMOLOGARE QUESTI MEZZI OTTENENDONE PRIMA L' OMOLOGAZIONE TEDESCA TUV.
IL COSTO DI TALE OPERAZIONE E' SICURAMENTE ONEROSO PERCHE' ALLA FINE PUO' SUPERARE I 5 MILIONI + LE SPESE PER LE PRATICHE DI OMOLOGAZIONE.



Salve a tutti vi scrivo dalla Spagna, complimenti per il sito bello e utile. Io e la mia ragazza abbiamo una Joker 1600 a benzina del 1980 a cui è stato sostituito il motore. Attualmente ha percorso 4500 Km e da un po di tempo ha iniziato a non reggere più il minimo dopo essersi riscaldato. Abbiamo fatto la carburazione a 3500 Km, il meccanico spagnolo ci ha detto che il carburatore è sporco. E' un lavoro che richiede la mano dell'esperto o possiamo farlo da soli, in tal caso potreste fornirci le indicazioni dei vari passaggi per effettuare la pulizia? Grazie, Davide e Ilaria



SI CONSIGLIA DI FAR CONTROLLARE IL MEZZO DA UNA PERSONA PRATICA DEI MOTORI VW. IMMAGINO CHE SIA STATO SOSTITUITO IL MOTORE E NE SIA STATO MESSO UNO USATO, SENZA EFFETTUARE ALCUN TIPO DI MESSA A PUNTO. QUEL MOTORE POI MONTA UN CARBURATORE PARTICOLARE, IL 34 PICT-5 CHE E'IL PIU'COMPLICATO DELLA FAMIGLIA DEI CARBURATORI DELLE VOLKSWAGEN CON MOTORE TIPO 1.
SICCOME E' UNA DELLE PARTI PIU' IMPORTANTI AI FINI DELLA SICUREZZA (UN CARBURATORE MALE INSTALLATO PUO' SCHIZZARE BENZINA A PRESSIONE E INCENDIARE IL MEZZO), SI CONSIGLIA DI FARLO VEDERE A PERSONE PRATICHE, INOLTRE, SI CONSIGLIA DI FAR CONTROLLARE CHE L'INSTALLAZIONE DEL MOTORE SIA STATA EFFETTUATA A REGOLA D'ARTE, IN QUANTO SPESSO I MECCANICI GENERICI DIMENTICANO DI REISTALLARE ESSENZIALI PARTI PER IL RAFFREDDAMENTO, E POICHE' QUEL MOTORE E' L'ULTIMA GENERAZIONE DEL MOTORE DEL MAGGIOLINO, INSTALLATO SUL'MEZZO PIU' PESANTE MAI FABBRICATO CON QUEL TIPO DI MOTORE, AVREBBE VITA BREVE SE CI FOSSE QUALCHE PROBLEMA. COMPLIMENTI PER IL MEZZO!



Ciao sono Endrio di Trieste volevo ringraziarvi per i consigli dati ed inoltre volevo porvi un altro quesito.
Su alcune riviste specializzate tipo "vw speed" trovo spesso dei maggiolini con installato un motore siglato typ 4 con cilindrate notevoli.
La mia domanda è la seguente: io sono posessore di 2 furgoni tipo2 uno è un 2000 cc camper del 1979 mentre l'altro è un autocarro aperto 1600 cc del 1978, volevo aumentare la cilindrata ad entrambi ma i motori sono molto divesi tra loro e sul vostro catalogo non trovo nulla di specifico. Cosa si può fare e qualè la differenza dei motori miei con il typ4? Grazie anticipatamente.



LA DIFFERENZA PRINCIPALE FRA IL MOTORE TIPO 4 E QUELLO CLASSICO E' NELLA CILINDRATA E NEL TIPO DI RAFFREDDAMENTO .
IL TIPO 2 DEL 1979 MONTA IL MOTORE TIPO 4 ED E' POSSIBILE ULTERIORMENTE AUMENTARE LA CILINDRATA PORTANDOLA A 2400 E COMUNQUE SEMPRE CONSIGLIABILE ABBINARE UN AUMENTO DI CILINDRATA CON UNA MODIFICA DELLA CARBURAZIONE CON UN MIGLIORE IMPIANTO DI SCARICO.
IL MODELLO 1600CC E' INVECE IL TIPO DI MOTORE CLASSICO CHE SI PUO' MODIFICARE PORTANDOLO ANCHE A CILINDRATE OLTRE I 2100 CC. SI TRATTA DI ACCETTARE IL MIGLIOR COMPROMESSO FRA PRESTAZIONI E DURATA DEL MOTORE.
RESTIAMO A DISPOSIZIONE PER LA FORNITURA DI PREVENTIVI.
RICORDIAMO COME SEMPRE CHE LE MODIFICHE NON SONO PERMESSE DALLA MOTORIZZAZIONE ITALIANA E CHIUNQUE LE ESEGUE NE ASSUME TUTTE LE RESPONSABILITA' DERIVANTI.



Complimenti per questo sito dedicato al "mitico" vorrei porvi un quesito! Ho appena acquistato un maggiolino 1200 giubileo del '87 con all'attivo 56000 km. reali. Vorrei sapere quali interventi devo compiere sul mio "maggio" per mantenerlo in buona salute! Ringraziandovi anticipatamente vi rinnovo i miei complimenti!!! ciao



56.000KM NON DENOTANO UNO STATO D'USO GRAVOSO, MA CI SI DEVE ACCERTARE CHE LA MANUTENZIONE DEVE ESSERE STATA SCRUPOLOSA.
COME NORMALE MANUTENZIONE SUGGERIREI DI SOSTITUIRE L'OLIO OGNI 5000KM OPPURE ANNUALMENTE, SE NON SI RAGGIUNGONO I KM NECESSARI. IN QUESTA OCCASIONE SI DEVE ANCHE CONTROLLARE IL GIOCO VALVOLA E LE PUNTINE, COMPRESO ANTICIPO DI ACCENSIONE. DA NON DIMENTICARE L'INGRASSAGGIO DELLA SOSPENSIONE ANTERIORE E IL CONTROLLO DELLE TESTINE.
OGNI DUE CAMBI OLIO SMONTARE COMPLETAMENTELA PLACCA DI SCARICO OLIO E PULIRLA ACCURATAMENTE (OPPURE SOSTITUIRLA) E SOSTITUIRE IL FILTRO ARIA. E' UNA BUONA OCCASIONE REGISTRARE ANCHE LE GANASCE DEI TAMBURI (15 MINUTI) E CONTROLLARE VISIVAMENTE LO STATO DELLE CUFFIE DEI SEMIASSI.
E' BUONA OCCASIONE ANCHE PER CONTROLLARE IL CORRETTO FUNZIONAMENTO DEL TERMOSTATO ARIA.
OGNI 25.000KM CONTROLLARE IL LIVELLO DELL'OLIO CAMBIO E SOSTITUIRLO OGNI 50.000.
A 100.000 KM E'CONSIGLIABILE SOSTITUIRE LE GUIDA VALVOLA E RETTIFICARE LE VALVOLE.
IN QUALUNQUE MOMENTO, SE IL MOTORE APPARE UNTO O SI VERIFICANO PERDITE, CONTROLLARE LE VARIE GUARNIZIONI, SOFFERMENDOSI SU QUELLE DEL RADIATORE OLIO, SUL PARAOLIO VOLANO E SULLE GUARNIZIONI DELLE CANNUCCE DELLE ASTE DEI BILANCIERI.
BUON MAGGIOLINO!




Mettendo in moto il Maggiolino a motore caldo, ultimamente avverto un forte odore di benzina nell'abitacolo,che poi si dissolve dopo i primi km. Da cosa potrebbe dipendere? Dovrei preoccuparmi? Grazie



BISOGNA SEMPRE PREOCCUPARSI QUANDO SI SENTE ODORE DI BENZINA. RITENIAMO CHE CI SIA UN PROBLEMA NELL' ALIMENTAZIONE PER UN MALFUNZIONAMENTO DELLA VALVOLA DI BLOCCO DEL FLUSSO BENZINA.
TALE PROBLEMA DOVREBBE ESSERE EVIDENZIATO DA UN DIFFICILE RIAVVIAMENTO DEL MOTORE PER UN PRINCIPIO DI INGOLFAMENTO. LA VALVOLA VIENE FORNITA TRAMITE LA NS ORGANIZZAZIONE



Vorrei sapere se è possibile montare un motore tipo 4 porsche 914 o furgone 2000 sul mio maggiolino, che modifiche dovrei faree se sapete dove posso reperirlo grazie



va precisato che i suddetti motori (tipo 4), sono dotati nelle varie versioni di volani non compatibili oppure compatibili dopo alcune modifiche con il cambio del maggiolino.
nel caso specifico, (maggiolino 1964 probabilmente 6 volts) va adeguato il motorino di avviamento con uno stile 12 volts, e vanno fatte alcune fresature per permettere la rotazione del volano nella campana. per l'allestimento, il motore tipo 4 va completamente spogliato degli accessori esterni (scarico, lamierati, raffreddamento, impianto di ricarica, alimentazione) e vanno installati dei kit ex novo, che comprendono scarico, raffreddamento, raffreddamento dell'olio, alimentazione. ci sono varie soluzioni, dalle ventole porsche all'adattamento di alcuni pezzi del furgone 1600, ma comunque tutte di costo abbastanza elevato. in molti casi rimangono da costruire ex novo manualmente tutti i lamierati che sigillano il motore intorno alla carrozzeria, per non vanificare il raffreddamento (fusione).
io in genere sconsiglio questo tipo di modifica, perche' e'molto costosa, e se non si prevede di fare modifiche al blocco tipo 4, e'ingiustificato il rapporto spesa/cavalli ottenuti.
cosi'come si trovano i motori tipo 4, specie quelli dei furgoni 2000 sono molto fiacchi.
inoltre la componentistica per la revisione e' piu'costosa e piu'difficilmente reperibile.
il motore tipo 4 ha una costruzione molto robusta e puo' reggere piu'affidabilmente le elaborazioni rispetto al tipo 1, ma ovviamente a scapito dei costi.
io ho visto chiedere da parte di officine specializzate 10-15 milioni per l'allestimento completo e l'elaborazione dei suddetti motori.



Il nostro tipo 2 ha il seguente problema: a caldo, dopo essersi avviato senza problemi, perde improvvisamente potenza, si spegne e poi non si riavvia, il motore sembra ingolfato.



RISPONDE GIUSEPPE "PEPPE" VISCONTI
DA QUANTO VIENE INDICATO NON E' SEMPLICE RISALIRE ALLE CAUSE CHE SEMBREBBEREO ESSERE DIVERSE.
LA PRIMA E' IL SURRISCALDAMENTO DEL MOTORE, E LA SECONDA E' UN GUASTO DELLA POMPA DELLA BENZINA, CHE SI BLOCCA COL MOTORE MOLTO CALDO. UN POSSIBILE GUASTO RIGUARDA ANCHE LO SPINTEROGENO. IL CONDENSATORE POTREBBE ANDARE IN CORTO UNA VOLTA RISCALDATO.
PER DEFINIRE MEGLIO IL PROBLEMA SAREBBE OPPORTUNO VERIFICARE LA FUNZIONALITA' DI TUTTI QUESTE PARTI DEL MOTORE SINGOLARMENTE.



Sono possessore di una puma gtv motorizzata wolk. 1600, vorrei sostituire l'impianto frenante a tamburi con uno a dischi e mi e' stato detto che si possono adattare quelli del maggiolone 1600, volevo sapere se avevate disponibili anche usati questi componenti ( dischi pinze mozzo ecc.).
vi sarei grato se potesse evadere la mia richiesta a breve, colgo anticipatamente l'occasione per porgermi i miei piu' cordiali saluti.
p.s complimenti per il sito e' esagerato.



SU UN DUNE BUGGY NON SI POSSONO ADATTARE I FRENI A DISCO ANTERIORE DI UN MAGGIOLONE IN QUANTO LE SOSPENSIONI SONO DIVERSE, VISTO CHE IL DUNE BUGGY MONTA QUELLE DEL MAGGIOLINO.
E' POSSIBILE ANCHE CHE IL DUNE BUGGY MONTI DUE TIPI DI SOSPENSIONI DI MAGGIOLINO DIFFERENTI.
COMUNQUE E' POSSIBILE MONTARE L'IMPIANTO FRENANTE SIA ANTERIORMENTE CHE POSTERIORMENTE ANCHE SE LA MOTORIZZAZIONE NON LO CONSENTE, ANCHE SE LA FRENATA DIVENTA MOLTO PIU' SICURA. PERTANTO LA MODIFICA VIENE MONTATA SOTTO RESPONSABILITA' DEL PROPRIETARIO.
SONO DISPONIBILI VARI KIT , CON ADATTATORI, O CON PERNI FUSI MODIFICATI CON SPESE CHE VARIANO DAI 430.00 EURO IN SU .



Ho un maggiolone 1303 e non riesco a regolare la carburazione. Il carburatore è stato ripulito ma la macchina non ha un minimo costante....ci sono momenti in cui va benissimo ed altri in cui di punto in bianco cala tantissimo fino a spengersi. (da tenere presente che il minimo è già abbastanza altino).
Aiuto!



RISPONDE GIUSEPPE VISCONTI
SONO I SINTOMI DI CARBURAZIONE MAGRA, PROBABILMENTE DOVUTA AD ASPIRAZIONI D' ARIA LUNGO IL PERCORSO DEL COLLETTORE (GUARNIZIONI E/O RUGGINE PASSANTE NEL COLLETTORE STESSO), IMPERFETTA TENUTA VALVOLE, OPPURE MALFUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI PRERISCALDAMENTO DEL COLLETTORE (GHIACCIO AL COLLETTORE). SI SUGGERISCE DI CONTROLLARE SINGOLARMENTE LE PARTI E RIASSEMBLARE IL TUTTO CORRETTAMENTE. SI DA PER SCONTATO CHE IL CARBURATORE NON SIA SBOCCOLATO, IN TAL CASO SE NE CONSIGLIA UNA REVISIONE SERIA O LA SUA SOSTITUZIONE. ACCERTARSI CHE LE GUARNIZIONI E LO SPILLO DEL CARBURATORE SIANO DEL GIUSTO TIPO.



Sono in possesso di un Maggiolone 1200 del 1972,il quale da un paio di giorni presenta un forte rumore proveniente a mio avviso dal cambio.
Il rumore si manifesta con tutte le marce, ed anche in folle, inoltre con motore caldo la macchina sembra molto frenata, mi è stato detto che il cambio poteva essere senza olio, ma al mio controllo l'olio era a livello e con buona viscosità!Cosa può essere accaduto?
Ringrazio e faccio i complimenti per il sito,veramente bello!



SUGGERIREI PREVENTIVAMENTE DI CONTROLLARE IL SERRAGGIO DEI BULLONI DEI MOZZI POSTERIORI, POI CONTROLLARE I CUSCINETTI DEI MOZZI POSTERIORI E GLI OMOCINETICI DEI SEMIASSI. (QUALORA IL RUMORE SIA PRESENTE SOLO IN MARCIA E ASSENTE A VETTURA FERMA).
SE QUESTI SONO IN ORDINE NON RIMANE CHE CONTROLLARE IL CAMBIO. E' FACILE CHE SIA UN CUSCINETTO DEL DIFFERENZIALE.



Ho montato sul mio VW un motore di rotazione con la sigla "A" preceduta da un simbolo VW con delle frecce rotanti attorno.
Il veicolo ha sempre passato la revisione, ma quest'anno il collaudatore mi ha fatto dei problemi, dicendo che il motore non era conforme con quello indicato nel libretto - AS - e quindi dovevo cambiarlo oppure farmi incidere sulla piastrina un "6" che secondo lui era stato coperto da questa "A".
E' la 3^ volta che passo la rev. ma mai nessuno mi aveva obbiettato questa cosa. Chi ha ragione ?
Grazie. AB



HA RAGIONE L'INCARICATO DELLA MOTORIZZAZIONE. ANCHE SE NON CAPIAMO PERCHE' VUOLE INCISO UN "6" .
OCCOREBBE RINTRACCIARE LA FATTURA DI FORNITURA DEL MOTORE DI ROTAZIONE DOVE FOSSE CHIARAMENTE RIPORTATO CHE LE CARATTERISTICHE DEL NUOVO ERANO INDENTICHE ALL 'ORIGINALE.
QUANDO NOI FORNIAMO I MOTORI DI ROTAZIONE CI ASSICURIAMO CHE QUELLO RICHIESTO SIA CON LA STESSA SIGLA DI QUANTO RIPORTATO SUL LIBRETTO.



Il mio vecchio maggiolone (classe 1973) ha un gioco alla scatola dello sterzo che ne compromette la tenuta di strada.
Vorrei sapere se è possibile modificare l\'impianto sterzante con il modello più moderno a "barra", e se si gradirei avere qualche vostro consiglio in merito.



IL PROBLEMA DA LEI ESPOSTO E' DOVUTA ALL' USURA DELLA VITE SENZA FINE. POSSIAMO FORNIRE SCATOLE STERZO REVISIONATE A PREEZZI RAGIONEVOLI. NON E' POSSIBILE CAMBIARE IL SISTEMA CON QUELLO SUCCESSIVO IN QUANTO HANNO DUE TIPI DI ATTACCHI COMPLETAMENTE DIVERSI.
E TRA L' ALTRO NON SI TROVANO PIU' SCATOLE STERZO DELLA SECONDA GENERAZIONE.



Ho letto su alcuni giornali automobilistici di possibili incompatibilità tra la benzina verde e le tubazioni in gomma della benzina e con la membrana della pompa benzina. Possono veramente deteriorarsi precocemente? Io uso ogni due pieni, additivo per verde. Inoltre volevo chiedere quanti chili di olio devo mettere nel basam. del motare visto che lo ho smontato completamente. Grazie



RISPONDE GIUSEPPE VISCONTI
SI CONSIGLIA DI SOSTITUIRE COMUNQUE I TUBI DELLA BENZINA (COSA CHE E'COMUNQUE DA FARE OGNI 5 ANNI). RIGUARDO LA POMPA DELLA BENZINA, CHE SAREBBE ANCHE COMPATIBILE, SE SI TRATTA ANCORA DI QUELLA ORIGINALE, SE NE CONSIGLIA LA SOSTITUZIONE, PER LA PERICOLOSITA' NEL CASO DI GUASTO. IL MOTORE NON HA BISOGNO DI ADDITIVI, SE HA ANCORA LE TESTATE ORIGINALI E NON E' STATO MANOMESSO. IL MOTORE VA RIFORNITO DI 2.5 KG DI OLIO E SOSTITUITO OGNI 5000KM.



potrei gentilmente sapere le coppie di serraggio di un 1776.
banco....
bielle....
volano....
teste....
castelletti punterie....
inoltre con uno 009 a puntine a quanti gradi deve essere regolato l'anticipo?
ringraziandovi anticipatamente invio cordiali saluti.



Ecco i valori di un motore 1600 originale.
Possono essere usati anche per un 1776.
Banco 3.5kgm
Teste 2.5kgm oppure 3.2 kgm dipendentemente dal tipo di prigionieri installati
Volano 35kgm
dadi fissaggio bilancieri 2.5kgm
bielle 3.3 kgm
Anticipo spinterogeno 009 tra 7.5 e 10 BTDC gradi al minimo a seconda del modello



Prima di tutto complimenti per il sito.
Ho installato l'impianto gpl su un tipo due. Con la benzina il furgone parte alla prima, con il gpl invece tarda parecchio ad accendersi.
Da cosa può dipendere?
Ho letta sul sito di Peppe Motori che per ovviare all'inconveniente bisognerebbe fare delle modifiche al carburatore.
Che cosa bisogna modificare?



RISPONDE G. VISCONTI.
IN GENERE BASTA FARE UN FORO DEL GIUSTO DIAMETRO OPPURE LIMITARE L'ESCURSIONE DELLA FARFALLA DELLO STARTER AUTOMATICO.
QUESTA MODIFICA UNITA AD UNA BUONA REGOLAZIONE DEL POLMONE GPL SPESSO RISOLVE IL PROBLEMA.



Cari amici, il mio Maggiolino T. A. del 1953 non frena più: che intervento devo effettuare (i meccanici in zona non sono molto competenti)?
Vi ringrazio e Vi saluto cordialmente.



PURTROPPO MOLTI MECCANICI INTERVENGONO MALVOLENTIERI IN QUANTO NON SANNO DOBE PROCURARSI I RICAMBI.
SI CONSIGLIA LA SOTITUZIONE DEI CILINDRETTI E DELLE GANASCE FRENO. DISP.LI PRESSO LA NS ORGANIZZAZIONE.
DURANTE LO SMONTAGGIO SI CONTROLLA L'EFFICIENZA DEI TAMBURI PER CONTROLLARE SE POSSONO ESSERE RETTIFICATI O VANNO SOSTITUITI. LA POMPA FRENO E I TUBI FLESSIBILI DEVONO ESSERE SOSTITUITI SE NON PIU' EFFICIENTI.



Sospensioni
innanzitutto grazie per la disponibilità.ho un 1303 del5/73,avverto oscillazioni -tremolii in frenata e spesso scatti-vuoti girando a sx:devo cambiare la scatola?è un lavoro di semplice esecuzione?

le vibrazioni intorno agli 80kmh per i maggioloni (avantreno mc pherson) sono un difetto abbastanza comune.
si risolvono revisionando completamente tutto l' avantreno, sostituendo ogni componente dubbio ivi compresa anche la scatola guida.
ricordi che i maggioloni richiedono una attenta equilibratura delle ruote, in particolare per le anteriori e' anche necessario controllare l' equilibratura a ruota montata, con uno speciale attrezzo che sfortunatamente non non tutti i gommisti hanno.
le vibrazioni in frenata potrebbero essere anche dovute ai tamburi ovalizzati. quindi controlli anche quella parte.
gli scatti durante la rotazione del volante sono ahime dovuti a danneggiamenti/usura interni alla scatola guida. non sono registrabili e in genere comportano la sostituzione di tutta la scatola guida. il lavoro e' alla portata di qualunque meccanico. controlli anche lo snodo cardanico tra volante e scatola e in caso lo sostituisca.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Ultimamente lo sterzo (cha ha molto gioco) quando prendo una buca comincia a vibrare in maniera molto accentuata e semtte solo se rallento molto; inolte nelle curve strette a sinistra tende a bloccarsi a fondo corsa. Cosa potrebbe essere?

Occorre innanzitutto capire anche se l' auto e' un maggiolino o maggiolone, in quanto i ricambi da ispezionare sono diversi.
occorre certamente sostituire l' ammortizzatore di sterzo, prima di procedere alla sostituzione
conviene effettuare una accurata ispezione a tutto il sistema sospensioni anteriori e tiranteria
sterzo in quanto nel caso del maggiolone occorre contraollare anche il giunto cardanico del piantone dello sterzo. il problema del "blocco a fondo scala" potrebbe essere una testina da sostituire come anche
la scatola sterzo i cui ingranaggi interni sono troppo usurati.
dopo un tentativo di regolare il gioco della scatola per ovviare all' inconveniente (cosa molto remota visto
il tipo di difetto) dovra' essere sostituita la scatola dello sterzo.

Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, Maggiolino 1981 Silver Bug Mexico. Ho per certo l'ammortizzatore ant. lato passeggero rotto. Inoltre prendendo una buca a velocità relativamente elevata le sollecitazioni allo strerzo erano tremende tanto da dover rallentare per ripristinare l'andamento corretto. Mi chiedo, dipende solo dall'ammortizzatore o anche dallo sterzo? Grazie...ottimo sito! Ale

Non e' facile stabilirlo senza ispezionare l 'auto.
Certamente la rottura dell' ammortizatore avra' portato uno squilibrio sulla sospensione e
non sapendo da quanto sta durando non si puo' stabilire se ha portato scompensi anche
sulla tiranteria di sterzo. E' anche presumibile che le sollecitazioni allo sterzo sono causate
dal malfunzionamento del'l ammortizzatore di sterzo che andra' certamente sostituito insieme
ai due ammortizzatori sospensioni anteriori.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Salve, possiedo un maggiolino del 1970 type 1 1200Cc. Ogni volta che prendo una buca sento un secco e forte rumore alle sospensioni anteriori.
Credendo fossero gli ammortizzatori li ho sostituiti tutti e quattro ma il problema rimane. Noto anche una piccola differenza di altezza tra il posteriore e l'anteriore della macchina. A cosa sono dovuti questi problemi. Potrebbe essere la barra di torsione? Come intervenire ? Anticipatamente ringrazio.



CON OGNI PROBABILITA' SI SONO ROTTE UNA O PIU' LAME DI TORSIONI DELLA SOSPENSIONE ANTERIORE. OCCORRE SOMNTARE I BRACCI SOSPESNSIONE ANTERIORI E SFILARE LE BARRE DI TORSIONE PER CONTROLLARLE ED EVENTUALMENTE SOSTITUIRLE.
Ciao sono Endrio da Trieste e vi devo di nuvo disturbare. Volevo chiedervi come si sostituisce la testina supperiore delle sospensioni anteriori di un bus T2 del 1978. Io ho già provato in officina scaldando il braccio della sospensione con la fiamma ossidrica e contemporaneamente utilizzare un estrattore ma tutto senza successo ho contattato un altro meccanico e mi ha detto che probabilmente bisogna staccare tutto l'avantreno e pressare fuori la testina. Vi prego di volermi aiutare grazie ciao.



la procedura e' proprio quella di rimuovere il braccio della sospensione e pressare via la testina. inoltre serve anche una pressa molto robusta.
consiglio di rivolgersi a qualche officina che si occupa di trattori e mezzi agricoli o da cantiere.
prima di intraprendere l'operazione, consiglio di controllare il gioco della testina, e qualora il problema fosse solamente la cuffietta deteriorata, e'sufficiente cambiare la sola cuffietta e reingrassarla adeguatamente. la cuffietta e'disponibile come ricambio.



Possiedo un maggiolino del 1970 di 1200 cc.
Vi scrivo per sapere quale deve essere la giusta altezza di un maggiolino (ant e post), visto che la vettura nel corso degli anni (posteriormente)si è abbassata. Inoltre, vorre sapere se alzandola, le ruote posteriori assumono la corretta pasizione (cioè come le 600 o 500 fiat). Vi sarei molto grato se mi date delle informazioni in merito(su come alzarla e la corretta posizione delle ruote posteriori). Certo di una Vostra risposta, vi saluto.



E' DIFFICILE DARE UNA MISURA IN CM. UNA BUONA TECNICA E' QUELLA DI ACCERTARSI CHE SIANO LIVELLATE, NEL SENSO CHE LE ANTERIORI E LE POSTERIORI SIANO ALL ATSESSA ALTEZZA.
QUANDO NON SONO LIVELLATE OCCORRE FAR PROVARE DA UN MECCANICO GLI AMMORTIZZATORI E LUI INDICHERA' QUALI E QUANTI VANNO SOSTITUITI.
POSSIAMO FORNIRVI GLI AMMORTIZZATORI SIA AD OLIO CHE A GAS, CHE RINFORZATI. ALCUNE AUTO POSSONO ESSERE MODIFICATE NELL'ANTERIORE ABBASSANDO L'AVANTRENO. CIO' AUMENTA LA TENUTA DI STRADA A SCAPITO DEL COMFORT DI GUIDA.



Vorrei sapere se abbassando la regolazione della barra di torsione posteriore, ci sono degli inconvenienti magari, anche se non subito se con il tempo si reca qualche danno alla macchina ecc..
Grazie x la vostra attenzione.



NESSUN PROBLEMA SE SI ADOTTANO DEGLI AMMORTIZZATORI IDONEI.
IN QUESTO CASO SI OTTIENE UNA MIGLIORE TENUTA DI STRADA A SCAPITO DEL CONFORT.



Salve, vorrei sapere se il famoso avantreno "Puma" è un valido sistema di abbassamento della vettura. Premetto che possiedo un Maggiolino del 1965 berlina. Grazie.



L'AVANTRENO REGOLABILE E' LA SOLUZIONE PIU' CONSONA PER AVERE SEMPRE LA POSSIBILITA' DI RIPRISTINARE L'ALTEZZA ORIGINALE. IL MONTAGGIO PREVEDE UN IMPIEGO DI CIRCA 6/8 ORE DI MANO D'OPERA. IL COSTO E' ACCETTABILE. SI CONSIGLIA L'UTILIZZO DI AMMORTIZZATOIRI IDONEI A GAS O AD OLIO RINFORZATI.



Sono possessore di un type2 del 1973.
Il mio pulmino presenta l'anteriore abbastanza basso e molle tanto che con una persona a bordo i gommini di fine corsa sono "a battuta", credo che alcune lame di torsione dell'avantreno si siano spezzate. E' possibile tramite ammortizzatori a molla ripristinare un po' di rigidità e altezza? Se no cosa potrei fare senza sostituire completamente l'avantreno? Grazie anticipatamente.



NON C'E BISOGNO DI SOSTITUIRE L'AVANTRENO. BASTA RIPRISTINARE LA SITUAZIONE ORIGINARIA CON IL CONTROLLO E LA SOSTITUZIONE DELLE LAME DI TORSIONE ROTTE E SE NECESSARIO SOSTITUIRE GLI AMMORTIZZATORI.
SONO RICAMBI CHE NORMALMENTE SI TROVANO IN COMMERCIO



Dopo la rottura di una biella, ultimo guasto tecnico concesso al 1200 serie f, ho deciso di rifare il look al mio maggiolino del 1969 montando un 1600d/a con carburatore webwr progressivo 32/36 e scarico sportivo.
vorrei ora per questioni sia estetiche che, penso, di sicurezza abassare la macchina sia all'anteriore che al posteriore cambiando per necessita' l'avantreno.
sono in possesso di un catalogo "bbt" e vorrei quindi sapere cosa,come e quali pezzi farmi inviare dal belgio.



il motore f e'1300, non 1200.
consiglio di installare il ponte anteriore regolabile puma per modelli dopo il 65, una barra stabilizzatrice rinforzata anteriore per ponte abbassato dopo il 65, ammortizzatori kyb a gas oppure doppio effetto empi a olio, (olio se si preferisce un avantreno meno duro sulle asperita'). come ammortizatori anteriori e' d'obbligo usare quelli per avantreno abbassato. posteriormente e'sufficiente installare un camber compensator, sempre cha la macchina non abbia installata di serie la z-bar. abbassare la macchina posteriormente fino a dare un leggero camber negativo, e anteriormente giusto un pelo di piu'del posteriore, ma non eccessivamente. limitare l'escursione verso il basso della sospensione posteriore mediante spessori sotto le lame.
lasciare sempre almeno 3-5cm di escursione dell'ammortizzatore prima dell'intervento dei tamponi di fine corsa anteriori e posteriori. correggere anteriormente all'occorrenza la campanatura l'incidenza e la convergenza, lasciando una certa prevalenza al camber negativo. posteriormente dare una leggera convergenza positiva.



Volevo sapere cosa potrebbe provocare forti vibrazioni allo sterzo. Ho fatto controllare il maggiolino da persone abbastanza informate su queste auto e mi hanno consigliato di cambiare l'ammortizzatore dello sterzo, dopo aver constatato che braccetti e sospensioni erano in buone condizioni. In oltre mi hanno regolato i "giochi" della scatola dello sterzo. Secondo voi è quello il problema, o ci possono essere altri motivi?



TUTTO DIPENDE DAL TIPO DI VIBRAZIONI.
CE NE SONO DUE TIPI. UNA DIPENDE DAI PNEUMATICI DA EQUILIBRARE ED E' UN TIPO DI VIBRAZIONE "CONTINUA" CHE APPARE AD UNA CERTA VELOCITA' E POI SCOMPARE ANDANDO PIU' VELOCE.
LA SECONDA INVECE E' UN MOVIMENTO REPENTINO ROTATORIO DELLO STERZO CHE APPARE QUANDO SI PRENDONO DELLE BUCHE SULLA STRADA. ALLORA E' IL CASO DI SOSTITUIRE L'AMMORTIZZATORE DI STERZO.



Sospensioni - sterzo molto duro



I PROBLEMI POTREBBERO ESSERE DEI PIU' SVARIATI. OCCORRE CONTROLLARE CON METODO ED ANDARE PER ESCLUSIONI. INNANZITUTTO OCCORRE SAPERE SE L'AUTO E' UN MAGGIOLINO O MAGGIOLONE. LA RUOTA DI SCORTA E' SDRAIATA O IN PIEDI? POI PARTENDO DAI PNEUMATICI OCCORRE ESEGUIRE I SEGUENTI CONTROLLI :
LE RUOTE ANTERIORI DEVONO ESSERE ALL GIUSTA PRESSIONE DI 1.8 -1.9 ATM
DEVONO ESSERE EQUILIBRATE SUI CERCHIE E DEVONO AVERE IL GIUSTO ASSETTO. (IL GOMMISTA CONTROLLA CON APPOSITI STRUMENTI).
LE TESTINE DELLO STERZO DEVONO ESSERE EFFICIENTI ED AVERE LA GIUSTA ESCURSIONE SENZA ECCESSIVI GIOCHI.
LA SCATOLA STERZO DEVE AVERE LA REGISTRAZIONE GIUSTA, TANTE VOLTE SI STRINGE LA REGOLAZIONE AL MASSIMO PER EVITARE DEI GIOCHI ECCESSIVI MA DI CONSEGUENZA DIVENTA DURO LO STERZO. IN QUESTO CASO OCCORRE CAMBIARE LA SCATOLA STERZO.
L'AMMORTIZZATORE STERZO DEVE AVERE UNA ESTENSIONE CONTINUA SENZA ESSERE NE TROPPO CEDEVOLE NE TROPPO RIGIDO



Ciao! devo cambiare le sospensioni alla mia vw, ma visto che sono nuovo in questo ambiente non riesco a capire che tipo è il mio maggiolone, anche per fare altri ordini. Sul libretto originale dicono cosi: VW 13/D1, n°telaio 1332977667, cilidrata 1192 immatricolato il 04/10/1973. Il vetro anteriore è tondo.
Dalle mie ricerche sul sito il n° di telaio corrisponde al Tipo 1 di cilindrata 1303. Avro' sbagliato qualcosa? Ciao e grazie



IL SUO E' UN MAGGIOLONE (SOSPENSIONI ANTERIORI TIPO MC PHERSON) BERLINA APPARTENENTE ALL 'ANNO 1973.
IL MOTORE TIPO "D" INDICA UN CILINDRATA DI CIRCA 1200CC. 1303 E' IL NUMERO DEL PROGETTO VW DATO DAI PROGETTISTI AL MAGGIOLONE CON IL PARABREZZA BOMBATO.
DA NON CONFONDERSI CON IL 1302 MAGGIOLONE (QUINDI SEMPRE CON SOSP ANT MCPHERSON) CON IL PARABREZZA PIATTO.


Varie
da quest'anno ho acquistato un maggiolone cabrio del 1971 all'interno dell'abitacolo con motore acceso si sente un odore forte di benzina volevo sapere il motivo e il possibile rimedio grazie spero di venire presto nel vostro negozio devo fare alcuni acquisti..


L'aspettiamo nel nostro negozio. 


con l'utilizzo della benzina verde viene accentuata l’ azione aggressiva sulle condotte interne delle tubazioni. è possibile quindi che siano da sostituire. si consiglia di procedere su questa strada controllando anche la guarnizione del tappo benzina nonché la guarnizione intorno al bocchettone stesso.  il passaggio del cattivo odore all’interno avviene attraverso le bocchette ed i tubi corrugati, inesistenti, usurati o mal posizionati. Al link indicato troverà i ricambi da eventualmente sostituire .


 



 


 



Prodotti in vendita correlati all'argomento
salve, so che siete degli esperti per quanto riguarda maggiolino-maggoiolone, sono da sempre innamorato di questa auto e o deciso di prendermene una, anche da restaurare o preferibilmente già aposto, e sono molto indeciso sull' aquisto di un maggiolino cabrio del 68 (serie prodotta dal 67 al 7/70), oppure di un maggiolone cabrio 1302 del 71 (prodotto dal 8/70 al 7/72), dato che anche se so già quali sono le differenze, assale anteriore, bagagliaio, cruscotto.. sono 2 auto direi molto similari tra loro apparetemente quasi identiche.voi tra i 2 modelli quali mi consigliereste? quale vale di più?...grazie tante per la vostra disponibilità e scusate il disturbo.

 


Nessun disturbo.


Complimenti intanto per le idee molto chiare e precise.


Sono entrambe auto ricercate, la prima perché più vintage e più difficile da trovare , la seconda perché prodotta solo in 2 anni.


Entrambe hanno la stessa serie di problematiche legate alla capote, mentre per il 1302 abbiamo a favore la tenuta di strada delle sospensioni indipendenti anteriori, le motorizzazioni sono varie, fino al 1500 per il maggiolino con impianto anteriore a disco, oppure la versione america del 1302 rarissima con motore 1600cc e freni a disco…..


Direi che occorre andare a cercare sulla disponibilità e non sul modello ……..a nostro parere a parità di condizioni i più costosi sono i maggiolini cabriolet.


 


Restiamo a disposizione.


Saluti.

Salve, vorrei chiederle come si pulisce e quali prodotti si utilizzano per proteggere efficacemente la capotta del maggiolone cabrio

Consigliamo il classico sapone di marsiglia in pezzi oppure liquido (saint cleir).
Strofinare con acqua abbondante e spazzola di saggina o in plastica morbidissima.
Spruzzare sopra silicone spray asciugando dopo una decina di minuti con un panno.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
devo cambiare la cuffia aperta del semiasse posteriore di un maggiolino del 63 mod. 64. che tipo devo usare?

Prima di tutto deve essere un lavoro da fare in sicurezza.
Consigliamo un ponte omologato. Consigliamo sempre di mettere dei cavalletti sotto l' auto e non usare il solo crick.
Consigliamo le nostre cuffi codici:
111501153A
111598021AC

Prodotti in vendita correlati all'argomento
ho una perdita di benzina da sotto il galleggiante del serbatoio della benzina. Vorrei avere indicazioni su come superare il problema. Se devo inserire una guarnizione o cosa altro.

Esiste una guarnizione in kit che si puo' costituire utilizzando con oppure senza le viti. Prego cliccare su "Prodotti in vendita correlati all'argomento".

Prodotti in vendita correlati all'argomento
ho di recente rimontato il carburatore originale (31) sul 1300 doppia aspirazione,con un collettore nuovo.Mi succede che a freddo la macchina parte,ma lo starter torna,secondo me,troppo velocemente sulla posizione del minimo e questo mi fa spegnere la macchina.Accelerando lo regge per qualche tempo e si rispegne.Solo quando il motore è ben caldo allora regge il minimo in modo corretto.Inoltre avverto dei leggeri vuoti quando si accelera,soprattutto spingendo il pedale a fondo,il motore si imballa un po finche non raggiunge i giri necessari. grazie, giuseppe ferro

salve
il tempo di inserimento dello starter automatico e'abbastanza standard. ha tuttavia una sua regolazione, effettuabile girando in un senso o nell'altro lo sterter stesso dopo aver allentato le 3 viti di supporto dello stesso. lo starter e'inl meccanismo circolare in alto lato dinamo del carburatore.
un altra cosa da controllare e'il titolo della miscela durante la fase di riscaldamento del motore. Spesso la si regola solo a caldo, ma la regolazione deve essere effettuata anche a freddo, in modo che in tutte le situazioni di temperatura il motore giri rotondo. la regolazione deve essere quindi sempre un compromesso.
le consigliamo di controllare anche il meccanismo termostatico della portella aria calda/aria fredda del filtro aria. anche questo aiuta la corretta carburazione quando il motore e' freddo o ancora tiepido. controlli anche il corretto montaggio del gruppo collettore/scarico. se il tutto funziona perfettamente la parte orizzontale del carburatore deve essere calda e la parte verticale tiepida. qualora sia tutto a posto, e continuasse ad avere dei vuoti, dovra'anche controllare il carburatore. potrebbe avere il meccanismo della pompetta di ripresa usurato e pertanto necessitare di revisione o riparazione.


Prodotti in vendita correlati all'argomento
Ciao… volevo comprare un camper vw t3 joker westfalia del 1982…. 2000cc benzina…(bellissimo) .ma quando sono andato a chiedere informazioni per istallare il gpl impianto a gas mi e’ stato detto che non e’ possibile omologare impianti gpl su questi mezzi raffreddati ad aria…vi sarei grato se fosse possibile avere dei chiarimenti….grazie xicarox@hotmail.com

si, purtroppo l' impianto a gpl non e' omologabile sui nostri mezzi raffreddatti ad aria.
l' unica soluzione al momento adottabile e' l' impianto a gas metano.
Dammi un consiglio: ieri sera sono andato a vedere un maggiolino del 66, volevo chiederti quanto possono influire sulla svalutazione i seguenti punti: - è stato convertito da 6V a 12V - interni portiere, interruttori cruscotto e maniglie esterne sono del maggiolone - è stato restaurato 10 anni fa, le condizioni della carrozzeria sembrano molte buone - il motore è funzionante e la vettura è circolante e regolarmente revisionata - sul libretto riporta essere vettura con tetto apribile, ma non lo è.... - è stata ritargata nell' 89 - non ho potuto verificare il numero del telaio - il motore non riportava il numero del telaio al solito posto, ma li vi era scritta la sequenza d accensione (era suo??)

Se il mezzo ha il tetto apribile la sigla B2 potrebbe essere corretta in quanto nelle carrozzerie chiuse la sigla è B0, mentre, nelle cabriolet è B1.

Che non vi sia il numero del motore è una cosa abbastanza normale, potrebbe essere stato sostituito con uno di rotazione al quale l’installatore non ha punzonato il numero del motore precedente, è un motore compatibile se sulla carta di circolazione risulta di 1192 cc.

Per quanto concerne le maniglie del 1968, che per intenderci sono quelle con la linguetta interna da tirare, non sono corrette e dato che la vettura è stata prodotta in novembre del 1966, modello/anno 1967, ritengo impossibile sia stata prodotta con quel tipo di maniglie.

Sono propenso a credere che la vettura abbia subito delle modifiche in periodo d’uso, magari sono state sostituite solo le maniglie o addirittura le portiere, questa mia idea è avvalorata dal fatto che nemmeno cerchi e coppe ruote sono del periodo della vettura.

Dalla foto, purtroppo, non riesco a vedere il tipo di maniglia porta, se a pulsante o levetta, ed altrettanto per la maniglia cofano che dalla forma sembra corretta ma non riesco a capire se in lamiera d’acciaio stampata o in fusione d’alluminio che in quest’ultimo caso sarebbe sbagliata.
Ho trovato un maggiolino del 67 tutto smontato e arrugginito da risistemare completamente, credo che abbia tutti i pezzi e il motore va in moto, è targato e era stato preparato per la riverniciatura ma poi ci hanno ripensato. Faccio bene a risistemarlo restaurandolo o rimettendolo a posto modificandolo o non ne vale la pena (cioè spenderei troppo e non avrei in mano niente di valore)?



L'IMPORTANTE E' NON SUPERARE IL VALORE DELL'AUTO ALLA FINE DEL LAVORO..UN MEZZO IN ORDINE PUO' VALERE DAI 5 AGLI 8 MILIONI..ACCERTATI CHE IL VEICOLO SIA SEMPRE REGISTRATO AL PRA RICHIEDENDO L'ESTRATTO CRONOLOGICO. CHIEDI MINIMO DUE PREVENTIVI AI RICAMBISTI, A DUE CARROZZIERI E A DUE MECCANICI. DAL MIO PUNTO DI VISTA POSSO CONSIGLIARTI DI PRENDERE IN CONSIDERAZIONE LA SOSTITUZIONE DI UN PARTICOLARE PIUTTOSTO CHE LA RIPARAZIONE. ES. TANTE VOLTE CONVIENE CAMBIARE UN PARAFANGO CHE FARLO RADDDRIZZARE E STUCCARE , UN MOTORE SI PUO' PRENDERE GIA' RIGENERATO CON GARANZIA 12 MESI O 20000 KM E RISPARMI UN MILIONE SOLO SU QUELLO!!




Qual e' l'anno di immatricolazione? Come si riconosce un maggiolone?



DOPO IL 1965 DA AGOSTO DI OGNI ANNO, NEL PERIODO DI PIU' CALMA PER LE FERIE, I TECNICI VOKSWAGEN NE APPROFITTAVANO PER EMETTERE IL NUOVO MODELLO CHE SI RIFERIVA ALL'ANNO SUCCESSIVO.
ESEMPIO:
TUTTI I MODELLI PRODOTTI DA AGOSTO 1973 AL LUGLIO 1974 SONO CLASSIFICATI COME ANNO 1974
TUTTI I MODELLI PRODOTTI DA AGOSTO 1974 AL LUGLIO 1975 SONO CLASSIFICATI COME ANNO 1975
TUTTI I MODELLI PRODOTTI DA AGOSTO 1975 AL LUGLIO 1976 SONO CLASSIFICATI COME ANNO 1976 E COSI' VIA.....
UN MODO RAPIDO PER RICONOSCERE IL MAGGIOLONE E' GUARDARE AL PARABREZZA. SE RISULTA CURVO E' UN MAGGIOLONE. SE RISULTA PIATTO E' UN MAGGIOLINO. ESISTONO PERO' MAGGIOLONI CON IL VETRO PIATTO (SONO POCHI) CHE SONO STATI PRODOTTI NEL 1971 E NEL 1972 (CLASSIFICATI COME 1971 E 1972) . QUINDI L'UNICO METODO PIU' CERTO E GUARDARE LE SOSPENSIONI ANTERIORI SE HANNO LA MOLLA BENE IN VISTA SONO MAGGIOLONI ALTRIMENTI SONO MAGGIOLINI. COMUNQUE QUI SIAMO NEL TECNICO.



Reimmatricolazione di un dune buggy



PER REIMMATRICOLARE UN VEICOLO DI CUI NON SI CONOSCE IL NUMERO DI TARGA CI VUOLE UN MIRACOLO, CHE POTREBBE ESSERE UN AMICO POLIZIOTTO CHE SI PRENDA LA BRIGA DI RINTRACCIARE TRAMITE IL NUMERO DI TELAIO L'ULTIMO NUMERO DI TARGA. UNA VOLTA OTTENUTO IL "MIRACOLO" L'OPERAZIONE DIVENTA MOLTO PIÙ SEMPLICE ED OCCORRE:

L'ESTRATTO CRONOLOGICO, RILASCIATO DAL PRA;
CERTIFICATO DELLE CARATTERISTICHE TECNICHE, RILASCIATO DALL'A.S.I.;
DICHIARAZIONE DI RIPRISTINO DEL VEICOLO, RILASCIATA DA MECCANICO O CARROZZIERE CHE ESERCITI REGOLARMENTE LA SUA PROFESSIONE;
DICHIARAZIONE DI VENDITA DA PARTE DELL'ULTIMO PROPRIETARIO;
RICHIESTA DI REIMMATRICOLAZIONE DEL VEICOLO ALLA MTC.



Come faccio a pulire i condotti del riscaldamento?
L'aria calda esce solo dalle bocchette vicino a terra mentre da quelle del cruscotto esce comunque fredda. E' così oppure è rotto e in quel caso come si ripara?
La bocchetta anteriore destra vicino a terra non funziona.Come posso sistemarla? Grazie.



PER RISCALDARE L'ABITACOLO IL NOSTRO MAGGIOLINO SFRUTTA LO STESSO SISTEMA DI AEREAZIONE DEL MOTORE. PERTANTO PER UN BUON FUNZIONAMENTO DEL RISCALDAMENTO BISOGNA PARTIRE DALLA VENTOLA E CONVOGLIATORE DEL MOTORE STESSO. ACCERTARSI CHE I DUE TUBI DI CARTONE CHE COLLEGANO IL CONVOGLIATORE AI RISCALDATORI-MARMITTE SIANO IN ORDINE. FARE ALTRETTANTO CON I DUE RISCALDATORI LATERALI DELLA MARMITTA CONTROLLANDO CHE I CAVI DI APERTURA COLLEGATI ALLA LEVA VICINO AL FRENO A MANO AGISCANO LIBERAMENTE ED APRANO COMPLETAMENTE I DUE RISCALDATORI. CONTROLLARE BENE, SOTTO L'AUTO, CHE I DUE TUBI DI RACCORDO DAI RISCALDATORI ALLA CARROZZERIA SIANO INTEGRI E BEN FISSATI. PASSARE ALL'ABITACOLO E CONTROLLARE CHE L'ALTRA LEVA CHIUDA BENE IL PASSAGGIO DELL'ARIA CALDA SOTTO AL SEDILE POSTERIORE. IN QUESTO MODO SI HA MAGGIORE ARIA DAVANTI PER I PIEDI E CHIUDENDO ANCHE QUESTE DUE FERRITOIE POSSIAMO AVERE LA MASSIMA PORTATA D'ARIA CALDA AL PARABREZZA. PASSANDO NEL COFANO ANTERIORE ACCERTARSI CHE I TUBI DI CARTONI CHE VENGONO SU AI LATI DELLA PARTE ANTERIORE DEL CRUSCOTTO SIANO INTEGRI E BEN COLLEGATI ALLE BOCCHETTE D'ARIA CHE CONVOGLIANO L'ARIA AL PARABREZZA. A QUESTO PUNTO DOVREBBE FUNZIONARE TUTTO. NEL CASO CHE ALL'INTERNO DELL'ABITACOLO ARRIVINO DEGLI ODORI DEI GAS DI SCARICO VUOL DIRE CHE LE CONDOTTE DEL VANO MOTORE NON SONO VALIDE O CHE ANCORA PEGGIO I DUE RISCALDATORI SIANO ROTTI DALL'USURA. A QUESTO PUNTO E' NESSARIA LA SOSTITUZIONE DEGLI STESSI.



Quali accorgimenti mi suggerite per un prolungato fermo in box (ottobre-marzo) della mia VW 1302 cabrio (batteria, ruote, capotte...)?



GLI ACCORGIMENTI SONO DIVERSI ANCHE SE UN COSI' LUNGO PERIODO DI FERMO E' SCONSIGLIABILE ALMENO PER GLI ORGANI INTERNI DEL MOTORE E PER LA MARMITTA. COMUNQUE SI CONSIGLIA STACCARE I CAVI DELLA BATTERIA PROVVEDENDO A CARICARLA ALMENO OGNI DUE/TRE MESI.
SI CONSIGLIA SOLLEVARE L' AUTO SU QUATTRO CAVALLETTI IN MODO DA TENERE GLI AMMORTIZZATORI SCARICHI E LE RUOTE SOLLEVATE DA TERRA. L' AUTO DEVE ESSERE COPERTA DA UN TELO ANTIPOLVERE E CHE PERMETTA LA TRASPIRAZIONE. GLI SPORTELLI DEVONO ESSERE LASCIATI APPENA APERTI PER NON LASCIARE SCHIACCIATE LE GUARNIZIONI.
PER LA CAPOTE NON E' RICHIESTA PARTICOLARE CURA, UNA VOLTA CHE E' PROTETTA DA UN TELO ANTIPOLVERE ED IL BOX E' VENTILATO SENZA UMIDITA'.
SI PUO' APPLICARE DEL SILICONE SPRAY SULLA CAPOTE DI VINILE E SULLE GUARNIZIONI.
QUANDO SI RIPRENDE LA VETTURA SI CONSIGLIA UN PRIMO INTEREVNTO DI PULIZIA CON UN LAVAGGIO DELLA CARROZZERIA E DELLA CAPOTE (QUEST' ULTIMA SOLO CON SAPONE A PEZZI DI MARSIGLIA) PASSANDOLA CON UNA SPAZZOLA MORBIDA.



1)La luce interna funzionava col comando apertura porta ma se volevo accenderla quando ero in macchina no. L'ho smontata,ho pulito i contatti un po' ossidati e l'ho rimontata col risultato che non funziona più del tutto.Cosa posso fare?La lampadina è a posto.
2) quando il serbatoio è pieno il livello benzina segna 0, poi fatti un po' di chilometri va sui 3/4 e funziona regolarmente.Come posso fare?
3)la guarnizione est del finestrino post. sinistro è fissata con due viti. Si è sfilettato il perno di una delle 2 che gira a vuoto e la guarnizione balla .Come posso fare?



1) SI CONSIGLIA LA SOSTITUZIONE DELLA LUCE DI CORTESIA CON UNA NUOVA DISPONIBILE PRESSO I RICAMBISTI SPECIALIZZATI VW.
2) CI SONO TRE DISPOSITIVI CHE GESTISCONO IL CONTROLLO LIVELLO CARBURANTE, IL GALLEGGIANTE NEL SERBATOIO, LO STABILIZZATORE DIETRO LO STRUMENTO INDICATORE E L'INDCATORE STESSO. IN QUESTO CASO BISOGNA CHIEDERE L'AIUTO DI UN PROFESSIONISTA (ELETTRAUTO ) CHE CON LA STRUMENTAZIONE APPOSITA INDICHERA' QUALE DEI DISPOSITIVI VA SOSTITUITO.
3) PRESUMO SI PARLI DEL RASAVETRO POSTERIORE ESTERNO. QUESTI E' FISSATO DA VITI AUTOFILETTANTI. SI PUO' OVVIARE ALL'INCONVENIENTE UTILIZZANDO UNA VITE DI DIAMETRO PIU' GROSSO OPPURE UN RIVETTO DI ALLUMINIO.



Buongiorno, innanzitutto complimenti per l´ottimo servizio che fornite, devo precisare che non sono assolutamente un esperto di maggiolini/oni e da qui la mia domanda. Mi hanno recentemente regalato un maggiolone cabrio immatricolato nel 1971, vetro piatto, telaio 1522012447, tipo 15 AB2, numero di motore AB 352907.
Il problema é che sul libretto di circolazione la vettura porta un cambio automatico, mentre nella realtá monta un cambio manuale 4 marce. Cosa dovrei fare per essere a posto con le leggi vigenti?? Inoltre mi sorge qualche dubbio sul resto della vettura, il motore é originale o é stato sotituito?? E poi, se possibile, vista la mia grande ignoranza vorrei avere qualche informazione sula vettura, non so neanche distinguere un maggiolone da un maggiolino, tantomeno un 1302 da un 1303!! Grazie mille




IL CAMBIO AUTOMATICO NON E' DA INTENDERSI COME IL "CLASSICO" CAMBIO CON LE LEVA INSERIMENTO MARCE CHE SCORRE SOLO LONGITUDINALMENTE. IN QUESTO CASO SI TRATTA PIU' SPECIFICATAMENTE DI FRIZIONE AUTOMATICA CHE ENTRA IN FUNZIONE CON IL MOVIMENTO STESSO DELLA LEVA CAMBIO CHE VIENE UTILIZZATA NORMALMENTE.
DAI DATI CHE MI FORNISCE TUTTO CORRISPONDE ALLA CARTA DI CIRCOLAZIONE E PERTANTO IL SUO MAGGIOLONE 1302 HA IL MOTORE ORIGINALE AB DI CIRCA 1300CC CON DOPPIA ASPIRAZIONE. ABBIAMO AMPIAMENTE PARLATO SULLE DIFFERENZE FRA MAGGIOLINO E MAGGIOLONE NONCHE' FRA 1302 E 1303 (VEDI PAGINA HTTP://WWW.ECANTONE.COM/NUMERITELAIO.HTML OPPURE

MAGGIOLINO O MAGGIOLONE?
CARI AMICI SI FÀ PRESTO A DIRE MAGGIOLINO E MAGGIOLONE! IN REALTÀ ESISTE UNA FONDAMENTALE DIFFERENZA NEI DUE MODELLI. IMPARATE QUI IN 2 MOSSE COME RICONOSCERLI!
1. SE IL VOSTRO MAGGIOLINO PRESENTA ANTERIORMENTE LA FAMOSA SOSPENSIONE A BARRE DI TORSIONE E DOPPI BRACCETTI IDEATA DAL MITICO F.PORSCHE (VEDI FOTO SOPRA) VI TROVATE IN PRESENZA DI UN MAGGIOLINO AUTENTICUS. QUESTO SISTEMA DI ESTREMA ROBUSTEZZA NASCE CON L'AUTO ED E STATO MANTENUTO FINO AI NOSTRI GIORNI. (NEGLI ULTIMI ANNI SOLO NEI MODELLI PRODOTTI IN SUD AMERICA) IN QUESTO CASO IL MAGGIOLINO È DETTO A TELAIO PORTANTE
2. SE INVECE ANTERIORMENTE TROVATE IL SISTEMA MC.PHERSON INTRODOTTO NEL 1970 IL VOSTRO MAGGIOLINO È IN REALTA UN MAGGIOLONE ! QUESTA MODIFICA FU ATTUATA PER MIGLIORARE LE DOTI DI TENUTA DI STRADA DELL'AUTO E PROBABILMENTE ANCHE PER RISPARMIARE NELLA COSTRUZIONE DELL'AUTO. E' DIFFERENTE INOLTRE LA SCATOLA DELLO STERZO. IN QUESTO CASO IL MAGGIOLONE HA LA SCOCCA PORTANTE
BENE ORA SAPETE TUTTO, VOI DIRETE; ED ALLORA? NEL PRIMO CASO, POTRETE MODIFICARE E TRASFORMARE IL VS BEETLE COME VI PARE, UTILIZZARLO PER ATTRAVERSARE, NAVIGANDO LA MANICA O PER FARE IL GIRO DEL MONDO. NEL SECONDO CASO SEMPLICEMENTE, NON PROVATECI ! IL MAGGIOLONE È MENO ROBUSTO NON HA IL TELAIO PORTANTE E NON GALLEGGIA! VI SEMBRA POCO ?

INFATTI 1302 E' IL NUMERO DEL PROGETTO DATO DAI TECNICI VW AL DISEGNO DEL MAGGIOLONE CON IL PARABREZZA PIATTO MENTRE 1303 E' IL NUMERO DATO AL MAGGIOLOPNE CON IL PARABREZZA CURVO O "BOMBATO"


Le 2 leve che comandano il riscaldamento sono una per la parte destra dell'auto e una per la sinistra o una per il davanti e una per il dietro?



A FIANCO AL FRENO A MANO CI SONO DUE LEVE. UNA COMANDA L'APERTURA DEL RISCALDAMENTO CON DEI CAVETTI COLLEGATI ALLA TESTA DEI RISCALDATORI, L'ALTRA COMANDA IL PASSAGGIO SUPPLEMENTARE DELL'ARIA CALDA DAI CONDOTTI SOTTO AI SEDILI POSTERIORI PER I PIEDI DEI PASSEGGERI POSTERIORI.



ciao,mi chiamo enrico e sono proprietario di un furgone T2 de \'72. essendo alle prime armi e abbastanza digiuno di meccanica volevo iniziare a capirci qualcosa per poter metterci le mani senza fare troppi danni. vado con le domande principali ringraziando
anticipatamente per l\'aiuto:
innanzitutto il riscaldamento non funziona!! cosa devo andare a controllare?
-per sostituire le lampadine del cruscotto che operazioni devo fare?
-sotto il sedile del guidatore c\'è un serbatoio, è quello dell\'acqua per il vetro? se si qual\'è il comando per azionare gli spruzzini?
- il colore originale è beige, nel caso volessi farlo bicolor quale colore nella tonalità rosso/bordeaux si può utilizzare nella parte inferiore(mantenendo il beige nella parte superiore)?
per adesso direi che può bastare. in attesa di risposta e ringraziando vi porgo i più sentiti saluti




-PER IL RISCALDAMENTO DEVI CONTROLLARE I TUBI DI CARTA NEL VANO MOTORE, LA MARMITTA SE E' INSTALLATA BENE, SE GLI SCAMBIATORI SOTTO LE TESTATE SONO FUNZIONANTI E I CAVI DI COMANDO FUNZIONANO BENE.
-PER LE LAMPADINE DEVI SMONTARE IL CRUSCOTTINO DI PLASTICA DEGLI STRUMENTI RIMUOVENDO LE 4 VITI PERIMETRALI.
-SOTTO IL SEDILE DEL GUIDATORE C'E' IL SERBATOIETTO DEL LIQUIDO DEI FRENI.
L'ACQUA DEL LAVAVETRO SI TROVA DAVANTI AI PIEDI DEL PASSEGGERO. IL SERBATOIO VA GONFIATO CON L'APPOSITO
TUBETTO ATTACCATO VICINO AL TAPPO (2 BAR) E IL PUSANTE DI COMANDO E'AL CENTRO DEL COMANDO MOTORINO TERGICRISTALLI.
- I CODICI DELLA COLORAZIONE BIANCO ROSSO ORIGINALI SONO L90D BIANCO PASTELLO, L31H ROSSO CHIANTI
IL BEIGE L91D NON VENIVA FORNITO IN NESSUNA COLORAZIONE BICOLORE.



Vorrei cortesemente sapere se per montare delle lampadine allo iodio o allo xenon è necessario apportare qualche modifica (parabole fari, relè ecc..) o va bene l\'impianto di serie.
Vi ringrazio anticipatamente per il cortese servizio!




LE LAMPADE ALLO IODIO ATTACCO STANDARD POSSONO ESSRE INSTALLATE ANCHE SUI FANALI ORIGINALI.
SE SI DESIDERANO ALTRE LAMPADE PARTICOLARI, SI DEVE PASSARE ALLA PARABOLA NUOVA TIPO H4 CHE PERMETTE L'USO DI TUTTE LE LAMPADE MODERNE.
E'CONSIGLIABILE INSTALLARE IL RELE' PER NON AFFATICARE L'INTERRUTTORE DI COMANDO ORIGINALE. DOVRA'PERO'RIVOLGERSI AD UN ELETTRAUTO PER QUESTA MODIFICA DEL RELE'.



Vorrei sapere se la mia autovettura VW Maggiolino cilindrata 1192, immatricolata il 10/10/1975 deve essere obbligatoriamente dotata di cinture di sicurezza anteriori e posteriori. Inoltre, poiché è stata regolarmente revisionata il 02/02/1999, volevo sapre se la nuova revisione deve essere effettuata entro il 02/02/2001 o se s'intende entro il mese di febbraio dello stesso anno. Si ringrazia per l'attenzione.



TUTTI I MAGGIOLINI O MAGGIOLONI CHE HANNO LA PREDISPOSIZONE PER IL MONTAGGIO DELLE CINTURE DI SICUREZZA DEVONO AVERLE MONTATE. ANTERIORMENTE TUTTE, E POSTERIORMENTE QUELLE IMMATRICOLATE DAL 1976 (INCLUSO) IN POI. IL FATTO CHE SIA STATA REVISIONATA SENZA CHE LE CINTURE ANTERIORI SIANO STATE MONTATE E' STATO UN ERRORE DELL'ENTE PREPOSTO ALLA REVISIONE. PERTANTO, PRIMA DI TUTTO PER UNA QUESTIONE DI SICUREZZA PERSONALE E SECONDARIAMENTE PER UNA NORMA DI LEGGE DA RISPETTARE LE CINTURE ANTERIORI (OMOLOGATE) VANNO IMMEDIATAMENTE MONTATE E SEMPRE INDOSSATE.
LA REVISIONE DI UN VEICOLO VA EFFETTUATA ENTRO IL MESE ALLA SCADENZA DEI DUE ANNI, PERTANTO, IN QUESTO CASO, ENTRO LA FINE DEL FEBBRAIO DEL 2001.



salve, il mio maggiolone cabrio del 79 puzza di benzina quando è in salita.
ho appena fatto mettere a posto lo starter automatico, e mi hanno assicurato che non ci sono perdite, anche se proprio ieri ho notato la pompa della benzina (appena sostituita) leggermente sporca di benzina sulla calotta, come se il carburatore avesse perso.
ho ripulito il tutto ,e facendo qualche km ,non ho riscontrato altre perdite.
cosa mi consiglia?
ci sono meccanici specializzati nella mia zona? abito ad Ancona.
grazie




SALVE, L'ODORE DI BENZINA SE VA IN SALITA E' PROBABILMENTE DOVUTO AI TUBI DI SFIATO DEL SERBATOIO, CHE SONO INTORNO AL SERBATOIO.
DOVRA'CONTROLLARLI ED EVENTUALMENTE SOSTITUIRLI SE USURATI DAL TEMPO.
CONTROLLI ANCHE IL MANICOTTO IN GOMMA TRA RIEMPIMENTO BENZINA E SERBATOIO E LO STATO DELLA GUARNIZIONE TAPPO BENZINA.
SE IL CARBURATORE PERDE BENZINA DALLA PARTE BASSA, E' PROBABILE CHE DURANTE LA REVISIONE NON SIANO STATE RIFATTE LE BOCCOLE DELLA FARFALLA, E CHE PERDA DA LI. IN TAL CASO LE CONSIGLIO DI FARE UNA REVISIONE PIU' ACCURATA



Possiedo un T2 del 1971 pannel e quindi è immatricolato autocarro.
Nel suo interno ho messo un mobiletto con cucina a gas un letto un wc chimico ecc.. insomma ho fatto un camperino.
Tengo a precisare che non ho fatto nessuna modifica alla carrozzeria(non ho aperto nessuna finestra)e ho lasciato la separazione obbligatoria tra posto guida e vano posteriore(lo tolgo quando mi fermo).
Potrei avere dei problemi con Polizia ecc..?
Devo immatricolarlo come camper?
Si può?



NON E' CONSENTITO LA VARIAZIONE D'USO DI UN MEZZO SE NON SI OMOLOGA LA RELATIVA MODIFICA.
LE MODIFICHE DA OMOLOGARE VANNO EFFETTUATE DA CARROZZERIE OD OFFICINE AUTORIZZATE E SPECIALIZZATE CHE DOVRANNO DICHIARARE LA PERFETTA ESECUZIONE DEI LAVORI SECONDO LE NORME TECNICHE CONSENTITE.
TALI OPERAZIONI COSTANO ALLA FINE MOLTO DI PIU' DI UN MEZZO GIA' OMOLOGATO MAGARI ANCHE NUOVO.



Stò restaurando il mio maggiolone e volevo sapere quale autoradio d\'epoca montava originariamente la vettura in questione.
GRAZIE
N.B.:
Wolkswagen 13 D1
N° telaio 1332264218
Anno imm. 1972




Zeitraum: Radiotyp:
50ger Jahre:

- 9/52 Becker Monza für Brezel bis 9/52.
Ein sogenanntes Vertreterradio, das sowohl im Auto als auch zuhause bzw. im Hotel (von Vertretern eben) benutzt werden konnte. Dafür hat es drei Eingangsspannungsbereiche: 6V, 110-120V und 220-240V. Wer einen Export Brezel hatte bzw. eine Uhr, der konnte diese im Radio einbauen, ansonsten saß in der Mitte eine Blende. Als Werkseinbau gab es das natürlich nicht, aber die VW Händler haben es angeboten.

Danke an ML (Bugnet) für diese ausführliche Beschreibung.

56-57 Blaupunkt Hamburg
Porsche 356 / VW Käfer
59-60 Blaupunkt Köln
Porsche 356 / VW Käfer
Blaupunkt Wiesbaden
Porsche 356 / VW Käfer
60ger Jahre:

61-62 Blaupunkt Hamburg ATR & TR
Porsche 365 / VW Käfer
61-63 Blaupunkt Frankfurt Tr
Porsche 356 / VW Bus / VW Käfer
62-63 Blaupunkt Berlin
Porsche 356 / VW
64-66 Blaupunkt Frankfurt
Porsche 356 / VW
66-68 Blaupunkt Essen
Original VW Radio - Käfer / Bus / Karmann
66-67 Blaupunkt Frankfurt
Karmann Ghia
69-70 Blaupunkt Karlsruhe
Karmann Ghia
69-70 Blaupunkt Mannheim
VW Käfer
70ger Jahre:

frühe 70ger Jahre Blaupunkt Essen - MW, LW, SW, (FM)
VW Käfer / Karmann Ghia
Blaupunkt Essen - AM, FM
VW Käfer / Karmann Ghia
Blaupunkt Frankfurt
VW / Porsche 911
Blaupunkt Mannheim
VW Karmann
70-71 Blaupunkt Wolfsburg
VW Käfer / VW Bus
73-74 Blaupunkt Emden
VW Käfer / VW Bus

80ger Jahre:


81-82 Blaupunkt Braunschweig
VW Käfer Sondermodell "Silver Bug"


CURIOSANDO SU INTERNET ABBIAMO TROVATO QUESTA PAGINA WEB.

ABBIAMO ANCHE A DISPOSIZIONE IL MANUALE DELL' EPOCA CHE RIPORTA TRE TIPI DI RADIO.
QUALI :
1) WOLSBURG
2) EMDEN
3) HANNOVER
4) INGOLSTADT




Buon giorno , e complimenti per il servizio che offrite. Premetto che vivo in Indonesia, e che quindi non posso recarmi in officine dove ci sono tecnici preparati. Vorrei acquistare un VW 1303 , se ne trovano del 73/74..Quali sono i punti a cui devo prestare particolare attenzione per carrozzeria e motore ? Se aveste consigli da darmi ne sarei molto grato




UNA DELLE COSE DA GUARDARE IN UN 1303 E' IL CRUSCOTTO. SE NON HA CREPE NELLA PARTE SUPERIORE E' INDICE DI AUTO SEMPRE CUSTODITA AL CHIUSO O POCO USATA. POTRA' DARE UN OCCHIATA AGLI INTERNI, LO STATO DEI SEDILI E DEL RIVESTIMENTO DEL CIELO INTERNO, E L' INTEGRITÀ DEI FINDI SOTTO I SEDILI. CONTROLLI ANCHE EVENTUALE RUGGINE SOTTO I PASSARUOTA. PER IL MOTORE POTRA' CONTROLLARE LO STATO GENERALE DI IMBRATTAMENTO D' OLIO, E IL GIOCO DELLE BRONZINE DELL' ALBERO MOTORE SEMPLICEMENTE TIRANDO AVANTI E INDIETRO LA PULEGGIA INFERIORE DEL MOTORE. IL GIOCO SE CORRETTO SARA' APPENA APPENA PERCETTIBILE E INDICE DI BUONO STATO DEL MOTORE. L' IMPIANTO FRENANTE DEVE RISPONDERE SENZA "VUOTI" NELLA PRESSIONE DELLA POMPA E SENZA FAR "TIRARE" L'AVANTRENO DA UN LATO SOLO. LA FRIZIONE NON DEVE SLITTARE UN TRUCCO SPESSO USATO E' QUELLO DI TIRARE IL FRENO A MANO E RILASCIARE LA FRIZIONE LENTAMENTE SE IL MOTORE SI SPEGNE LA FRIZIONE E' OK. NEL CONTEMPO SI CONTROLLA COSI' ANCHE LA FUNZIONALITA' DEL FRENO DI STAZIONAMENTO.


buon giorno, stò acquistando un Maggiolino del 1964, completamente originale da sistemare in vari punti della carrozzeria, motore ok, sfogliando il giornale ruote classiche, ho notato una sostanziale differenza di quotazione sul modello maggiolino dell\'anno 1964, come faccio a capire il mio a quale quotazione è riferito? devo avere il numero di telaio? che differenze ci sono tra i due modelli?
Grazie per il Vostro prezioso servizio Daniele




E' SEMPRE BENE AVERE COME RIFERIMENTO UN NUMERO DI TELAIO ED UN NUMERO DI MOTORE, SEMPRE RILEVATI DAL MEZZO.
LE QUOTAZIONI DI RUOTECLASSICHE SONO UN PO EMPIRICHE E NON RISPECCHIANO I PREZZI CHE REALMENTE OFFRE IL MERCATO.
IN GENERE SONO PIU'BASSE DELLA MEDIA. VANNO PRESI PERTANTO COME RIFERIMENTO MA NON COME UN DATO CERTO.
LE QUOTAZIONI PER UN 1964 BERLINA, POSSONO AGGIRARSI SUI 2000 EURO PER MODELLI CHE NECESSITANO RESTAURO GENERALE ED ARRIVARE AI 7-9MILA PER I MODELLI IN ORDINE, CONSERVATI O RESTAURATI DI RECENTE. ACCESSORI COME IL TETTO APRIBILE POSSONO AUMENTARE LA VALUTAZIONE ANCHE DI UN MIGLIAIO DI EURO, CHE DIVENTANO ANCHE 2000 SE PARLIAMO DEI MODELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI CHE LO AVEVANO SCORREVOLE IN TELA.


sto valutando l`acqusto di 1 maggiolone cabrio del 74 che sembra in ottime condizioni. premetto che e` stato rifatto sicuramente a livello di carrozzeria cappott e interni penso dal penultimo proprietario visto che l`attuale dice di averla comprata cosi piu di 10 anni fa. il mio dubbio nasce dal fatto che il mezzo ha avuto 9 proprietari facendo una media ognuno l`ha tenuta poco,segno di qualche difetto? (il contachilometri segna 65000km)
il prezzo si aggira intorno ai 6500-7000 euro e` adeguato?
grazie mille




E' DIFFICILE VALUTARE UN AUTO SE NON LA ISPEZIONIAMO.
IL NUMERO CONSIDERATO ALTO DEI PROPRIETARI NON E' INDICE DI QUALCHE DIFETTO OSCURO, (HO VISTO CARTE DI CIRCOLAZIONE CON 14 PROPRIETARI).
OCCORRE VALUTARE TUTTI GLI ASPETTI DEI VARI COMPONENTI, QUALI IL TELAIO O CARROZZERIA, LA CAPOTE ED IL MOTORE, PER UN PREZZO RICHIESTO DI 7500 EURO L' AUTO DEVE ESSERE MOLTO VICINA ALLA PERFEZIONE E GLI ULTIMI INTERVENTI, PROVATI CON FATTURA, NON DEVONO RISALIRE A PIU' DI UN ANNO PRIMA.




un cordiale saluto volevo farvi una domanda a me anno regalato un maggiolino rosso tenuto discretamente bene ma senza targhe e anno limato il numero si telaio mi chiedevo se fosse possibile per vie legale o non legale rimetterlo su strada cordiali saluti



NON VOGLIAMO DARE CONSIGLI "ILLEGALI".
SE HA IL FOGLIO DI DEMOLIZIONE IN COPIA O ORIGINALE , O SE CONOSCE IL NUMERO DI TARGA PUO' PROCEDERE ALLA RIPUNZONATURA DEL NUMERO DI TELAIO AD ALLA REIMMATRICOLAZIONE DEL VEICOLO CON LA PROCEDURA OMOLOGAZIONE A.S.I. . LE CONSIGLIAMO RIVOLGERSI AD UN CLUB FEDERATO A.S.I. QUALE IL R.I.VW , registro_italiano_vw@libero.it.
CORDIALI SALUTI



Vorrei sapere quale è l\'amperaggio della batteria di un maggiolone 1300, perchè sotto ho una 45 Ampere ma mi sembra un pò piccola.
Inoltre vi volevo chiedere se per l\'omologazione A.S.I. posso montare delle gomme 165 R 15, (6.00 pollici) invece delle 155 R 15 (5.60 pollici), ovviamente sui cerchi originali.

Vi ringrazio anticipatamente del cortese servizio.




DIPENDE DALLA CILINDRATA DEL MOTORE. SE E' 1200 - 1300CC PUO' ANDARE BENE, CONSIGLIAMO UNA BATTERIA CON PIU' AMP SE 1600CC.
I PNEUMATICI 165 R 15 POSSONO SOSTITUIRE I 5.60 IN QUANTO OBSOLETI. NON OCCORRE AGGIORNARE LA CARTA DI CIRCOLAZIONE.
ciao mitico Cantone!!! Mi chiamo Marcello, ho 26 anni, ti scrivo da Quartu Sant'Elena in provincia di Cagliari.Nel 1998 acquistai il mio bellissimo "maggiolo"....appena lo vidi nonostante tutta la polvere che lo sovrastava me ne innamorai perdutamente...E' un cabrio del'76,di 1192cc di cilindrata, che veniva maltrattato da un anziana donna per trainare un carrello con su una barca...Ho giurato a me stesso che mai più gli avrei fatto passare pene simili...Lo tengo custodito gelosamente nel garage e a malincuore, viste le spese di assicurazione, posso utilizzarlo solo per pochi mesi all'anno.Volevo chiederti cosa significa la dicitura nel libretto di circolazone "volkswagen 15 D 11 cabriolet". Il n° di telaio é 1562156660 e se da questo si può risalire al colore originale...Inoltre vorrei ringraziarti per avemri inviato il catalogo...e se non é chiederti troppo vorrei sapere se hai anche i cataloghi in italiano... ciao e grazie per il sostegno che dai a tutti noi, orgogliosi di essere perennemente raffreddati ad aria... ciao marcello



GRAZIE PER I COMPLIMENTI. INANZITUTTO TI CONSIGLIO VOLER RIVEDERE SUBITO LA TUA ASSICURAZIONE E DI PRENDERE ACCORDI CON UN CLUB DI ZONA PER ASSICURARE L' AUTO COME VEICOLO D' EPOCA. (V. LA NOSTRA SEZIONE ASSICURAZIONI)

LA DICITURA "volkswagen 15 D 11 cabriolet\" INDICA CHE LA VETTURA E' UN CABRIOLET TIPO 1 (15) MONTA UN MOTORE TIPO "D" 1192 CC . NEL MERITO SI TRATTA DI UN 1303 (MAGGIOLONE = SOSPENSIONI ANTERIORI MCPHERSON) CON PARABREZZA "CURVO" ANNO 1976.
PER IL COLORE ORIGINALE DI QUESTA SPECIFICA AUTO OCCORRE SCRIVERE A:
Museo di Wolsfurg :
STIFTUNG AUTOMUSEUN VOLKSWAGEN
DIESEL STRASSE, 35
38436 WOLFSBURG (D)
FAX 0049/536152010
AL QUALE VANNO INVIATI CIRCA 10 EURO PER LA RISPOSTA.

PER IL CATALOGO IN ITALIANO POSSIAMO SOLO DIRE CHE TUTTI I NOSTRI SFORZI SONO DEDICATI ALLA VENDITA ON LINE http://ecomm.ecantone.com/home?lang=it E PER OGNI ESIGENZA BASTA INVIARCI UNA LISTA DI RICAMBI ALLA QUALE FAREMO SEGUITO CON UN PREVENTIVO SENZA ALCUN IMPEGNO DA PARTE DEL RICHIEDENTE.
A PRESTO.


ciao, sono un vs cliente nonche un vs estimatore quindi prima di tutto complimenti.Ho un maggiolone del 1979 e vorrei montare una radio fissa naturalmente costruita dal 1979 in avanti e volevo sapere se i modelli blaupunkt TURIN M 16 (solo radio) e PORTO 21 (radio piu\' cassette) sono di quegli anni od eventualmente della stassa marca quali modelli. vi ringrazio anticipatamente delle risposta riccardo



GRAZIE PER I COMPLIMENTI.
INNANZI TUTTO SE LA SUA VETTURA E' DEL 1979 ED E' CABRIO E' SICURAMENTE UN 1303 E NON UN 1302 COME DA LEI INDICATO.
DELLA BLAUPUNKT VENIVANO INSTALLATI I SEGUENTI MODELLI : ZVW902895 HAMBURG AM
ZVW902794 FRANKFURTH STEREO 4 BOTTONI AM/FM
ZVW902793 FRANKFURTH MONOLITIC 5 BOTTONI AM/FM
ZVW902994 FRANKFURTH 6 BOTTONI AM/FM
ZVW902798 CR2000D AM/FM STEREO CASSETTE-AUTOREV/DOLBY/MUTE
000035180B CR2000 AM/FM STEREO CASSETTE-AUTOREV
000035181B CR2001 AM/FM STEREO CASSETTE-AUTOREV/DOLBY/MUTE
000035182B CR4095 AM/FM STEREO CASSETTE CON REGISTR
000035183B CR8000 AM/FM STEREO 8 TRACCIE



Dopo varie informazioni non ho ancora capito che cifra devo spendere per il passaggio di proprietà di un maggiolino del \'69 che dovrei acquistare (e sistemare).
All\'ACI mi hanno detto cifre da 250 Euro a 300 Euro, nonostante mi sia informato presso due uffici ACI diversi, uno a Merate (MI) e l\'altro a Bologna. Mi hanno però detto che si dovrebbe spendere molto meno per il passaggio di proprietà di un\'auto con più di trent\'anni. Voi che avete a che fare con la compravendita di queste auto mi saprete dare sicuramente qualche informazione più sicura.
Ringrazio anticipatamente...
Complimenti per il servizio che offrite a favore di questi gioiellini raffreddati ad aria.
Cordiali Saluti
Matteo, Bologna.



PER LE VETTURE CON ETA' SUPERIORE AI 30 ANNI, TUTTE LE SPESE DI AGENZIA E TASSE VARIE RIMANGONO IDENTICHE A QUELLE DI UN AUTO NORMALE. LA TASSA PROVICINCIALE DI TRASCRIZIONE VIENE PORTATA AD EURO 51.65. IL CHE DIVENTA UN BEL RISPARMIO.



Salve,
ho appena acquistato da un amico un Maggiolino mod. Messico in buone condizioni (cilindrata 1200 cc).
Vorrei sapere maggiori informazioni tecniche su questo modello e a quale modello costruito in Germania può essere paragonato.
Se possibile, vorrei conoscere anche le eventuali sostanziali differenze (carrozzeria, motore, meccanica, interni, ecc.)che ci sono tra la mia auto costruita in Messico e quella costruita in Germania.
Vi ringrazio anticipatamente. Un saluto cordiale a tutti.



IL MAGGIOLINO MESSICO VIENE COSTRUITO APPUNTO IN MESSICO UTILIZZANDO UNA CATENA DI MONTAGGIO INVIATA DALLA GERMANIA A META' DEGLI ANNI 70. IL PRIMO MESSICO E' USCITO NEL 1979 ED E' MONTATO SU UNA CARROZZERIA DEL MAGGIOLINO CON CARATTERISTICHE RIGUARDANTI LA PRODUZIONE TEDESCA DAL 1965 AL 1971. HA UN MOTORE 1200CC SOSTITUITO RECENTEMENTE DAL 1600 CATALITICO.
LE MAGGIORI DIFFERENZE OLTRE AL LUNOTTO PIU' PICCOLO DEL TIPO TEDESCO RIGUARDANO I SEDILI CON APPOGGIATESTA E IL CRUSCOTTO IMBOTTITO.
NON ESISTE PERTANTO UN MEXICO COSTRUITO IN GERMANIA.



salve possiedo un bellissimo type2 del 70 da circa un anno e tuttavia solo da pochi mesi lo sto utilizzando per vari motivi, non ho percorso dunque moltissimi km ma io e la mia ragazza abbiamo intenzione di andare in portogallo con lui quest\'estate, cosa mi consigliate di controllare più a fondo? scusate la forse troppa genericità della richiesta ma troppe voci mi hanno dato consigli e vorrei il parere di specializzati. grazie ancora



CONSIGLIAMO DI EFFETTUARE UN TAGLIANDO CON IL CAMBIO DELL' OLIO RELATIVI FILTRI. IL CONTROLLO LIVELLI OIO CAMBIO E SERB FRENI, CONTROLLO DEL GIOCO DELLE PUNTERIE VALVOLE CON LA SOSTITUZIONE DELLE GUARNIZIONI COPERCHI TESTE. CONTROLLO DELL' USURA DEI VARI CAVI .E DELLE LAMPADINE. TENSIONE DELLA CINGHIA PULEGGIA, SOSITUZIONE DELLE LAME TERGI.
CONSIGLIAMO PORTARE DIETRO UN SET COMPLETO DI :
CINGHIA, PUNTINE, CONDENSATORE, CALOTTA SPINTEEROGENO E ROTORE, NONCHE' CAVO ACCELLERATORE, CAVO FRIZIONE.



Ciao,
premetto che non sono ancora una maggiolinista, ma sto (forse per diventarlo).
Ho trovato un maggiolino cabrio (nero tetto bianco) pare in buone condizioni, prezzo 7.500 EURO
Purtroppo io non ho alcuna conoscenza sulla materia (recupererò in futuro) e non vorrei prendere una brutta fregatura.
Quindi confido nella vostra pazienza per avere alcune risposte a questi quesiti.
Come posso verificare che sia veramente il prezzo giusto?
Cosa devo devo controllare ?
Cosa succede quando la benzina rossa non verrà più distribuita?
Posso metterci la marmitta catalitica.
Datemi una mano, domani sera ho l'appuntamento per la trattativa. Grazie, e scusate se vi ho subissato di domande.



LA VALUTAZIONE DI UN MAGGIOLINO O MAGGIOLONE CABRIO IN BUONE CONDIZIONI, DEGLI ANNI 70 PUO' OSCILLARE FRA I 6.000 E 9.000 EURO. COME PER TUTTE LE AUTO DIPENDE DALLE CONDIZIONI.

PRIMA DI TUTTO CONTROLLIAMO LA CORRISPONDENZA DELLA SIGLA MOTORE CON QUELLA RIPORTATA SUI DOCUMENTI DELL' AUTO.

CONSIGLIAMO DI SUDDIVIDERE L'AUTO IN SEZIONI DA SOTTOPORRE A ISPEZIONE:
CARROZZERIA - LATI ESTERNI, PIANALI INTERNI E COFANO ANTERIORE
TAPPEZZERIA ED INTERNI - CAPOTE, SELLERIA , PANNELLI E MOQUETTE
MECCANICA - MOTORE , SOSPENSIONE E RUOTE

CARROZZERIA :SI GUARDA LA MACCHINA E NOTIAMO SE CI SONO SGRAFFI , RUGGINE O PICCOLE BOTTE, LE GUARNIZIONI RASAVETRO DEVONO ESSERE INTEGRE ED I VETRI SCENDENTI DEVONO ESSERE IN LINEA L'UNO CON L'ALTRO, NEI PASSARUOTA NON CI DEVONO ESSERE PARTI ARRUGINITE O COPERTE CON ANTIROMBO COME NEI PIANALI INFERIORI. ENTRANDO NELL'ABITACOLO SI SOLLEVANO I TAPPETINI E SI GUARDA CHE NON CI SIA PRESENZA DI RUGGINE, IN SPECIAL MODO SOTTO IL SEDILE POSTERIORE NEL VANO BATTERIA . SI CONTROLLA POI IL VANO BAGAGLI SOLLEVANDO LA RUOTA DI SCORTA E CERCANDO EVENTUALI RIPARAZIONI CHE SONO SINTOMO DI INCIDENTI PRECEDENTI. RICORDARSI DI CONTROLLARE SE CI SONO I DUE CARTONI COPRI SERBATOIO E COPRIRUOTA DI SCORTA IN BUONE CONDIZIONI. CONTROLLARE IL SISTEMA TERGI CHE DEVE ESSERE INTEGRO E COLLEATO CON UNA VALVOLA DAL SERBATOIO ACQUA TERGI ALLA RUOTA DI SCORTA. UNA RIVERNICIATURA COMPLETA DI UN CABRIO CON EVENTUALI SOSTITUZIONI DI PARTI ARRUGGINITE COSTA FRA I 3,000 E 4,000 (INCLUSO I RICAMBI)



TAPPEZZERIA : SI CONTROLLA CHE I PANNELLI LATERALI SIANO IN ORDINE E NON "ONDULANTI" (SEGNO DI UMIDITA') LA SELLERIA NON DEVE PRESENTARE TAGLI O USURE E L'IMBOTTITURA DEVE ESSERE CONSISTENTE. SE LA TAPPEZZIERIA NON PRESENTA LE ELETTROSALDATURE MA LE CUCITURE VUOL DIRE CHE NON E' ORIGINALE. LA MOQUETTE ED I TAPPETINI SUL PIANALE DEVONO ESSERE IN ORDINE. IL COSTO DI UN INTERNO COMPLETO NUOVO COSTA EURO. 750/800 + LA MANO D'OPERA. ( EURO 300 )PASSIAMO ORA ALLA CAPOTE : CONTROLLARE I TRE COMPONENTI PRINCIPALI : TELO ESTERNO, IMBOTTITURA E CIELO INTERNO. ANCHE SE NE E' STATO APPENA SOSTUITO UNO DEI TRE DOBBIAMO SAPERE CHE PRESTO DOVREMO METTERCI LE MANI ANCORA PERCHE' TUTTI E TRE GLI ELEMENTI SONO COMPLEMENTARI UNO CON L'ALTRO, A MAGGIOR RAGIONE SE IL LUNOTTO POSTERIORE PRESENTA UNA GUARNIZIONE VECCHIA O "TIRATA" MALE SEGNO DI CEDIMENTO DEL TELAIO IN LEGNO DEL LUNOTTO. UNA SOSTITUZIONE COMPLETA DELLA CAPOTE COSTA TRA I 1.800 EURO E 2.200 EURO COMPRESO LA MANO'D'OPERA.

MECCANICA : SI CONTROLLA CHE LA SIGLA DEL MOTORE SIA LA STESSA RIPORTATA SUL LIBRETTO, CHE LA MARMITTA SIA IN ORDINE. SI AVVIA IL MOTORE E SE CALDO SI LASCIA AL MINIMO DEI GIRI PER VEDERE SE GIRA BENE. SI TIRA IL FRENO A MANO E SI LASCIA LA FRIZIONE CON LA PRIMA MARCIA INGRANATA. SE IL MOTORE SI SPENGE SUBITO E' SEGNO CHE LA FRIZIONE VA BENE. SI CONTROLLA IL VOLANTE CHE RUOTANDOLO DEVE FAR RUOTARE LE RUOTE SENZA ALCUN GIOCO. SI AVVIA L'AUTO E SI CONTROLLANO EVENTUALI RUMORI STRANI O VIBRAZIONI ALLO STERZO E CARROZZERIA. IN FASE DI STERZATURA IL VOLANTE DEVE ESSERE PRECISO SENZA NESSUN GIOCO E SENZA CORRREZIONI DI DIREZIONE.UNA VOLTA SCESI DALL'AUTO SI CONTROLLANO I QUATTRO ANGOLI DELL'AUTO PREMENDO SULLA CARROZZERIA E RILASCIANDO PER VEDERE SE GLI AMMORTIZZATORI HANNO UNA BUONA E CONTINUA ESCURSIONE. I CERCHI RUOTE NON DEVONO ESSERE AMMACCATI....GLI INTERVENTI DI MECCANICA SONO MOLTEPLICI E DAI COSTI PIU' DISPARATI, UN GRUPPO FRIZIONE COSTA SUI 200 EURO , UN MOTORE RIGENERATO SUI 1500 EURO ED UN CARBURATORE SUI 175. MANO D' OPERA ESCLUSA



Ciao ecantone, sono Daniele ed ho una gran confusione in testa, volevo dei chiarimenti sulle differenze tra maggiolino e maggiolone: quali sono i vantaggi e gli svantaggi, i pregi e i difetti dei due tipi di sospensione? (barre di torsione e mc person); e ancora, come mai il maggiolone è considerato meno robusto del maggiolino, ma pesa di più? Un'ultima cosa, mi è capitato di vedere a Praga, durante un viaggio, un maggiolone cabrio decisamente custom, posteriormente, sotto dei parafanghi + larghi montava delle gomme mostruose, senza esagerare saranno state delle 255/70 R15 con ofset smisuratamente in meno e anteriormente delle 205/60 R15, se volete vi mando una foto. Allora, forse, in alcuni paesi è possibile omologare modifiche tanto importanti.Anticipatamente ringrazio, ciao



SE VAI ALLA PAGINA http://www.ecantone.com/catalogo.html E CLICCHI SU "MAGGIOLINO O MAGGIOLONE?" TI SI APRE UNA FINESTRA CHE TI AGGIORNA MEGLIO SULLA DIFFERENZA FRA I DUE MODELLI. IL MAGGIOLONE CON LA SOSPENSIONE INDIPENDENTE MCPHERSON A RUOTE INDIPENDENTI TIENE MEGLIO LA STRADA. SONO ENTRAMBI DUE MODELLI MOLTO RESISTENTI.
E' POSSIBILE IN ALTRI PAESI OMOLOGARE DIVERSE MISURE DI PNEUMATICI O ACCESSORI PURCHE' SIANO OMOLOGATI. IN ITALIA PURTROPPO ANCORA NON POSSIAMO FARE QUESTO, SE NON A PROPRIO RISCHIO E PERICOLO.



Da cosa dipende il piuttosto fastidioso odore di gas di scarico che si avverte all'interno dell'abitacolo col riscaldamento acceso in particolar modo quando marciando in discesa si rilascia l'acceleratore? Preciso che il motore è nuovo e che ho provveduto a sostituire e fissare con delle facette il grosso tubo di plastica nel vano motore.



IL SISTEMA DI RISCALDAMENTO DEI NOSTRI MAGGIOLINI O MAGGIOLONI SI AVVALE DELLO STESSO APPARATO DI RAFFREDDAMENTO DEL MOTORE. L'ARIA ASPIRATA DALLA VENTOLA PASSA ATTRAVERSO I DUE TUBI DI CARTONE NERI NEI DUE RISCALDATORI LATERALI DELLE MARMITTE E DA QUI L'ARIA CALDA ENTRA NELL'ABITACOLO ATTRAVERSO ALTRI DUE TUBI CORRUGATI CHE COLLEGANO I RISCALDATORI ALLA CARROZZERIA E CHE SONO ACCESSIBILI DAL FONDO DELL'AUTO.
PERTANTO E' OPPORTUNO CONTROLLARE CHE TUTTE QUESTE PARTI DELL'AUTO SIANO IN ORDINE E BEN COLLEGATE. QUALORA LO FOSSERO ALLORA SI DEVE PROCEDERE CON LA SOSTITUZIONE DEI RISCALDATORI CHE POTREBBERO AVERE LE ALETTATURE INTERNE ROTTE E FANNO PASSARE I GAS DI SCARICO DIRETTAMENTE NELL'ABITACOLO.



Possiedo un maggiolino cabrio del 1970 acquistato in Germania del quale non ho i dati tecnici. Nella targhettina posta sul telaio ci sono i seguenti n° :
zundfolge 1-4-3-2-
motore: b 6439639
fahgest nr. 1503096202
typ :15
hizg typ 1/255a prtz s 43
Il mio meccanico di fiducia non riesce a comprendere la cilindrata del motore e il tipo del veicolo. Vorrei conoscerli. Grazie



OCCORRE AVERE UN ALTRA INFORMAZIONE PER CHIARIRE ANCHE IL TIPO DI VEICOLO, (SE MAGGIOLINO O MAGGIOLONE ) E CIOE' SE LE SOSPENZIONI ANTERIORI SONO NORMALI O MC PERSON.
MENTRE IL MOTORE INDICATO E' UN TIPO "B" E CIOE' 1600CC CON 35KW E 47CV, SINGOLA ASPIRAZIONE MONTATO SUL QUESTO TIPO DI VEICOLO TRA IL 08.69 ED IL 07.70 PERTANTO SOLO NELLA PRODUZIONE DELL'ANNO 1970.



Ciao Cantone, volevo sapere dalla nascita del Maggiolino quando e come sono stati prodotte le versioni "vetro piatto" e "vetro curvo", anche contemporaneamente? Dall'anno di immatricolazione si può capire se è vetro piatto o curvo? Esiste un Maggiolino vetro curvo con sospensioni indipendenti? E un Maggiolone con sospensioni McPerson vetro piatto? Ciao e mille grazie.



MAGGIOLINO E MAGGIOLONE ?
IL MAGGIOLINO HA LE SOSPENZIONI ANTERIORI CON LE BARRE DI TORSIONE. IL MAGGIOLONE HA LE SOSPENSIONI ANTERIORI INDIPENDENTI CON IL SISTEMA MCPERSON. QUESTA E' LA VERA DIFFERENZA.
UN' ALTRA DIFFERENZA SOSTANZIALE E' CHE NON ESISTE UN MAGGIOLINO CON IL PARABREZZA CURVO.
UNA TRUCCO E' SEGUIRE LA SEGUENTE TABELLA:
TIPO 1 MAGGIOLINO : COSTRUITO DAL 1946 FINO AGLI ULTIMI MESSICANI : SOSPENSIONE A BARRE E PARABREZZA PIATTO. AMMORTIZZATORI ANTERIORI SENZA MOLLE E RUOTA DI SCORTA NEL BAGAGLIO ANTERIORE IN POSIZIONE QUASI VERTICALE.
1302 (NUMERO DEL PROGETTO VW) : COSTRUITO TRA IL 1970 ED IL LUGLIO DEL 1972 . SOSPENSIONE ANTERIORE MCPERSON, PARABREZZA PIATTO E RUOTA DI SCORTA PARALLELA AL PIANO STRADALE .
1303 (NUMERO DEL PROGETTO VW) : COSTRUITO DALL'AGOSTO DEL 1972. SOSPENSIONE ANTERIORE MCPERSON, PARABREZZA CURVO E RUOTA DI SCORTA PARALLELA AL PIANO STRADALE .



Eccoci ad un noioso quesito burocratico...
Ho messo in salvo dal mio meccanico un pulmino camperizzato, senza targhe,probabilmente demolito, di origine svizzera ma molto "simpatico" del quale possiedo come unico documento un libretto di circolazione scaduto nel 2000 insomma sono innamorato come fare per poterlo immatricolare in italia o per mantenerlo in vita circolante???



CON LA CERTIFICAZIONE ASI E' POSSIBILE. OCCORRE DIMOSTRARE LA PROVENIENZA LECITA DEL MEZZO ED IN CASO DI PAESE EXTRACOMUNITARIO L' ESPLETAMENTO DELLA PRATICA DI SDOGANAMENTO.



Salve possiedo un maggiolino del '64 vorrei sapere dove andavano applicati gli adesici "bobina 6V" e "regolagio punterie" grazie



L'ADESIVO GIALLO , OVALE, 6 VOLTS, VA APPLICATO SULLA BOBINA NEL VERSO CHE SI POSSA LEGGERE CON LA STESSA BOBINA CAPOVOLTA. L'ADESIVO DELLA REGOLAZIONE VALVOLE VA MESSO SUL CONVOGLIATORE ARIA SULLA DESTRA DI CHI GUARDA.



Salve, mi chiamo Maurizio ed è la prima volta che vi scrivo..intanto inizio facendovi i complimenti per il vostro servizio che ritengo utilissimo soprattutto per chi per la prima volta si avvicina al fantastico mondo delle VW raffreddate ad aria. Andiamo a noi...non so se chiamarlo problema o fissazione!..posseggo una Maggiolino silver bug del 1981 quella mexico per intenderci..praticamente una volta che metto in moto...dal motore non sento quel classico,non saprei descriverlo, fischiettio..fruscio...come se ci fosse uno sciame d'api impazzite che picchiettano dentro un tubo di latta...in poche parole il sound classico del Maggiolino..ho pensato che questo possa essere dovuto ai tubi di scappamento, voi che ne dite o mi consigliate di fare per sentire quel sound che tanto caratterizza la Maggiolino? Anticipatamente Ringrazio!




RISPONDE GIUSEPPE "PEPPE" VISCONTI
RICORDO CHE SE NE E'GIA PARLATO IN QUESTA SEZIONE. COMUNQUE IL PROBLEMA SE DI PROBLEMA SI PUO'PARLARE, E' RELATIVO AL TIPO DI MARMITTA INSTALLATO.
LE ORIGINALI, ORA NON PIU' REPERIBILI FACILMENTE, ERANO PIU' "FISCHIETTANTI". QUELLE COMMERCIALI ANCHE DI QUALITA' ATTUALMENTE REPERIBILI, SONO UN PO DIVERSE INTERNAMENTE COME SISTEMA DI SILENZIAMENTO E IN GENERE HANNO UNA NOTA DI SCARICO LEGGERMENTE DIVERSA. SI PUO'COMUNQUE CAMBIARE LEGGERMENTE IL RUMORE DELLO SCARICO MONTANDO PIU'O MENO ESTERNAMENTE LE CANNUCCE CROMATE. MAGARI CON QUALCHE PROVA SI RIESCE A TIRARE FUORI IL CARATTERISTICO FISCHIO.


Salve, possiedo un TYPE2 westfalia del 1973 dotato di riscaldatore "webast" se così si scrive, che purtroppo non funziona. Il pulmino ha sul cruscotto una specie di timer che fa scattare un relè al riscaldatore che però non parte. Cosa dovrei controllare affinchè mi accorga di cosa non và?
Esiste un manuale sul quale potrei vedere le caratteristiche fondamentali del webast, le sue parti e il suo funzionamento? Grazie



RISPONDIAMO CON L'AIUTO DI G.VISCONTI.
QUALCOSA RELATIVA AL WEBASTO LA PUO'TROVARE ANCHE SU HTTP://WWW.WEBASTO.DE (OPPURE .COM , OPPURE .IT) DOVE SI PUO'ANCHE CONTATTARE LA DITTA PRODUTTRICE.
FORNIAMO ANCHE IL SITO DEI MANUALI DOVE PUO' CONSULTARE QUELLI RELATIVI AL RISCALDAMENTO (HEATER MANUALS)
HTTP://WWW.CONSERVATORY.COM/VW/MANUALS
HTTP://WWW.CONSERVATORY.COM/VW/MANUALS_NYX/
VOLKSWAGEN TYPE 2 MANUALS
THIS WEB SPACE EXISTS TO PROVIDE VW TYPE 2 OWNERS ACCESS TO DOCUMENTATION THAT IS NO LONGER IN PRINT
FUEL INJECTION MANUALS:
BOSCH L-JETRONIC
BOSCH L-JETRONIC WITH LAMBDA SENSOR
EFI-D AND EFI-L
HEATER MANUALS:
EBERSPÄCHER BA4
EBERSPÄCHER BN4
ESPAR BN4
OWNER'S MANUALS:
'78 VW TYPE 2
SAFARE CUSTOM CAMPER

POSSIAMO FORNIRE ASSISTENZA ALL'ACQUISTO ED ALLA SUCCESSIVA IMPORTAZIONE.



Vorrei sapere se il maggiolone avendo compiuto 30 anni è esente dal pagamento della tassa di circolazione.L'anno di immatricolazione è il 1972 e numero di telaio 1532012419 tipo AB ringraziandovi anticipatamente porgo distinti saluti.



AL COMPIMENTO DEL 30 ANNO (SOLARE ) UN MEZZO ISCRITTO ALL' ASI NON PAGA PIU' LA TASSA DI PROPRIETA' MA E' SOTTOPOSTO AL PAGAMENTO DI UN BOLLO DI CIRCOLAZIONE DI LIT. 50.000 ALL' ANNO.



Vetri
sono in possesso di un maggiolone del 72 cabrio, da quando anni fa ho sostituito la vecchia capote con una nuova entra acqua dal vetro posteriore fissato alla capote stessa, ho provato a mettere silicone ma non basta, a parer mio non è stato fissato bene, come posso fare? mi hanno detto di un telaio di legno che portebbe essersi rotto nella sostituzione. grazie ciao



RITENIAMO CHE ALL' EPOCA NON SIA STATO EFFETTUATO IL LAVORO CON CRITERIO. QUESTO PERCHE' L'INFILTRAZIONE SI E' VERIFICATA SUBITO.
E' VERO C'E' UN INSERTO IN LEGNO CHE DEVE ESSERE APPLICATO AL TELAIO IN FERRO.
QUESTO INSERTO IN LEGNO DOPO UN PO' DI ANNI TENDE A GONFIARSI, SPECIALMENTE QUELLI ORIGINALI COMPOSTI DI TRUCIOLATAO PRESSATO. QUELLI ATTUALI , DA NOI FATTI RIPRODURRE, VENGONO PREPARATI IN LEGNO MASSELLO "TRATTATO".
CONSIGLIAMO UN INTERVENTO RADICALE SULLA SUA CAPOTE, CON LA SOSTITUZIONE COMPLETA DEI COMPONENTI "MORBIDI", DELL'INSERTO IN LEGNO E DELLA GUARNIZIONE VETRO LUNOTTO.
LA PREGO RITENERE IL NOSTRO CONSIGLIO QUALE "SENSATO" IN QUANTO COMUNQUE LEI AFFRONTEREBBE UN PROBLEMA ORA, CHE SECONDO LA NOSTRA ESPERIENZA, SI RIPRESENTERA' SICURAMENTE FRA POCO TEMPO, E LE FACCIAMO RISPARMIARE COSI' PERDITA DI TEMPO E DI DENARO.
Salve, sto procedendo alla rimozione dal mio maggiolino Mexico di tutti gli interni, motore, ecc... voglio arrivare alla carrozeria nuda per poter rifargli bene la verniciatura. Ho dei grossi problemi nel togliere i vetri fissi,le cui guarnizioni sembrano incollate, sapete consigliarmi un metodo per rimuoverli senza danneggiare troppo le guarnizioni che sono abbastanza nuove? (ho tolto le modanature in plastica cromata senza problemi) Grazie infinite.



IL COSTO DEI VETRI E' CERTAMENTE SUPERIORE A QUELLE DELLE GUARNIZIONI. PERTANTO E' BENE NON RISCHIARE LA ROTTURA DEI VETRI SFORZANDO CON LE LAMELLE CHE USANO I CARROZZIERI PER ALZARE LE GUARNIZIONI. SI PUO' PROVARE SPRUZZANDO SULLE GUARNIZIONI DEL SILICONE SPRAY PER CERCARE DI AMMORBIDIRLE. MA POI BISOGNA TOGLIERLO ACCURATAMENTE PRIMA DELLA VERNICIATURA. LA SOLUZIONE PIU' LOGICA E' TAGLIARE LE GUARNIZIONI CON UN LAMA.



Buongiorno, vorrei cortesemente sapere come deve essere fissata la base metallica fornita di guarnizione di gomma che sostiene i vetri dei finestrini laterali allorche' si deve procedere alla sua sostituzione. Va incollata al vetro? E se si, va incollato tutto(vetro gomma e guida metallica)insieme?Che tipo di colla deve essere eventualmente adoperata?



NESSUNA COLLA, NESSUN TIPO DI GUARNIZIONE. NOI USIAMO NEL NORMALE SILICONE TRASPARENTE, MEGLIO ANCORA NERO, CHE METTIAMO NELLA GUIDA INFERIORE . POI INFILIAMO IL VETRO CHE RIMANE INCOLLATO.
MONTIAMO IL TUTTO DOPO IL TEMPO NECESSARIO AFFINCHE' IL SILICONE SI ASCIUGHI.



Ciao e complimenti per il vostro interessante e utile servizio. Sono da poco felice possessore di un maggiolone cabrio e stiamo ultimando le ultime operazioni di restauro. Abbiamo dei problemi con la capote che è stata da poco rifatta: durante la marcia c'è un consistente numero di spifferi e sibili. Abbiamo provato ad aumentare la chiusura della capote agendo sui ganci regolabili delle maniglie della capote e questo migliora sicuramente la situazione ma dall'altro lato crea problemi con la chiusura delle portiere in quanto i finestrini non riescono più a infilarsi sotto la guarnizione della capote stessa. Ho letto in una richiesta precedente che è possibile regolare inclinazione dei vetri, corsa ecc. smontando i pannelli delle portiere. Come è possibile rimuovere tali pannelli? E' possibile risolvere il problema della chiusura portiere solo agendo su tali regolazioni? Grazie per ogni eventuale prezioso consiglio.



EVIDENTEMENTE IL RESTAURO NON E' STATO ESEGUITO A REGOLA D'ARTE. E' STATO TUTTO IMPROVVISATO.
SE NON SONO STATE SOSTITUITE TUTTE LE GUARNIZIONI IL PROBLEMA PERSISTERA' ANCHE SE IN MISURA MINORE DOPO LA REGOLAZIONE DEI VETRI.
I PANNELLI SI RIMUOVONO CON ATTENZIONE FACENDO SCATTARE LE CLIPS CHE SONO PRESENTI AL DI SOTTO, PREVIO SMONTAGGIO DELLA LEVA INTERNA APERTURA SPORTELLO.



Ho comprato un maggiolino del 1979 ed ho scoperto che il lavavetri non funzionava.
Ho poi verificato che mancava la vaschetta dell'acqua nel vano anteriore. Cosa richiede installare il lavavetri?
Occorre una pompa elettrica? Le connessioni tra la vaschetta e lo spruzzatore corrono sopra o sotto la ruota di scorta? E' una cosa che si puo' fare anche senza esperienza od occorre rivolgersi ad una officina specializzata?



IL SISTEMA ORIGINALE TERGI-LAVAVETRO E' ALIMENTATO DALLA PRESSIONE DELLA RUOTA DI SCORTA CHE VIENE MANTENUTA A 3,5 ATM. LA VALVOLA DELLA RUOTA DI SCORTA VIENE COLLEGATA AL TAPPO DEL SERBATOIO TERGI.
TUTTO IL SISTEMA PERTANTO DEVE MANTENERE TALE PRESSIONE DI 3,5 ATM E PERTANTO TUTTE LE PARTI CHE LO COMPONGONO DEVONO ESSERE BEN COLLEGATE E FUNZIONANTI.
SE SI VUOLE MANTENERE L'ORIGINALITA' DELL'AUTO SI CONSIGLIA IL RIPRISTINO DEL SISTEMA ORIGINALE REINSTALLANDO IL SERBATOIO TERGI ( SI TROVA IN COMMERCIO PRESSO LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE) CHE VIENE FISSATO ALLA RUOTA DI SCORTA E FACENDO PASSARE IL COLLEGAMENTO SOPRA LA RUOTA DI SCORTA . TALE OPERAZIONE E' FACILMENTE ESEGUIBILE ANCHE DA UN PROFANO. POSSIAMO DARLE AIUTO VIA EMAIL.



Ho un problema: mi si è completamente bloccato il finestrino posteriore sinistro.



I VETRI POSTERIORI DI UN CABRIOLET SI MUOVONO "A COMPASSO" FACENDO PERNO SU UNA CERNIERA ANTERIORE FISSATA ALLA CARROZZERIA. IL MOVIMENTO VIENE DATO DALLA MACCHINETTA ALZAVETRO CHE E' COLLEGATA AL VETRO TRAMITE LA GUIDA INFERIORE CHE HA UNA PARTICOLARE SAGOMATURA. DOPO IL CONTROLLO E LA LUBRIFICAZIONE DEGLI INGRANAGGI DEL MECCANISMO. NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI , CON LA RUGGINE, SI USURA LA GUIDA E LA MACCHINETTA NON SVOLGE PIU' IL SUO LAVORO ORIGINARIO. SI CONSIGLIA IL CONTROLLO DELLA GUIDA ED LA SUA EVENTUALE SOSTITUZIONE.



Dopo vari lavori alla capote ,o dopo diverso tempo si rende necessario regolare la corsa o l'inclinazione dei vetri delle finestre del cabriolet.



PER REGISTRARE L'INCLINAZIONE DEI VETRI ANTERIORI RISPETTO ALLA LINEA DELLO SPORTELLO DA \ A I OPPURE DA / A I ESISTE UNA REGISTRAZIONE, CHE SI EFFETTUA CON DEI BULLONI NELLA PARTE BASSA DELLO SPORTELLO, IN CORRISPONDENZA DELL'INIZIO DELLE GUIDE. SI DEVE ALLENTARE IL DADO CON LA CHIAVE DA 13, E POI RUOTARE AVANTI E INDIETRO IL PERNO AIUTANDOSI CON UN CACCIAVITE. UNA SECONDA REGISTRAZIONE DI TROVA IN ALTO SUI LATI DEGLI SPORTELLI. I BULLONI SONO ACCESSIBILI RIMUOVENDO I TAPPI IN PLASTICA. CON QUESTE REGISTRAZIONI E'POSSIBILE ANCHE ALLINEARE L'ALTEZZA DELLO SPIGOLO DEL VETRO PER PORTARLA ALLO STESSO LIVELLO DEL POSTERIORE. LA SIMILE REGISTRAZIONE E'POSSIBILE ANCHE PER IL VETRO POSTERIORE A COMPASSO, MEDIANTE I DUE BULLONCINI CON CHIAVE DA 10 ACCESSIBILI RIMUOVENDO I SOLITI TAPPI IN PLASTICA. ALCUNE REGISTRAZIONI INTERVENGONO ANCHE SULLE ALTRE, E QUINDI DEVONO ESSERE FATTE INSIEME O RIREGOLATE.



E' possibile regolare anche la corsa dei vetri posteriori?Io ho controllato le guide e mi sembrano a posto,ma il vetro non sale fino in cima.



UNA VOLTA CONTROLLATO CHE LE GUIDE SONO IN ORDINE, E' OPPORTUNO REGISTRARE IL FINE CORSA CHE CONSENTE IL POSIZIONAMENTO DEI FINESTRINI AL MASSIMO DELLA LORO CORSA VERSO L'ALTO. IL REGISTRO CHE CONSISTE IN UN BULLONE CON CONTRODADO E' SUBITO ACCESSIBILE QUANDO SI RIMUOVE IL PANNELLO.



Ho un problema sull'impianto tergivetri del mio 1303 cabrio, il tubicino che porta l'acqua ai tergi ha una perdita in prossimità dell'abitacolo, come faccio a sostituirlo?
ringrazio anticipatamente..



OCCORRE SOSTITUIRE IL GRUPPO COMPLETO DELLE LEVA DEL TERGI, SMONTANDO E SFILANDO IL VOLANTE.





NON HAI TROVATO QUELLO CHE CERCAVI? CONTATTACI







(* campi obbligatori)